Home / Archivio dei Tag: pasta

Archivio dei Tag: pasta

La pasta italiana è cambiata? Sì, in meglio. I risultati della rivista Il Salvagente promuovono tutto il settore

Pasta patti chiari foto

 Il mensile il Salvagente  ha realizzato un test su 23 campioni di pasta per valutare il tenore di proteine, la tenuta in cottura e la presenza di pesticidi e micotossine. I risultati positivi per tutti i parametri  emersi dall’indagine indicano solo un lieve miglioramento rispetto al passato, per quanto riguarda il tenore di residui di glifosato e deossinivalenolo (Don). Per …

Continua »

Oggi la pasta non scuoce più. Sono sbagliati i tempi di cottura sulle etichetta ma non solo. Ecco i motivi e qualche segreto

“La pasta è cruda, eppure gli spaghetti sono rimasti in pentola 9 minuti come indicato sulla confezione”. Questa frase si sente spesso in famiglia quando si pranza o si cena e di solito genera uno scambio vivace di pareri con strane teorie e giustificazioni da parte del cuoco di turno. Il problema dei tempi di cottura “imprecisi” riguarda numerose marche …

Continua »

Positive Nutrition: la dieta Zona “della longevità” di Barry Sears. Continua la demonizzazione dei carboidrati e la pubblicità agli integratori

barry sears positive nutrition dieta zona dettaglio copertina

“Positive Nutrition” (Sperling & Kupfer 2017) è il dodicesimo libro italiano di Barry Sears, l’ideatore della dieta Zona. Questo regime alimentare prevede il rapporto 40-30-30: il 40% delle calorie giornaliere deriva da carboidrati, il 30% da proteine e il 30% da grassi. Rientra nell’ampio gruppo delle diete low carb (a basso contenuto di carboidrati) ed è riuscita a mantenersi viva …

Continua »

Cannucce di pasta per dire addio alla plastica: l’iniziativa di due locali inglesi. McDonald’s annuncia il passaggio alla carta in UK

cannuccia pasta cocktail

Mentre cresce la consapevolezza dei danni ambientali causati dai rifiuti plastici, si moltiplicano gli sforzi per dire addio agli oggetti di plastica usa e getta. L’ultima iniziativa arriva dall’Inghilterra, dove due ristoranti, il Brace and Browns di Bristol e il Coco de Mama di Londra, hanno deciso di abbandonare le cannucce monouso in plastica, per sostituirle con quelle fatte di …

Continua »

Il segreto degli spaghetti made in Italy? La presenza del 30/40% di grano duro importato

Pasta spaghetti

Quando si parla di spaghetti e di pasta l’Italia è il Paese dei record: è la nazione che produce più grano duro nell’UE, è il primo produttore mondiale (1 piatto su 4 in Europa è made in Italy), è in cima alla classifica dell’export (con 1,9 milioni di tonnellate), è la nazione che propone la qualità migliore in assoluto. La …

Continua »

Pasta Barilla e biscotti Mulino Bianco: il 60% degli ingredienti è importato dall’estero

Mulino Bianco

Barilla, il marchio di pasta italiana più famoso nel mondo, da sempre importa il 30-40% di grano duro per preparare spaghetti, linguine e penne. La cosa è rimasta un segreto per decenni. La rivelazione ufficiale viene annunciata nel Rapporto di sostenibilità del 2011, poi diventa uno spot nel 2017 e una pagina web nel 2018, in cui si elencano persino …

Continua »

Pasta: l’origine del grano delle marche più famose. La qualità però è un’altra cosa

Dallo scorso febbraio le etichette della pasta devono indicare l’origine della materia prima, come prevede un decreto legge varato il 26 luglio 2017. In questo modo i consumatori possono individuare quali sono le marche che utilizzano grano duro coltivato nel nostro paese. In realtà chi voleva una pasta ottenuta con materie prime nazionali, non ha mai fatto fatica visto che sugli scaffali …

Continua »

La verità sul grano e la pasta: dalle importazioni al glutine, tutto quello che c’è da sapere per non cadere vittima di miti e bufale

spighe di grano

La filiera grano duro-pasta è strategica per l’economia nazionale. Lo è sia dal punto di vista agricolo e di salvaguardia territoriale, per l’ampia e insostituibile diffusione della coltura al Sud, e sia dell’industria agroalimentare della trasformazione, che esporta nel mondo circa 2 milioni di tonnellate di pasta, primario e apprezzato prodotto della dieta mediterranea e riconosciuta immagine del Paese. La diminuzione …

Continua »

Grani antichi e pasta: la discussione continua. Qualità in cottura, salute e filiera: le precisazioni di Cubadda

Portion of Fussili (Whole Grain)

Dopo il botta e risposta tra Raimondo Cubadda ed Enzo Spisni pubblicato da Il Fatto Alimentare, continua con un nuovo intervento di Cubadda, già professore ordinario di Tecnologie Alimentari, il dibattito sui grani antichi e la possibilità di utilizzarli per produrre la pasta, sostenuta da Spisni, docente di Fisiologia della nutrizione, in un articolo pubblicato tempo fa. Sono pienamente convinto che …

Continua »

Grani antichi: continua il dibattito. Hanno qualità nutrizionali migliori o problemi nella tenuta in cottura? Il parere di Cubadda e Spisni

Enzo Spisni ha pubblicato tempo fa un articolo sui grani antichi e sulla possibilità di utilizzare la loro semola per fare pasta. Raimondo Cubadda, già professore ordinario di Tecnologie Alimentari, in questa nota solleva alcune perplessità sulla tesi sostenuta da Spisni di realizzare pasta di qualità utilizzando quel tipo di grano povero di glutine ed essiccato a basse temperature. Relativamente …

Continua »

Pasta Garofalo: ecco le differenze tra una pasta di qualità e una standard. Da oggi in rete analisi, origine e qualità

Pasta garofalo

Da dove viene il grano utilizzato per la pasta Garofalo? Una parte viene dall’Italia, ma la maggior quantità  viene importata dall’Australia, dall’Arizona. L’indicazione non compare sull’etichetta, dove si trova la generica scritta prevista dalla legge “grano Ue e non UE”, ma sul sito del pastificio, insieme all’analisi chimica, merceologica e microbiologica dei singoli lotti. I consumatori per avere notizie precise …

Continua »

Grano e pasta 100% italiani garantiscono la qualità? Secondo l’esperto la formula non sempre funziona. Lo spiega l’esperto Raimondo Cubadda

pasta carboidrati industria alimentare azienda

“La qualità rappresenta un’esigenza fondamentale per ogni prodotto destinato alla trasformazione industriale”. Comincia   così un articolo sul grano e la pasta italiana pubblicato sul sito AgriCulture della FIDAF (Federazione Italiana dei Dottori in Scienze Agrarie e Scienze Forestali), firmato da Raimondo Cubadda già docente di Tecnologie Alimentari all’Università del Molise, che descrive con lucidità e chiarezza la situazione nei nostri …

Continua »

Pasta Barilla: il grano proviene da Italia, Francia, Stati Uniti e Australia. L’origine è sulle nuove etichette. Ma le informazioni precise sono sul sito e negli spot

Pasta Barilla

Le confezioni della pasta Barilla con nuova etichetta sono apparse in alcuni supermercati ma pochissimi consumatori se ne sono accorti, anche perché le altre marche possono aspettare fino al 16 febbraio per adeguarsi e inserire le nuove informazioni. La novità è una dicitura posizionata dopo l’elenco degli ingredienti (vedi foto in alto), che occupa meno di due righe, e recita così: …

Continua »

Richiamato un lotto di pasta biologica Valbio: possibile presenza di parassiti nel prodotto. Il provvedimento eseguito a scopo precauzionale dopo una segnalazione

Il Ministero della salute ha diffuso l’avviso di richiamo di un lotto di pasta di semola biologica Valbio per la possibile presenza di parassiti nel prodotto. La pasta interessata (formato pipe rigate 135) è venduta in confezioni da 3 kg e fa parte del lotto L171295089, con scadenza al 14/03/2020. La pasta richiamata è stata prodotta dall’azienda Valdigrano di Flavio …

Continua »

Pasta e riso 100% italiani: la nuova legge sull’origine degli ingredienti superata dai fatti. L’indicazione è spesso già sull’etichetta

Tra due settimane le etichette della pasta e del riso dovranno indicare l’origine della materia prima, come prevede un decreto legge varato il 26 luglio 2017. In questo modo i consumatori potranno individuare quali sono i prodotti “made in Italy” che utilizzano grano duro e riso coltivato nel nostro paese. La questione viene presentata da Coldiretti e dal Ministro delle politiche …

Continua »