;
Home / Etichette & Prodotti / Arrivano i gelati da passeggio Kinder Ferrero in partnership con Unilever. Al via in Francia, Germania, Austria e Svizzera

Arrivano i gelati da passeggio Kinder Ferrero in partnership con Unilever. Al via in Francia, Germania, Austria e Svizzera

Kinder Ferrero entra nel mercato del gelato da passeggio, partendo da Francia, Germania, Austria e Svizzera, accompagnata da una grande campagna pubblicitaria che sta per prendere il via. Come riferisce il quotidiano economico-finanziario francese Les Echos, i gelati Kinder sono realizzati con una ricetta di cioccolato e nocciola fornita da Ferrero e saranno venduti inizialmente in tre formati: cono, bastoncino e biscotto. Produzione e commercializzazione sono state affidate a Unilever, che già copre più del 21% del mercato globale ed è proprietaria dei marchi: Algida, Magnum e Grom.

Il tentativo di Ferrero di entrare nel settore dei gelati con il marchio Kinder non è una novità assoluta. Nel 2016 ci ha provato in Italia con tre prodotti – Milk Biscuit, Konito e Chocostick – come abbiamo raccontato in questo articolo, che però non sono mai riusciti a decollare. Così come non ha mai funzionato il semilavorato di Ferrero lanciato nel 2014 per il gelato artigianale alla Nutella, in cui, dopo lo zucchero, l’olio di palma rappresenta il 25% circa, come aveva documentato Il Fatto Alimentare.

Ora c’è da sperare che i nuovi gelati della partnership Kinder Ferrero-Unilever rappresentino davvero una sorpresa e che non usino grasso di palma o di cocco ma panna e burro come accadeva una volta per il cornetto Algida.

© Riproduzione riservata

Se sei arrivato fino a qui...

...sei una delle 40 mila persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché diamo a tutti l'accesso gratuito. Il Fatto Alimentare, a differenza di altri siti, è un quotidiano online indipendente. Questo significa non avere un editore, non essere legati a lobby o partiti politici e avere inserzionisti pubblicitari che non interferiscono la nostra linea editoriale. Per questo possiamo scrivere articoli favorevoli alla tassa sulle bibite zuccherate, contrastare l'esagerato consumo di acqua in bottiglia, riportare le allerta alimentari e segnalare le pubblicità ingannevoli.

Tutto ciò è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni Il Fatto Alimentare

Roberto La Pira

  Beniamino Bonardi

Beniamino Bonardi

Guarda qui

burger vegetale manzo carne rossa panini pane insalata

I sostituti vegetali alla prova della griglia: gli aromi restano diversi da quelli della carne. E se fosse meglio cambiare i modelli di consumo?

Carne vera o carne ‘alternativa’? I sostituti vegetali della carne stanno guadagnando crescenti quote di …

Un commento

  1. Avatar

    A proposito di semilavorati e di grassi saturi (palma),
    a quando un’indagine sui gelati cosiddetti “artigianali”
    in Italia?