Home / Archivio dei Tag: formaggi

Archivio dei Tag: formaggi

I supermercati in aiuto dei pastori sardi: al via la campagna per valorizzare i prodotti dell’Isola

Pastori sardi latte

La vicenda dei pastori sardi e del formaggio pecorino non sembra avere trovato ancora una soluzione. Le parti stanno discutendo sul prezzo di vendita del latte ovino. I pastori chiedono subito 80 centesimi a litro (invece dei 60 attuali) per poi passare a un euro a regime e l’azzeramento dei Consorzi di tutela. Le trattative sono in corso. Nel frattempo …

Continua »

Latte e derivati mettono a rischio la salute umana? No. Il Crea smonta i falsi miti che circolano in rete

formaggi latte yogurt latticini

Circolano ancora  false credenze sul consumo di latte e dei derivati, per questo motivo il Centro di ricerca alimenti e nutrizione (CREA) ha voluto rispondere alle fake news e alle affermazioni inesatte che circolano in molti siti, dedicando una giornata di studio sull’argomento . Un tema molto dibattuto riguarda la questione sull’opportunità di  continuare a dare il latte ai bambini …

Continua »

Latte e derivati fanno bene al cuore e riducono il rischio di ictus e infarto. Le conclusioni di uno studio del Lancet su 136 mila persone

latte

Il latte e i suoi derivati non aumentano il rischio di malattie cardiache e cerebrovascolari, ma al contrario lo abbassano, per questo motivo il consumo andrebbe incoraggiato, soprattutto nei paesi a basso e medio reddito, dove i livelli di assunzione non sono generalmente soddisfacenti. Sono queste le conclusioni del grande studio internazionale denominato Pure (Prospective urban rural epidemiology) pubblicate da …

Continua »

Salmonella in mitili vivi ed Escherichia coli in formaggio camembert… Ritirati dal mercato europeo 80 prodotti

Nella settimana n°41 del 2018 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi (Rasff) sono state 80 (8 quelle inviate dal Ministero della salute italiano). L’elenco dei prodotti distribuiti in Italia oggetto di allerta comprende quattro casi: Salmonella in mitili vivi (Mytilus galloprovincialis) dalla Grecia; etichettatura insufficiente (indicazione mancante “fabbricato in una struttura che elabora …

Continua »

Croste di formaggio: si possono mangiare? Risponde il professore Antonello Paparella

Cheese

C’è chi la scarta senza pensieri, per altri è la parte più gustosa, ma le croste di formaggio si può sempre mangiare? Alcune sono facili da riconoscere e scartare perché si tratta di rivestimenti costituiti da cere (come per il Gouda, l’Edamer, alcune caciotte e pecorini semistagionati), da tessuto (come in una varietà di Cheddar) o da altri materiali non commestibili …

Continua »

Uliveto, Rocchetta e uno speciale formaggio francese. L’opinione di una lettrice: “quelli italiani non sono all’altezza?”

uliveto rocchetta spot

Una lettrice ci scrive una lettera per esprimere la sua opinione sul messaggio contenuto nei recenti spot televisivi del concorso a premi dei due noti marchi di acqua minerale Uliveto e Rocchetta. Da un po’ di tempo, nella pubblicità televisiva delle due acque Uliveto e Rocchetta, una gentile signora propone al marito una cena a base di prelibatezze: caviale, ostriche …

Continua »

Mancano i requisiti igienico sanitari: richiamati formaggi ovi-caprini dell’Azienda Agricola Le Curti

Il Ministero della salute ha pubblicato il richiamo di vari formaggi ovi-caprini freschi, stagionati e speziati dell’Azienda Agricola Le Curti perché prodotti “in uno stabilimento non registrato, né riconosciuto e privo dei requisiti igienico-sanitari previsti” dalla normative vigente. Inoltre, non sono state riscontrate evidenze che “il latte crudo utilizzato per la produzione dei formaggi soddisfi i criteri stabiliti” dalla legge …

Continua »

Le alternative vegetali al formaggio, per vegetariani e vegani. Il parere del noto blogger Günther Karl Fuchs di Papille Vagabonde

Trend: le alternative vegetali al formaggio (il formaggio vegano). Questo è il titolo del post del food blogger Günther Karls Fuchs di Papille Vagabonde che proponiamo con piacere ai nostri lettori. La Corte di Giustizia Europea sollecitata dalle pressioni delle multinazionali del latte, ha deciso che l’uso della dizione formaggio deve essere un’esclusiva dei prodotti realizzati con latte di origine animale, così …

Continua »

Additivo alimentare non consentito in agente per il trattamento esterno dei formaggi proveniente dalla Spagna. Può lasciare residui sulle croste

formaggio latticini latte

Giunge notizia attraverso il sistema europeo di allerta alimentare rapido (Rasff) del ritiro di alcuni lotti di un agente protettivo esterno per formaggi proveniente dalla Spagna distribuito anche in Italia. L’allerta è legata alla presenza di un additivo alimentare non autorizzato, l’acido deidroacetico (DHA), nel Readom Alimentario S/S E-Pro Plus della Domca. La presenza di questa sostanza è il frutto di …

Continua »

Origine del latte in etichetta: ecco i marchi che scelgono materia prima italiana. Viaggio tra gli scaffali del supermercato

Tre settimane dopo l’entrata in vigore della legge che impone dal 19 aprile 2017 l’indicazione obbligatoria dell’origine del latte a lunga conservazione (UHT) e di quello usato per i formaggi confezionati, siamo andati a vedere cosa c’è sugli scaffali. Anche se le aziende hanno 180 giorni di tempo dalla data di pubblicazione della norma per mettersi in regola, buona parte delle etichette …

Continua »

Origine del latte: l’avvocato Dario Dongo spiega perché la mozzarella fatta con le cagliate importate non sarà riconoscibile dall’etichetta

Il 19 aprile 2017 è finalmente entrato in vigore il decreto sull’origine latte. Dopo la pubblicazione c’è stato un ping-pong di circolari fra due ministeri Politiche agricole e Sviluppo economico. Alla fine è  rimasta irrisolta la questione delle “cagliate”  importate e utilizzate da molti caseifici per fare la mozzarella, che non dovranno essere dichiarate in etichetta. La normativa (pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale del …

Continua »

Formaggio con olio vegetale e la scritta “basso colesterolo”! I dubbi di un lettore sull’etichetta. Risponde l’avvocato Dario Dongo

Ho trovato nel banco frigo di un supermercato PIM, a Roma, un formaggio di nome Trenta, della marca Westland, con la scritta “Basso Colesterolo” che presenta un’etichetta non facile da capire (vedi foto sotto). Vorrei avere un vostro parere e una spiegazione. Elsa Risponde l’avvocato Dario Dongo, esperto di diritto alimentare. Il prodotto in esame a ben vedere, pur trovandosi in …

Continua »

Un nuovo strumento della Fao apre il mondo della finanza climatica al settore lattiero-caseario. Certificare il taglio delle emissioni di CO2

formaggi latte yogurt latticini uova

La Fao ha sviluppato insieme ad altri partner una nuova metodologia che per la prima volta identifica con chiarezza le aree all’interno della produzione lattiero-casearia in cui si possono ridurre le emissioni di gas serra. Per esempio si potrebbero cambiare la composizione dei mangimi e le pratiche dell’alimentazione animale, oppure migliorare l’efficienza energetica delle apparecchiature – consentendo la misurazione delle riduzioni. …

Continua »

Vegetariani e vegani: abbiamo confrontato i piatti pronti venduti al supermercato con quelli tradizionali

Da qualche anno, in tutti i supermercati, una parte del banco frigo è dedicata ad alimenti adatti a vegetariani e vegani. Si tratta di sostituti della carne e dei formaggi, di salse e piatti pronti, destinati alle persone  che – sempre più numerose – hanno eliminato dalla dieta carne e pesce (vegetariani), o tutti i prodotti di origine animale (vegani). …

Continua »

Lidl vende in Germania latte e formaggi prodotti da vacche allevate senza mangimi gm. Silenzio sulle intenzioni di Lidl Italia

Dall’11 luglio 2016 il latte Milbona della catena tedesca di supermercati discount Lidl proviene da mucche alimentate con mangimi che non contengono  ingredienti geneticamente modificati. Da settembre saranno certificati come  prodotti “senza ingegneria genetica” anche i formaggi a marchio Lidl. Il prezzo del latte non subirà variazioni e continuerà ad essere venduto, in Germania, a 0,46 euro al litro. Lidl …

Continua »