Home / Etichette & Prodotti (pagina 70)

Etichette & Prodotti

categoria etichette e prodotti

Tic tac: le nuove confezioni delle caramelline Ferrero sono piccole nel formato ma esagerate nel prezzo, oltre 60 ?/kg!

Nei periodi di crisi ci sono aziende che aumentano il contenuto delle confezioni senza cambiare prezzo e altre che invece lo riducono proponendo costi stratosferici. Un esempio sono le confezioni mignon di “tic tac” della Ferrero che contengono 8 confetti, venduti a circa 3 centesimi l’uno, equivalenti a 64 euro al chilo! Questo avviene tutti i giorni in molte tabaccherie …

Continua »

Etichette, confezioni e fotografie: tutti gli stratagemmi del marketing per catturare l`attenzione del consumatore

«I consumatori chiedono etichette visibili, leggibili e comprensibili anche se spesso non sono così», scrive Beatrice Lopez laureata in Psicologia della Comunicazione e del Marketing presso l’università La Sapienza di Roma nella sua tesi di laurea dedicata all’etica nel food marketing.   La tesi ricorda come già il progetto FLABEL (Food Labelling to Advance Better Education for Life), promosso dall’Unione …

Continua »

Arriva in Francia DKS la bibita afrodisiaca ispirata a Dominique Strauss Kann. Il commento di Papille Vagabonde

Sull’onda dell’ironia e del sarcasmo in Francia è arrivata DKS (Drink Safran Kiwi) una bevanda a base di Kiwi e Zafferano dal colore giallo paglierino  chiaramente ispirata a Dominique Strauss Kann, l’ex presidente della Banca Mondiale arrestato per avere presumibilmente allungato insistentemente le mani (e non solo) su una cameriera d’albergo. Posso comprendere un prodotto alimentare che cerca di sfruttare …

Continua »

Tartufo Sanson o Sammontana? Il problema non si pone: i gelati sono assolutamente uguali, cambia solo la marca

È raro trovare due prodotti alimentari gemelli con un marchio diverso. Gli esperti di marketing lo chiamano in gergo “cannibalismo” perchè non premia l’azienda produttrice e soprattutto confonde le idee agli acquirenti.   Ma andiamo con ordine: grazie alla casualità che contraddistingue i consumatori curiosi, siamo incappati in due confezioni di dessert gelato Tartufo perfettamente identiche fatta eccezione per la …

Continua »

L`olio di palma è presente in centinaia di prodotti. Forse conviene evitarlo ma è difficile trovare cibi "palm oil free"

L’olio di palma e i suoi derivati sono ingredienti fondamentali per quasi tutti i prodotti da forno. Il ruolo da protagonisti è dovuto alle caratteristiche del grasso che ha una composizione acidica simile a quella del burro, permettendo così di dare consistenza ai dolci e di abbassare drasticamente i costi delle materie prime. A questo punto è lecito chiedersi se …

Continua »

Troppo zucchero per gli italiani: salta la legge sulle bevande gassate ma i consumi restano elevati

Il consumo di zucchero degli italiani è tornato di attualità visto che se ne è parlato nuovamente a proposito della tassazione sulle bevande analcoliche dolcificate e contenenti edulcoranti. Alla fine l’obiettivo di ridimensionarne il consumo di queste bibite per finanziare parte dei livelli essenziali di assistenza sanitaria è saltato, e il problema del consumo elevato non è stato affrontato.   …

Continua »

Le famiglie italiane non rinunciano al biologico nonostante la crisi: i dati di Nomisma diffusi al Sana di Bologna

Le famiglie italiane non rinunciano al biologico nonostante il contesto economico di crisi. I consumatori di prodotti naturali si sono comportati in modo diverso rispetto alla tendenza generale di riduzione dei consumi: il 69,3% di chi normalmente sceglieva biologico (che rappresentano il 37% delle famiglie italiane) ha mantenuto negli ultimi 12 mesi inalterati gli acquisti destinati a questi prodotti. C’è …

Continua »

Barrette ai cereali? Gustose ma non dietetiche, lo sostiene un test della rivista inglese Which? Troppe ambiguità

Le barrette ai cereali sono gustose, possono essere uno snack pratico e più nutriente rispetto ad altri prodotti, ma certamente non sono dietetiche. A demolire le illusioni di chi spera di non ingrassare portando in ufficio o a scuola questi spuntini dall’aspetto naturale e ricchi di fibre è una ricerca commissionata dall’associazione di consumatori inglese Which. L’indagine ha analizzato una …

Continua »

Mangiare bio conviene, ma non perchè il cibo contiene più vitamine. Lo rivela l`università di Stanford

Si fa presto a dire biologico e ad attribuire al cibo senza  pesticidi ogni virtù. Quando però si vanno a vedere i numeri le cose stanno diversamente. Finora non è stato dimostrato in modo inequivocabile che gli alimenti di origine animale e vegetale ottenuti con metodi biologici presentino una superiorità nutrizionale rispetto a quelli ottenuti con metodi tradizionali. I vantaggi …

Continua »

Il "segreto" della Coca-Cola non esiste, è solo una leggenda del marketing. Tutte le bibite hanno una ricetta segreta

Su alcuni giornali è apparsa una pubblicità della Coca-Cola che descrive in modo meticoloso gli ingredienti della bibita, come se si trattasse di un ricettario di cucina. Si comincia con l’acqua che costituisce oltre il 90%, seguita dallo zucchero e dalle bollicine. Nella lista troviamo il colorante caramello (E 150d), gli aromi naturali, la caffeina e l’acido fosforico (E 338). …

Continua »

La tecnologia al servizio della tracciabilità di filiera in una sperimentazione europea

Origine, date di produzione e trasformazione, condizioni di trasporto: sono tutti elementi importanti per garantire la qualità e la sicurezza di un prodotto alimentare, ma non sempre è facile per il consumatore avere accesso a queste informazioni. Diverse soluzioni tecnologiche possono dare una mano: è il caso della tecnologia RFID (Radio Frequency IDentification, cioè identificazione a radio frequenza), un sistema …

Continua »

Uova e latte nel vino? Tolgono le impurità, ma dal 1° luglio obbligatorio indicare la presenza sull`etichetta

I vini prodotti e/o imbottigliati a partire dall’1 luglio 2012 devono riportare in etichetta l’eventuale presenza di allergeni ancora residui nel prodotto. Si tratta di proteine dell’uovo e del latte, aggiunte durante la lavorazione per rimuovere le impurità in sospensione che potrebbero favorire fenomeni di opalescenza o di ossidazione.   In questo video del programma Consumi&Consumi di RaiNews24 del 21 …

Continua »

I segreti della mozzarella sono quattro ingredienti. Il test di Altroconsumo promuove 15 campioni su 17

Il 95% degli italiani consuma almeno una volta al mese una mozzarella, in genere, di latte vaccino. Nonostante la capillare diffusione del prodotto, pochi lo conoscono veramente perché solo una parte dei caseifici segue lo schema classico di lavorazione e utilizza i quattro ingredienti canonici: latte, fermenti, caglio e sale. Il consumatore quando si reca al supermercato trova sugli scaffali …

Continua »

Lavare l`insalata confezionata? Gli esperti dicono di no. Ma ci sono anche le buste con foglie non lavate. Leggere bene le etichette

Lavare o non lavare l’insalata confezionata? La domanda non è banale perché sui banchi del supermercato si trovano buste e vaschette di cicorino, soncino, lattuga, romana, rucola… pronte da condire e portare a tavola e confezioni dall’aspetto simile, con una scritta che consiglia di lavare il prodotto prima dell’uso. Apparentemente le due confezioni si assomigliano molto ma c’è una differenza …

Continua »

Sciroppi zero calorie: lo zucchero non c`è più, ma sono arrivati additivi ed edulcoranti sconsigliati per i più piccoli

Gli sciroppi “zero” sono una novità degli ultimi anni, destinati a chi apprezza il gusto classico delle bevande da diluire con acqua riducendo al minimo le calorie. La prima marca a proporre sciroppi light è stata Fabbri, con la gamma Zero  (senza zuccheri aggiunti), con i gusti menta, anice, amarena, orzata e chinotto. Quest’anno si è aggiunta Toschi con Linea …

Continua »