Home / Nutrizione (pagina 5)

Nutrizione

aperitivo bar locale alcol vino alcolici donne

Con la tassa sull’alcol, in Scozia calano i consumi di vino, birra & co. Gli impegni delle aziende contro il consumo minorile

È passato solo poco più di un anno dall’entrata in vigore, dopo un percorso assai accidentato (le prime leggi sono del 2012), dell’alcol tax in Scozia, ma secondo quanto riportato nel rapporto del servizio sanitario scozzese i risultati sono più che positivi: nel paese, infatti, il consumo di alcolici è sceso sensibilmente, mentre nel resto della Gran Bretagna la tendenza, …

Continua »
uova

Un uovo al giorno non fa male al cuore e non incide sul colesterolo. I risultati di un grande studio canadese

Un uovo al giorno non ha alcun effetto negativo sulla salute, neppure per coloro che hanno una storia di malattie cardiovascolari o metaboliche. Forse la controversia sui benefici o, viceversa, sui danni associati al consumo regolare di uova è arrivata a una conclusione affidabile, grazie a un’analisi condotta dai ricercatori canadesi del Population Health research institute (Phri) della McMaster University e …

Continua »
spaghetti pasta mangiare piatto bambini

Bambini piccoli: cereali e derivati non devono mancare in una dieta equilibrata La conferma in uno studio americano

I bambini piccoli che nell’ambito di una dieta equilibrata mangiano cereali e i loro derivati (*) crescono con un profilo nutrizionale migliore rispetto a quelli che, per vari motivi, ne consumano quantità molto limitate. Il messaggio, forte e chiaro, è il risultato di uno studio sponsorizzato dalla Grain Foods Foundation, fondazione americana che riunisce decine di produttori e associazioni di …

Continua »

Yogurt Müller al gin tonic: un successo in Gran Bretagna ma i medici di famiglia protestano

In Gran Bretagna dal mese di settembre 2019 la Müller vende uno yogurt senza zuccheri aggiunti, senza grassi e con molte proteine. La vera novità è che contiene lo 0,5% di gin. Il risultato è un prodotto chiamato Light Gin & Tonic inspired che, secondo quanto riferisce l’azienda, sta incontrando il gradimento del pubblico e può essere tranquillamente inserito in …

Continua »

Cosa ne pensano gli onnivori di vegetariani e vegani? Secondo gli inglesi è una scelta etica e buona per l’ambiente

Che cosa pensano gli onnivori dei vegetariani? La domanda se la sono posta gli psicologi dell’Università di Bath, in Gran Bretagna, per capire che tipo di atteggiamento ci sia, nell’opinione pubblica prevalente, in merito al consumo di carni, soprattutto pensando all’impatto ambientale degli allevamenti e alle sofferenze degli animali, e a prescindere dalle scelte personali. E in effetti il risultato, …

Continua »
LOW CARB DIET

Le diete low carb? Non sono più efficaci di altri regimi dimagranti. Intervista a Lucilla Titta, nutrizionista dello Ieo

Tre italiani su 10 sono sovrappeso e uno su 10 è obeso. Secondo il sistema di rilevazione Passi, curato dall’Istituto superiore di sanità, questi numeri sono più o meno stabili da 10 anni a questa parte, e non è certo un dato rassicurante, perché l’obesità rappresenta un fattore di rischio per patologie come diabete tipo 2, malattie cardiovascolari e cancro. …

Continua »
Close up shot of an young successful man farmer is controlling with his hands at the moment harvested corn grains in a agricultural silo.

Nel 2100 dovremo produrre l’80% di calorie in più per sfamare 11 miliardi di persone. Lo studio pubblicato su PLoS One

Siamo sempre di più, e siamo anche più alti e più grassi. Ciò significa che presto ogni essere umano avrà bisogno di decine di calorie in più ogni giorno. Per questo, e poiché secondo l’Oms entro il 2100 saremo circa 11 miliardi, dovremo produrre l’80% di calorie in più rispetto ad oggi. Lo afferma uno studio pubblicato dai ricercatori dell’Università …

Continua »

Alimentazione e obesità: se gli americani mangiassero meglio risparmierebbero fino a 50 miliardi di dollari l’anno

Se gli americani mangiassero meglio risparmierebbero fino a 50 miliardi di dollari all’anno. E a parte le considerazioni economiche, dovrebbero farlo, perché in caso contrario tra pochissimo, entro il 2030, uno su due sarà obeso e uno su quattro gravemente obeso. Questi due messaggi, che arrivano da due studi pubblicati negli stessi giorni, dipingono un quadro molto preoccupante per un …

Continua »
bambina vitamine latte frutta

Per i bambini, forse è meglio il latte intero: minore rischio di obesità e sovrappeso. Lo rivela uno studio canadese

La maggior parte delle linee guida consiglia, come misura anti-obesità, di far bere ai bambini latte parzialmente scremato, cioè con una quantità di grasso che va dallo 0,1 al 2% (in Italia il valore di grasso è dell’1,5%). Ma si tratta di una misura efficace e soprattutto fondata scientificamente? Si direbbe di no, stando alla metanalisi pubblicata sull’American Journal of …

Continua »

Dolcificanti bocciati sul lungo periodo: chi consuma alimenti e bevande con edulcorati guadagna più peso rispetto a chi usa lo zucchero

I dolcificanti sono sempre più spesso al centro di studi di diverso tipo, vista anche la loro crescente diffusione. Lo si è visto anche nei giorni scorsi, perché ne sono stati pubblicati tre che, in modi diversi, mettono al centro le sostanze il cui mercato mondiale vale 2,2 miliardi di dollari all’anno. Il primo, pubblicato su Current Atherosclerosis Reports, è …

Continua »
Biscotti

Italiani entusiasti per il nuovo biscotto-pasticcino e in tv sempre più spot al sapore di zucchero. Ma chi insegna la corretta alimentazione?

C’è un gruppo alimentare italiano che per pubblicizzare merendine, snack, creme alla nocciola e altri prodotti da forno ogni anno investe circa 130 milioni di euro. La cifra è spalmata su diversi paesi europei, anche se l’Italia è la nazione che fa la parte del leone. Si tratta di un investimento consistente destinato a promuovere oltre 40 prodotti della stessa …

Continua »
alimenti ultra-trasformati junk food fast food cibo spazzatura hamburger

Alimenti ultra-processati, aumentano il rischio di diabete e insonnia? I risultati di due grandi studi

Due studi usciti quasi in contemporanea mettono ancora una volta sotto accusa gli alimenti ultra-trasformati processati: un consumo regolare farebbe infatti aumentare il rischio di sviluppare il diabete di tipo 2 e, nelle donne in menopausa, quello di soffrire di insonnia. Il primo, pubblicato su JAMA Internal Medicine, è stato condotto su oltre 104 mila persone dell’età media di 43 …

Continua »
uova

Uova, colesterolo & conflitti di interesse: boom di studi finanziati dall’industria negli ultimi decenni. La scoperta dei medici del PCRM

Negli ultimi decenni, gli studi che indagano il legame tra il consumo di uova e l’aumento di colesterolo nel sangue sono stati in gran parte influenzati dalle aziende, spesso distorcendo il messaggio finale a favore di un’innocuità che forse non è tale. Questo è l’atto d’accusa che arriva da una grande analisi nella quale è stato esaminato il finanziamento degli …

Continua »
Overweight man with big belly

Obesità, le otto raccomandazioni della Corte dei Conti francese: dai limiti a sale, zucchero e grassi alla regolamentazione della pubblicità

Lo stato francese prende sul serio il sovrappeso e l’obesità, che colpiscono rispettivamente un cittadino su due e uno su sei, e lancia, attraverso la Corte dei Conti, otto raccomandazioni nelle quali, prendendo atto del sostanziale fallimento delle politiche volontarie, si chiede l’adozione obbligatoria di alcuni provvedimenti fondamentali. Un anno fa, l’alta corte era stata incaricata di occuparsi della questione …

Continua »
linee guida sana alimentazione 2018 titolo

Linee guida per una sana alimentazione, pubblicata finalmente la nuova edizione. L’ultima versione risale al 2003

Dopo più di 15 anni dall’ultima revisione datata 2003, sono state finalmente pubblicate le nuove Linee guida per una sana alimentazione, il testo  è destinato ad essere il riferimento in materia di nutrizione per i cittadini italiani, con consigli pratici e raccomandazioni. Il documento è accompagnato da un corposo dossier scientifico di oltre 1.500 pagine. L’edizione 2018 (ma diffusa solo …

Continua »