Home / Archivio dei Tag: greenpeace

Archivio dei Tag: greenpeace

Olio di palma e deforestazione, di nuovo sotto accusa Wilmar, il più grande fornitore mondiale. La denuncia di Greenpeace

olio di palma deforestazione borneo indonesia 2018

Wilmar International, che ha sede a Singapore ed è il più grande fornitore globale di olio di palma, di cui controlla circa il 40% del commercio mondiale, è di nuovo nella bufera. Un rapporto di Greenpeace lo accusa di essere ancora legato alla deforestazione, quasi cinque anni dopo essersi impegnato a porvi fine nelle proprie piantagioni di palma da olio …

Continua »

Greenpeace contro la plastica delle grandi aziende: Coca-Cola, San Benedetto, Ferrero, Nestlé, Haribo e Unilever

greenpeace plastica inquinamento spiagge 2

L’80 per cento circa degli imballaggi e dei contenitori in plastica (che è stato possibile identificare) ritrovati sulle spiagge italiane sono di prodotti firmati: Coca-Cola, San Benedetto, Ferrero, Nestlé, Haribo e Unilever. Questi sono i risultati dell’attività di raccolta e catalogazione dei rifiuti effettuata da Greenpeace in sette spiagge: Bari, Napoli, Trieste, Palermo, Fiumicino, Chioggia e Parco Regionale di San …

Continua »

Basta plastica monouso, in un video le conseguenze sull’ambiente. La petizione si avvicina al traguardo delle 300 mila firme

Bottle in water bottiglia plastica spiaggia

Manca pochissimo al traguardo delle 300 mila firme per la petizione #bastaplastica (ne avevamo già parlato in questo articolo), lanciata per chiedere uno stop alla produzione di imballaggi e oggetti in plastica monouso e di sostituirla con altri materiali meno impattanti e plastiche biodegradabili. Ora i promotori della petizione pubblicano una video-raccolta di decine e decine di fotografie inviate dai …

Continua »

Olio di palma, la deforestazione continua. Video di Greenpeace sulla distruzione della foresta indonesiana e attacca quattro big del cibo

PT Megakarya Jaya Raya (PT MJR) Palm Oil Concession in Papua

Greenpeace torna alla carica contro l’olio di palma e la distruzione delle foreste tropicali in Indonesia. L’associazione ha diffuso un video, già condiviso da migliaia di utenti social, in cui vengono mostrate le immagini di un’enorme area di recente deforestazione all’interno della foresta pluviale di Papua per far posto alle piantagioni di palma da olio. La zona, da poco scoperta …

Continua »

Acqua minerale: il 90% degli italiani preferisce la bottiglia al rubinetto, mentre l’invasione della plastica nel Mediterraneo continua

acqua bottiglia

“Se sei italiano di certo bevi acqua minerale”. Un’affermazione che sintetizza il primo e fondamentale componente del valore socioeconomico del consumo di acqua in bottiglia emerso dalla ricerca condotta dal Censis intitolata appunto “Il valore sociale rivelato del consumo di acque minerali”, datata febbraio 2018. Secondo l’indagine il 90,3% degli italiani consuma acqua minerale e il 79,7% ne beve almeno mezzo …

Continua »

Neonicotinoidi: approvato il divieto permanente per tre insetticidi dannosi per le api. L’Italia tra i Paesi che hanno votato a favore della proposta

api alveare

Gli Stati membri dell’Unione europea hanno votato a favore del divieto permanente per i tre insetticidi neonicotinoidi più dannosi per le api – clothianidin, imidacloprid e thiamethoxan – in tutto il territorio dell’Ue. Con il voto favorevole del Comitato permanente dell’Ue su piante, animali, cibi e mangimi (Paff) è stata approvata la proposta della Commissione europea di proibirne ogni uso esterno. Ora il regolamento che …

Continua »

Nestlé, 100% del packaging riciclabile o riutilizzabile entro il 2025. Ma per Greenpeace è un’operazione di greenwashing

Nestle S.A.

Dopo McDonald’s e Coca-Cola, anche Nestlé si impegna nella lotta alla plastica e annuncia che entro il 2025 tutto il suo packaging sarà riciclabile o riutilizzabile. L’obiettivo è che “nessuna delle confezioni prodotte, comprese quelle in plastica, finisca nelle discariche o nella raccolta indifferenziata”. L’azione si concentrerà su tre aree: eliminare le plastiche non riciclabili; incoraggiare l’uso di materie plastiche …

Continua »

Dimezzare il consumo di carne e latte entro il 2050 per salvare il clima. L’obiettivo ambizioso di Greenpeace

rapporto greenpeace riduzione carne latte

Ridurre il consumo globale di carne e prodotti lattiero-caseari del 50% entro il 2050. È questa la ricetta per contrastare il cambiamento climatico, salvaguardare l’ambiente e tutelare la salute umana contenuta nell’ultimo rapporto di Greenpeace. Il dossier, intitolato “Meno è meglio” analizza gli ultimi dati disponibili sull’impatto ambientale del sistema agroalimentare, giungendo alla conclusione che il modo migliore per abbattere …

Continua »

Stop agli imballaggi di plastica usa e getta! L’appello di Greenpeace a Coca-Cola, McDonald’s e altre multinazionali del cibo

rifiuti plastica oceano inquinamento

Basta confezioni in plastica usa e getta. È l’appello lanciato dall’associazione ambientalista Greenpeace alle grandi multinazionali del cibo (e non solo) come Coca-Cola, Pepsi, Nestlé, Unilever, Starbucks, Procter & Gamble e McDonald’s a cui si chiede di abbandonare l’uso di plastica monouso e utilizzare alternative più sostenibili per confezionare i propri prodotti. Solo in Europa, ogni anno si producono 25 …

Continua »

Olio di palma: secondo Greenpeace nessuna azienda può garantire la non distruzione delle foreste. Poca trasparenza sulla provenienza

Oil palm fruit

Si chiama Il momento della verità il rapporto di Greenpeace, che a gennaio ha chiesto a sedici grandi marchi di indicare da dove viene l’olio di palma. Scopo dell’indagine è capire a che punto è l’impegno assunto nel 2010, di eliminare entro il 2020 dalla catena di approvvigionamento l’olio tropicale frutto di deforestazione, distruzione delle torbiere e violazione dei diritti …

Continua »

Neonicotinoidi: i rischi per le api confermati dall’Efsa. A marzo il voto degli Stati europei sul bando permanente di tre insetticidi

I neonicotinoidi sono un rischio per le api domestiche e selvatiche. Lo conferma l’Efsa in un rapporto in cui comunica i risultati dell’ultima valutazione del rischio di tre neonicotinoidi – clothianidin, imidacloprid e thiamethoxan – basata sulla revisione di oltre 700 studi e tutte le evidenze scientifiche più recenti, e seguendo le nuove linee guida messe a punto dall’Autorità per …

Continua »

Olio di palma continua la deforestazione. Drammatico rapporto di Greenpeace sul mancato rispetto degli impegni assunti da Rspo

Un nuovo rapporto di Greenpeace denuncia come i fornitori che vendono il grasso tropicale alle maggiori aziende alimentari non siano in grado di garantire che il prodotto provenga da zone non sottoposte a deforestazione. Tre anni dopo che i maggiori commercianti di olio di palma hanno adottato la politica di “no deforestazione”, l’associazione ecologista ha cercato di valutare i progressi …

Continua »

Inquinamento da Pfas in Veneto. La Regione presenta i risultati dei controlli sugli alimenti e tranquillizza. Le maggiori contaminazioni in uova e animali di produzione casalinga. Pesce vietato nella zona rossa

sicurezza alimentare allerta 156855043

La Regione Veneto ha diffuso i risultati del biomonitoraggio condotto dell’Istituto superiore di sanità (ISS) sugli alimenti ricavati dai terreni contaminati da Pfas, sostanze perfluoroalchiliche riconosciute come interferenti endocrini correlati a patologie riguardanti pelle, polmoni e reni. L’inquinamento, scoperto nel 2013, interessa una sessantina di Comuni nelle province di Vicenza, Verona e Padova, e probabilmente è in corso da decenni dato che la principale fonte sospettata …

Continua »

Greenpeace accusa Coca-Cola: dov’è la svolta green? Ogni secondo prodotte 3.400 bottiglie di plastica che danneggiano oceani e animali marini

Una statua di 2 tonnellate e mezzo, appoggiata sulla sabbia, raffigurante una famiglia felice in spiaggia e pronta a consumare uno spuntino mentre intorno gabbiani vomitano pezzi di plastica. Questa la provocazione lanciata nell’aprile scorso da Greenpeace, che ha piazzato la singolare scultura davanti alla sede di Coca-Cola, a Londra. La campagna era accompagnata anche da un dossier denominato “The …

Continua »

Primo caso di riforestazione da parte di un produttore di olio di palma. La malese FGV fa inversione di marcia di fronte ai rischi finanziari

Per la prima volta, una compagnia produttrice di olio di palma è stata obbligata, dalle pressioni del mercato e della società civile, a ripristinare le foreste che aveva distrutto. La società è Felda Global Ventures (FGV), una compagnia creata dal governo malese, che è tra le maggiori produttrici di olio di palma grezzo ed è quotata alla Borsa malese. FGV riforesterà 1.000 …

Continua »