;
Home / Archivio dei Tag: grano

Archivio dei Tag: grano

Granoro: arriva la certificazione “Pesticide e Glyfosate Free” per la linea Dedicato

Different pasta types on the wooden table.

Granoro “Dedicato”, oltre ad essere  fatta con  grano 100% pugliese dal 2012, adesso ha anche una nuova certificazione “Pesticide Free e Glyfosate Free”. Si tratta di una certificazione imparziale condotta da un ente terzo (DNV-GL) finalizzata a garantire l’assenza, (intesa come zero tecnico), di residui di prodotti fitosanitari attraverso un’attività di monitoraggio analitico lungo tutta la filiera produttiva, dal campo …

Continua »

Frumento tenero e frumento duro quali differenze e quali sinergie possibili? Uno studio del Crea

Bread, flour bag, wheat and measuring cup on black

Qual è la differenza tra frumento duro e frumento tenero? Partendo da questa semplice domanda due ricercatori Luigi Cattivelli, direttore del Consiglio di ricerca per l’agricoltura e l’analisi dell’economia agraria (Crea) genomica e bioinformatica e Anna Maria Mastrangelo del Crea crealicoltura e colture industriali hanno pubblicato un opinion paper su Trends in Plant Science, un’importante rivista scientifica che spesso anticipa i …

Continua »

Pasta 100% made in Italy: un nuovo metodo analitico per distinguerla dalle altre

Un team di ricerca dell’Istituto di scienze delle produzioni alimentari del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr-Ispa), guidato da Annalisa De Girolamo, ha condotto uno studio che prevede l’impiego della spettroscopia nel vicino infrarosso, accoppiato ad analisi statistica multivariata, per accertare l’autenticità della pasta prodotta con grano duro 100% italiano. Lo studio è stato condotto su 361 campioni di pasta appartenenti …

Continua »

Farina integrale o di tipo 2? E la crusca aggiunta? La domanda di un lettore e la risposta dell’avvocato Dongo

Pubblichiamo la domanda di un nostro lettore sull’etichettatura della farina. Di seguito la risposta dell’avvocato Dario Dongo, esperto di diritto alimentare. Ho trovato in vendita una farina biologica di un’azienda Siciliana che sull’etichetta riporta la dicitura “INTEGRALE TIPO 2”. Da quel che so la classificazione delle farine è 00, 0, 1, 2, integrale (a volte chiamata “tipo 3”). Mi chiedo …

Continua »

Chernobyl: contaminazioni ancora altissime per cereali, terreni e alberi

Sono passati 34 anni, eppure le conseguenze del disastro nucleare di Chernobyl non accennano ad attenuarsi. Le zone al di fuori di quella interdetta, dove quindi è permesso vivere e coltivare, presentano ancora livelli di isotopi molto alti. Ma questo rappresenta un grave rischio per la salute, perché il cesio 137 e lo stronzio 90, due dei principali elementi radioattivi, …

Continua »

La pasta con il grano Senatore Cappelli è più tollerata dalle persone sensibili al glutine. Lo scrive il Policlinico Gemelli di Roma

La trasmissione della Rai Report ha mandato in onda, il 19 ottobre 2020, un’inchiesta sul grano Senatore Cappelli (*). Nel servizio si parla anche di uno studio del Policlinico Gemelli di Roma sui benefici per le persone che, pur non essendo celiache, sono sensibili al glutine e manifestano disturbi intestinali. Questi disturbi migliorano dopo una dieta priva di glutine. I ricercatori …

Continua »

Pasta con la carta d’identità: sull’etichetta del pastificio di Canossa tutte le date, dalla semina alla trafilatura

Leggere l’etichetta degli alimenti è sempre molto importante: qui troviamo l’elenco degli ingredienti, le informazioni nutrizionali, quelle relative alla presenza di allergeni e all’origine delle materie prime. Poi ci sono scritte  specifiche sulla presenza di glutine, lattosio, grassi saturi o altre sostanze che destano particolare interesse per la salute. Sulle confezioni, oltre alle informazioni obbligatorie, si può anche raccontare una …

Continua »

Se la farina è estera, il prodotto è “made in Italy”? Come funziona il regolamento sull’origine? Risponde l’avvocato Dario Dongo

grissini carboidrati snack pane iStock_000051379768_Small

Scrivo per alcune delcucidazioni in merito al reg. 775/2018 e torno all’annosa questione dell’origine del grano/farina. Un’azienda alimentare che utilizzi come ingrediente primario la farina e che riporti sulle confezioni la dicitura “made in Italy”, cosa deve dichiarare in etichetta se il fornitore di farina dichiara di usare mix di grani UE/non UE trasformati in farina in molini italiani? Deve …

Continua »

Il segreto degli spaghetti made in Italy? La presenza del 30/40% di grano duro importato

Pasta spaghetti

Quando si parla di spaghetti e di pasta l’Italia è il Paese dei record: è la nazione che produce più grano duro nell’UE, è il primo produttore mondiale (1 piatto su 4 in Europa è made in Italy), è in cima alla classifica dell’export (con 1,9 milioni di tonnellate), è la nazione che propone la qualità migliore in assoluto. La …

Continua »

Pasta Barilla e biscotti Mulino Bianco: il 60% degli ingredienti è importato dall’estero

Mulino Bianco

Barilla, il marchio di pasta italiana più famoso nel mondo, da sempre importa il 30-40% di grano duro per preparare spaghetti, linguine e penne. La cosa è rimasta un segreto per decenni. La rivelazione ufficiale viene annunciata nel Rapporto di sostenibilità del 2011, poi diventa uno spot nel 2017 e una pagina web nel 2018, in cui si elencano persino …

Continua »

Pasta: l’origine del grano delle marche più famose. La qualità però è un’altra cosa

Dallo scorso febbraio le etichette della pasta devono indicare l’origine della materia prima, come prevede un decreto legge varato il 26 luglio 2017. In questo modo i consumatori possono individuare quali sono le marche che utilizzano grano duro coltivato nel nostro paese. In realtà chi voleva una pasta ottenuta con materie prime nazionali, non ha mai fatto fatica visto che sugli scaffali …

Continua »

La verità sul grano e la pasta: dalle importazioni al glutine, tutto quello che c’è da sapere per non cadere vittima di miti e bufale

spighe di grano

La filiera grano duro-pasta è strategica per l’economia nazionale. Lo è sia dal punto di vista agricolo e di salvaguardia territoriale, per l’ampia e insostituibile diffusione della coltura al Sud, e sia dell’industria agroalimentare della trasformazione, che esporta nel mondo circa 2 milioni di tonnellate di pasta, primario e apprezzato prodotto della dieta mediterranea e riconosciuta immagine del Paese. La diminuzione …

Continua »

Pasta Barilla: il grano proviene da Italia, Francia, Stati Uniti e Australia. L’origine è sulle nuove etichette. Ma le informazioni precise sono sul sito e negli spot

Pasta Barilla

Le confezioni della pasta Barilla con nuova etichetta sono apparse in alcuni supermercati ma pochissimi consumatori se ne sono accorti, anche perché le altre marche possono aspettare fino al 16 febbraio per adeguarsi e inserire le nuove informazioni. La novità è una dicitura posizionata dopo l’elenco degli ingredienti (vedi foto in alto), che occupa meno di due righe, e recita così: …

Continua »

Le bufale su pasta e grano duro impazzano sul web: tra glifosato, micotossine e celiachia le fake news continuano a diffondersi

Raw pasta with mushrooms and cherry tomatoes

Nella rete le bufale sulla pasta e sul grano duro trovano terreno fertile e si diffondo senza incontrare forti resistenze. Le fake news rimbalzano da oscuri blog a pagine di siti molto seguiti, per poi approdare sui  media nazionali, che le rilanciano con titoli allarmistici per aumentare i click. È successo nel 2017 con GranoSalus, che sulla base di un’inchiesta …

Continua »

Glifosato: Report e Coldiretti lanciano l’allarme. Ma per superare i limiti bisognerebbe mangiare da 100 a 600 kg di pasta al giorno!

La storia del diserbante glifosato presente nel grano duro canadese importato in Italia, è stata raccontata da Coldiretti anche attraverso diversi presidi nel porto di Bari dove attraccano le navi. La storia ha convinto migliaia di persone a diffidare delle materie prime straniere, anche se alcuni elementi di questa vicenda risultano poco chiari. C’è infatti da chiedersi perché Roberto Moncalvo, …

Continua »