Home / Archivio dei Tag: gusto

Archivio dei Tag: gusto

Il Lungo Covid: la prima indagine sulla perdita di olfatto e gusto come conseguenze a lungo termine del virus

lungo covid, persona che annusa una pizza

Tra le prime e più comuni manifestazioni dell’infezione da Sars-Cov2 c’è, o almeno c’è stata nella maggior parte delle varianti emerse finora, la perdita di olfatto e gusto. Quest’effetto è dovuto probabilmente alla lesione dei nervi che dal cavo orale trasportano gli stimoli al cervello e all’infiammazione delle aree del cervello coinvolte nell’elaborazione di questi stimoli. Con il tempo, nella …

Continua »

Umami: per molti è un sapore ancora ‘da definire’, ma all’industria alimentare è decisamente chiaro

La scienza riconosce oggi sei sapori primari, cioè caratteristiche sensoriali che l’apparato gustativo umano è in grado di percepire. Ciascuno di questi ha un ruolo fisiologico ed evolutivo importante, segnalando per esempio la presenza negli alimenti di zuccheri (fonte di energia), minerali e altri nutrienti essenziali per il benessere o di sostanze potenzialmente tossiche. Insieme a dolce, salato, amaro, aspro/acido, noti …

Continua »

Salame, l’importanza del taglio giusto per esaltarne le caratteristiche sensoriali

muffe, salame

In Italia la produzione di salame è molto diffusa e ogni territorio ha i propri. Per sceglierli, il consumatore dà importanza soprattutto ai sensi, esprimendo giudizi spesso soggettivi e condizionati da esperienze personali. L’industria alimentare, invece, fino a qualche tempo fa controllava la qualità di questi insaccati prevalentemente con analisi microbiologiche e chimiche. Oggi però è in grado di valutare …

Continua »

Guida per cervelli affamati: quali sono i ‘misteri neurogastronomici’ che determinano i nostri gusti

gusto, copertina libro guida pratica per cervelli affamati

Perché mangiamo quello che mangiamo? E soprattutto, perché generalmente troviamo posto per il dolce anche se non abbiamo finito la pietanza? A queste e ad altre domande cerca di rispondere un libro appena pubblicato da il Saggiatore, Guida per cervelli affamati. Perché da bambini odiamo le verdure e altri misteri neurogastronomici che ci rendono umani, di Carol Coricelli, ricercatrice in …

Continua »

Sì all’amaro. Angela Bassoli dell’Università di Milano spiega come rieducare il gusto per combattere la pandemia diabete-obesità

gusto amaro, donna che fa una smorfia mentre addenta un alimento

Rieducare il nostro gusto all’amaro, per combattere la doppia pandemia di obesità e diabete. È la proposta innovativa e un po’ provocatoria fatta da Angela Bassoli, docente presso il Dipartimento di Scienze per gli Alimenti, la Nutrizione e l’Ambiente dell’Università di Milano ed esperta in basi molecolari del gusto, al congresso ‘Panorama Diabete 2021’ svoltosi a Riccione negli ultimi giorni …

Continua »

Covid-19, per alcune persone la perdita di gusto e olfatto può durare anche cinque mesi

annusare cibo aroma

Dopo un anno di pandemia di Covid-19, sappiamo bene che la scomparsa del senso dell’olfatto e anche del gusto sono un campanello d’allarme collegato al contagio da Sars-CoV-2. Sappiamo anche che può protrarsi a lungo nel tempo, anche per mesi. Ora si cerca di capire per quante persone anosmia e ageusia, rispettivamente la perdita di olfatto e gusto, diventano persistenti …

Continua »

Coronavirus, quando la perdita di gusto e olfatto persiste per mesi. Quale impatto sul consumo di cibo?

Young man holds a piece of fresh pizza in his hands to smell a scent with his eyes closed, isolated on a yellow background. Guy enjoys fast food on a yellow background.

Uno dei sintomi più frequenti dell’infezione da coronavirus Sars-CoV-2 è la perdita dell’olfatto e del gusto, totale o parziale. Anzi, per molti è proprio il primo a comparire e far scattare l’allarme. Nella maggior parte dei casi, la situazione ritorna alla normalità una volta che la malattia ha fatto il suo decorso. Ma per alcuni sfortunati l’alterazione di gusto e …

Continua »

Amaro è meglio: ecco perché non sappiamo apprezzare i sapori diversi da dolce, grasso e salato. L’articolo si foodhubmagazine.com di Angela Bassoli

gusto, donna con espressione disgustata

Pubblichiamo un articolo apparso su foodhubmagazine.com che ci è sembrato di grande interesse scritto dalla dott.ssa Angela Bassoli sul problema dei sapori del cibo. Nella società occidentale si mangiano troppi cibi dolci, salati e grassi, al contrario molti alimenti con sapore acido, amaro e speziato vengono trascurati, nonostante contengano composti biologicamente attivi benefici per la salute. Il nostro sistema gustativo si …

Continua »

Quella strana perdita di gusto e olfatto è un sintomo del coronavirus? Secondo uno studio succede nel 90% dei casi

annusare cibo aroma

Febbre, stanchezza e tosse secca sono i sintomi più frequenti dell’infezione da coronavirus. In molti casi si verificano anche dolori muscolari, mal di testa, gola infiammata e diarrea. Ma ultimamente a far discutere sono altri due sintomi: la perdita di gusto e olfatto, che può essere parziale, e allora si parla rispettivamente di ipogeusia e iposmia, oppure totale, cioè ageusia …

Continua »

Troppo dolci i cibi venduti da Amazon: le recensioni degli acquirenti stroncano quelli troppo zuccherati

consumatori, ragazza che guarda il computer

Coloro che comprano online trovano che gli alimenti siano spesso troppo dolci e per questo lo segnalano sui commenti. È quanto emerge da uno studio molto particolare, pubblicato su Physiology and Behaviour e condotto dagli psicologi della Monell University di Filadelfia. Il lavoro è stato portato avanti sfruttando i big data, cioè la possibilità di elaborare grandissime quantità di dati in …

Continua »

Restituire al pomodoro il sapore di una volta studiando il suo genoma: l’obiettivo di alcuni ricercatori

Ritrovare il sapore vero del pomodoro, questa è la missione dichiarata da un gruppo di scienziati sulle pagine della prestigiosa rivista Science. Nel corso degli anni  i pomodori sono stati selezionati principalmente per avere una resa maggiore, una compattezza in grado di resistere ai trasporti e una maggior resistenza alle malattie. Queste scelte agronomiche hanno fatto sì che nel tempo …

Continua »

Patatine al pollo e ai pomodorini di stagione! Ma le confezioni contengono solo l’aroma del volatile arrostito e del pomodoro. Il messaggio è ingannevole

Grazie alla segnalazione di un lettore, pochi giorni fa l’azienda San Carlo ha deciso di modificare l’etichetta delle patatine Più Gusto al lime e al pepe rosa (leggi articolo). Un dubbio del tutto simile emerge se guardiamo le patatine della stessa linea San Carlo “passione mediterranea, pomodorini di stagione” e anche la Patatina di Amica chips al “pollo roasted“.   …

Continua »

Olio extravergine Carrefour e Monini: il produttore è lo stesso, il prezzo è diverso ma le differenze ci sono

Olio extravergine Monini e olio extravergine Carrefour: le marche e i prezzi sono diversi, ma il produttore è lo stesso. Quali sono le differenze? È questo il dilemma del consumatore davanti allo scaffale del supermercato, quando deve scegliere cosa mettere nel carrello. Riempire la borsa con prodotti con il marchio di aziende famose o comprare le corrispondenti versioni con il …

Continua »

"Misticanze", ill nuovo libro di Gian Luigi Beccaria racconta il cibo attraverso lo studio della lingua

La cultura del cibo passa anche attraverso lo studio della lingua, della letteratura, dei dialetti. Lo ricorda il popolare storico della lingua Gian Luigi Beccaria in un piacevole volumetto (Misticanze parole del gusto linguaggi del cibo), da poco uscito in edizione economica da Garzanti, che ci riporta a tempi in cui gli alimenti avevano un valore simbolico e un legame …

Continua »

Fragole maxi assolte: gusto e consistenza buoni anche nelle grandi pezzature

Le fragole enormi, gonfie d’acqua, splendide e perfette, ma con poco sapore sono uno dei simboli dell’agricoltura “industriale”. Ma i consumatori devono cominciare a ricredersi perché le cose stanno già cambiando.Le attuali fragole coltivate nella maggior parte delle aziende agricole (Fragaria x ananassa) sono molto diverse dalle fragoline di bosco (Fragaria Vesca) perchè hanno un corredo genetico assolutamente distinto. Le …

Continua »