;
Home / Archivio dei Tag: lavoratori

Archivio dei Tag: lavoratori

Donne veterinarie: sono il 51,8% della categoria. Occorrono strumenti per bilanciare carriera e vita privata

Le donne veterinarie sono il 51,8% della categoria professionale. Sono soprattutto libere professioniste, titolari di Partita Iva o a regime agevolato/forfettario, e ritengono “irrinunciabile” l’indipendenza economica (95%). Ma giudicano il proprio reddito “insoddisfacente” (44%) e per questo chiedono allo Stato politiche di sostegno economico-finanziario. Soprattutto per la maternità. Questi sono alcuni dei dati emersi da una ricerca condotta dall’Associazione Nazionale …

Continua »

La marca del consumatore: nei supermercati la pasta e la passata creata dai consumatori italiani

Nato in Francia nel 2016 su iniziativa di Nicolas Chabanne e oggi presente in dieci Paesi e tre continenti, il movimento “Chi è il padrone?! La marca del consumatore” punta a restituire centralità ai consumatori all’interno della filiera agroalimentare. L’iniziativa ha visto la luce durante la “crisi del latte”, per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla necessità di riconoscere agli allevatori il …

Continua »

Coronavirus, i lavoratori del settore alimentare sono i più a rischio. Più colpite le minoranze etniche

Fleischerei

I lavoratori di tutta la filiera alimentare, anche se hanno mantenuto il lavoro più spesso rispetto ad altre categorie, hanno corso rischi maggiori per la propria salute e, almeno quelli della California, hanno pagato un tributo in vite umane molto alto. Lo dimostra uno studio pubblicato sul sito di preprint MedRXiv, e quindi ancora in attesa di revisione, nel quale sono …

Continua »

Più trasparenza in etichetta per gli  animali ma anche per gli umani. Il prezzo sociale dei prodotti

Proponiamo ai nostri lettori questo articolo di Silvano Toppi sulle indicazioni in etichetta apparso sul mensile La borsa della spesa, mensile dell’Associazione consumatrici e consumatori della Svizzera italiana. Forse regaleremo o ci regaleranno maglioni merinos, dalla lana molto fine e pregiata, ed è probabile che troveremo anche l’indicazione “Mulesing Free” (misteriosa per molti) per avvertirci che non si è scuoiata la …

Continua »

Barilla 1000 € in busta paga a tutti i dipendenti nel mondo per l’impegno in questo periodo

Quello del 2020 sarà un Natale che tutti i dipendenti del Gruppo Barilla nel mondo ricorderanno non solo per le difficoltà legate al Covid-19 ma anche per un gesto di grande sensibilità sociale che questa azienda ha voluto compiere: 1.000 euro a ciascuno di loro, a prescindere dalla tipologia contrattuale, per ringraziarli per l’impegno profuso quest’anno. La notizia rilanciata dall’Ansa …

Continua »

Bio C’Bon chiude tutti i negozi in Italia. Un centinaio di lavoratori a casa

Bio C’Bon chiude i suoi supermercati in Italia. Dal prossimo 19 dicembre il marchio francese del biologico terminerà l’attività nei 17 punti vendita, tutti a Milano, lasciando a casa un centinaio di dipendenti. A dare la notizia è il Corriere della sera che rintraccia alcune tra le cause determinanti della chiusura. Il colpo di grazia potrebbe essere arrivato dalla pandemia …

Continua »

Benessere animale e dei lavoratori negli allevamenti e nei macelli. Il commento di Giovanni Ballarini

animali manzo vacca allevamento

Recenti notizie ci dicono che tra i focolai d’infezione da coronavirus vi sono anche i macelli e gli stabilimenti di lavorazioni delle carni, non perché siano coinvolti gli animali ma per le condizioni di lavoro. Un organismo indipendente quale è l’Efsa, da molto tempo, studiando il benessere animale, si occupa delle operazioni di lavoro nei macelli e in una dettagliata …

Continua »

Bisfenolo A, studio USA rivela livelli 70 volte più alti del normale nei lavoratori che lavorano a contatto con l’interferente endocrino

bottiglie plastica

Secondo un articolo pubblicato il 1 ° gennaio 2017 sulla rivista Annals of Work Exposures and Health, Cynthia Hines e colleghi del National Institute for Occupational Safety and Health (NIOSH) americano, i lavoratori degli Stati Uniti che utilizzano o producono bisfenolo A nelle industrie hanno, in media, un livello 70 volte più alto di questa sostanza nei loro corpi rispetto …

Continua »

Lavoratori in batteria come i polli. Indagine di Oxfam sulle condizione di lavoro nelle grandi aziende avicole statunitensi

carne pollo industria trasformazione lavorazione

Negli Stati Uniti, l’industria del pollame è di nuovo sotto accusa, questa volta per le condizioni di lavoro malsane e umilianti a cui sono costretti i dipendenti. La denuncia arriva da un rapporto dell’associazione internazionale Oxfam, che per tre anni ha monitorato le principali aziende del settore statunitensi come: Tyson Foods, Pilgrim’s Pride, Perdue e Sanderson, che coprono circa il 60% del mercato e …

Continua »

Schiavitù nel settore dei gamberetti in Thailandia, inchiesta dell’Associated Press. I supermercati italiani non fanno i nomi dei loro distributori thailandesi

L’Associated Press ha pubblicato una lunga inchiesta sulla moderna schiavitù, anche infantile, nei confronti dei  lavoratori immigrati da Birmania, Laos e Cambogia in Thailandia, che operano  nel settore della pesca e lavorazione dei gamberetti. Persone private del nome sostituito con un numero, costrette a lavorare sedici ore con le mani nell’acqua, sottoposte a violenze e intimidazioni quotidiane e a vivere …

Continua »

Olio di palma: traffico di esseri umani, violenze e abusi in Malesia. Il prodotto arriva a Nestlé e Procter & Gamble

Seed of oil palm

Un’inchiesta del Wall Street Journal denuncia gli abusi a cui sono sottoposti i migranti, in particolare del Bangladesh e di Myanmar (Birmania), che vengono portati a lavorare nelle piantagioni di palma da olio in Malesia. È stata ricostruita la vicenda del ventiduenne Mohammad Rubel, che dallo scorso dicembre, quando è arrivato dal Bangladesh attraverso l’intermediazione di trafficanti di esseri umani, ha …

Continua »

Oxfam: ecco le pagelle sulle multinazionali alimentari riguardo ecologia, discriminazione, diritti

oxfam-scopri1

Il 26 febbraio Oxfam ha lanciato – in Italia e in Europa, Stati Uniti, Messico, Cina e Brasile – l’iniziativa “Scopri il Marchio“, per mettere a confronto le politiche sociali e ambientali delle multinazionali dell’alimentare. L’Ong ritiene che “le 10 Grandi Sorelle del cibo fanno ancora troppo poco per tutelare i produttori e il pianeta, ma i consumatori possono fare …

Continua »

Ecologia, discriminazione, diritti: la pagella di Oxfam su cosa fanno le multinazionali alimentari per il pianeta

oxfam-scopri1

Il 26 febbraio Oxfam ha lanciato – in Italia e in Europa, Stati Uniti, Messico, Cina e Brasile – l’iniziativa “Scopri il Marchio“, per mettere a confronto le politiche sociali e ambientali delle multinazionali dell’alimentare. In breve l’Ong ritiene che “le 10 Grandi Sorelle del cibo fanno ancora troppo poco per tutelare i produttori e il pianeta, ma i consumatori …

Continua »