Home / Archivio dei Tag: aromi (pagina 2)

Archivio dei Tag: aromi

Grom cambia le scritte in tutti i negozi, corregge i depliant e ringrazia Il Fatto Alimentare. Capitolo chiuso

Da due anni chiediamo a Grom di cambiare le scritte sulla presunta assenza di additivi nel suo gelato riportate a grandi lettere sui muri delle gelaterie e nei depliant. Ieri Guido Martinetti, patron della catena di gelaterie italiane famose nel mondo, ci ha scritto dicendo che presto le frasi saranno modificate, mentre i depliant sono già stati corretti e ringrazia …

Continua »

Le patatine San Carlo al lime e pepe rosa cambiano etichetta e pubblicità dopo la segnalazione di un nostro lettore

Dopo aver letto il vostro articolo su Nesquik alla (non)-fragola, vorrei portare alla vostra attenzione l’etichetta delle patatine San Carlo “Più gusto – esotica freschezza- lime e pepe rosa”. Leggendo l’elenco degli ingredienti si scopre che non contengono lime, ma solamente un aroma che “ne riproduce il gusto”, come mi è stato risposto dall’azienda produttrice su twitter. Eppure sul retro …

Continua »

I misteri degli Aromi: la legge prevede quattro diciture ma sono complicate e resta un po’ di confusione

Il tema degli aromi rimbalza sempre in redazione perchè arrivano spesso lettere con richieste di chiarimenti. Da quando nel 2011 sono entrate in vigore le nuove normative europee, le regole pensate per dare maggiori informazioni al consumatore, sono abbastanza articolate e la loro comprensione non è proprio così immediata.   Con l’aiuto di Domenico Stirparo, esperto dell’Associazione Italiana Industrie Prodotti …

Continua »

Nesquik alla fragola: la Nestlé modifica le immagini del sito dopo il nostro articolo

Riceviamo e pubblichiamo una lettera della Nestlé riguardo l’articolo “Nesquik Plus gusto fragola: l’80% del prodotto è composto da zucchero ma tra gli ingredienti mancano le fragole!” di Gianna Ferretti.   “Ho avuto modo di leggere il suo articolo pubblicato lunedì 9 settembre, sul sito web Il Fatto Alimentare e sul suo blog Trashfood riguardo a Nesquik gusto fragola. Vorrei …

Continua »

Grom il gelato è cambiato? Più cremosità e meno code, ma contiene additivi come i coni artigianali. Basta con la pubblicità ingannevole!

L’arrivo sul mercato di Grom nel 2003 con un gelato industriale preparato “come quello di una volta” è stato dirompente. Le gelaterie artigianali solleticate dalla concorrenza hanno migliorato lo standard qualitativo, e nel corso degli anni sono sorte una decina di altre catene di buon livello. La situazione resta però confusa perché, mancando una legge e un disciplinare su cosa …

Continua »

Nesquik Plus gusto fragola: l’80% del prodotto è composto da zucchero ma tra gli ingredienti mancano le fragole!

Arriva sugli scaffali dei supermercati Nesquik plus gusto fragola. Sul sito aziendale la nuova polvere rosa viene presentata così: “Quando il gusto di Nesquik incontra la fresca piacevolezza della fragola, nasce il nuovo Nesquik plus al gusto fragola. Provalo col latte freddo!”.   La questione curiosa è che nel prodotto non ci sono fragole. Basta leggere la lista degli ingredienti. …

Continua »

San Benedetto Kids: zucchero, aromi e coloranti. La nuova linea è davvero adatta ai bambini?

San Benedetto ha lanciato la linea kids, una serie di bevande esplicitamente destinate ai bambini. Ma queste bibite sono davvero adatte ai più piccoli? Proviamo a esaminarle. La gamma si divide in quattro tipologie: Baby Bottle, The, Drink e Batik Succoso.   La vera novità è il Baby drink, presentato come “la bibita per i più piccoli a cui non …

Continua »

Grom: il lusso dei gelati artigianali per un prodotto industriale

A dispetto di ogni logica il gelato di Grom è vissuto nell’immaginario dei consumatori come un vero cono artigianale anche se non è vero. Lo sostengono anche i due manager che gestiscono l’azienda piemontese che parlano sempre di “gelato come una volta”, senza altre precisazioni. Ma come ha fatto un’industria con centinaia di dipendenti a diventare la rappresentante del gelato …

Continua »

Aromi: in arrivo il nuovo regolamento europeo. Qualche luce ma ancora troppe ombre

La nuova normativa europea con la lista degli aromi alimentari autorizzati è in arrivo. L’Autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa) ha impiegato un decennio per valutare le migliaia di aromi presenti sul mercato e le loro affidabilità. Il regolamento entrerà in vigore il 22 ottobre prossimo, e sarà applicato sei mesi dopo.   «Fino ad oggi – spiega Catherine …

Continua »

Il "segreto" della Coca-Cola non esiste, è solo una leggenda del marketing. Tutte le bibite hanno una ricetta segreta

Su alcuni giornali è apparsa una pubblicità della Coca-Cola che descrive in modo meticoloso gli ingredienti della bibita, come se si trattasse di un ricettario di cucina. Si comincia con l’acqua che costituisce oltre il 90%, seguita dallo zucchero e dalle bollicine. Nella lista troviamo il colorante caramello (E 150d), gli aromi naturali, la caffeina e l’acido fosforico (E 338). …

Continua »

Gli aromi questi sconosciuti. Abbondano negli alimenti per bambini, ma sarebbe meglio limitarne le occasioni di "consumo"

Di additivi, coloranti e conservanti aggiunti ai cibi industriali sentiamo parlare spesso. Molto meno degli aromi, sostanze che pure abbondano negli alimenti trasformati, ma che costituiscono ancora una “zona grigia” in tema di sicurezza, in particolare nella dieta dei bambini. Al momento è in corso il progetto di studio Facet (Flavourings, Additives, Conctact Materials Exposure Task), al quale partecipano 21 …

Continua »

Elenco delle cose che gli italiani non vorrebbero trovare sulle etichette dei prodotti alimentari

1- La lista degli  ingredienti tradotta in 14 lingue e scritta con caratteri tipografici microscopici 2- La data di scadenza incisa  con i forellini o presentata come una sequenza di numeri che sembrano quelli del lotto: 01/07/11 2 L 2741 11:21 3- Gli aromi sintetici fatti in laboratorio classificati come aromi 4- La  scritta  olio vegetale, che non indica l’olio …

Continua »

I programmi dell`Efsa per il 2010: aromi, etichette, nanoparticelle

I documenti che saranno pubblicati nel 2010 dell’Agenzia europea per la sicurezza alimentare (Efsa) con sede a Parma, sono destinati a scatenare riflessioni e polemiche in tutto il settore alimentare. A gennaio si comincia con un dossier sulla tossicità di 2.800 aromi utilizzati in tutti i prodotti confezionati. La questione è delicata perchè per la prima volta un’autorità scientifica europea …

Continua »