;
Home / Archivio dei Tag: prodotti vegani

Archivio dei Tag: prodotti vegani

Burger vegetali, non sempre le alternative alla carne sono buone fonti di proteine. Attenzione alle etichette

burger veg vegatarian vegan alternative vegetali

Sono sempre più numerosi i consumatori che scelgono di sostituire la classica fettina di manzo con un burger vegetale, o di preparare le lasagne della domenica con un ragù di soia per ridurre il proprio consumo di alimenti di origine animale. Ma attenzione, perché alcuni dei prodotti venduti come alternative vegetali della carne non sono un’adeguata fonte di proteine. Lo …

Continua »

La carne ha i giorni contati: le alternative sempre più economiche, realistiche e popolari tra i consumatori

Entro il 2025 il consumo di carne in Nord America ed Europa raggiungerà un picco dopo il quale il suo declino sarà inarrestabile, e rapido. Via via la carne che arriva dagli allevamenti sarà infatti sostituita da quella coltivata, dai surrogati a base vegetale e dai prodotti derivati da lieviti e altri microrganismi.  La previsione sembra futuristica, ma secondo il …

Continua »

Cina, i sostituti vegetali delle uova di Eat Just sbarcano in una delle più grandi catene di fast food del Paese

I sostituti delle uova a base vegetale, realizzati con i fagioli verdi mung (detti anche soia verde) dell’azienda californiana Eat Just arrivati in Cina nel 2019, adesso fanno parte dei menu proposti da una delle più grandi catene di fast food del Paese, la Dicos, con oltre 500 punti vendita. Ne dà notizia il sito Businesswire, che specifica come non siano …

Continua »

Burger vegani, il Parlamento europeo salva i sostituti della carne: non dovranno cambiare nome

Freshly grilled plant based burger patty in bun with lettuce, slices of gherkin and sauce isolated on black slate. Top view. Copy space. fake meat

Il Parlamento europeo ha salvato i burger vegani e ha respinto tutti e quattro gli emendamenti relativi al divieto di chiamare i prodotti vegetali sostitutivi della carne con nomi quali burger, salsicce, salame, carpaccio e mortadella che, con diverse sfumature e approcci più o meno drastici, puntavano a modificare profondamente la vendita dei surrogati vegetali. I produttori dovranno indicare chiaramente che l’alimento …

Continua »

Ceci n’est pas une steak: la campagna contro l’uso dei nomi di prodotti a base di carne per i surrogati vegetali

sostituti vegetali della carnefake meat burger

L’hanno chiamata Ceci n’est pas une steak, Questa non è una bistecca, l’efficace campagna pubblicitaria che riprende i quadri surrealisti di René Magritte. Ma Copa Cogeca, l’unione delle associazioni europee degli agricoltori, allevatori e delle loro cooperative, non sta affatto scherzando, anzi. Sta prendendo molto seriamente la questione della denominazione delle cosiddette “false carni”, i prodotti a base vegetale che stanno …

Continua »

Francia, nuove norme sull’origine e regole più ferree per prodotti vegetali con la denominazioni di cibi animali

burger veg vegatarian vegan

Nuove regole per l’origine in etichetta e per i nomi dei sostituti vegetali in Francia. È stata infatti approvata e pubblicata la legge sulla trasparenza delle informazioni sui prodotti alimentari, con l’obiettivo di rendere più chiare e comprensibili le etichette. Le principali misure della norma  legge riguardano nuovi obblighi sull’indicazione di origine di alcuni alimenti e lo stop ai nomi …

Continua »

Non solo carne, arriva la carica del finto pesce vegetale: dai falsi gamberi al tonno senza tonno

finti gamberi new wave foods

Dopo la carne, il pesce è il grande settore nel quale si stanno affacciando sempre più aziende che propongono succedanei vegetali: tutti dall’aspetto invitante, e soprattutto accompagnati dalla garanzia di avere un impatto ambientale molto inferiore sia a quello delle acquacolture, che a quello del pesce pescato in mare. Ne fa una rassegna lo Smithsonian Magazine, a cominciare dai finti …

Continua »

Cremoso alla soia bianco Despar Veggie richiamato per allergeni non dichiarati. Ma il ministero non specifica quali…

Il ministero della Salute ha diffuso il richiamo un lotto di cremoso alla soia bianco Despar Veggie per la presenza di allergeni non dichiarati in etichetta, ma senza specificare di quali allergeni si tratta. Il prodotto interessato è venduto in confezioni contenenti de vasetti da 125 grammi, con il numero di lotto L2349 con la data di scadenza 08/10/2019. Il …

Continua »

La Francia vieta per gli alimenti vegetariani e vegani denominazioni tipiche della carne, come “spezzatino di soia” o “scaloppine di seitan”

Veggie burger

In Francia gli alimenti vegetariani e vegani non potranno più utilizzare termini tradizionalmente utilizzati per la carne, come bistecca, hamburger o salsiccia, perché ritenuti fuorvianti per i consumatori. Lo stabilisce un emendamento approvato dall’Assemblea nazionale francese, proposto dal deputato Jean Baptiste Moreau, del movimento del presidente Macron, La République En Marche, e di professione allevatore. Ora spetterà al Ministro dell’agricoltura …

Continua »

“La mia vita da vegana”: tre mesi di dieta per capire le difficoltà di chi rinuncia a carne e formaggi, tra prodotti poco sani e ristoranti disorganizzati. Terminato l’esperimento della giornalista di Patti Chiari

Che effetto fa vivere da vegana per tre mesi? Lo racconta nella puntata del 12 gennaio 2018 di Patti Chiari, trasmissione della rete ticinese RSI, la giornalista Chiara Camponovo con un resoconto della sua esperienza. Il Fatto Alimentare ne aveva già parlato nell’ottobre 2017, quando ha preso il via la nuova dieta con un doloroso addio a carne e latticini. …

Continua »

Prodotti vegani: tanti additivi, aromi e zuccheri per un prezzo esagerato. L’indagine di 60 Millions de consommateurs sulle etichette dei cibi veg

Veggie burger

Continua a crescere l’offerta di prodotti vegani, acquistati sempre più spesso anche dai consumatori che non abbracciano uno stile di vita senza carne, pesce e derivati, nella convinzione che si tratti di cibi più sani e soprattutto naturali. Ma è davvero così? Se lo sono chiesto i giornalisti della rivista francese 60 Millions de consommateurs, che hanno analizzato le liste …

Continua »