Home / Archivio dei Tag: escherichia coli (pagina 3)

Archivio dei Tag: escherichia coli

Cadmio in polpo congelato dal Vietnam e residui medicinali veterinari vietati in scampi… Ritirati dal mercato europeo 73 prodotti

Raw octopus polpo pesce

Nella settimana n°19 del 2016 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi (Rasff) sono state 73 (16 quelle inviate dal Ministero della salute italiano). Nell’elenco dei prodotti distribuiti in Italia che non implicano un intervento urgente troviamo: mercurio in pesce occhione (pagellus bogaraveo) refrigerato dal Marocco; presenza di tossina di Shiga, prodotta dal gruppo …

Continua »

Mandorle non dichiarate in biscotti al cioccolato e noci francesi tossina di Shiga in carni bovine dall’Uruguay… Ritirati dal mercato europeo 50 prodotti

Nella settimana n°15 del 2016 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi (Rasff) sono state 50 (7 quelle inviate dal Ministero della salute italiano). L’elenco dei prodotti distribuiti in Italia oggetto di allerta comprende cinque casi: la Francia segnala mandorle non dichiarate in etichetta in biscotti al cioccolato e noci francesi distribuiti in 16 …

Continua »

Fichi secchi infestati da insetti dalla Turchia e Salmonella in cumino e coriandolo dall’India… Ritirati dal mercato europeo 28 prodotti

Nella settimana n°13 del 2016 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi (Rasff) sono state 28 (3 quelle inviate dal Ministero della salute italiano). L’elenco dei prodotti distribuiti in Italia oggetto di allerta comprende due casi: conteggio troppo alto di Escherichia coli in mitili vivi provenienti dalla Spagna; presenza di Salmonella in cumino e …

Continua »

Escherichia coli in formaggio dalla Francia e Salmonella in salsicce e spiedini italiani… Ritirati dal mercato europeo 63 prodotti

Nella settimana n°12 del 2016 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi (Rasff) sono state 63 (10 quelle inviate dal Ministero della salute italiano). L’elenco dei prodotti distribuiti in Italia oggetto di allerta comprende sei casi: norovirus in ostriche dalla Francia; presenza di tossina di Shiga, prodotta dal gruppo Escherichia coli, in formaggio a …

Continua »

Listeria in formaggio a fette dalla Francia e istamina in filetti di sgombro marocchini… Ritirati dal mercato europeo 59 prodotti

Nella settimana n°11 del 2016 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi (Rasff) sono state 59 (11 quelle inviate dal Ministero della salute italiano). L’elenco dei prodotti distribuiti in Italia oggetto di allerta comprende quattro casi: presenza di norovirus in ostriche vive (Crassostrea gigas) dalla Francia; presenza di tossina di Shiga, prodotta dal gruppo …

Continua »

Pezzi di metallo in wurstel di pollo Carrefour e aflatossine in latte e in prodotti lattiero-caseari italiani… Ritirati dal mercato europeo 57 prodotti

wurstel

Nella settimana n°9 del 2016 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi (Rasff) sono state 57 (16 quelle inviate dal Ministero della salute italiano). L’elenco dei prodotti distribuiti in Italia oggetto di allerta comprende cinque casi: pezzi di metallo in wurstel di pollo refrigerati italiani a marca Carrefour, distribuiti anche a Malta (leggi dettagli); …

Continua »

Escherichia coli in formaggi dalla Francia e frammenti di plastica in barrette di cioccolato Mars… Ritirati dal mercato europeo 49 prodotti

Nella settimana n°8 del 2016 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi (Rasff) sono state 49 (13 quelle inviate dal Ministero della salute italiano). L’elenco dei prodotti distribuiti in Italia oggetto di allerta comprende cinque casi: mercurio in fette Verdesca congelata (Prionace glauca) dalla Spagna; conteggio troppo elevato di Escherichia coli in due lotti …

Continua »

Solfiti in pasticcini alle mele dalla Danimarca ed Escherichia coli in mitili refrigerati… Ritirati dal mercato europeo 63 prodotti

Nella settimana n°7 del 2016 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi (Rasff) sono state 63 (20 quelle inviate dal Ministero della salute italiano). L’elenco dei prodotti distribuiti in Italia oggetto di allerta comprende sette casi: solfiti non dichiarati in pasticcini surgelati con ripieno di mele provenienti dalla Danimarca; conteggio troppo alto di Escherichia …

Continua »

Escherichia coli in mitili dalla Spagna e aflatossine in arachidi dall’Egitto… Ritirati dal mercato europeo 63 prodotti

Nella settimana n°6 del 2016 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi (Rasff) sono state 63 (8 quelle inviate dal Ministero della salute italiano). Questa settimana nell’elenco dei prodotti distribuiti in Italia non ci sono segnalazioni oggetto di allerta grave. Nella lista delle informative sui prodotti diffusi in Italia che non implicano un intervento …

Continua »

Frammenti di vetro e pezzi di legno in pasta secca italiana e Listeria in salami… Ritirati dal mercato europeo 45 prodotti

Nella settimana n°5 del 2016 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi (Rasff) sono state 45 (9 quelle inviate dal Ministero della salute italiano). L’elenco dei prodotti distribuiti in Italia oggetto di allerta comprende un caso per allergene (pesce) non dichiarato in pezzi di frutti di mare refrigerati dalla Danimarca. Nella lista delle informative …

Continua »

Allerta per mercurio in pesce spada e nichel in posate cinesi… Ritirati dal mercato europeo 54 prodotti

pesce spada

Nella settimana n°31 del 2015 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi (Rasff) sono state 54 (13 quelle inviate dal Ministero della salute italiano). L’elenco dei prodotti distribuiti in Italia oggetto di allerta comprende 5 casi: la Germania segnala migrazione di nichel da posate per barbecue dalla Cina; mercurio in fette di pesce spada …

Continua »

Negli USA le infezioni alimentari sono state circa 19 mila in un anno. Per Escherichia coli e Salmonella Typhymurium si registra un miglioramento

Negli Stati Uniti, nel 2014, ci sono stati 19.000 casi di infezioni alimentari confermate, che hanno portato a 4.400 ricoveri e a 71 decessi. Un valore certamente sottostimato se è vero, come ritengono alcuni esperti, che per ogni caso certificato da analisi cliniche, ce ne sono 29 che non vengono alla luce perché non denunciati o comunque non riconosciuti. Questi …

Continua »

Latte crudo no grazie: i benefici sono tutti da dimostrare, mentre i rischi sono seri, a volte mortali

Il consumo di latte crudo, non pastorizzato, va scoraggiato perché, a fronte di benefici tutti da dimostrare, vi sono rischi seri, a volte mortali. Non lascia spazio al dubbio la conclusione di uno studio commissionato dalle autorità dello stato del Maryland (USA) ai ricercatori del Center for a Livable Future della Johns Hopkins University di Baltimora in seguito alla richiesta, …

Continua »

Frode su prodotti ittici italiani e norovirus in ostriche dalla Francia… Ritirati dal mercato europeo 49 prodotti

pesce pescheria

Nella settimana n°15 del 2015 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi (Rasff) sono state 49 (8 quelle inviate dal Ministero della salute italiano).   L’elenco dei prodotti distribuiti in Italia oggetto di allerta comprende due casi: norovirus in ostriche dalla Francia ed eccesso di Escherichia coli in mitili mediterranei (Mytilus galloprovincialis) italiani.   …

Continua »

Latte crudo: nuovi rischi dai monitoraggi irlandesi. Si conferma la presenza di patogeni come Listeria e Campylobacter

LATTE

L’Autorità irlandese per la sicurezza alimentare (FSAI) ha diffuso i risultati di un monitoraggio microbiologico, che conferma la presenza di agenti patogeni nel latte crudo e nei filtri in linea delle apparecchiature di mungitura. La Listeria monocytogenes e il Campylobacter sono stati rilevati, rispettivamente, nel 7% e 3% di campioni di latte crudo, mentre nei filtri queste percentuali sono notevolmente superiori: 20% e 22%, rispettivamente, il …

Continua »