;
Home / Pubblicità & Bufale / Alpro Danone: il Comitato di controllo censura la pubblicità su Instagram. Non è riconoscibile

Alpro Danone: il Comitato di controllo censura la pubblicità su Instagram. Non è riconoscibile

Il Presidente del Comitato di controllo del Giurì di autodisciplina pubblicitaria ha censurato la pubblicità di diversi prodotti Alpro, diffusa attraverso un reel (*) del 18 giugno 2021 apparso sul social media Instagram dall’account @xxx. L’autorità ritiene che il contesto promozionale non sia identificabile dalle persone che si collegano. Il post mostra infatti una persona alle prese con diversi prodotti a marchio Alpro (di proprietà della Danone), con il chiaro intento di promuoverne l’immagine. Il riferimento che dovrebbe permettere ai lettori di capire che si tratta di una promozione, è un rimando alla pagina dell’azienda @alpro e l’hashtag #unAlpromodo. Secondo il Comitato di controllo questo semplice rimando non è sufficiente per fare capire al pubblico la natura pubblicitaria, scaturito da un accordo di tipo commerciale tra il presentatore che appare nelle immagini e la Alpro.

I riferimenti alla pagina dell’azienda e l’hashtag visibili nella pagina, sono modalità che non rientrano tra quelle previste dal Regolamento “Digital Chart”, sugli accorgimenti necessari per rendere facilmente riconoscibile i contenuti promozionali. Il principio della trasparenza nelle comunicazioni deve assicurare la distinzione non solo formale, ma anche sostanziale, tra messaggi pubblicitari e contenuti di altro genere, in modo che la promozione possa essere facilmente individuata, senza richiedere sforzi interpretativi.

(*) Tipologia di post pubblicato su Instagram

© Riproduzione riservata

Il Fatto Alimentare da 11 anni pubblica notizie su: prodotti, etichette, pubblicità ingannevoli, sicurezza alimentare... e dà ai lettori l'accesso completamente gratuito a tutti i contenuti. Sul sito non accettiamo pubblicità mascherate da articoli e selezioniamo le aziende inserzioniste. Per andare avanti con questa politica di trasparenza e mantenere la nostra indipendenza sostieni il sito. Dona ora!

Roberto La Pira

  Roberto La Pira

Roberto La Pira
Giornalista professionista, laurea in Scienze delle preparazioni alimentari

Guarda qui

bambina junk food

La pubblicità dei fast food continua a crescere negli USA. Soprattutto verso i bambini ispanici e afroamericani

Nonostante tutte le dichiarazioni di intenti e gli impegni verbali e scritti, le grandi catene …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *