Home / Archivio dei Tag: MCDONALD’S (pagina 3)

Archivio dei Tag: MCDONALD’S

Il buon pane di McDonald’s, contiene 14 ingredienti e una bella manciata di zucchero. Confronto con il pane del supermercato

Gli ingredienti del “buon pane” di McDonald’s presentato sul loro sito web sono 14, ma nella pittoresca descrizione ne hanno casualmente dimenticati una decina. Una piccola svista che fa credere ai clienti di mangiare del pane “naturalmente morbido“. Nel sito si legge: “Per l’impasto, il nostro fornitore utilizza acqua, farina di grano non geneticamente modificato, lievito, un pizzico di zucchero …

Continua »

McDonald’s, la catena di fast food diventata simbolo del made in Italy, sdoganata dai talk show e premiata da interviste sui quotidiani. Miracoli del marketing che trasforma il cibo spazzatura in modello alimentare nazionale

Solo in Italia McDonald’s può diventare guest star nei dibattiti televisivi in prima serata, oggetto di interviste a tutta pagina sui quotidiani nazionali, protagonista di Expo 2015, testimonial del made in Italy oltre che simbolo di un’impresa che dà lavoro (4.000 persone assunte negli ultimi tre anni) soprattutto a donne. È questa l’immagine che si costruisce, assemblando un brillante intervento …

Continua »

McDonald’s: i nostri hamburger sono di carne di vacca! Lo conferma l’amministratore delegato. Per questo costano così poco (lo dice Il Fatto Alimentare)

L’amministratore delegato di McDonald’s – Roberto Masi –  ci scrive queste righe, dopo avere letto l‘articolo in cui sosteniamo che la carne degli hamburger non è la stessa di quella che si trova nei supermercati, come lui ha dichiarato in un intervista sul Corriere della sera il 31 maggio scorso.   Gentile dottor La Pira, leggo il suo articolo e …

Continua »

La carne degli hamburger di McDonald’s si trova anche nei ristoranti e nei supermercati! Parola dell’amministratore delegato. Ma non è vero

Oggi in un intervista al Corriere della sera ripresa anche su Corriere.it , l’amministratore delegato di McDonalds Roberto Masi dice che la carne di vacca utilizzata per gli hamburger si trova anche “nella stragrande maggioranza dei ristoranti italiani” e nei supermercati. La frase desta qualche perplessità visto che da almeno 5 anni scriviamo, senza essere mai stati smentiti, che l’hamburger …

Continua »

Report Rai 3 a Expo: l’imbarazzante presenza di Coca-Cola, Ferrero e McDonald’s come si concilia con il tema dell’evento? La polemica di Slow Food

Ancora una volta il programma di Rai 3 Report, condotto da Milena Gabanelli, tratterà domenica 24 maggio un tema che Il Fatto Alimentare ha seguito con particolare interesse: i padiglioni impresentabili di Expo 2015. Ne abbiamo già scritto i primi giorni di maggio segnalando l’imbarazzante presenza di tre aziende che cercano di migliorare la propria immagine attraverso l’esposizione universale di Milano. Si …

Continua »

È junk food oppure no? Un modo di dire sempre più utilizzato dai media, in realtà non ha una definizione precisa. Ecco il nostro quadro di riferimento

Junk food o cibo spazzatura è un’espressione popolare in lingua inglese per indicare alimenti ricchi di sale, zuccheri semplici e grassi, ma poveri dal punto di vista nutrizionale di vitamine, fibra, proteine… Nonostante  ciò si tratta di un modo di dire sconosciuto in ambito medico-scientifico: in uno dei trattati più importanti al mondo di nutrizione su 1600 pagine, l’espressione Junk food …

Continua »

A Expo giocate nel parco Kinder Ferrero e mangiate un Happy Meal da McDonald’s. Lo consigliano il ministro della pubblica istruzione e l’assessore della scuola della Lombardia

«No!» È quanto viene voglia di rispondere all’invito dell’assessore all’Istruzione, Formazione e Lavoro della Lombardia Valentina Aprea agli studenti delle scuole della regione ad andare a mangiare un Happy Meal nel padiglione allestito da McDonald’s a Expo 2015. Anche il ministro dell’istruzione Stefania Giannini non si è risparmiata e, per motivi difficilmente comprensibili, ha inaugurato il parco Kinder Ferrero costruito all’interno dell’esposizione universale. …

Continua »

Il caso Mc Donald’s, tra land grabbing, deforestazione e olio di palma. Le proteste contro la catena di fast food riguardano anche retribuzioni e orari di lavoro

Abbiamo iniziato a scrivere del legame vizioso tra olio di palma e land grabbing nell’ormai lontano 2010. evidenziando la vacuità degli impegni assunti da grandi produttori, trader e utilizzatori. Il tentativo era tingere di verde l’immagine dell’olio tropicale (greenwashing), senza tenere conto delle rapine delle terre nelle comunità locali. A fine 2014 abbiamo lanciato una petizione contro l’impiego dell’olio di …

Continua »

I padiglioni impresentabili di Expo 2015: Ferrero, McDonald’s e Coca-Cola. Balli, giochi e divertimenti per Nutrire il mondo. Greenwashing e pubblicità scorrette. Chieste tre censure all’Antitrust

Andate a Expo 2015, è la prima cosa che mi viene in mente dopo una visita di 6 ore fatta il primo maggio. Superata la barriera dei controlli (del tutto simili a quelli di un aeroporto) appare un enorme totem di Ferrero alto 7 metri che sovrasta  il primo padiglione e non lascia presagire nulla di buono. Per fortuna dopo questo anomalo  benvenuto vai avanti e ti trovi in un …

Continua »

McDonald’s, Coca-Cola e Ferrero a Expo 2015 per “nutrire il pianeta”. La loro ricetta: più zucchero, più olio di palma e più calorie. Chiesta censura all’Antitrust, pubblicità ingannevole

Tra gli sponsor di Expo 2015 ci sono Coca-Cola e McDonad’s che approfittano dell’occasione per accreditare marchi collegati a prodotti che i nutrizionisti consigliano di consumare “con moderazione”. Anche Ferrero di cui si parla poco e una delle aziende più presenti all’interno dell’esposizione con almeno 5 postazioni  e un grande stand Kinder. Molti si chiedono quale sia la correlazione tra questi tre marchi e …

Continua »

Olio di palma sostenibile: dagli Usa arriva la classifica degli impegni dell’industria alimentare. Bene per i cibi confezionati, molto scarso tra i fast food

La Union of Concerned Scientists, organizzazione scientifica statunitense per la difesa dell’ambiente, ha pubblicato il secondo rapporto annuale sulle politiche di approvvigionamento dell’olio di palma da parte di quaranta grandi aziende operanti nei settori del fast food, dei cibi confezionati, della cura della persona e della grande distribuzione, che nella prima edizione non era contemplata. Per ogni settore vengono considerate dieci …

Continua »

Ecco il divertente spot di Napoli in risposta alle campagne di McDonald’s, “Pizza a portafoglio n’euro, n’euro e cinquanta!”

Napoli ha risposto con ironia allo spot di McDonald’s che attribuiva al bambino la voglia di Happy Meal al posto di una pizza.  Il filmato di 42 secondi  si trova su Facebook ed è stato prodotto dal blogger di Le avventure culinarie di Puok e Med. Guardatelo.   Antonio Pratesi, medico nutrizionista che collabora con il nostro sito ha confrontato in …

Continua »

Il bambino preferisce l’Happy Meal alla pizza, ma l’hamburger di McDonald’s è preparato con anteriore di carne di vacca. Un taglio di mediocre qualità, e la catena di fast food cosa dice?

Lo spot del bambino che preferisce l’Happy Meal di McDonald’s alla pizza ha varcato i confini arrivando sulle pagine dei giornali inglesi. Dopo la richiesta di censura all’Istituto di autodisciplina Pubblicitaria e all’Antitrust un’associazione di pizzaioli ha inviato un esposto all’Agcom e oggi anche su Change.org Alfonso Pecoraro Scanio ha avviato una petizione contro la pubblicità di zio Mac. In …

Continua »

Fast food: tutti i segreti del marketing alimentare per incantare i bambini. McDonald’s punta sui più piccoli e in questo modo favorisce obesità e problemi di salute

Nel 2004 il 33enne Morgan Spurlock, con il progetto “Super size me“, sperimentò su di sé l’effetto di una dieta esclusiva in fast food. Dopo avere consumato per 30 giorni colazione, pranzo e cena nei locali della catena McDonald’s il suo peso aumentò di 11 kg con diversi disturbi fisici. Si tratta di un caso atipico che non fa testo dal …

Continua »

Pizza o Happy Meal? La nuova pubblicità di McDonald’s scredita la pizza in favore del fast food. Un pasto da evitare dicono i nutrizionisti

La polemica sulla pubblicità di McDonald’s che invita a preferire un Happy Meal alla pizza continua. Nelle scorse ore Il Fatto Alimentare ha richiesto la censura dello spot all’Agcom e all’Istituto di Autodisciplina Pubblicitaria (vedi articolo) e la storia è finita sulle prime pagine di molte testate. La scena si svolge in una pizzeria cupa. Al tavolo siedono padre, madre …

Continua »