Home / Archivio dei Tag: imballaggi (pagina 2)

Archivio dei Tag: imballaggi

Plastic-free, aperto ad Amsterdam il primo punto vendita Ekoplaza vendita senza imballaggi di plastica. Ne parla Günther Karl Fuchs su Papille Vagabonde

ekoplaza prodotti plastic free

La lotta alla plastica arriva anche nei supermercati, con l’iniziativa della catena olandese Ecoplaza, che ha aperto il primo punto vendita “plastic-free” ad Amsterdam. Ne parla il blogger Günther Karl Fuchs su Papille vagabonde. Iniziativa molto interessante nei Paesi Bassi: nella grande distribuzione, la catena di supermercati Ekoplaza ha realizzato in un punto vendita di Amsterdam il primo settore “plastic-free”, …

Continua »

Bisfenolo A, restrizioni maggiori per imballaggi e materiali a contatto con gli alimenti. Il nuovo regolamento europeo

lattine bibite

La Commissione europea ha pubblicato un nuovo regolamento per ridurre ulteriormente l’esposizione dei consumatori al bisfenolo A (BPA), una sostanza classificata come interferente endocrino in grado di alterare l’equilibrio ormonale e il metabolismo dell’organismo. Il bisfenolo A è utilizzato per la produzione di rivestimenti di bottiglie riutilizzabili per bevande, articoli per la tavola (piatti e tazze) e contenitori per la conservazione, …

Continua »

Ridurre gli imballaggi e dare una seconda vita agli oggetti: gli obiettivi della Settimana europea per la riduzione dei rifiuti

spreco alimentare

La nona edizione della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti che si svolge dal 18 al 26 novembre 2017 sotto l’alto patrocinio del Parlamento Europeo*, ha come tema specifico annuale “diamo una seconda vita agli oggetti”. L’accento verrà quindi posto su buone pratiche di riutilizzo: a partire dalla riparazione e al riuso degli oggetti, passando dal riciclo creativo. L’evento rappresenta …

Continua »

Cartoni per pizza: preoccupazione per la migrazione di inchiostri e colle. Il parere dell’Agenzia per la sicurezza alimentare francese

L’Agence de la sécurité alimentaire (Anses) francese è preoccupata per la migrazione di inchiostri e colle dagli imballaggi alimentari. Il problema riguarda soprattutto i cartoni per pizza ottenuti da cellulosa riciclata  ma non solo. Si tratta di una questione  solevata dall’Efsa nel 2012, e ribadita da una direttiva della Commissione Europea dello scorso mese di febbraio, che invitava a monitorare la situazione. …

Continua »

Lidl: comincia l’eliminazione degli idrocarburi di oli minerali dai contenitori in cartone

uova imballaggio

La catena di supermercati Lidl eliminerà dai propri imballaggi in cartone, in Francia, Germania e Belgio, gli idrocarburi di oli minerali (MOH), pericolosi per la salute, perché possono contaminare gli alimenti. La decisione di Lidl viene dopo quella analoga della catena francese E.Leclerc ed è stata assunta in seguito alla battaglia condotta dall’associazione dei consumatori Foodwatch, anche attraverso una petizione …

Continua »

Stoviglie e materiali a contatto con gli alimenti. Preoccupazione da parte del Parlamento Eu: a rischio i consumatori e l’intera economia del settore

La relazione del Parlamento Europeo sul regolamento riguardante i materiali e gli oggetti (stoviglie, utensili) destinati al contatto con prodotti alimentari lascia poco spazio a interpretazioni. Nel settore vi sono evidenti mancanze che stanno mettendo a rischio non solo la circolazione dei beni e quindi l’intera economia del settore a livello comunitario, ma anche i consumatori e questo è l’aspetto più …

Continua »

Nuovo regolamento per il materiale da imballaggio a contatto con gli alimenti (MOCA). Aumenta la sicurezza e la tracciabilità

Il Consiglio dei ministri, su proposta del Presidente del Consiglio Matteo Renzi e del Ministro della giustizia Andrea Orlando ha approvato un decreto legislativo sulla disciplina sanzionatoria per la violazione di disposizioni riguardante i materiali e gli oggetti destinati a venire a contatto con i prodotti alimentari (MOCA). Il decreto, in linea con la attuali disposizioni europee, introduce misure indispensabili …

Continua »

Ferrarelle: tappi più piccoli in nome della sostenibilità, ma le bottiglie non si aprono facilmente. L’azienda risponde stiamo provvedendo

Da qualche tempo i tappi delle bottiglie di plastica da 1,5 litri di Ferrarelle sono più piccoli e leggeri di una volta e della maggior parte dei tappi di altri marchi. Diversi consumatori hanno segnalato alcuni difetti di questi nuovi tappi: sono scomodi da maneggiare e difficili da aprire e talvolta l’anello di garanzia rimane attaccato al corpo del tappo, …

Continua »

Gusci d’uovo per fare bioplastica: un materiale più flessibile e resistente. La mistura alla quale si aggiunge l’uovo prevede comunque l’utilizzo di un polimero del petrolio

Bioplastiche più resistenti e flessibili grazie ai gusci d’uovo: questa la scoperta di un team di ricercatori della Tuskegee University (Alabama) presentata al recente meeting annuale dell’American Chemical Society. Per migliorare la composizione, il team ha creato nanoparticelle composte da gusci d’uovo. Piccoli frammenti di guscio vengono lavati, macinati assieme al glicole di polipropilene e quindi esposti a un processo …

Continua »

Multati cinque cartelli europei nel settore dei vassoi per imballaggi alimentari: coinvolte tre aziende italiane

La Commissione Europea ha inflitto ammende per un totale di oltre 115 milioni di euro a otto produttori e a due distributori di vassoi per imballaggi alimentari destinati alla vendita al dettaglio, che hanno partecipato ad almeno uno di cinque distinti cartelli, finalizzati a concordare i prezzi e a spartirsi il mercato dei clienti europei. L’esistenza dei cartelli è stata svelata …

Continua »

Tutte le regole per cuocere pietanze o piatti pronti in vaschetta o in busta direttamente nei forni ed evitare cessioni di contaminanti. Le raccomandazioni dell’Anses

Pochi consumatori controllano se l’imballaggio di un prodotto alimentare da  riscaldare, o se il contenitore di una pietanza pronta da cuocere riporta la temperatura massima da utilizzare nel forno. In realtà si tratta  di informazioni importanti  da seguire scrupolosamente.  L’Agenzia nazionale francese per la sicurezza alimentare (ANSES) ha diffuso un comunicato sul rilascio di sostanze da parte di contenitori per …

Continua »

Il futuro del packaging è ecologico! Tra due anni sul mercato il nuovo polimero “PBS” sostituirà gli imballi di carburanti fossili

Un polimero semicristallino fabbricato tramite la fermentazione batterica potrebbe rivoluzionare il mondo del confezionamento alimentare. Si chiama PBS, acronimo di polibutilene succinato, ed è un polimero semicristallino ottenuto attraverso la fermentazione batterica che presenta notevoli proprietà meccaniche, termomeccaniche e di permeabilità.   Consapevoli della grande validità del materiale, nel gennaio 2012, 18 aziende europee hanno aderito al progetto SUCCIPACK (“Development of …

Continua »

Supermercati senza imballaggi nati dal crowdfunding tedesco. In Italia già presenti: Negozio Leggero, Pesonetto, Ari ecoidee, Borgo Etico

Ogni anno, in Germania, 16 milioni di tonnellate di imballaggi finiscono tra i rifiuti e l’adozione di uno stile di vita che ne produca meno è diventata una tendenza sociale. Dalla consapevolezza di questa necessità, a Berlino è nato Original Unverpackt, il primo supermercato tedesco dove è possibile fare la spesa completamente senza imballaggi e sacchetti di plastica: dagli alimentari ai …

Continua »

Notizie dal mondo: sicurezza alimentare, supermercato senza imballaggi, bibite zuccherate, pubblicità ed etichette OGM

Le notizie dal mondo di questa settimana arrivano da Europa, Germania e Stati Uniti   La sicurezza alimentare preoccupa i consumatori italiani più della media europea L’80% degli italiani si preoccupa della sicurezza alimentare, una percentuale ben superiore alla media europea, che è del 61%. E’ quanto emerge da un sondaggio condotto su ottomila consumatori di undici paesi europei dalla …

Continua »

Stop a imballaggi e sacchetti di plastica: due giovani imprenditrici tedesche raccolgono fondi per un nuovo supermercato

Due giovani imprenditrici tedesche, Sara Wolf e Milena Glimbovski, di 23 e 30 anni, stanno raccogliendo attraverso il web i fondi necessari per aprire a Berlino il primo supermercato dove i prodotti saranno venduti a peso, senza imballaggi monouso e senza sacchetti di plastica. I clienti potranno portarsi da casa i contenitori, oppure acquistarli al supermercato e poi riutilizzarli. Il …

Continua »