Home / Archivio dei Tag: Ministero della salute (pagina 10)

Archivio dei Tag: Ministero della salute

Carbone vegetale nel pane e nei prodotti da forno: si può usare? Risponde l’avvocato Dario Dongo

Il pane nero è diventato un argomento di attualità con tanto di sequestri da parte delle autorità di controllo, denunce, polemiche e anche oggetto di un comunicato firmato dal Ministero della Salute pochi giorni prima delle feste Natalizie. Molti articoli e cronache sono però caratterizzati da vistose imprecisioni che hanno creato una certa confusione che spaventa i consumatori e desta …

Continua »

Pane nero e carbone vegetale: si può usare questo additivo per colorare brioche, grissini e pagnotte? Il parere dell’Istituto Superiore di Sanità

È sempre più frequente avvistare in panetteria, sul bancone del bar e al supermercato brioche, pane, pizze e persino dolci “neri”. Non si tratta di prodotti da forno con farine integrali né di segale, ma di preparazioni realizzate aggiungendo carbone vegetale. Questo additivo è una polvere ottenuta da legno opportunamente carbonizzato che può essere utilizzato come colorante (secondo il Reg. CE n. …

Continua »

Sicurezza alimentare: arrivano le linee guida per la pesca. A ciascuno le sue responsabilità

Il sito del Ministero della Salute ha definito le linee guida che disciplinano il settore della pesca (anche ricreativo e sportivo) e i controlli ufficiali. La pubblicazione fornisce un glossario con i termini più utilizzati, in modo da rendere omogenea la comprensione del discorso, delinea i campi di applicazione e riporta regole valide per tutta la filiera, dal trasporto del …

Continua »

Reggio Emilia: ritirato olio di palma del Ghana con colorante cancerogeno Sudan IV. Scatta allerta in Europa

Aggiornamento 16 dicembre 2015 Il 16 dicembre 2015 la ASL di Reggio Emilia ha comunicato una nuova non conformità per la presenza di Sudan IV in confezioni di olio di palma “GHANA BEST, Olio di Palma (Zomi)” confezionato in una bottiglia di plastica trasparente da 1 litro, prodotto da ASANTA ENTERPRISE Accra. Il lotto ritirato dal mercato è il numero …

Continua »

Nutrire il pianeta: la pubblicazione del Ministero è chiara ed esaustiva, ma ha molti punti deboli

“Nutrire il pianeta, nutrirlo in salute, equilibri nutrizionali di una sana alimentazione” è il titolo di una pubblicazione del Ministero della Salute. Senza avere la pretesa di essere esaustivo, questo documento – fruibile da chiunque per semplicità e chiarezza – affronta diverse tematiche di ambito nutrizionale nelle vari fasi della vita: dall’allattamento al seno all’alimentazione dell’anziano, dalla dieta dello sportivo alle …

Continua »

Pesticidi negli alimenti: pubblicati i risultati delle analisi ufficiali del 2013. Il Ministero della salute soddisfatto

alimenti

Il Ministero della salute ha pubblicato i risultati delle analisi condotte nel 2013 sui residui di pesticidi negli alimenti che, osserva il governo, “continuano ad essere in linea con quelli rilevati negli altri Paesi dell’Unione Europea e indicano un elevato livello di protezione del consumatore”. Nel complesso sono stati analizzati 5.525 campioni di prodotti ortofrutticoli, di cui 45 (0,8%) sono …

Continua »

Carne bovina infetta da HIV, una bufala online. Intervengono l’Istituto Superiore di Sanità e il Ministero della salute

“Gli alimenti di qualsiasi genere non possono contenere il virus Hiv, né tantomeno causare un’infezione provocata da questo virus”. Lo affermano gli esperti dell’Istituto Superiore di Sanità (ISS), in merito alla falsa notizia, che sta girando sul web, secondo cui ci sarebbero stati sequestri in tutta Italia di quintali di carne infetta da Aids. Il comunicato dell’Istituto sul sito Uniti contro l’Aids, …

Continua »

Falso olio extra vergine di oliva pugliese: in realtà contiene soia e girasole. Truffa segnalata dalla Germania

Il Ministero della salute ha ricevuto una segnalazione dall’Assistenza Amministrativa e Cooperazione tedesca dove si denuncia la commercializzazione di falso olio extra vergine di oliva pugliese di provenienza ignota. Le lattine da 5 litri che riportano come termine minimo di conservazione la data del 12/2017 contengono una miscela di olio di soia e girasole colorato (in genere si usa un …

Continua »

Allerta alimentare: il Ministero della salute invita le aziende e i supermercati a usare cartelli e siti internet per avvisare i consumatori. Nuove regole in arrivo ecco la bozza

“Allerta alimentare” è un termine poco utilizzato dal Ministero della salute. Sul sito dell’istituzione solo due-tre volte compare, in una zona poco frequentata del sito, l’avviso del ritiro di un prodotto nocivo per la salute, quando in realtà le segnalazioni sono diverse decine. La lentezza di questa sezione del Ministero è disarmante, basta dire che nel corso di un’allerta per …

Continua »

Uliveto e Rocchetta sono “acque della salute”? Il Ministero dopo 16 mesi dice che non lo sa! Ma autorizza slogan terribili come “depurati anche l’anima” e “pulite dentro belle fuori”

La pubblicità ingannevole dell’acqua minerale Uliveto e Rocchetta è arrivata in parlamento 16 mesi fa sotto forma di interrogazione al Ministero della salute su richiesta del deputato del Movimento 5 Stelle Giuseppe L’Abbate. L’interrogazione ha ricevuto una risposta pochi giorni fa. Questa è la prima notizia. La seconda è che  nella “nessun messaggio pubblicitario contenente qualità salutistiche di un’acqua minerale può essere divulgato …

Continua »

Benessere animale negli allevamenti: i problemi riguardano le strutture degli edifici e dei locali e la carenza di spazio

Il Ministero della Salute ha pubblicato in questi giorni la Relazione annuale al Piano Nazionale Integrato, nella quale si fotografa ciò che emerge dai controlli per il benessere animale eseguiti dalle Regioni e Province autonome nel 2014. Sono state controllate le galline ovaiole in gabbia, in voliera e all’aperto. Nel primo caso sono stati ispezionati il 41% degli allevamenti (257 …

Continua »

Sicurezza alimentare: bisogna informare i cittadini e comunicare le allerte dei prodotti ritirati. Perché il ministero non lo fa? Lettera aperta a Lorenzin

Gentile Beatrice Lorenzin pochi giorni fa in un convegno a Expo ribadiva un concetto che condividiamo da tempo riguardo l’efficienza dei controlli sanitari e sui livelli di sicurezza alimentare. Si tratta di dichiarazioni suffragate da numeri e statistiche che attestano una situazione tranquillizzante. Cito solo due dati per chiarire meglio la situazione. È vero che i residui di anabolizzanti e …

Continua »

Sospetti di trattamenti vietati sull’11% della carne italiana, il Ministero della salute risponde ad un’interrogazione presentata dal M5S

mucca bovini controlli allevamenti intensivi

Il ministero della salute ha pubblicato i risultati relativi ai controlli sulla carne bovina in Italia. I dati sembrano rassicuranti (solo lo 0,11% delle analisi ha dato risulta negativi) ma, come abbiamo scritto qualche giorno fa, rimangono forti dubbi sui metodi di valutazione. Il Sottosegretario alla Salute Vito De Filippo ha risposto il 30 giugno a un’interrogazione presentata dal M5S …

Continua »

Il Ministero della Salute non trova anabolizzanti e sostanze vietate nella carne. Ma dipende da come li si cerca

Il Ministero della Salute ha presentato il rapporto annuale sui risultati delle analisi condotte nel 2014 per verificare la presenza di residui di sostanze anabolizzanti e non autorizzate, medicinali veterinari e agenti contaminanti in animali vivi e prodotti di origine animale. Le analisi indicano che la quasi totalità dei 40.806 campioni esaminati è risultata conforme ai parametri di legge, con …

Continua »

Vitelli dopati e bovini trattati con anabolizzanti e altri farmaci vietati. Report Rai riprende i temi dell’inchiesta realizzata da Il Fatto Alimentare

il programma Report su Rai 3, di Milena Gabanelli, oggi ha mandato in onda un servizio dove denuncia un grave episodio di trattamento illecito di vitelli e bovini in provincia di Cuneo. Il servizio di Sabrina Giannini riprende le accuse lanciate da Il Fatto Alimentare in diverse inchieste sui sistemi di analisi e dei controlli inefficienti adottati dalle Asl e dal …

Continua »