;
Home / Pubblicità & Bufale / Integratori alimentari, censurato lo spot della Lattoferrina 200 Immuno

Integratori alimentari, censurato lo spot della Lattoferrina 200 Immuno

Lattoferrina integratore

Il Giurì dell’Istituto di autodisciplina pubblicitaria (Iap), con la pronuncia n. 18/2021 del 28/5/2021, ha censurato gli spot televisivi dell’integratore alimentare Lattoferrina 200 Immuno di PromoPharma Spa. Secondo lo Iap la pubblicità in questione, trasmessa nel mese di aprile 2021 dall’emittente La7, sarebbe ingannevole e in contrasto con le norme che regolano la comunicazione commerciale degli integratori alimentari e dei prodotti dietetici del Codice di autodisciplina pubblicitaria.

In particolare, il Comitato di controllo ha contestato il messaggio pubblicitario “…Te lo dico facile facile: pigliati Lattoferrina Promopharma: è come un’armatura che ti protegge dalle infezioni e dai batteri. Ti fa bene, ma è pure buono assai”. Secondo il Comitato, questo messaggio sarebbe contrario agli articoli 2 e 23bis in quanto attribuirebbe “al prodotto pubblicizzato effetti che trascendono la sua natura di integratore alimentare”, accreditando “un’azione di efficacia preventiva e di protezione da infezioni e batteri (un’armatura) che non risulta supportata da un’adeguata evidenza scientifica”, considerando anche che “il possibile ruolo della Lattoferrina in questo contesto è già stato valutato da Efsa, che ha rigettato proposte di claim riferite ad un possibile sostegno della funzione immunitaria, o delle difese dell’organismo, da sola o in combinazione con altri principi”.

PromoPharma si è opposta all’ingiunzione del Comitato di controllo e ha chiesto un intervento del Giurì. Secondo l’azienda, infatti, anche se Efsa non ha approvato nessun claim, una “copiosa letteratura scientifica (…) confermerebbe invece le proprietà immunomodulatorie della Lattoferrina”. Inoltre, secondo l’azienda il messaggio pubblicitario non sarebbe ingannevole perché “lo stesso non attribuirebbe al prodotto alcuna efficacia preventiva e terapeutica. In questo senso il messaggio, nella parte in cui afferma “è come un’armatura che ti protegge dalle infezioni e dai batteri”, si limiterebbe a comunicare ai consumatori che il prodotto ha la capacità di rafforzare – come un’armatura – il sistema immunitario degli umani.”

Il Giurì, tuttavia, ha dato ragione al Comitato di controllo ritenendo che il messaggio pubblicitario può essere interpretato dai consumatori, resi vulnerabili dal rischio Covid- 19, “come rivendicazione di un effetto protettivo e profilattico contro infezioni e batteri e dunque come rivendicazione di un effetto sulla salute.” In particolare, secondo il Giurì “la metafora pubblicitaria che equipara la Lattoferrina ad un’armatura contro infezioni e batteri si presta ad essere intesa come un’indicazione “sulla riduzione dei rischi di malattia”, che deve essere approvata da Efsa ed essere inserita negli elenchi comunitari dei claim approvati. Per queste ragioni, il Giurì ha dichiarato lo spot in questione in contrasto con gli articoli 2 e 23bis del Codice di autodisciplina e ne ha ordinato la cessazione.

  Sara Rossi

Sara Rossi
giornalista redazione Il Fatto Alimentare

Guarda qui

bambina junk food

La pubblicità dei fast food continua a crescere negli USA. Soprattutto verso i bambini ispanici e afroamericani

Nonostante tutte le dichiarazioni di intenti e gli impegni verbali e scritti, le grandi catene …

25 Commenti

  1. Avatar

    Ricordo che tantissimi anni fa la mio padre, medico specialista in dermatologia mi portò in casa una minuscola gattina di qualche mese, una trovatella, che tutta la famiglia adotto e accolse con molta felicità.. Era la nostra prima gattina… Avendola trovata lui, ci teneva particolarmente che stesse sempre bene. Ho sempre ascoltato con molta attenzione e curiosità i suggerimenti che mio padre mi donava,da lui non potevo che imparare nonostante la gattina avesse un suo veterinario naturalmente . La gattina aveva appena compiuto il secondo mese e sotto il mento si formò un escrescenza. Cosicché la portai immediatamente dal veterinario che mi disse di fargli prendere per bocca alcune gocce di cortisone per sfiammare la parte. Quando ritornai a casa arrivò subito la lezione da parte di mio padre che mi disse. Se tu dai ad una gattina così piccola, di appena 2 mesi il cortisone per qualche settimana per sfiammare una semplice escrescenza sotto il mento gli distruggi già da adesso il suo sistema immunitario, che per la gattina, ma anche per tutti gli esseri umani e fondamentale. Mi disse di trattarla localmente con una tintura,semplicemente un po’ di betadine. Così feci e dopo 2 giorni spari l escrescenza sotto il mento … Morale della storia??? Credo che ogni essere vivente debba proteggere il suo sistema immunitario più di ogni altra cosa. Se lo si distrugge il corpo saprà difendersi sempre meno dalle avversità di incontrare virus e batteri.. Con questo caldo asfissiate in Puglia, la mattina mi capita spesso di iniziare la colazione con un frullato o di sostituirlo addirittura al pranzo Oggi ad esempio ho frullato ananas fresco , mirtilli alcune nocciole e un po’ di acqua fredda Ho bevuto una bomba energetica che mi ha donato immediatamente benessere e vitalità meglio di qualsiasi altro integratore.,nei confronti dei quali però non sono contraria… Ogni tanto, sopratutto con l arrivo dell inverno li ho utilizzati anche io per innalzare le difese immunitarie e vi assicuro che hanno funzionato alla grande… Non ho mai utilizzato l integratore dell articolo in questione quindi non posso dire nulla a tale proposito, oltretutto preferisco quelli un po’ più naturali…

    • Avatar

      Condivido pienamente quello che hai riportato…

      E purtroppo tutto ciò che fa bene alla nostra salute, viene censurato… E screditato da articoli come questo.

      Hanno paura che la gente impari a vivere bene? E a curarsi con integratori che portano via il profitto alle case farmaceutiche?

      La lattoferrina viene utilizzata anche dal professore Di Bella! In alcuni ospedali è stata utilizzata per curare il covid.. ma ovviamente ne hanno parlato solo mezza volta, dopo di che è stata subito fatta sparire.

      Non sia mai che qualcosa intralci la propaganda che c’è in atto…

  2. Avatar

    Ma che vuol dire naturale? La lattoferrina non sarebbe naturale? È contenuta nel latte materno…

    Ananas mirtilli e mandorle… bomba energetica? Qui siamo alla follia pura.

    A parte questo, sono sempre stato sconcertato dalla superficialità della pubblicità in questione… e dalla volgarità del dialetto impiegato. Per di più sfruttando anche l’onda del COVID. Sembrava davvero di stare al mercato. Io li avrei multati.
    Ma è normale che lo facciano. Dal momento che le persone non sono ben informate, credo a cose strane… quindi evidentemente possono permettersi queste pubblicità “basse”.

    • Avatar

      Si Signor Stefano, quel frullato mi da una carica vitale e immediata sopratutto perché aggiungo un po’ di acqua fredda…. Tenga conto che qui nel sud da diversi mesi stiamo combattendo con altissime temperature che si stanno protrae do oltre un certo limite e a cui neanche noi siamo abituati.. Follia pura??? Può essere, ha accompagnato sempre buona parte della mia vita e l ha resa unica.. 🙂

  3. Avatar

    La prima impressione che mi viene leggendo la censura dell’ IAP è la seguente:
    CHE NESSUNO SI AZZARDI A METTERSI TRA IL COVID E I VACCINI, CHE SONO LA CURA D’ELEZIONE ( CHUNQUE SIA IL MANDANTE )
    Perchè affermo questo? non essendo sostenitore dell’efficacia degli integratori e seguendo assiduamente le controversie sul loro effetto mi verrebbe da dire che lo IAP dovrebbe censurarli quasi tutti e non solo pochi eletti con tempistiche opache.

    Comunque la lattoferrina “umana” ha molteplici effetti dimostrati da decine di studi, ovviamente a EFSA non bastano ma di questo ente pagato con i nostri soldi si è parlato e si parlerà ancora in termini controversi e opachi…..
    Rende il ferro più disponibile al corpo, è in grado di stimolare l’immunità innata, partecipa direttamente ai meccanismi di difesa contro batteri-funghi-virus, promuove il benessere del microbiota intestinale aiutando a mantenere l’omeostasi.
    Quindi viva il latte materno, a dispetto dei pediatri nostrani, perchè il problema di questo enzima è l’estrema delicatezza e se non è in conformazione nativa tridimensionale si degrada ed è inutile agli scopi. Che io sappia c’è una azienda, ma sicuramente anche altre, che ha brevettato un sistema di estrazione neutrale dal latte BOVINO, boh sarà vero, io non ci scommetterei molto ma non importa a nessuno, la mia obiezione principale sta più sul fatto che una sostanza che protegge il vitello sia altrettanto utile al lattante umano, forse qualcuno ci studierà prima o poi. Senza fretta tanto non è a carico del SSN.

  4. Avatar

    Buonasera Sonia, sicuramente io e lei viaggiamo sulla stessa l”unghezza d onda..”. 🙂

  5. Avatar

    Il pronunciamento dello IAP a me fa intendere alcuni concetti che in altra forma cercherò di dire……
    La lattoferrina presente nei fluidi umani, in particolare nel latte materno, ha effetti DIMOSTRATI da decine di studi nello sviluppo delle protezioni immunitarie dei lattanti, protezioni contro batteri e virus con buona pace di EFSA che non si capisce da che parte sta, nel campo della salute naturale.
    Che non abbia effetti nel contrasto del Covid è ancora da dimostrare ammesso che qualcuno sia curioso invece di perseguire altre vie già ferrate ma invasive e dagli effetti altrettanto incerti nel medio lungo periodo.
    Che poi l’integratore sia efficace nel caso non è dato sapere, ma è molto difficile perchè la lattoferrina è un enzima di estrema delicatezza nella sua forma tridimensionale e degrada in un niente, quindi qualsiasi lavorazione sarà problematica.
    La lattoferrina bovina è quella che più assomiglia alla forma umana, somigliante ma non uguale e quindi fornisce altri dubbi sulla sua efficacia.
    Una ditta, ma penso anche altre, ha brevettato un sistema di estrazione gentile e neutrale ma quand’anche fosse la lattoferrina bovina protegge i vitelli, ma svolge efficacemente il suo compito anche sui neonati umani? Questo pronunciamento IAP dice di no ( il principio è : non sappiamo bene quindi meglio sconsigliare…..). Un’altra cosa che gli esperti non sanno, tra le tante.

  6. Avatar

    La lattoferrina e’ attiva nella forma liposomiale cioè protetta in una fase grassa come d’altronde esiste nel latte materno particolarmente grasso.
    Inutile dare lattoferrina talquale si degrada subito in acqua e nello stomaco. Una unica azienda produce il liofilizzato liposomiale di apolattoferrina , la forma 5 volte più attiva della lattoferrina stessa.
    Bene eliminare pubblicità ingannevoli .

  7. Avatar

    A parte le pubblicità ingannevoli, comunque si cerca purtroppo di screditare gli integratori, specialmente quelli che sono veramente efficaci, altrimenti si rischia di ammalarsi poco, e far perdere fatturato alle case farmaceutiche che aspirano a creare malati cronici.
    Purtroppo ultimamente anche il fatto alimentare che dovrebbe essere libero e indipendente, pubblica degli articoli che mettono in dubbio la sua onestà.

    • Avatar

      L’HO presa in capsule ordinata dal mio omeopata come terapia preventiva. Funziona eccome. Del resto e’ su tutti i banche delle farmacie e costa cara.
      Se fa bene vale la pena. Una buona difesa dai virus.

    • Avatar

      @Mary
      “ordinata dal mio omeopata come terapia preventiva”
      Uno che vive vendendo cure a base di acqua e zucchero certamente è affidabilissimo.

      “Funziona eccome”
      “Una buona difesa dai virus”
      Lo dici per il fatto che non ti sei presa il covid? Ma guarda che al mondo altri 7 miliardi e mezzo di persone non lo hanno preso, e al 99% non sanno neppure che esiste la Lattoferrina.

      “costa cara. Se fa bene vale la pena. ”
      Anche l’eroina costa cara, ma proprio bene bene non fa.

      E niente, temo proprio che abbia ragione Mauro che si dispera sull’incapacità diffusa di confrontarsi con la realtà che ci circonda e di comprendere testi anche semplici.

    • Avatar

      pensa, gente che si fa curare dall’omeopata e crede che qualsiasi sua affermazione abbia senso. La confusione generata dagli stregoni moderni DEVE essere calmierata da organi scientifici. Preoccupante.

  8. Avatar

    Rilevo con un certo sgomento un forte livello di incomprensione del testo, che si evince dalla gran parte dei commenti che leggo sopra, che spaziano dalla difesa del “naturale”, ai claim novax, ai deliri sui poteri forti che manipolano i giornali, alla citazione di “scienziati” che hanno venduto rimedi inefficaci, alla semplice voglia di protagonismo, agli annedoti di vita completamente avulsi dalla sostanza dell’articolo… forse appartengo a una generazione in via di estinzione alla quale a scuola veniva insegnato a fare il “riassunto”, ossia a comprendere ed estrapolare dal testo il nòcciolo della questione senza farsi distrarre dai riempimenti narrativi.

    E quel che è peggio, oltre tutto , è che il “riassunto” La Pira lo ha messo ben visibile a chiusura dell’articolo, che a quanto pare nessuno ha letto sino in fondo, lo riporto qui sotto per comodità (maiuscolo mio):

    “la METAFORA PUBBLICITARIA che equipara la Lattoferrina ad UN’ARMATURA CONTRO INFEZIONI E BATTERI si presta ad ESSERE INTESA come un’indicazione “SULLA RIDUZIONE DEI RISCHI DI MALATTIA”, che deve essere APPROVATA da Efsa ed essere inserita negli elenchi COMUNITARI dei claim approvati.”

    In altri termini, il Giurì dello IAP (l’Istituto di Autodisciplina Pubblicitaria) ***NON*** ha detto che la Lattoferrina non è efficace, ***NON*** ha detto che non serve a innalzare le difese immunitarie, ***NON*** ha detto che non fa bene alla salute, ***NON*** ha assolutamente accennato al covid, ***NON*** ha minimamente parlato di vaccini, ***NON*** ha detto che non ha effetti protettivi, basta rileggere cosa c’è scritto nell’articolo!

    Dice semplicemente che definire il prodotto una “ARMATURA” verrà interpretato dai consumatori non preparati, e i commenti sopra lo confermano, come la garanzia della protezione contro batteri e virus, e che quindi l’uso di quell’integratore può sostiture medicinali e vaccini, e siccome questo non è stato accertato da EFSA, come prescritto dalle leggi italiane ed europee, QUELLA FRASE E’ INGANNEVOLE E DEV’ESSERE CANCELLATA dalla pubblicità. La frase, non l’intera pubblicità, non la Lattoferina, non gli integratori (anche se sono tutti indiscriminatamente inutili in assenza di carenze accertate), e neppure tutti i placebo che potete acquistare a caro prezzo in farmacia, in parafarmacia, al super, e tranquillamente sul web, sono soldi vostri.

    • Avatar

      Alla faccia del… Riassuntooooooo…!!!!! Ogni commento che ogni lettore ritiene di postare su articoli diversi, forse può ritenersi opinabile, ma sicuramente è da rispettare . Come sarebbe” noioso e grigio ” uun mondo tutto uguale, dai pensieri stereotipati i… Il pianeta è bello proprio perché è vario e da ciascun commento ognuno dovrebbe apprendere nozioni e informazioni nuove. E ilsaper leggere, ascoltare e confrontarsi che fa la differenza sulla crescita di ogni individuo.. Quindi ben vengano i comment e le esperienze i di ciascun lettore…

    • Avatar

      non vedo perchè un commento vada rispettato a prescindere. Se come dimostrato qui sopra sono commenti privi di connessione con la realtà, o, in egual maniera, di persone che si curano con l’omeopatia, non vedo perchè non affermare che sono commenti ignoranti e insensati.

    • Avatar

      @Gina
      “Ogni commento che ogni lettore ritiene di postare su articoli diversi (…) sicuramente è da rispettare”
      “E ilsaper leggere, ascoltare e confrontarsi che fa la differenza sulla crescita di ogni individuo”

      Un commento, favorevole o contrario, se è coerente col testo è un arricchimento, se non riguarda il contenuto del testo è inutile e sconfortante, qui l’argomento è una frase pubblicitaria ingannevole, ma nei commenti salta fuori di tutto, rileggi sopra, si va dai novax ai seguaci di Di Bella ai difensori del “naturale” agli omeopati… ci manca solo un “e i Marò?”, altro che crescita.

  9. Avatar

    https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/11675140/
    Antiviral activities of lactoferrin
    B W van der Strate 1 , L Beljaars, G Molema, M C Harmsen, D K Meijer
    ——-lactoferrin displays antiviral activity against both DNA- and RNA-viruses, including rotavirus, respiratory syncytial virus, herpes viruses and HIV. The antiviral effect of LF lies in the early phase of infection. Lactoferrin prevents entry of virus in the host cell, either by blocking cellular receptors, or by direct binding to the virus particles. ————-

    Oltre ovviamente a qualche altra decina di studi sull’argomento, giusto per difendere la forza delle sostanze naturali ingiustamente additate come bufale come nel caso delle vitamine C e D., sostanze di cui le persone sarebbero dotate in quantità utile se……..

    Questa quantità di sapere condiviso avrebbe dovuto suggerire maggiori ricerche nel campo visto che i virus, questi sconosciuti ( questo attuale poi che non si sa da dove viene lasciando alla geopolitica il comando della ricerca pelosa ) ci stanno creando problemi su problemi.
    Qualcuno ha definito il covid una sindemia, lasciando intendere che la razza umana così come è governata non riesce a fare a meno di sostanze e stili di vita che indeboliscono, i segnali sono innegabili, e proprio le persone indebolite sono la stragrande maggioranza delle vittime morte e/o vive a stento.
    Come conseguenza del main stream non si fa tutto quello che sarebbe necessario per chiudere il rubinetto dei veleni, al massimo si cerca di ridurle di zerovirgola, ma si ricercano nella bisaccia del creatore ( chiunque esso sia ) risorse artificiali o naturali modificate senza conoscerne veramente tutte le implicazioni e conseguenze, nessuno si offenda di questo, in base al principio ben esposto dalla signora Gina non è sacrilegio esprimere dubbi, idee contrarie e mettere in luce le contraddizioni delle soluzioni scientifiche.
    Perchè il pericolo non è la biodiversità di pensiero ma il fideismo sfrenato, l’ottuso ottimismo, il trascurare i lati oscuri dei problemi, le contraddizioni evidenti, gli effetti collaterali nascosti nella minimizzazione, per non turbare gli innocenti trattandoli da ignoranti manipolabili, da convincere con un gelato, una tirata di canna-bis o cartucce da sparare al poligono……..

    Non c’è mai stata nella storia tanta conoscenza, tanta informazione e comunicazione di idee e pareri però questo secondo voi ha portato maggiore giustizia sociale o maggiore libertà?
    Ha reso il mondo più vivibile? Ma insomma guardatevi intorno, davvero non notate il peggioramento delle condizioni generali umane e naturali? Pensate che sia colpa sempre di qualcosa di altro indipendente da come vengono gestite le risorse mondiali? e chi dirige in ultima analisi le sorti del sistema? non certo un sparuta minoranza di contrari!
    Se ci accontentiamo di poter essere consumatori di beni materiali spesso inutili o peggio dannosi, di usare beni materiali utili ma in maniera scriteriata e irresponsabile, se la salute e i contatti umani sono indispensabilmente tanto condizionati, se aspiriamo alla libertà di fare una gita di venti minuti nello spazio o di andare in bagno in monopattino allora va bene così, buon proseguimento ma mi dissocio e lo affermo fortemente.
    Niente altro da dire, grazie.

    • Avatar

      Gianni, vedo che ancora una volta non hai letto né l’articolo né le spiegazioni date con tanta chiarezza da altri, e ti sei lanciato a testa bassa nella difesa della Lattoferrina… CHE ***NON*** E’ OGGETTO DI ALCUNA CRITICA NELL’ARTICOLO CHE CREDI DI STARE COMMENTANDO.

      Come detto da molti, e ripetuto in modo talmente chiaro che se ti fossi preoccupato di leggere invece di precipitarti a cercare inutili link con cui ammorbarci ti saresti risparniato l’ennesima fatica e figuraccia.

      Perché, e spero che stavolta tu legga almeno queste quattro righe prima di commentare, la questione NON è la Lattoferrina, gli integratori, l’omeopatia, la magia, i vegani o i Marò, ma è la ***PUBBLICITA’ INGANNEVOLE***.

      Ora, se vuoi difendere la pubblicità che furbescamente cerca di indurre in errore i consumatori sei certamente libero di farlo, ma perlomeno usaci la cortesia di restare in argomento e non divagare inutilmente come al solito.

  10. Avatar

    Signor Andrea ,mi permetta di dissentire .
    Lo ripeto nuovamente : i commenti e le opinioni diversificate dei lettori del “Fatto Alimentare “, vanno rispettate comunque, a prescindere dal fatto che possano essere opinabili e argomentabili.
    Punto primo : non siamo in dittatura,punto secondo :nella vita esiste una” libera scelta” su come vivere ,su come curarci ,ma anche su come morire.(Sempre che qualcuno non abbia quantomeno timore ad affrontare questo tema).Non e’ il mio caso.
    In ogni modo un commento che non piace per il suo contenuto puo’ essere controbattuto con un atteggiamento e un dialogo rispettoso .
    Altrimenti qualsiasi persona ,compresa la sottoscritta o qualcun altra persona , potrebbe rivolgersi verso di lei affermando che da come risponde porta addosso il marchio della stupidita’.Le sembra che le sto portando rispetto?Sicuramente nooooooooo .
    Ma se al contrario le rispondo che secondo il mio punto di vista il dialogo e’ il sapersi rapportare e confrontarsi con opinioni e pensieri differenti , forse riusciro’ ad aprire la sua mente alla riflessione ,senza mettermi in contrasto con lei. E’ trattando gli altri con dignita’ che si guadagna il rispetto per se stesso.
    Ogni donna e ogni uomo dovrebbe vivere libero , avere sempre rispetto per se stesso e possibilmente(e rimarco possibilmente) verso chi non e’ daccordo con le nostre opinioni.
    ” Il rispetto e’ la forza dei forti”
    Grazie mille ,mi auguro di essere stata chiara .

    • Avatar

      Gina
      “i commenti e le opinioni diversificate dei lettori del “Fatto Alimentare “, vanno rispettate comunque, a prescindere dal fatto che possano essere opinabili e argomentabili.”

      Ancora? Ma allora a te come a Gianni proprio sfugge il nòcciolo del problema, l’hanno già spiegato in cento, i commenti criticati ********ERANO FUORI ARGOMENTO******, qui si parla di PUBBLICITA’ INGANNEVOLE e non delle cento altre cose che avete tirato fuori e che non sono oggetto dell’articolo, che è già chiarissimo sin dal titolo,”Integratori alimentari, CENSURATO LO SPOT della Lattoferrina”.

      Opinabile o argomentabile o discutibile può essere un commento pro o contro la PUBBLICITA’ INGANNEVOLE, o magari la pubblicità in generale, invece parlare dell’efficacia degli integratori (di cui non si sta parlando) o dell’omeopatia (di cui non si sta parlando) o dei rimedi naturali (di cui non si sta parlando) non c’entra nulla, è come se uno parlasse di Formula 1 leggendo un articolo sulla pallacanestro, vuol solo dire che non ha capito l’argomento.

  11. Avatar

    Abbiate pazienza e cercate di capire che è difficile spiegarsi bene e fino in fondo, le mie critiche sono fatte sempre cercando di guardare più in profondità e con una visuale un pò più ampia senza rotaie costrittive, almeno questa è la mia intenzione, e se qualcuno può ricordare quello che ho sempre scritto sa che non sono un sostenitore degli integratori e della pubblicità e non ho ancora la demenza senile, spero.

    Per tranquillizzare i miei critici alla fine, giunti al punto cruciale (quasi) tutti noi, me compreso, volenti o nolenti abbracciamo e baciamo il serpente ( del caduceo ), almeno sia chiaro questo punto fermo……
    Però ho la “legittima” pretesa di affermare che nel campo della medicina, come in altri campi fondamentali come si può evincere da diversi articoli su questo stesso portale, si prendono decisioni , non so come dirlo educatamente, semplicistiche, contradditorie e per me censurabili in mezzo ad altre giuste e sacrosante che però vengono indebolite o rese inefficaci.
    Affermo quindi per concludere che, per me, alcuni interessi non chiari e assai poco etici passano sopra ad altri più meritevoli e rifiuto di accodarmi ai fanatici delle cure generalizzate come se i pazienti fosse tutti fatti con lo stesso stampino, essendo convinto che i corpi umani ,se fossero meno maltrattati dai nostri stessi stili di vita e dagli insani onnipervasivi interessi che ci circondano, avrebbero delle formidabili difese NATURALI, di cui sentiamo molto la mancanza.
    Anche grazie alle conoscenze che abbiamo, non è mai stata la ricerca il mio nemico ma lo sono le applicazioni parziali e frettolose, quindi fondamentalmente inesatte e smaccatamente commerciali con cui queste conoscenze toccano terra, sono sicuro che con i corretti principi si potrebbe fare molto di meglio. Si tengano infatti sempre a mente i molti effetti collaterali più o meno ignoti che nulla hanno a che vedere con la salute e con la missione della Medicina orientata alla salute.
    Buongiorno a tutti.

  12. Avatar

    Buongiorno Sign.Maria/o….
    Mi sto ponendo una domandina : ma non poteva scrivere un solo commento per me e il gentile Signor Gianni, visto che in entrambi i casi, ha ripetuto le medesime ideozie?
    Sicuramente e’ sprovvista della capacita’ di sintesi per un bel riassuntinooooooo
    Si rilassi un po’, suvviaaaaa , :-)non stiamo mica facendo un compito di classe o un esame universitario ,altrimenti l’approccio nello scrivere sarebbe stato diverso ,lineare e strategico.
    Stiamo semplicemente commentando un articolo e io e il Signor Gianni lo facciamo come caspita ci pare ..
    I” temini di classe “,dove rimanere in tema , li lasciamo ai bambini ,altrimenti si risulterebbe troppo noiosetti ..
    Guardi che arrabbiarsi fa male alla pressione sanguigna ,quindi provi a rilassarsi ,si metta comoda/o ,magari beva un po’ di valeriana che la/o tranquilizzera’. Dico davvero…
    Io e il Signor Gianni siamo prossimi per commentare, come caspita ci pare, i prossimi articoli.
    Magari la terremo contenta /o e parleremo anche di Formula 1 o pallacanestro,cosi’ come lei /lui ha scritto .
    Vorrei dirle che mi sento bene nel non aver centrato il tema neanche questa volta…ma spero e mi auguro che non le dispiaccia…
    Buona mattinata signora Maria/o

  13. Avatar

    Cara Gina/o/e/i/u,
    vedo che proprio ti rifiuti di capire che parlare di argomenti che non c’entrano con quello di cui si sta discutendo è privo di senso, oltre a rivelare scarso rispetto per gli altri, cosa che tu stessa/o/e/i/u tipremuri di chiarire: “Stiamo semplicemente commentando un articolo e io e il Signor Gianni lo facciamo COME CASPITA CI PARE”.

    E allora,visto che parli anche per Gianni (a/o/e/u/?), non lamentatevi se qualcuno/a/e/i/u critica i vostri inutili interventi fatti alla “come caspita vi pare” per prevaricare gli altri/e/a/o/u che invece stanno civilmente discutendo di un argomento diverso.

    A volte nei i bar di paese capitano ubriachi fastidiosi che interrompono gli altri per dare sfogo alle proprie frustrazioni, se a voi piace comportarvi così vedremo di farcene una ragione (/a/o/u/i/x/y/z).

  14. Avatar

    Signora Maria/o,.lei e più appiccicosa di una caramella mouu e più fastidiosa di una zanzara notturna .. Lo sa??? . Vedo con grande rammarico che non ha seguito il mio piccolo suggerimento per calmarsi e non ha preso la valeriana cosicché tutti noi, compresa la redazione del Fatto Alimentare deve sopportare il suo temperamento arcigno e sgradevole. Gli e l ‘ho già ripetuto. Se ne faccia una ragione… Scrivo e commenter ciò che mi pare e come mi pare .. non sono una donna che si lascia condizionare da niente e nessuno e non sono qui per piacere per forza ne a lei, ne a qualcun altro.
    Non mi legga . D’accordoooooo???? E non si dimentichi la valeriana se no mi va nuovamente “in escandescenza” …. E fa male molto male alla salute e al cuore..

  15. Avatar

    Scusate, sto solo dicendo che si usano pesi e misure diverse riguardo alle sostanze medicamentose, perché sarei fuori tema?
    Dunque la lattoferrina umana contribuisce alla difesa immunitaria ( cosa provata ) non sarà una armatura la chiamerei maglietta della salute….
    Poi, la lattoferrina bovina è molto simile a quella umana e se estratta bene potrebbe essere utile, è un principio comune agli altri integratori……
    Quindi secondo me si dovrebbe indagare molto di più su questa ed altre migliaia di sostanze naturali invece di darle un’occhiata superficiale e frettolosa e poi cestinarle come quasi inutili.
    Invece si da corda a materiali e interventi genetici di penultima e ultima generazione che sicuramente” modificano” qualcosa ma i cui effetti nel medio lungo termine sono , ad essere buoni, quasi sconosciuti.
    Quindi la fretta e la sufficienza del pronunciamento IAP per me sono criticabili.
    Va bene cosi? Sono stato chiaro e in tema anche nei precedenti commenti o no?