Home / Archivio dei Tag: norovirus (pagina 2)

Archivio dei Tag: norovirus

Istamina in filetti di tonno e additivo non autorizzato (E265) in rivestimento esterno per formaggi… Ritirati dal mercato europeo 91 prodotti

formaggio

Nella settimana n°23 del 2017 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi (Rasff) sono state 91 (15 quelle inviate dal Ministero della salute italiano). L’elenco dei prodotti distribuiti in Italia oggetto di allerta comprende sei casi: additivo alimentare non autorizzato E265 (dehydroacetic acid) in rivestimento esterno per formaggi proveniente dalla Spagna (leggi approfondimento); cadmio …

Continua »

Tossina in agnello dal Regno Unito e mercurio in pesce spada congelato dalla Spagna… Ritirati dal mercato europeo 79 prodotti

Nella settimana n°20 del 2017 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi (Rasff) sono state 79 (14 quelle inviate dal Ministero della salute italiano). L’elenco dei prodotti distribuiti in Italia oggetto di allerta comprende cinque casi: l’Irlanda segnala la presenza di tossine da avvelenamento amnesico da molluschi (ASP) in ostriche vive dall’Irlanda; mercurio in …

Continua »

Migrazione di formaldeide da tazze “bambù” marroni dalla Cina e mercurio in diversi tipi di pesci di grosse dimensioni… Ritirati dal mercato europeo 67 prodotti

Nella settimana n°18 del 2017 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi (Rasff) sono state 67 (10 quelle inviate dal Ministero della salute italiano). L’elenco dei prodotti distribuiti in Italia oggetto di allerta comprende sei casi: migrazione di formaldeide da tazze “bambù” (diametro 8,5 centimetri, da 400 ml, codice a barre 4044633146496, numero oggetto: …

Continua »

Tossina in carne di agnello dal Regno Unito e mercurio in tranci di pesce spada dalla Spagna… Ritirati dal mercato europeo 67 prodotti

Nella settimana n°17 del 2017 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi (Rasff) sono state 67 (14 quelle inviate dal Ministero della salute italiano). L’elenco dei prodotti distribuiti in Italia oggetto di allerta comprende tre casi: presenza di Norovirus in ostriche refrigerate (Crassostrea gigas) provenienti dalla Francia; presenza di tossina di Shiga, prodotta dal …

Continua »

Migrazione di ammine aromatiche primarie da mestoli per pasta italiani, norovirus in mitili vivi dalla Francia… Ritirati dal mercato europeo 62 prodotti

Nella settimana n°11 del 2017 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi (Rasff) sono state 62 (8 quelle inviate dal Ministero della salute italiano). L’elenco dei prodotti distribuiti in Italia oggetto di allerta comprende tre casi: mercurio in marlin blu (Makaira nigricans) congelato dalla Spagna; norovirus in mitili vivi (Mytilus edulis) dalla Francia, raccolti …

Continua »

Frammenti di metallo in caramelle senza zucchero dalla Cina e residui di medicinali veterinari in salsicce di maiale italiane… Ritirati dal mercato europeo 54 prodotti

additivi alimentari

Nella settimana n°2 del 2017 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi (Rasff) sono state 54 (6 quelle inviate dal Ministero della salute italiano). L’elenco dei prodotti distribuiti in Italia oggetto di allerta comprende due casi: presenza di frammenti di metallo in caramelle senza zucchero dalla Cina; livello di residui di medicinali veterinari (Sulfadimethoxine) …

Continua »

Istamina in pasta di acciughe italiana e norovirus in ostriche, cozze e altri bivalvi dalla Francia… Ritirati dal mercato europeo 46 prodotti

Nella settimana n°1 del 2017 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi (Rasff) sono state 46 (9 quelle inviate dal Ministero della salute italiano). L’elenco dei prodotti distribuiti in Italia oggetto di allerta comprende quattro casi: contenuto di iodio troppo alto in alghe essiccate dalla Corea del Sud; norovirus in ostriche, cozze e altri …

Continua »

Salmonella in salsiccia dall’Italia e Anisakis in sgombro francese… Ritirati dal mercato europeo 45 prodotti

Nella settimana n°37 del 2016 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi (Rasff) sono state 45 (7 quelle inviate dal Ministero della salute italiano). L’elenco dei prodotti distribuiti in Italia oggetto di allerta comprende un solo caso: eccesso di mercurio in verdesca (Prionace glauca) a fette dalla Spagna. Nella lista delle informative sui prodotti …

Continua »

4.000 persone colpite da norovirus per acqua in bottiglia in Spagna. L’emergenza sembra finita, dubbi sulla contaminazione

In Spagna il Dipartimento della Salute catalano lo scorso 25 aprile ha dichiarato conclusa l’epidemia di gastroenterite dovuta al consumo di acqua contaminata da norovirus confezionata in bottiglie e bottiglioni da 18,9 litri, distribuiti in 381 aziende situate nelle province di Barcellona e Tarragona. La vicenda ha coinvolto 4.136 persone che nella maggior parte dei casi hanno riportato un quadro clinico lieve e …

Continua »

Mandorle non dichiarate in biscotti al cioccolato e noci francesi tossina di Shiga in carni bovine dall’Uruguay… Ritirati dal mercato europeo 50 prodotti

Nella settimana n°15 del 2016 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi (Rasff) sono state 50 (7 quelle inviate dal Ministero della salute italiano). L’elenco dei prodotti distribuiti in Italia oggetto di allerta comprende cinque casi: la Francia segnala mandorle non dichiarate in etichetta in biscotti al cioccolato e noci francesi distribuiti in 16 …

Continua »

Escherichia coli in formaggio dalla Francia e Salmonella in salsicce e spiedini italiani… Ritirati dal mercato europeo 63 prodotti

Nella settimana n°12 del 2016 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi (Rasff) sono state 63 (10 quelle inviate dal Ministero della salute italiano). L’elenco dei prodotti distribuiti in Italia oggetto di allerta comprende sei casi: norovirus in ostriche dalla Francia; presenza di tossina di Shiga, prodotta dal gruppo Escherichia coli, in formaggio a …

Continua »

Listeria in formaggio a fette dalla Francia e istamina in filetti di sgombro marocchini… Ritirati dal mercato europeo 59 prodotti

Nella settimana n°11 del 2016 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi (Rasff) sono state 59 (11 quelle inviate dal Ministero della salute italiano). L’elenco dei prodotti distribuiti in Italia oggetto di allerta comprende quattro casi: presenza di norovirus in ostriche vive (Crassostrea gigas) dalla Francia; presenza di tossina di Shiga, prodotta dal gruppo …

Continua »

Infezioni alimentari: l’Oms pubblica per la prima volta le stime mondiali su malattie e morti

mani riso fame cibo mondo

Ogni anno almeno 600 milioni di persone si ammalano  per infezioni alimentari, il 40% è costituito da bambini al di sotto dei cinque anni e le vittime sono 420.000 . Sono le stime sulle malattie di origine alimentare a livello mondiale, diffuse per la prima volta dall’Organizzazione mondiale della sanità (Oms). Secondo il direttore del dipartimento per la sicurezza alimentare si …

Continua »

Pezzi di vetro in sugo italiano e norovirus in ostriche francesi… Ritirati dal mercato europeo 48 prodotti

pomodoro passata

Nella settimana n°40 del 2015 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi (Rasff) sono state 48 (9 quelle inviate dal Ministero della salute italiano). L’elenco dei prodotti distribuiti in Italia oggetto di allerta comprende un caso per norovirus in ostriche vive provenienti dalla Francia. Nella lista delle informative sui prodotti diffusi in Italia che …

Continua »

Ostriche e norovirus: non andrebbero mai consumate crude. Il mollusco è considerato un veicolo naturale del virus.

Le ostriche (e probabilmente anche gli altri molluschi marini)  sono il veicolo di trasmissione del temibile norovirus e anche un serbatoio naturale. Per questo motivo non andrebbero mai consumate crude anche se questo comportamento stride con molte abitudini e tradizioni culinarie. È il severo monito di uno studio pubblicato su Applied and Environmental Microbiology dai ricercatori dell’Università Oceanografica di Shangai, in …

Continua »