Home / Archivio dei Tag: contaminazione (pagina 2)

Archivio dei Tag: contaminazione

Veneto, interferenti endocrini nell’acqua potabile hanno contaminato la catena alimentare. I risultati dei campionamenti in decine di comuni del vicentino, veronese e padovano

inquinamento acqua

Una sessantina di comuni veneti situati in una vasta area tra Vicenza, Verona e Padova, sono vittime da anni di un inquinamento che interessa le acque potabili e di falda probabilmente causata da attività industriali.  Il problema è talmente diffuso che è stato adottato un programma di analisi del sangue su uomini e animali, oltre a un campionamento di alimenti di …

Continua »

Allergeni: come vanno indicati in etichetta. Un problema non solo per i consumatori ma anche per i piccoli produttori

Allergie cibo allergeni

Buongiorno avvocato Dongo. La seguo con molta stima, perché trovo sempre molto chiare ed esaustive le sue spiegazioni, ma questa volta ho il dubbio di aver capito male, rispetto al punto 3) dell’articolo “Può contenere traccia di tutti gli allergeni” è un’etichettatura valida?, mi spiego meglio. Leggendo questa frase “le piccole dimensioni del laboratorio non escludono alcuna responsabilità, […]” capisco che …

Continua »

Pollo e salmonella: è possibile eliminarla? Difficile dicono gli esperti. La normativa e i controlli sono efficaci ma ci sono ancora dei punti critici sui prodotti in vendita

È possibile evitare le contaminazioni da salmonella nella carne di pollo? Dopo la notizia dell’indagine dei Nas sulle presunte irregolarità nelle analisi di veterinari pubblici e dipendenti di un’azienda avicola, tra gli addetti ai lavori si è aperta un’accesa discussione. Al centro della diatriba c’è la presenza di salmonella nella carne di pollo e tacchino. Prima di addentrarci nel dibattito …

Continua »

Olio di palma con colorante cancerogeno Sudan IV ritirato dal mercato inglese, comunicato della società

La bottiglia da litro di olio di palma Dzomi di Fovitor International Ltd è stata ritirata dal mercato inglese perché contiene il pericoloso colorante genotossico e cancerogeno Sudan IV. Tutte le bottiglie di Dzomi con termine minimo di conservazione 31/10/2016 sono state richiamate e ritirate dagli scaffali. Il colorante rosso Sudan IV, usato per dare una certa tonalità a solventi, cere, …

Continua »

Sicurezza alimentare: buoni i risultati in Europa, lo conferma il rapporto annuale del RASFF. Tra le criticità maggiori il virus dell’epatite nei frutti di bosco in Italia

Da 35 anni il sistema RASFF (Rapid Alert System for Food and Feed) aiuta gli europei a migliorare la propria consapevolezza in materia di sicurezza alimentare. I  puntuali allarmi hanno contributo ad aumentare la sensibilità di un’opinione pubblica e hanno avuto  importanti ricadute a livello normativo. Il sistema funziona anche se non mancano problemi, lacune, meccanismi da ottimizzare, soprattutto per …

Continua »

Salmonella nel burro di arachidi: negli Usa ConAgra patteggia il pagamento di 11,2 milioni di dollari per i migliaia di contaminati

ConAgra Foods, colosso alimentare degli Stati Uniti, che nell’ultimo trimestre ha registrato 3,88 miliardi di dollari di ricavi, ha patteggiato il pagamento di una sanzione pari a 11,2 milioni di dollari e si è dichiarata colpevole di aver venduto burro di arachidi contaminato dal batterio della salmonella, che tra il 2006 e il 2007 fece ammalare di salmonellosi oltre 700 …

Continua »

Campylobacter nel pollo: i primi risultati (positivi) della strategia per ridurre la contaminazione, dei supermercati Mark & Spencer in Gran Bretagna

La catena di supermercati britannica Mark & Spencer (M&S) ha diffuso i risultati dei primi tre mesi di applicazione della sua strategia in cinque punti, per la riduzione del Campylobacter nel pollo, attuata anche attraverso un accordo con il suo fornitore 2Sisters Food Group. I primi risultati della sperimentazione effettuata su 336 campioni di pollo, indicano una significativa riduzione della …

Continua »

Frode alimentare: negli USA il 79% degli integratori delle quattro aziende leader contiene erbe differenti da quelle indicate. Aglio al posto di ginseng

Negli States è scoppiata una frode alimentare per gli integratori a base di erbe. Secondo l’ufficio del Procuratore generale dello Stato di New York il 79% dei prodotti delle quattro aziende leader non contiene gli ingredienti indicati in etichetta o ne ingloba altri, non dichiarati. È quanto ha scoperto dopo l’analisi del Dna degli integratori commercializzati dai quattro maggiori rivenditori dello Stato – GNC, Target, Walgreens e Walmart. In seguito …

Continua »

Carne di pollo contaminata da Campylobacter: in Gran Bretagna siamo al 70%. Diffuse per la prima volta percentuali e nomi supermercati

petto pollo

Per la prima volta, la Food Standars Agency britannica ha pubblicato le percentuali di carne di pollo risultata contaminata da Campylobacter in Gran Bretagna, indicando anche le catene di supermercati in cui è venduta. La campagna di controllo, iniziata il febbraio scorso duerrà un anno. Sinora, sono stati analizzati 1.995 campioni di carne di pollo in vendita nella grande distribuzione …

Continua »

Carne e rischio microbiologico: le linee guida dell’Istituto Zooprofilattico in 5 tappe, dall’acquisto al consumo, per evitare le contaminazioni

5 tappe per gestire correttamente la carne ed evitare contaminazioni: sono le nuove linee guida che l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie ha pubblicato in un’infografica chiara e esaustiva. Nella mappa vengono quindi indicati i 5 passaggi critici dall’acquisto del prodotto fino al suo consumo, spiegando come comportarsi correttamente dal trasporto alla  conservazione, prima e dopo la cottura e durante la …

Continua »

Frutti bosco surgelati: l’Italia con 1.300 casi di epatite A in cima alla classifica delle persone colpite. Non consumare senza cuocere

Per l’epidemia causata da frutti di bosco congelati contaminati dal virus dell’epatite A  tra il 2013 e il 2014 non è stata individuata l’origine. L’ipotesi più verosimile riconduce a ribes rossi provenienti dalla Polonia e more prodotte in Bulgaria. La tesi viene ufficializzata in un dossier pubblicato in questi giorni dall’Autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa) e ripreso anche …

Continua »

India e Cina in testa alla classifica delle violazioni sulla sicurezza alimentare. I casi più frequenti riguardano pesticidi, agenti patogeni e igiene

Nel 2013 sono state 3.400 le violazioni delle norme sulla sicurezza alimentare, riguardanti i prodotti esportati da 117 paesi. È quanto riporta  una ricerca condotta dalla compagnia Food Sentry, sulla base di dati governativi e analisi di laboratorio. I dieci paesi in cui è stato accertato il maggior numero di violazioni sono, nell’ordine: India con 380, Cina con 340, Messico …

Continua »

Carne di pollo cruda al supermercato: attenzione a cosa si tocca dopo aver maneggiato le confezioni

Uno studio condotto dalla Kansas State University, per conto del Dipartimento dell’agricoltura statunitense, indica che quando si compra al supermercato carne di pollo o di tacchino cruda, anche se sigillata in contenitori di plastica, si rischia di contaminare altri oggetti e prodotti che si mettono nel carrello, nonché oggetti personali e i propri figli, a causa dei liquidi di scolo …

Continua »

Esclusiva: arriva in Italia una grossa partita di mais alla diossina dall’Ucraina. Dopo un mese, scatta l’allerta. C’è pericolo per latte, carne e uova?

Una nave Ucraina ha scaricato in Italia una grossa partita di mais contaminato da diossina, destinata ad essere utilizzata come mangime per animali. Le analisi sono state effettuate su campioni prelevati il 15 maggio 2014, ma solo oggi è scattata l’allerta. Il  lotto di mais contaminato è arrivato anche in Grecia e in Montenegro. I valori rilevati oscillano da 2,92 a …

Continua »

Anabolizzanti nella carne: un nuovo metodo per distinguere tra uso illecito e contaminazione da zeranolo

Negli allevamenti italiani ed europei è vietato l’uso di anabolizzanti e dunque la presenza di queste sostanze in campioni prelevati nell’ambito di controlli ufficiali fa gridare alla frode. Nel caso dello zeranolo, un tipico promotore della crescita, però, non è detto che le cose stiano così: oltre che in animali trattati in modo illecito, infatti, la sostanza può essere presente …

Continua »