;
Home / Archivio dei Tag: social media

Archivio dei Tag: social media

La strategia Instagram di McDonald’s? I target sono bambini e Paesi a reddito medio-basso

Los Angeles, California, USA - 21 novembre 2019: logo McDonald's sullo schermo del telefono con icona su laptop su sfondo sfocato, Editoriale Illustrativo . — Foto di postmodernstudio instagram

Al di là di tutti gli sforzi che il colosso del fast food McDonald’s fa nei Paesi più sviluppati per rifarsi l’immagine, cercando di accreditare l’idea che tra le sue preoccupazioni principali vi sia la tutela dell’ambiente, le sue reali intenzioni probabilmente si vedono altrove, quando si osserva cosa sta facendo nei Paesi più sfruttati. Lì, infatti, è più forte …

Continua »

Alcolici, con la pandemia si sono spostati gli acquisti dai locali ai negozi. Crescono le pubblicità sulle piattaforme di live-streaming

Woman is buying a bottle of wine in supermarket background vino alcolici supermercato

Tra gli effetti negativi della pandemia si segnala, in molti Paesi, un aumento del consumo di alcolici per uso domestico, che ha spesso superato il calo dovuto alla chiusura di ristoranti e locali pubblici. Lo conferma, tra gli altri, uno studio pubblicato su PLoS One dai ricercatori dell’Università di Buffalo, negli Stati Uniti, che hanno analizzato l’andamento delle vendite di vino, alcolici e …

Continua »

Cibo & social media: come gli influencer condizionano quello che scegliamo di mangiare

food influencer social media

I social media sono pieni di fotografie, post e storie che hanno come tema principale il cibo, da ogni punto di vista: ricette, diete, piatti pronti, allergie, scelte come il veganesimo e così via. Ma questa rappresentazione quanto influenza il rapporto con il cibo di chi tutti i giorni è esposto a questi stimoli, di solito più volte nell’arco delle 24 …

Continua »

Scelte orientate dai ‘like’. I social media si scoprono strumenti di educazione alimentare

Young adult food stylist woman taking photo on smartphone

Il comportamento alimentare è influenzato in misura rilevante dalla situazione in cui si mangia e, soprattutto, da ciò che mangia chi è vicino a noi o è percepito come tale. Per questo, se utilizzati nel modo giusto, i social media possono avere un ruolo molto importante. Questo il senso di uno studio compiuto dagli psicologi della Aston University di Birmingham, …

Continua »

Su Pinterest stop a tutte le pubblicità di diete e prodotti per la perdita di peso

Pinterest dice basta alle pubblicità di diete e prodotti dimagranti. A partire dal primo luglio 2021 sul popolare social media per la condivisione di immagini e video sono vietate tutte le inserzioni con un linguaggio e immagini che fanno riferimento alla perdita di peso, rende noto l’azienda in un comunicato sul proprio blog. Una decisione maturata in seguito all’aumento delle …

Continua »

Biscotti Oreo, la pubblicità su Instagram non è facilmente identificabile. Arriva la censura dello Iap

biscotti oreo scatola

Il Comitato di controllo dell’Istituto di autodisciplina pubblicitaria ha censurato il comportamento di Mondelēz Italia per via di alcune comunicazioni commerciali relative al biscotto Oreo. Le pubblicità in questione sono state rilevate tra il 14 e il 19 ottobre 2020 in diversi account Instagram e, come si legge nell’ingiunzione n°52/20 del 22 ottobre 2020, sono state ritenute manifestamente contrarie all’art. …

Continua »

I social media possono aiutare a monitorare l’igiene dei ristoranti, tra un’ispezione e l’altra. L’insolito studio dei ricercatori americani

Upset Customer Showing Thumbs Down In a Restaurant

I social media possono avere un ruolo positivo in un ambito inconsueto: quello delle condizioni igieniche dei ristoranti. Se gli utenti esprimono le loro valutazioni con strumenti adeguati e il più possibile obbiettivi, le segnalazioni e i punteggi possono premiare i più scrupolosi e aiutare le autorità sanitarie a verificare le condizioni dei locali a rischio. In questo modo si …

Continua »

Integratori alimentari e pubblicità: dalla cura del cancro alla perdita di peso, tutto quello che non si può dire negli spot. Le linee guida di FederSalus

integratori pastiglie donna

Gli integratori alimentari prevengono le malattie, fanno dimagrire e sostituiscono la frutta e la verdura nella nostra dieta? Questi sono alcuni esempi di cosa non si può dire nella pubblicità, ma che purtroppo si trovano ancora spesso nei messaggi e negli spot per illudere i consumatori. Per questo motivo FederSalus ha pubblicato le nuove “Linee guida sulla comunicazione degli integratori …

Continua »

Infezioni alimentari: le segnalazioni social funzionano. Migliaia di casi individuati attraverso il monitoraggio di commenti e recensioni online. Lo studio della Columbia University

infezioni alimentari malattia internet computer recensioni

Le community e i motori di ricerca specifici – come TripAdvisor o Yelp – che prevedono commenti e recensioni dei clienti possono essere di grande aiuto nell’identificazione precoce delle infezioni alimentari, e in futuro questo tipo di strumenti con ogni probabilità acquisirà un peso sempre maggiore. Questa la conclusione di uno studio pubblicato sul Journal of the American Medical Informatics …

Continua »

I Millennials e il cibo: un’indagine fotografa le scelte alimentari dei giovani italiani tra crisi e voglia di sostenibilità

Quali sono le scelte alimentari dei giovani italiani, e che cosa le orienta? Questa la domanda cui ha voluto rispondere un’indagine promossa dal Laboratorio analisi politiche e sociali (LAPS) del Dipartimento di scienze sociali, politiche e cognitive (DISPOC) dell’Università di Siena in occasione del lancio del “Millennials Lab” del 2017, una manifestazione di incontri dedicati ai giovani che si è …

Continua »

Cibo spazzatura: le aziende lo promuovono attraverso Facebook. Una ricerca dell’Irish Heart Foundation

Le tecniche di marketing digitale utilizzate dai grandi marchi alimentari per attrarre bambini e adolescenti sono sempre più sofisticate e si sono spostate su Facebook. I genitori non ne sono a conoscenza e non sanno a quali metodi di convincimento  sono esposti i loro figli quando sono collegati ai loro siti preferiti. Una ricerca condotta dall’Irish Heart Foundation, inviata al …

Continua »