Home / Nutrizione (pagina 32)

Nutrizione

Troppo dolce quella dieta: l’alimentazione quotidiana contiene molti zuccheri più o meno nascosti in cereali, bibite, succhi di frutta, merendine. Serve un freno

«La nostra dieta è troppo ricca di zucchero, quello semplice. Senza un’adeguata politica di contenimento, il sovrappeso, il diabete e le malattie cardiovascolari sono destinati ad aumentare». Potrebbe essere riassunta così, un’analisi pubblicata sulla rivista The Lancet Diabetes & Endocrinology dai ricercatori Barry Popkin (scuola di salute pubblica, università del North Carolina) e Corinna Hawkes (centro per le politiche alimentari, …

Continua »

Menu troppo salati: a New York dal 1° dicembre l’immagine di una saliera a fianco del piatto informa che c’è troppo sodio

Il 1° dicembre è entrata in vigore l’ordinanza della città di New York che impone ai ristoranti con almeno quindici punti vendita a livello nazionale di avvertire i clienti quando un piatto o un menù contiene l’equivalente, o più, della quantità di sale che dovrebbe essere consumata in un intero giorno. L’avvertenza consiste nell’immagine di una saliera, posizionata in modo …

Continua »

Etichette nutrizionali: la scala dei cinque colori francese si abbina a un sistema di calcolo online. L’idea della rivista dei consumatori

La rivista dei consumatori francese Que Choisir ha presentato un nuovo sistema di calcolo (accessibile attraverso il sito Internet dell’associazione), per verificare attraverso i valori riportati sulle etichette nutrizionali di ogni prodotto (calorie, grassi, fibre…) prima il  colore attribuito a un alimento e poi di conseguenza la categoria corrispondente in termini di benessere.  Il governo francese che da tempo sta …

Continua »
vending distributore scuole merende sane

Merende sane nelle scuole. È possibile? Ci provano i nuovi distributori

I distributori di merendine, snack e bibite nelle scuole andrebbero ripensati cercando di inserire prodotti di tipo “salutistico. Si tratta di una sfida che da anni viene proposta senza grande successo perché poco redditizia e perché pone diversi problemi alle aziende del settore “Vending”. Dal mese di settembre 2015 la società Serim ha attivato un nuovo progetto con sistema di …

Continua »

Intervista esclusiva a Francesco Branca dell’Oms su confitto interessi, olio di palma, zucchero, tassa junk food ed etichette semaforo

Conflitto di interessi, olio di palma, carne cancerogena, politiche locali e globali per una sana alimentazione: sono i temi affrontati in questa intervista esclusiva realizzata da Valentina Murelli a Francesco Branca, direttore del Dipartimento della nutrizione per la salute e lo sviluppo dell’Organizzazione mondiale della sanità. Oltre ad esaminare le tematiche più scottanti del momento Branca delinea per il futuro …

Continua »

Zuccheri sì, ma con molta cautela? La pediatra Margherita Caroli risponde alle aziende che lo propongono come comfort food, dimenticando le indicazioni dell’OMS

Quanto zucchero deve esserci nell’alimentazione dei bambini? La decisione dell’OMS nella recente revisione delle linee guida sugli zuccheri che raccomanda di limitarne il consumo a meno del 10% delle calorie totali giornaliere e auspicando un’ulteriore riduzione al 5%, non è piaciuta alle aziende produttrici di dolci e bevande gassate. Si spiegano così iniziative come quella promossa nei giorni scorsi dalla …

Continua »

Acqua minerale: ne consumiamo 192 litri a testa ogni anno. Quanto costa e quali sono le conseguenze per l’ambiente. La realtà dei distributori comunali

Il consumo di acqua minerale è un’abitudine radicata nel nostro Paese. Dalle analisi del Censis, infatti, l’Italia è in seconda posizione, battuta solo dal Messico. Il 61,8% della popolazione italiana compra l’acqua in bottiglia, 192 sono i litri l’anno per persona (80% in bottiglie di plastica). Ma è davvero utile? L’acqua minerale confezionata e venduta nei supermercati è in realtà …

Continua »

Nutrire il pianeta: la pubblicazione del Ministero è chiara ed esaustiva, ma ha molti punti deboli

“Nutrire il pianeta, nutrirlo in salute, equilibri nutrizionali di una sana alimentazione” è il titolo di una pubblicazione del Ministero della Salute. Senza avere la pretesa di essere esaustivo, questo documento – fruibile da chiunque per semplicità e chiarezza – affronta diverse tematiche di ambito nutrizionale nelle vari fasi della vita: dall’allattamento al seno all’alimentazione dell’anziano, dalla dieta dello sportivo alle …

Continua »

Zuccheri alla sbarra: OMS, esperti di nutrizione e ora anche la FDA chiedono di ridurre la quantità nella dieta degli statunitensi

Gli esperti di nutrizione e salute lo chiedono da anni, e ora anche  la Food and Drug Administration ci mette il suo sigillo: gli statunitensi devono assumere meno zuccheri e in quantità tale da non superare il 10% delle calorie giornaliere. In altre parole, dopo i tre anni di età, una quantità pari a circa 50 grammi, o 12,5 cucchiaini o, …

Continua »
coca_cola_h_partb

I finanziamenti di Coca-Cola a programmi di promozione dell’attività fisica, che non tengono conto dell’alimentazione

Continua, negli Stati Uniti, la battaglia sul conflitto di interessi scatenata dalla rivelazione dei beneficiari di 120 milioni di dollari elargiti dalla Coca-Cola. Ultima in ordine di tempo a tornare sui suoi passi è l’Università del Colorado, che ha annunciato la decisione di rendere un milione di dollari, dopo aver saputo che la donazione faceva parte di un progetto per …

Continua »
ristorante menu allergeni iStock_000041240474_Small

L’indicazione delle calorie sui menu influenza più i ristoranti che i clienti. Due studi realizzati negli Stati Uniti e pubblicati dalla rivista Health Affairs

Dal 2008, a New York le catene di ristoranti che hanno più di 15 locali sono obbligate a indicare le calorie dei loro menu. Dalla fine del 2016, una legge analoga entrerà in vigore in tutti gli Stati Uniti, per le catene con più di venti ristoranti in tutto il paese. Alcuni ricercatori della New York University Langone Medical Center …

Continua »

Latte scremato o intero? Il dubbio sembra ancora senza soluzione. Anche se in USA i nutrizionisti si orientano verso quello intero

Scremato o intero? Dopo aver consigliato a lungo il latte scremato, sembra che tra i nutrizionisti ci sia un’inversione di tendenza. Lo ha rivelato Tom Vilsack, segretario dell’agricoltura americano e presidente dell’USDA. Il dibattito sarebbe ancora acceso in vista delle linee guida sull’alimentazione 2015, il vademecum rilasciato ogni cinque anni per aiutare gli americani a mantenersi in salute con un …

Continua »

Provocazione dagli Usa alla catena fast food Chipotle: dopo aver tolto gli OGM, ora elimini anche la carne di manzo e di maiale

Dopo che l’Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro (Iarc) dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) ha classificato la carne rossa come “probabilmente cancerogena”, una petizione lanciata negli Stati Uniti su Change.org chiede provocatoriamente alla catena di fast food Chipotle Mexican Grill, che negli Usa ha 1.800 ristoranti specializzati in cibo messicano, di eliminare la carne di maiale e di manzo …

Continua »

L’importanza di una dieta sostenibile. Gli Usa pensano che sia meglio limitarsi alle indicazioni nutrizionali. Gli urban food. Il parere di Ferretti e Sculati

Una dieta sostenibile è possibile? A Milano si è svolto un convegno delle rete Città sane, in cui è stata rimarcata la necessità di considerare anche questo aspetto nei regimi alimentari, anche se il governo statunitense ha annunciato che non inserirà nelle nuove linee guida considerazioni sulla sostenibilità, limitando le indicazioni ai valori nutrizionali. Di diverso parere è Gianna Ferretti, …

Continua »

La carne fa male alla salute? Domande e risposte dall’Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro sulle carni rosse e lavorate

Dopo la diffusione da parte dell’Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro (Iarc) del primo rapporto sulla cancerogenicità delle carni rosse e di quelle lavorate, in Italia tutti i giornali, le tv e i siti internet hanno ripreso la notizia scatenando un grande dibattito. Molti si sono schierati a favore dei prodotti nazionali, sostenendo che i consumi sono minori e la qualità …

Continua »