Fichi secchi su piattini accanto a fichi freschi; concept: frutta essiccata

Negli ultimi giorni del 2023, il Ministero della Salute ha pubblicato altri tre richiami alimentari (oltre a quello del pesto alla genovese Coop). Si tratta del richiamo di un lotto di fichi secchi Ventura per aflatossine, quello di un lotto di feta per Salmonella e, prima, del ritiro di uno sciroppo alle erbe con un novel food non autorizzato. Un altro richiamo è stato pubblicato da Esselunga, quello di un filetto di tonno congelato per istamina oltre i limiti

Il richiamo dei fichi secchi Ventura

Il Ministero ha segnalato il richiamo da parte del produttore di un lotto di fichi secchi giganti a marchio Ventura. Il motivo indicato sull’avviso di richiamo è la presenza di aflatossina B1 in quantità circa doppia al valore previsto dal regolamento europeo (12,9 ± 5,7 µg/kg contro un limite di 6,0 µg/kg). Le confezioni interessate sono vaschette da 300 grammi con il numero di lotto 350020356/2-11-795-23 e il termine minimo di conservazione (TMC) 06/2024.Fichi secchi giganti Ventura richiamo 29.12.2023

L’azienda turca Osman Akça A.Ş. ha prodotto i fichi secchi richiamati per Madi Ventura Spa. Lo stabilimento di produzione si trova in Çarşı Köşk Sanayi Sitesi, a Köşk/Aydın, in Turchia.

Il richiamo dei filetti di tonno

I supermercati Esselunga, invece, ha pubblicato il richiamo da parte del produttore di due lotti filetti di tonnetto striato congelati a marchio Oltremare. Il motivo del richiamo è la presenza di istamina oltre i limiti consentiti, che mette a rischio di sindrome sgombroide consumatori e consumatrici. Il prodotto segnalato è in confezioni da 300 grammi con i numeri di lotto 3H05 e 3H06 e il TMC 08/2025. Il provvedimento è stato segnalato anche dal Ministero della Salute (aggiornamento del 02/01/2024).

filetto tonnetto striato Oltremare richiamo 30.12.2023

I filetti di tonnetto striato richiamati sono stati prodotti in India e commercializzati da Effegi Service Spa, di via Spallanzani 2, in località Valdaro a Mantova.

Il richiamo della feta

Il portale del Ministero della Salute ha diffuso anche il richiamo precauzionale da parte del produttore di un lotto di Salakis Feta DOP a marchio Président. La ragione del provvedimento è la potenziale presenza di Salmonella spp. Il prodotto in questione è venduto in confezioni da 200 grammi con il numero di lotto 0116 PD 18/05/2023 e la data di scadenza 01/03/2024. Il richiamo è stato segnalato anche dai supermercati Iper.

Feta President richiamo 29.12.2023

L’azienda greca SHM Hellas-Pilion S.A. ha prodotto la feta richiamata per biG Srl. Lo stabilimento di produzione si trova a Volos, in Grecia (marchio di identificazione GR35.1026 CE). I consumatori e le consumatrici possono contattare il numero verde dell’azienda 800 191039 nei giorni feriali, compreso il sabato mattina.

Il richiamo dello sciroppo di erbe

In precedenza il Ministero aveva pubblicato il richiamo di tutti i lotti dello sciroppo alle erbe a marchio Bergsteiger in bottiglie da 500 ml. Il motivo indicato è la presenza nel prodotto di stella alpina (Leontopodium alpinum), un novel food non ancora autorizzato.

Sciroppo alle erbe Bergsteiger richiamo 20.12.2023

L’azienda Enz Alois ha prodotto lo sciroppo alle erbe richiamato. Lo stabilimento di produzione è a Predoi/Kirchdorf, nella provincia autonoma di Bolzano.

A scopo precauzionale, si raccomanda di non consumare i prodotti con i numeri di lotto sopra indicati e restituirli al punto vendita d’acquisto.

Dal primo gennaio 2023 Il Fatto Alimentare ha segnalato 205 richiami, per un totale di 408 prodotti. Clicca qui per vedere tutti gli avvisi di richiamo, i ritiri e le revoche.

© Riproduzione riservata Foto: Depositphotos (copertina), Ministero della Salute, Esselunga

Iscriviti al servizio gratuito di allerta via email

Iscriviti

Oppure al canale telegram

Iscriviti

4.3 8 voti
Vota
Iscriviti
Notificami
guest

0 Commenti
Feedbacks
Vedi tutti i commenti
0
Ci piacerebbe sapere che ne pensi, lascia un commento.x