;
Home / Redazione Il Fatto Alimentare (pagina 162)

Redazione Il Fatto Alimentare

Redazione Il Fatto Alimentare

I cibi ricchi di acidi grassi trans mettono a rischio la salute della popolazione europea più povera

L’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) riconosce alla regione europea un ruolo di leadership mondiale nell’eliminazione degli acidi grassi trans, che sono strettamente associati a un maggior rischio di malattie cardiovascolari e che mostrano un legame con diversi tipi di cancro. Danimarca, Austria, Ungheria, Islanda, Norvegia e Svizzera li hanno praticamente vietati attraverso limiti fissati da normative statali, mentre altri si …

Continua »

Gelato Sammontana Yo frù: un lettore segnala imprecisioni in etichetta sulle calorie. L’azienda risponde e ammette l’errore

Vi contatto perché mi è capitato di comprare un pacco di gelati della Sammontana, in particolare il pacco da 3 stecchi del gelato Yo frù alla pesca e albicocca, e ho controllato le calorie e i valori nutrizionali riferiti sia per 100 grammi di gelato sia a una porzione equivalente a un gelato, riportate sulla confezione (vedi foto 1 a …

Continua »

Il consumo di frutta può ridurre del 40% i disturbi cardiovascolari e abbassa la pressione

frutta

Secondo uno studio condotto per sette anni su 451.681 cinesi adulti, il consumo quotidiano di una porzione e mezza di frutta (circa 150 grammi) abbassa significativamente la pressione e riduce del 15% il rischio di cardiopatia ischemica, del 25% quello di ictus ischemico e del 40% quello di ictus emorragico. In un’analisi separata, i ricercatori hanno esaminato il rischio di …

Continua »

Disturbi alimentari: l’atto di mangiare sta alla base del problema, e non il tipo di cibo. È necessario agire sul comportamento

È l’azione di mangiare che può creare uno stato di dipendenza, non gli alimenti contenenti specifici nutrienti, come zucchero o grassi. Lo sostiene una ricerca condotta da varie università, in cui si sottolinea che questa forma di dipendenza è diversa da quella dalle droghe, perché il cervello risponde alle sostanze nutritive in un modo diverso rispetto agli stupefacenti. Nel caso …

Continua »

Eccesso di sale, bambini e adolescenti alla mercé dell’industria alimentare. A cena c’è il consumo maggiore durante la giornata

Negli Stati Uniti, oltre il 90% dei bambini e ragazzi compresi tra i sei e i diciotto anni d’età consuma quasi un grammo di sodio in più della dose giornaliera raccomandata dalle Dietary Guidelines for Americans, che è di 2,3 grammi e di 1,5 grammi per gli afro-americani. Secondo una ricerca condotta dai Centers of Disease Control su 2.266 bambini …

Continua »

Taiwan: multa per 782 tonnellate di strutto prodotto con olio esausto e grassi di scarto. Il prodotto è finito anche nelle mense scolastiche

Le autorità di Taiwan hanno inflitto una multa di 50 milioni di dollari taiwanesi, pari a circa 1,3 milioni di euro, a una nota azienda locale, la Ghang Guann Company, colpevole di aver messo sul mercato 782 tonnellate di strutto prodotto utilizzando olio esausto proveniente da ristoranti e grassi di scarto dell’industria del cuoio. L’azienda aveva acquistato 242 tonnellate di …

Continua »

Paese che vai, pollo (e uova) che trovi: una ricerca confronta le abitudini nella manipolazione in cucina di questi alimenti

Il rischio di contrarre infezioni alimentari varia a seconda delle norme e delle abitudini del paese in cui si vive. È quanto emerge da una ricerca condotta dalla Kansas State University su consumatori di tre nazioni asiatiche – India, Corea e Thailandia – mettendoli a confronto con quelli di altre nazioni. Dopo avere selezionato complessivamente 30o consumatori dei tre paesi …

Continua »

Frutti bosco surgelati: l’Italia con 1.300 casi di epatite A in cima alla classifica delle persone colpite. Non consumare senza cuocere

Per l’epidemia causata da frutti di bosco congelati contaminati dal virus dell’epatite A  tra il 2013 e il 2014 non è stata individuata l’origine. L’ipotesi più verosimile riconduce a ribes rossi provenienti dalla Polonia e more prodotte in Bulgaria. La tesi viene ufficializzata in un dossier pubblicato in questi giorni dall’Autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa) e ripreso anche …

Continua »

In Italia 15 milioni di famiglie mangiano bio. I consumi sono in crescita (+17%). Secondo Nomisma tra le motivazioni c’è la qualità e il benessere

Mangiare bio non è più un’abitudine di nicchia, ma un modello produttivo in continua crescita. Gli ultimi dati disponibili parlano chiaro: le vendite nella grande distribuzione nei primi 5 mesi del 2014 segnano un sorprendente +17%. Aumentano soprattutto: pasta, riso e sostituti del pane (+73%), zucchero, caffè, bevande (+37%), aceto (+23,5%), omogeneizzati (+21%), miele (+19%), ortofrutta fresca (+11%) oltre a biscotti, …

Continua »

Un ragù pesante: lettore trova pallini di piombo nel sugo pronto alla cacciatora. Risponde l’azienda produttrice

Vorrei segnalarvi la presenza di pallini in piombo nel sugo pronto Ragù alla Cacciatora. Ho provato a sentire l’azienda ma si sono giustificati col fatto che sia normale trovare pallini in piombo negli alimenti contenenti cacciagione. Flaviano Abbiamo inviato la lettera all’azienda produttrice che ha risposto come segue. Gentile Consumatore, Con la prima telefonata in azienda, il lettore non ha parlato …

Continua »

Bambini, adolescenti e cibo spazzatura in tv: i codici di autoregolamentazione sono inefficaci a tutelare dalla pubblicità

Dalla Nuova Zelanda e dall’Australia arrivano nuovi dati preoccupanti sull’esposizione di bambini e adolescenti alle pubblicità di cibo spazzatura. L’Università neozelandese di Auckland ha fatto una ricerca sulle pubblicità alimentari nelle cinque principali riviste rivolte a lettori tra i 10 e i 17 anni d’età, rilevando che quelle di cibi non sani sono le più frequenti, mentre sono rare (3%) …

Continua »

Nuova etichettatura alimentare. Seminario tecnico gratuito R&C Lab AGROLAB GROUP in collaborazione con GIFT. Giovedì 2 ottobre 2014 a Milano

Giovedì 2 ottobre 2014 a Milano si svolge il seminario tecnico “Etichettatura dei prodotti alimentari“, occasione per approfondire gli aspetti operativi correlati alla nuova normativa sull’etichetta alimentare (Regolamento 1169/2011), che in larga parte entra in vigore il 14 dicembre 2014 introducendo importanti adempimenti per produttori e distributori del settore food.   La giornata di formazione è organizzata da R&C Lab, …

Continua »

Il genoma del caffè per migliorare resa, resistenza e aroma. Al sequenziamento ha partecipato anche l’Italia

Un gruppo internazionale di ricercatori ha annunciato sulla rivista scientifica Science di aver concluso il sequenziamento del Dna di Coffea canephora, o caffè varietà robusta (da cui si ricava il 35 per cento della produzione mondiale di caffè), mentre è in dirittura d’arrivo anche la decodifica del genoma della più diffusa varietà Arabica, che conta il restante 65 per cento …

Continua »

Nutella Bready: arriva la nuova merendina Ferrero per la prima colazione con troppe calorie, troppo olio di palma e un prezzo elevato

In occasione del 50° compleannno di Nutella, Ferrero ha lanciato pochi giorni fa Nutella Bready, un biscottone che gli esperti di  marketing descrivono come “una croccante cialda di pane a forma di mini-baguette con un cremoso ripieno di Nutella”.   Il Fatto Alimentare aveva anticipato la notizia della nuova merendina nel maggio 2013 quando era iniziata a Bari la vendita …

Continua »

USA: sotto accusa le indicazioni salutistiche per promuovere sport ed energy drink

Uno studio dell’University of California Berkeley ha esaminato le indicazioni salutistiche con cui vengono promossi, nelle etichette e nei materiali pubblicitari, molti sport ed energy drink, tè e bibite alla frutta. La conclusione è che, in gran parte dei casi, si tratta di affermazioni ingannevoli, dato che la maggior parte di queste bibite ha piccoli o nulli benefici per la …

Continua »