;
Home / Archivio dei Tag: frutta e verdura (pagina 4)

Archivio dei Tag: frutta e verdura

Nessuna crisi per il biologico: consumi in aumento del 17%. Le uova il prodotto più acquistato e cresce anche la superficie agricola

bambino verdura

Il biologico non conosce crisi: nei primi cinque mesi del 2014, i consumi nel mercato italiano del biologico sono cresciuti del 17,3% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. È quanto emerge dall’anteprima del rapporto “Bio in cifre 2014”, elaborato dal Sistema d’Informazione Nazionale sull’Agricoltura Biologica (Sinab) e da Ismea. Le uova risultano essere il prodotto bio più acquistato, con un’incidenza …

Continua »

Più negozi di frutta e verdura per incentivarne il consumo nella dieta quotidiana, ma l’esperimento non dà i risultati sperati. Sconti sostanziosi funzionano di più

Tra i molti provvedimenti sperimentati per incrementare il consumo di alimenti sani vi è l’apertura di negozi e supermercati che diano a questo tipo di prodotti un ruolo primario, favorendone l’acquisto, a discapito di altri cibi meno salutari. Non è detto che sia sempre così. Uno studio pubblicato su Health Affairs dai ricercatori dell’Università della Pennsylvania insieme con i colleghi …

Continua »

Frutta e inquinamento: la Cassazione condanna un negozio che espone all’aperto. Il rischio è lo smog, ma la vendita è autorizzata dal comune!

I banchi all’aperto dei fruttivendoli con la merce in bella mostra sono destinati a sparire? A scatenare l’allarme è stata una recente sentenza della Cassazione, che ha confermato la condanna inflitta dal tribunale di Nola, in Campania, a un esercente che aveva esposto all’aperto tre cassette di verdure, giudicate “in cattivo stato di conservazione” proprio per essere state esposte allo …

Continua »

Foodpornindex.com è un sito divertente che mette in competizione il cibo sano contro il junk food. Gli ingredienti? Belle foto, musica e un pizzico di fantasia

Negli ultimi anni tutte le armi più raffinate del marketing sono state utilizzate per far passare l’idea che pasteggiare a base di  junk food, bevendo bicchieroni di bibite ipercaloriche, fosse normale e forse… quasi sano. L’impresa è in parte riuscita, come testimonia il livello di obesità raggiunto da milioni di persone in tutto il mondo (è di questi giorni l’allarme …

Continua »

Sacchetti ortofrutta: Unicoop Firenze introduce le shopper e i guanti in bioplastica per la frutta e la verdura

sacchetti ortofrutta

Anche i sacchetti e i guanti dei reparti ortofrutta diventano eco. Unicoop Firenze ha introdotto in tutti i 103 punti vendita  sacchetti e guanti da usare per l’acquisto di frutta e  verdura ottenuti da plastica biodegradabile. Il materiale è lo stesso delle buste che si usano per la raccolta nelle case della frazione umida di rifiuti solidi urbani. Il progetto, avviato …

Continua »

Troppo caro il cibo sano: negli USA solo i ricchi possono davvero permetterselo. Lo sostiene uno studio del dipartimento dell’agricoltura

Una dieta sana deve essere  economicamente accessibile a tutti i gruppi di cittadini? La domanda è al centro del dibattito sia negli Stati Uniti sia in altri Paesi industrializzati. In Italia, il Barilla Center for Food and Nutrition (BCFN) è stato tra i primi a evidenziare criticamente il problema attraverso la pubblicazione della Doppia Piramide 2012. Se da un lato …

Continua »

Arrivano la piramidi alimentari per i cittadini di origine latino-americana, africana e asiatica. Ci sono anche i vegetariani. La proposta è firmata da Oldways

La famosa piramide della Dieta Mediterranea si arricchisce di nuove “sorelle”, grazie alla messa a punto di modelli altrettanto collegati alle esigenze alimentari e culturali di diversi gruppi etnici: africani, asiatici e ispanoamericani, che vivono negli Stati Uniti.   L’idea di queste nuove piramidi alimentari arriva dall’associazione no-profit Oldways, che da anni lavora a favore del patrimonio culinario delle diverse …

Continua »

Orti urbani: dalla Gran Bretagna un modo alternativo per affrontare la crisi

orto

Lo chiamano Cibo da condividere, Norriture à partager, Food to share, ma il messaggio può essere sintetizzato in una sola parola: servitevi! È questo il concetto dell’iniziativa inglese chiamata Incredible Edible, ovvero spazi verdi, giardini sparsi per villaggi e città che diventano orti dove la gente coltiva e raccoglie liberamente frutta e verdura fresca.   L’esperienza nasce da una idea dell’inglese Pamela …

Continua »

In Francia la frutta e la verdura arriva direttamente dal contadino, costa meno e c’è più varietà: la storia delle Amap

frutta verdura cassetta

Ancora poco conosciute in Italia, le Amap, Associazioni per il mantenimento di un’agricoltura paesana, sono realtà che in Francia distribuiscono frutta e verdura seguendo modalità di produzione e vendita diverse da quelle commerciali tradizionali. Il sistema d’acquisto permette ad un gruppo di consumatori di incontrare personalmente il produttore pagando in anticipo, un paniere di frutta e verdura alla settimana. Normalmente …

Continua »

Frutta e verdura più economiche fanno aumentare il consumo di cibo sano, l’interessante esperimento del Sudafrica

frutta verdura

Le multinazionali del fast-food hanno capito da tempo che vendere a prezzi convenienti è una strategia commerciale vincente. La stessa strategia dovrebbe essere adottata anche dalle autorità sanitarie quando cercano di convincere le persone a mangiare meglio. In vari Paesi sono in corso studi per capire se una riduzione dei prezzi degli alimenti classificati come “sani” sia in grado di …

Continua »

L’impronta ecologica della carne e quella della frutta: il confronto va fatto ma non con le calorie

Chi vuole mantenersi in salute mangia molta frutta e verdura fresche. Secondo i nutrizionisti con almeno 5 porzioni di vegetali al giorno si abbatte il rischio di sviluppare tumori, malattie cardiovascolari, diabete e altro. Ma non sempre, o non necessariamente, una dieta ricca di vegetali corrisponde un basso impatto ambientale. Anche il ciclo dei vegetali produce gas serra, che comportano …

Continua »

Quando il cibo diventa un gioco i bambini mangiano più frutta e verdura. La storia di “Funky lunch”

funky-lunch2

La necessità di far mangiare le verdure al figlio Oscar di quattro anni, ha aguzzato l’ingegno e la creatività del webdesigner inglese Marck Northeast. Prima ha inventato piatti veramente piacevoli da guardare e poi ha scritto un libro illustrato, Funky lunch, e un sito, dando vita a un vero e proprio business: quello delle verdure e dei cibi sani divertenti …

Continua »

Frutta e verdura, come si calcolano le porzioni? Le linee guida dell`Inran

Sento sempre parlare di “porzioni”, relativamente a frutta e verdura. Ma si può sapere quanto pesa questa benedetta “porzione”? Altrimenti come si fa ad essere sicuri di quanti grammi bisogna ingerirne? -Luca-    Gentile Luca, Secondo le linee guida dell’Istituto nazionale di ricerca per gli alimenti e la nutrizione (Inran) ogni giorno dovremmo consumare 3 porzioni di frutta e 2 …

Continua »

I polifenoli di frutta e verdura aiutano chi fuma, contro lo stress e l`ipertensione secondo uno studio dell`Inran. Ma è meglio assumerli con gli alimenti che con gli integratori

Sappiamo che frutta e verdura fanno bene anche perché contengono antiossidanti come i polifenoli, presenti soprattutto nella frutta molto colorata, ma anche nel vino rosso, nel tè, nel cacao e in molti altri vegetali. Si tratta di un’intera famiglia di sostanze che proteggono l’organismo dall’invecchiamento e da numerose malattie, grazie alla loro azione antibiotica e disintossicante e alla capacità di …

Continua »

I bambini mangiano più frutta e verdura se imparano presto. Ma mamma e papà devono proporle spesso e senza scoraggiarsi

Child with watermelon

Una ricerca appena pubblicata su Food Quality and Preference mostra che per valutare in modo attendibile il gradimento dei consumatori verso un alimento o una bevanda è necessario che abbiano modo di provarlo più volte. In pratica, non basta un solo assaggio per stabilire se un certo sapore piace oppure no. Lo studio, al quale hanno partecipato 128 persone per …

Continua »