Home / Lettere (pagina 20)

Lettere

Un lettore trova due piccoli insetti nei fagioli cannellini Esselunga. La risposta della catena di supermercati

Gentile redazione, volevo segnalarvi che in un barattolo di fagioli Esselunga cannellini, acquistato nel supermercato di Vigevano (Pa) ho trovato due insetti (tonchio, credo) proprio all’interno del fagiolo. Purtroppo sono solo due… gli altri me li sarò mangiati (vedi foto a sinistra). Non so se sono un pericolo per la salute… certo è qualcosa che non va. Spero possa interessare… …

Continua »

I fagioli cannellini Bonduelle non sono verdura! L’etichetta è ambigua. Risponde l’azienda: “Cambieremo le scritte”

Sono una consumatrice che legge le etichette e vorrei il vostro parere su quella dei Cannellini Bonduelle (vedi foto sotto), dove i legumi vengono definiti “verdure”. Inizialmente, mentre acquistavo il prodotto al supermercato, ho rilevato sull’etichetta l’informazione sulle 5 porzioni di frutta e verdura, di per sé corretta, ma poi riflettendo ho trovato questa dicitura come minimo fuori luogo se …

Continua »

Quello snack sul Frecciarossa lascia a desiderare: troppa carta e scarsa valorizzazione del made in Italy

Una lettrice ci ha scritto a proposito del modo in cui è organizzato il servizio snack per i clienti di prima classe, business e premium sul Frecciarossa.   Qualche giorno fa ero in viaggio tra Milano e Torino e quando è passato il carrellino dei rinfreschi ho chiesto un tè caldo e uno snack dolce. Mi hanno dato un bicchierino …

Continua »
sovrappeso obesita ginnastica

Il peso dei pregiudizi sull’obesità: lettera di un nutrizionista per affrontare meglio problemi legati al cibo

Sovrappeso e obesità sono temi ricorrenti a causa del proliferare di stili di vita disordinati, di disturbi alimentari sempre più diffusi e di un’alimentazione scorretta.  L’argomento può essere trattato in diversi modi: Francesco Iarrera, responsabile regionale della Associazione Italiana disturbi dell’alimentazione e del Peso (AIDAP) e del Centro di Riabilitazione Nutrizionale per la provincia di Messina, ci ha inviato questa …

Continua »

Anche i supermercati A&O vendono con uno sconto del 50% i prodotti prossimi alla scadenza. La segnalazione di una lettrice

Molti supermercati vendono a prezzi scontati prodotti vicini alla scadenza oppure lotti con difetti marginali come ad esempio un involucro esterno danneggiato. Il Fatto Alimentare ha parlato di queste e altre iniziative contro lo spreco alimentare portare avanti da Lidl, Coop, Auchan e Carrefour… Alla lista aggiungiamo la segnalazione di una lettrice che ci ha inviato questa foto ripresa in …

Continua »

Non solo bibite nei distributori automatici: l’acqua minerale deve esserci sempre. All’UCI-Cinemas di Roma-Marconi, la macchinetta vende solo bevande

Gentile Redazione, mi riferisco al vostro reportage dal Venezuela per lamentare che il malcostume di riservare i distributori automatici alle sole bibite, zuccherate o edulcorate che siano, dilaga anche in Italia. A titolo di esempio vi riporto l’immagine di un distributore a marchio Coca-Cola in un UCI-Cinemas (Roma-Marconi), con specifica delle bibite contenute. Grazie, Guglielmo   Rispondono Dario Dongo e …

Continua »

Findus corregge il sito: i tempi di cottura del minestrone surgelato sono sbagliati. Ma sono sufficienti 6 minuti? Qual è la vostra esperienza

Ho un dubbio sul minestrone surgelato Findus Con Legumi “il Contadino” quello della nuova linea Gran Minestrone 6 minuti. Nella pagina con le indicazioni di preparazione del sito dell’azienda, si legge “mescola di tanto in tanto e cuoci per 15 minuti (corrispondenti a circa 8 minuti dal bollore), o comunque secondo il grado di cottura e densità desiderata”. Io ho provato ma …

Continua »

Tonno Palmera: perchè l’immagine sull’etichetta indica un trancio intero e all’interno si trovano briciole? Risponde l’azienda

Ho letto l’articolo “Tonno Palmera. Fatto come piace a noi italiani“ de Il Fatto Alimentare. Ricordo quand’ero più giovane, parlo all’incirca di 30 anni fa, il tonno Palmera era il mio preferito. Era fatto proprio come piace a noi italiani. Poi, come spesso accade, la pubblicità e l’immagine restano intatte e il prodotto cambia. È da sognatori pensare che i …

Continua »

De Cecco risponde al lettore: la nostra pasta è made in Italy. Prosegue il dibattito sull’origine delle materie prime

Da qualche settimana su Il Fatto Alimentare è in corso una discussione sull’origine del grano impiegato per produrre la pasta che riporta la dicitura “made in Italy”. Lettori e aziende  si confrontano, cercando di capire se a definire l’origine di un prodotto sia la provenienza delle materie prime, il luogo di lavorazione, o entrambi. Ecco la seconda  lettera che abbiamo …

Continua »
baccala pesce

Falso baccalà acquistato da una lettrice: i dubbi sulla correttezza delle informazioni. Risponde Valentina Tepedino di Eurofishmarket

Venerdì scorso ho acquistato presso un supermercato di Ciampino, Roma, una confezione di pesce sotto sale: sul banco frigo era esposto bene in vista il cartello “baccalà € … al kg”, ma guardando bene le confezioni ho letto sull’etichetta “filetto di brosme”. Il punto vendita può fare questa cosa? Alla fine l’ho acquistato lo stesso, e anche consumato, ma mi …

Continua »

Frutta al 100% dice l’etichetta, ma nella bottiglia ci sono zucchero e 5 additivi. È tutto corretto? Risponde Dario Dongo

Gentile redazione, l’azienda Mixer Srl produce “polpe concentrate” a uso professionale a base di frutta quali banana, fragola, ciliegia ecc … destinati alla preparazione di cocktail nel mondo della ristorazione collettiva,  nei bar (topping per gelati) e  nelle discoteche. Mixer dichiara in etichetta un elenco ingredienti con la dicitura “100% frutta  purea e/o polpa o succo ) seguito da zucchero, …

Continua »
grano campo agricoltura 146785820

Il “made in Italy” e l’illusione della qualità: un lettore contesta la superiorità a priori degli alimenti nazionali

Personalmente sostengo la tesi che non è certo l’origine di un prodotto a renderlo qualitativamente di pregio. Inoltre nella situazione in cui siamo ha contribuito senza dubbio anche la politica agricola comune (PAC). Ma non sempre in modo negativo a mio parere. L’ho detto commentando l’articolo “Pasta De Cecco: se il grano non è tutto italiano, è corretto scrivere made …

Continua »

Olio di semi, perchè non viene indicata sull’etichetta l’origine della materia prima? Risponde Dario Dongo

Gentile redazione ho acquistato una lattina di olio di semi e ho letto  le diciture ma mi è sorto un dubbio che non riesco a risolvere. La domanda è molto semplice, la mia sensazione è che questo olio sia ottenuto con materia prima importata da Paesi terzi extra UE e mi chiedo se in etichetta deve essere indicato. Si deve …

Continua »

Comunicare i nomi dei prodotti ritirati è un dovere dei supermercati, che lo fanno poco e malvolentieri? La risposta di Esselunga

Gentile dott. Bernardo Caprotti, Il Fatto Alimentare da tempo invita le catene di supermercati a dare maggiori informazioni sui prodotti ritirati dagli scaffali perchè contaminati o ritenuti non più commestibili. Episodi recenti, come la supposta contaminazione da botulino dei vasetti di pesto, non hanno certo dimostrato un comportamento adeguato dei supermercati nei confronti dei consumatori, considerando la gravità dei fatti. …

Continua »

Comunicare ai clienti i nomi dei prodotti ritirati è un dovere dei supermercati, che lo fanno poco e malvolentieri. La risposta di Conad

Gentile presidente di Conad Claudio Alibrandi, Il Fatto Alimentare da tempo invita le catene di  supermercati ad una politica di maggiore trasparenza e chiede di dare  maggiori informazioni sui prodotti ritirati dal mercato e dagli scaffali. Ci sono stati episodi recenti, come la vicenda della supposta contaminazione da botulino di pesto da voi venduto, dove Conad non ha certo dimostrato …

Continua »