Home / Archivio dei Tag: greenpeace

Archivio dei Tag: greenpeace

Soia e deforestazione: un’azione di Greenpeace sottolinea il peso ambientale degli allevamenti

soia

Un’eclatante azione dimostrativa durante la seconda settimana di maggio ha visto gli attivisti di Greenpeace provenienti da tutta Europa bloccare nel porto di Amsterdam una nave cargo con 60 milioni di chili di soia. Con quest’iniziativa, l’organizzazione ambientalista vuole portare ancora una volta alla pubblica attenzione il contributo dell’Europa alla deforestazione globale. Le importazioni di prodotti a base di soia …

Continua »

La ‘crisi del grano’ causata dalla guerra fermerà la lotta europea al cambiamento climatico?

pasta grano campi agricoltura

La strategia della Commissione europea per affrontare le conseguenze dalla guerra in Ucraina sul settore agroalimentare presentata il 23 marzo a Bruxelles non piace alle associazioni ambientaliste. Tra le intenzioni della Commissione c’è infatti anche quella di allentare le misure di protezione ambientale previste dalla Politica agricola comune e sembra voler ritardare l’attuazione degli elementi chiave del Green Deal e …

Continua »

La deforestazione continua in Amazzonia grazie a una scappatoia nella moratoria sulla soia

Più di mille chilometri quadrati di foresta sono stati disboscati in Mato Grosso nell’ultimo decennio, nonostante una moratoria internazionale sulla deforestazione in Amazzonia. Le aziende brasiliane, infatti, hanno trovato il modo di aggirare gli accordi per continuare a vendere sul mercato internazionale la loro soia ‘deforestation-free’, pur contribuendo direttamente o indirettamente alla distruzione della foresta. Lo rivela un’inchiesta dell’organizzazione non …

Continua »

Greenpeace annuncia: i Paesi Bassi riducono del 30% il numero di capi negli allevamenti per limitare il carico di azoto

mucche allevamento latte mungere

Greenpeace Italia fa sapere che tra i progetti che il governo olandese ha intenzione di portare avanti quest’anno per dimezzare le emissioni di azoto entro il 2030, c’è anche a la riduzione del 30% dei capi allevati. Si tratta del primo Paese in Europa a imboccare una strada che il mondo scientifico indica ormai da tempo. Le soluzioni tecnologiche non sono …

Continua »

L’importazione di soia destinata agli allevamenti distrugge le foreste. La denuncia di Greenpeace

soia, deforestazione

Nonostante l’Italia sia, insieme a Francia e Romania, tra i principali produttori d’Europa, nel nostro paese l’importazione di soia resta massiccia. Dopo i Paesi Bassi, la Germania e la Spagna, l’Italia è anche tra i principali importatori europei di questo legume. Ciò accade perché, mentre la soia prodotta internamente è destinata prevalentemente al consumo umano, quella importata è impiegata soprattutto nell’alimentazione …

Continua »

Plastica monouso, Greenpeace denuncia i legami tra multinazionali e giganti del fossile

L’Italia è tra i maggiori utilizzatori al mondo di bottiglie di plastica monouso. Questo tipo di contenitori, però, contribuisce notevolmente all’inquinamento ambientale, non solo nella forma più visibile della dispersione nell’ambiente, ma anche, e soprattutto, in relazione al loro ciclo di vita, a partire dall’origine da petrolio e gas fossile. Per ridurre l’impatto del cambiamento climatico, contenendo il riscaldamento globale …

Continua »

Green city map: un nuovo strumento per scovare le iniziative che rendono vivibili le aree urbane

Green city map, ecomappa con foto dei volontari

Finalmente si torna a parlare di qualcosa di green che non sia il green pass! Vivere in maniera più sostenibile in città è una scelta possibile. Anzi, oggi più che mai è anche necessario. Il 55% della popolazione mondiale abita infatti nei centri urbani, responsabili del 70% delle emissioni di gas serra. Un aiuto per affrontare questa sfida lo fornisce …

Continua »

L’Ue spende milioni di euro l’anno per promuovere il consumo di carne a discapito di frutta, verdura e bio

carne di coniglio

La Commissione europea ha speso per promuovere carne e latticini il 32% dell’intero budget del programma di promozione dei prodotti agricoli europei: 252 milioni di euro in 5 anni, su un totale di 776,7 milioni di euro, a fronte di un più modesto 19% speso per frutta e verdura. Nel periodo 2016-2019 solo il 9% dei fondi è andato a …

Continua »

La nuova PAC in contrasto con Green Deal e obiettivi sul clima. Ambientalisti in rivolta contro la proposta di Politica agricola comunitaria

Water sprinklers irrigating a field.

Con il Green Deal europeo e la strategia Farm to Fork, l’Europa si era impegnata in una svolta verde per affrontare la sfida della crisi climatica. Eppure queste promesse rischiano già di rimanere lettera morta, sacrificate sull’altare della Politica agricola comunitaria, e degli interessi dei grandi gruppi del settore agroalimentare. La denuncia arriva dalle associazioni ambientaliste come Greenpeace, che bolla …

Continua »

Stop microplastiche, la petizione di Greenpeace per chiedere al ministero dell’Ambiente regole più rigide

Small Plastic pellets. Micro plastic. air pollution.

Basta microplastiche in detersivi e cosmetici. È l’appello di Greenpeace, che con una petizione chiede al ministero dell’Ambiente di supportare la proposta dell’Agenzia europea per le sostanze chimiche (Echa) di vietare l’aggiunta di microplastiche in numerosi prodotti, dagli scrub per la pelle alle vernici, e di introdurre regole più severe per evitare la dispersione in ambiente di plastiche e microparticelle. …

Continua »

Api a rischio e con loro anche la produzione alimentare. La petizione di Greenpeace

api alveari miele apicoltura

Greenpeace ha lanciato una campagna per chiedere al Governo italiano e alla Commissione Europea di prendere efficaci e rapidi provvedimenti per tutelare la salute delle api. Il ruolo di questi insetti è fondamentale per l’equilibrio degli ecosistemi ma anche per la produzione alimentare e quindi per l’economia. L’84% delle specie coltivate nell’Unione Europea dipendono dall’impollinazione degli insetti, come ad esempio …

Continua »

Greenpeace per una nuova politica agricola in Europa che non favorisca solo i modelli intensivi

Parlamento Ue

La Commissione europea ha pubblicato il 20 maggio la strategia “Farm to Fork“, dedicata al sistema agroalimentare, e “Biodiversità 2030”, due documenti considerati elementi portanti del Green Deal europeo. Greenpeace chiede che questa diventi l’occasione per allineare le politiche agricole comunitarie agli obiettivi di tutela della salute e dell’ambiente. La crisi legata al Covid-19 ha messo in luce la necessità di un …

Continua »

Frutta nelle scuole: pomodori fuori stagione avvolti nella plastica. Greenpeace rilancia la denuncia di una madre

frutta nelle scuole pomodorini plastica

Passano gli anni, ma i problemi di Frutta nelle scuole restano. Questa volta, il programma del ministero delle Politiche agricole per favorire il consumo di prodotti ortofrutticoli tra i bambini è al centro delle polemiche dei genitori. Il motivo è la scelta di distribuire frutta e verdura  fuori stagione e di usare imballaggi di plastica monouso. La denuncia, raccolta dall’associazione …

Continua »

Alimentazione sostenibile, il decalogo di Greenpeace, tra frutta e verdura di stagione e cibo ultra-trasformato

eco menu Greenpeace

Mangiare alimenti gustosi, sani, ma anche sostenibili: un approccio alla dieta non sempre scontato, ma ora, per facilitarlo, Greenpeace pubblica il suo decalogo, che contiene consigli e osservazioni che aiutano a capire i perché delle scelte alimentari migliori. Ecco, in sintesi, quanto riportato: 1) Frutta e verdura. Oltre a indicare gli ortaggi e la frutta da preferire nelle diverse stagioni …

Continua »

Emergenza plastica: le soluzioni delle multinazionali? Non funzionano, è solo greenwashing. Le accuse di Greenpeace

Burger bar set craft paper blank design fast food cardboard tableware. Mockup template kraft cardboard cup coffee. Package wok box french fries potato chicken nugget. White background 3d illustration.

Le soluzioni proposte dalle grandi multinazionali per combattere l’emergenza plastica? Sono inefficaci, non sono sostenibili e distolgono risorse e attenzione da strategie migliori. Sono queste le conclusioni tratte dall’associazione ambientalista Greenpeace, che ha da poco pubblicato un rapporto dal titolo eloquente: “Il Pianeta usa e getta. Le false soluzioni delle multinazionali alla crisi dell’inquinamento da plastica”. Greenpeace accusa infatti le grandi …

Continua »