Home / Archivio dei Tag: Crea

Archivio dei Tag: Crea

Prosciutto Parma e San Daniele: nelle nuove regole del Ministero c’è un conflitto di interessi per Anas

Prosciutto crudo san daniele

Il nuovo decreto sul prosciutto crudo 12390 del 5 dicembre 2019, firmato dal ministero delle Politiche agricole, riferendosi alle razze sottolinea la necessità di avere “procedure trasparenti e metodologie di analisi incontrovertibili, che prendono a riferimento una banca dati ufficiali basata sull’analisi del Dna dei riproduttori utilizzati”. C’è di più il testo sottolinea che oltre alla verifica della genetica, gli …

Continua »

Linee guida per una sana alimentazione, pubblicata finalmente la nuova edizione. L’ultima versione risale al 2003

linee guida sana alimentazione 2018 titolo

Dopo più di 15 anni dall’ultima revisione datata 2003, sono state finalmente pubblicate le nuove Linee guida per una sana alimentazione, il testo  è destinato ad essere il riferimento in materia di nutrizione per i cittadini italiani, con consigli pratici e raccomandazioni. Il documento è accompagnato da un corposo dossier scientifico di oltre 1.500 pagine. L’edizione 2018 (ma diffusa solo …

Continua »

La nutrizione e l’educazione alimentare in Italia non esistono. Tutto è affidato a lobby e aziende. Il deserto istituzionale

nutrizione alimentazione educazione alimentare cibo sano

Siamo un paese strano che dice no all’etichetta a semaforo senza sapere bene cosa sia e che non vuole una tassa sullo zucchero perché penalizzerebbe la Coca-Cola e la Nutella. Ma quando si parla di cibo e nutrizione ci sono altre stranezze che imbarazzano. C’è la favola del pomodoro cinese inventata da Coldiretti, per cui milioni di italiani sono convinti …

Continua »

Gravidanza e alimentazione: le donne incinte italiane come mangiano? Non come dovrebbero. I risultati di un indagine del Crea

close up of pregnant woman eating apple at home

Le donne italiane durante la gravidanza non mangiano come dovrebbero. Lo rivela una ricerca svolta dal Crea, nell’ambito del progetto internazionale Supre (International survey on food supplements: consumption, attitudes and understanding of the health effects by pregnant women), i cui risultati sono stati presentati al congresso “Shaping the Future of Pediatrics” all’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma. L’indagine è stata …

Continua »

Pane con fibra di agrumi: buccia, polpa e semi di arance e limoni per migliorare il profilo nutrizionale

I ricercatori del Crea (Centro Cerealicoltura e Colture Industriali e del Centro di Olivicoltura, Frutticoltura e Agrumicoltura), hanno messo a punto un pane ad alto contenuto di fibre, arricchito con farina di agrumi. La prima novità è l’integrazione del pane con un prodotto considerato uno scarto della lavorazione degli agrumi chiamato pastazzo. Si tratta di un miscuglio costituito da buccia, …

Continua »

La bufala degli italiani spreconi: nella spazzatura 22 g di cibo al giorno! Lo dice il primo rapporto ufficiale del Crea

spreco alimentare spazzatura torta

370 grammi alla settimana, tanto è il cibo sprecato dalle famiglie italiane (*) . È questo il risultato di un’indagine sullo spreco alimentare domestico realizzata dall’Osservatorio nazionale sulle eccedenze, i recuperi e gli sprechi del cibo del Crea (Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria). Si tratta di poco più di 20 grammi al giorno a persona …

Continua »

Crea: il grano antico contiene più proteine dannose per i celiaci rispetto a quello moderno

Spighe di grano

I grani antichi coltivati in Italia contengono più proteine e rilasciano una quantità maggiore  di peptidi scatenanti la celiachia rispetto a quelli moderni. È questa la conclusione di uno studio  pubblicato sulla rivista Food Research International, firmato dal  gruppo Cerealicoltura e Colture industriali del Crea con sede di Foggia insieme alle Università di Modena e Reggio Emilia e di Parma, …

Continua »

Giornata della nutrizione promossa dal Crea: il 15 novembre si parla di fake news alimentari

“Nutrinformarsi: difendersi dalle fake news” è il titolo della Giornata della nutrizione, promossa dal Centro di ricerca alimenti e nutrizione (CREA) il 15 novembre a Roma in via Ardeatina 546. L’obiettivo dell’incontro è smantellare la quantità di false credenze che circolano in ambito alimentare sul latte, sulla dieta senza glutine o sulle false notizie come quelle sul Parmigiano Reggiano e …

Continua »

Zucchero: Linee guida italiane contro l’Oms e la sugar tax. Ombre sul conflitto di interessi del Crea con aziende del settore

zucchero

Da tre anni il Consiglio per la Ricerca e la Sperimentazione in Agricoltura (Crea) annuncia come imminente l’uscita delle nuove Linee guida per una sana alimentazione degli italiani, salvo poi rimandare la pubblicazione. Nel mese di aprile 2016 il presidente Salvatore Parlato in un’intervista a Il Fatto Alimentare  prendeva “l’impegno a nome dei miei ricercatori di completare i lavori entro …

Continua »

Il Crea in campo: no a Sugar tax ed etichette a semaforo. Basta l’educazione alimentare! Ne siamo sicuri?

Traditional italian antipasto o

La controversa questione dell’Oms e dell’Onu che avrebbero attaccato il made in Italy, non sembra volersi placare. Anche perché la notizia – fortemente esagerata – di un’istituzione internazionale schierata contro i prodotti d’eccellenza italiani a suon di tasse ed etichette raccapriccianti solletica l’indignazione dei lettori. Con un po’ di ritardo sulla vicenda, venerdì 27 luglio il Crea (Consiglio per la …

Continua »

Acquacoltura biologica: il pesce bio italiano non decolla. Un progetto del Crea vuole ribaltare la situazione

pesce trota

I cibi sani, di qualità e provenienti da allevamenti che rispettano l’ambiente e il benessere degli animali sono sempre più amati dagli italiani. Ma se la carne di polli allevati con il metodo bio è in continua crescita, le vendite di pesce e molluschi stentano a decollare, tanto che si fatica a trovarli nei banchi dei supermercati. L’acquacoltura biologica è …

Continua »

Chi decide la dieta degli italiani? Un Paese allo sbando, senza rotta, senza linee guida e senza interlocutori

Nel Paese della dieta mediterranea, che secondo molti nutrizionisti è ormai un ricordo del passato, chi decide quali sono le linee guida per una sana alimentazione? Chi indica le strategie alimentari? Chi conosce cosa arriva effettivamente sulla tavola degli italiani? A chi si possono rivolgere i cittadini per avere risposte precise su cibi, diete, carenze nutrizionali e sicurezza alimentare? Si tratta …

Continua »

Il pollo bio italiano verso un percorso sostenibile, rispettoso degli animali e della terra. I nuovi progetti del Crea danno la linea

GALLINE

Quando si tratta di acquistare carne, i consumatori si orientano sempre più spesso verso alimenti provenienti da allevamenti che rispettano il benessere animale e l’ambiente. Si tratta di principi fondamentali alla base del mondo biologico. Questa tendenza di mercato non risparmia il pollo. Gli allevamenti bio però sono relativamente giovani rispetto ad altri settori come quello dell’ortofrutta e dei prodotti …

Continua »

Linee guida per una sana alimentazione 2018. I misteri del Crea sugli zuccheri aggiunti. Ombre sul conflitto di interesse

Girl eating cotton candy zucchero filato

Le nuove “Linee guida per una sana alimentazione degli italiani”, salvo rinvii dell’ultima ora sempre possibili, dovrebbero uscire nel 2018, a distanza di 15 anni dall’ultimo aggiornamento. Un capitolo delicato ma fondamentale è quello sugli zuccheri, visto che le agenzie europee per la sicurezza alimentare, la Fao, l’Oms e anche la Fda americana (1) invitano ad assumerne una quantità inferiore al 10% rispetto al …

Continua »

Nuova versione della banca dati dell’Efsa sui consumi alimentari in Europa. In corso l’indagine relativa all’Italia: l’ultima risale al 2005-2006

olio spezie pomodori crostacei aglio posate cibo

L’Autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa) ha pubblicato una nuova versione della sua banca dati sui consumi alimentari in Europa, includendo per la prima volta i dati raccolti nell’ambito del progetto EU Menu. Il sistema utilizza una metodologia armonizzata per mappare i consumi e le abitudini alimentari nei diversi Stati, consentendo così la confrontabilità dei dati raccolti e permettendo …

Continua »