;
Home / Etichette & Prodotti / McDonald’s, parte da Svezia e Danimarca il lancio di McPlant, il nuovo panino con burger vegetale

McDonald’s, parte da Svezia e Danimarca il lancio di McPlant, il nuovo panino con burger vegetale

McPlant McDonald'sSenza grandi annunci, McDonald’s ha iniziato a testare in Europa il McPlant, il nuovo burger a base vegetale del colosso americano del fast food. La sperimentazione pilota è iniziata nel mese di gennaio 2021 in alcuni ristoranti di Svezia e Danimarca, e si concluderà ad aprile. Sviluppato insieme a Beyond Meat, azienda specializzata in prodotti di “finta carne”, il nuovo burger era stato annunciato nel novembre del 2020 come la prima opzione di una futura linea a base vegetale.

Il nuovo panino, spiega un comunicato di McDonald’s Svezia, è pensato per i flexitariani, i consumatori che vogliono ridurre la quota di prodotti di origine animale, soprattutto carne, nella propria dieta. Non è invece adatto per i vegani, dato che tra gli ingredienti, oltre al burger a base di proteine dei piselli e del riso, lattuga, pomodoro, cipolla e sottaceti, è presente il formaggio, e tra le salse figura la maionese.

Per di più, il burger è preparato sulla stessa piastra di quelli di manzo, una scelta che lo rende inadatto anche ai vegetariani. A comunicalo chiaramente è la stessa McDonald’s, forse per non incorrere nei guai passati dalla rivale Burger King con il Rebel Whopper, il panino con “finta carne” lanciato nell’autunno del 2019 e già scomparso dal menu italiano della catena.

Non è un caso che McDonald’s abbia scelto il Nord Europa per sperimentare il nuovo McPlant. Proprio nei Paesi scandinavi si trovano più frequentemente opzioni vegetali nei menu della catena americana, come i McNuggets di verdure lanciati in Norvegia. Nei ristoranti McDonald’s di Svezia e Danimarca, in particolare, erano già disponibili da anni diversi panini vegetariani e vegani. Una varietà di proposte che continua a mancare in Italia, per ora.

© Riproduzione riservata Foto: McDonald’s

Se sei arrivato fino a qui...

...sei una delle 40 mila persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché diamo a tutti l'accesso gratuito. Il Fatto Alimentare, a differenza di altri siti, è un quotidiano online indipendente. Questo significa non avere un editore, non essere legati a lobby o partiti politici e avere inserzionisti pubblicitari che non interferiscono la nostra linea editoriale. Per questo possiamo scrivere articoli favorevoli alla tassa sulle bibite zuccherate, contrastare l'esagerato consumo di acqua in bottiglia, riportare le allerta alimentari e segnalare le pubblicità ingannevoli.

Tutto ciò è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni Il Fatto Alimentare

Roberto La Pira

  Giulia Crepaldi

Giulia Crepaldi

Guarda qui

Il politicamente corretto in cucina: quando è giusto cambiare i nomi di alimenti e ricette tradizionali?

Spaghetti alla belladonna invece della puttanesca, Bellezze di fanciulle al posto di minni di virgini …

4 Commenti

  1. Avatar

    Vi rendete conto che nel mondo ci sono centinaia di milioni di persone, che per farsi convincere ad avere una dieta decente e con più verdure devono attendere le scelte di McDonald e altre catene ?
    E’ un quadro pietoso, persone che non sanno badare a sè stesse e alla propria dieta, gente che solitamente non sa manco accendere un fuoco…questo è il mondo.

  2. Avatar

    Fantastico, gli hamburger vegetali sono solitamente stracarichi di grassi che si andranno a sommare al resto dei grassi del panino 😀

    • Avatar

      Finché ci saranno ingenui per i quali se compare la parola “vegetale” allora è buono a prescindere, non importa cosa ci abbiano messo dentro, le multinazionali ci sguazzeranno allegre: “Non è un caso che McDonald’s abbia scelto il Nord Europa” perché ovviamente più ti allontani dal Mediterraneo e più il consumatore è abituato a consumare cibi certamente nutrienti ma ben lontani dalla buona cucina, mentre in Italia il McDonald è un’occasione per uno strappo ogni tanto per “un’americanata de noantri” cercare di propinarci finti burger è certamente meno facile.

    • Avatar

      Buongiorno, credo che lei stia facendo un po’ di confusione. E’ cibo derivate dai legumi non da grassi, la carne vera invece è ricca di grassi, chi la mangia a lungo andare provoca innalzamento del colesterolo e problemi cardiaci.
      Per non parlare dei poveri animali sacrificati per un panino