Home / Etichette & Prodotti (pagina 80)

Etichette & Prodotti

categoria etichette e prodotti

Le famiglie italiane non rinunciano al biologico nonostante la crisi: i dati di Nomisma diffusi al Sana di Bologna

Le famiglie italiane non rinunciano al biologico nonostante il contesto economico di crisi. I consumatori di prodotti naturali si sono comportati in modo diverso rispetto alla tendenza generale di riduzione dei consumi: il 69,3% di chi normalmente sceglieva biologico (che rappresentano il 37% delle famiglie italiane) ha mantenuto negli ultimi 12 mesi inalterati gli acquisti destinati a questi prodotti. C’è …

Continua »

Barrette ai cereali? Gustose ma non dietetiche, lo sostiene un test della rivista inglese Which? Troppe ambiguità

Le barrette ai cereali sono gustose, possono essere uno snack pratico e più nutriente rispetto ad altri prodotti, ma certamente non sono dietetiche. A demolire le illusioni di chi spera di non ingrassare portando in ufficio o a scuola questi spuntini dall’aspetto naturale e ricchi di fibre è una ricerca commissionata dall’associazione di consumatori inglese Which. L’indagine ha analizzato una …

Continua »

Mangiare bio conviene, ma non perchè il cibo contiene più vitamine. Lo rivela l`università di Stanford

Si fa presto a dire biologico e ad attribuire al cibo senza  pesticidi ogni virtù. Quando però si vanno a vedere i numeri le cose stanno diversamente. Finora non è stato dimostrato in modo inequivocabile che gli alimenti di origine animale e vegetale ottenuti con metodi biologici presentino una superiorità nutrizionale rispetto a quelli ottenuti con metodi tradizionali. I vantaggi …

Continua »

Il "segreto" della Coca-Cola non esiste, è solo una leggenda del marketing. Tutte le bibite hanno una ricetta segreta

Su alcuni giornali è apparsa una pubblicità della Coca-Cola che descrive in modo meticoloso gli ingredienti della bibita, come se si trattasse di un ricettario di cucina. Si comincia con l’acqua che costituisce oltre il 90%, seguita dallo zucchero e dalle bollicine. Nella lista troviamo il colorante caramello (E 150d), gli aromi naturali, la caffeina e l’acido fosforico (E 338). …

Continua »

La tecnologia al servizio della tracciabilità di filiera in una sperimentazione europea

Origine, date di produzione e trasformazione, condizioni di trasporto: sono tutti elementi importanti per garantire la qualità e la sicurezza di un prodotto alimentare, ma non sempre è facile per il consumatore avere accesso a queste informazioni. Diverse soluzioni tecnologiche possono dare una mano: è il caso della tecnologia RFID (Radio Frequency IDentification, cioè identificazione a radio frequenza), un sistema …

Continua »

Uova e latte nel vino? Tolgono le impurità, ma dal 1° luglio obbligatorio indicare la presenza sull`etichetta

I vini prodotti e/o imbottigliati a partire dall’1 luglio 2012 devono riportare in etichetta l’eventuale presenza di allergeni ancora residui nel prodotto. Si tratta di proteine dell’uovo e del latte, aggiunte durante la lavorazione per rimuovere le impurità in sospensione che potrebbero favorire fenomeni di opalescenza o di ossidazione.   In questo video del programma Consumi&Consumi di RaiNews24 del 21 …

Continua »

I segreti della mozzarella sono quattro ingredienti. Il test di Altroconsumo promuove 15 campioni su 17

Il 95% degli italiani consuma almeno una volta al mese una mozzarella, in genere, di latte vaccino. Nonostante la capillare diffusione del prodotto, pochi lo conoscono veramente perché solo una parte dei caseifici segue lo schema classico di lavorazione e utilizza i quattro ingredienti canonici: latte, fermenti, caglio e sale. Il consumatore quando si reca al supermercato trova sugli scaffali …

Continua »

Lavare l`insalata confezionata? Gli esperti dicono di no. Ma ci sono anche le buste con foglie non lavate. Leggere bene le etichette

Lavare o non lavare l’insalata confezionata? La domanda non è banale perché sui banchi del supermercato si trovano buste e vaschette di cicorino, soncino, lattuga, romana, rucola… pronte da condire e portare a tavola e confezioni dall’aspetto simile, con una scritta che consiglia di lavare il prodotto prima dell’uso. Apparentemente le due confezioni si assomigliano molto ma c’è una differenza …

Continua »

Sciroppi zero calorie: lo zucchero non c`è più, ma sono arrivati additivi ed edulcoranti sconsigliati per i più piccoli

Gli sciroppi “zero” sono una novità degli ultimi anni, destinati a chi apprezza il gusto classico delle bevande da diluire con acqua riducendo al minimo le calorie. La prima marca a proporre sciroppi light è stata Fabbri, con la gamma Zero  (senza zuccheri aggiunti), con i gusti menta, anice, amarena, orzata e chinotto. Quest’anno si è aggiunta Toschi con Linea …

Continua »

Poco spazio al supermercato per l`olio extravergine di qualità eccellente. L`analisi di Claudio Peri dell`Accademia dei Georgofili

Il mercato dell’olio extravergine di oliva è dominato da un’agguerritissima competizione sul prezzo che scoraggia la produzione di oli di eccellenza, e tende a omologare la qualità distruggendo la varietà dei profili sensoriali.   Questa situazione dove è oggettivamente difficoltoso valorizzare gli oli di qualità superiore si può spiegare con la “Teoria dell’informazione asimmetrica” che ha valso al prof. George …

Continua »

Uova e latte nel vino! Dal 1° luglio è obbligatorio indicare gli allergeni in etichetta e le nuove scritte saranno presenti su molte bottiglie

I vini prodotti e/o imbottigliati a partire dall’1 luglio 2012 devono riportare in etichetta l’eventuale presenza di allergeni ancora residui nel prodotto. La notizia non è certo nuova, visto che il regolamento UE è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il 10 novembre 2010. Ma come spesso accade, diversi giornali e siti internet hanno colto l’occasione per agitare inutili dibattiti, perdendo …

Continua »

Mozzarella di bufala campana: cambia il regolamento. Il latte deve essere locale, ma si può conservare la cagliata, ed è subito polemica

Cambia il disciplinare della Mozzarella di Bufala Campana Doc, ma è subito polemica tra allevatori, produttori e consumatori. Per capire bene di cosa si tratta vi proponiamo l’intervista che Silvia Biasotto, responsabile food del Movimento Difesa del Cittadino ha realizzato per il sito Help Consumatori.   Il Consorzio di Tutela ha approvato le modifiche al disciplinare di produzione della Mozzarella …

Continua »

Surimi: i finti bastoncini di granchio contengono poco pesce di qualità e tanti aromi. Intervista a Valentina Tepedino di Eurofishmarket

Del surimi sappiamo poco per colpa di una legge troppo vaga e di aziende poco interessate ad approfondire l’argomento. È quanto emerge da una conversazione con Valentina Tepedino direttore della rivista Eurofishmarket. «Da tempo siamo interessati a fare una ricerca sul prodotto, ma non abbiamo mai avuto un riscontro da parte degli addetti ai lavori. La normativa non impone una …

Continua »

Aromi naturali: le diciture sulle etichette sono cambiate, le definizioni sono più minuziose, ma una certa confusione resta

Le regole per gli aromi sono cambiate e anche le diciture sulle etichette sono diverse. La novità più rilevante è che sono spariti gli aromi natural-identici e sono cambiate le regole per quelli naturali. Ma per capire bene la situazione bisogna fare un passo indietro e ricordare cosa succedeva prima, quando la scritta “aromi” si distingueva in tre categorie:   …

Continua »

Nesquik: la Nestlè spiega i dubbi sull`etichetta posti da una lettrice, ma qualche interrogativo resta

Manuela Kron, direttore corporate affaire gruppo Nestlé Italia, ci ha inviato questo contributo inerente l’articolo pubblicato lo scorso lunedì sulle informazioni in etichetta di Nesquik plus vitamine. Spett.le Il Fatto Alimentare, le scrivo in relazione all’articolo pubblicato sul Fatto Alimentare Nesquik Plus polvere in risposta  ad una lettrice che richiedeva spiegazioni sull’etichetta.   Nesquik è un prodotto storico dell’azienda e …

Continua »