Home / Archivio dei Tag: Coldiretti (pagina 3)

Archivio dei Tag: Coldiretti

Glifosato: rinnovata per cinque anni l’autorizzazione Ue. Decisiva la Germania, passata dall’astensione al voto favorevole. Italia contraria

Dopo due anni di dibattiti sulla tossicità, gli Stati Ue hanno raggiunto la maggioranza qualificata necessaria per rinnovare per altri cinque anni l’autorizzazione all’erbicida glifosato. Nella riunione del comitato d’appello tenuta il 27 novembre, 18 Stati (pari  al 65% della popolazione europea) hanno votato a favore del rinnovo proposto dalla Commissione e garantiscono quindi la maggioranza qualificata necessaria per questa …

Continua »

Glifosato: Report e Coldiretti lanciano l’allarme. Ma per superare i limiti bisognerebbe mangiare da 100 a 600 kg di pasta al giorno!

La storia del diserbante glifosato presente nel grano duro canadese importato in Italia, è stata raccontata da Coldiretti anche attraverso diversi presidi nel porto di Bari dove attraccano le navi. La storia ha convinto migliaia di persone a diffidare delle materie prime straniere, anche se alcuni elementi di questa vicenda risultano poco chiari. C’è infatti da chiedersi perché Roberto Moncalvo, …

Continua »

Continua la guerra del grano iniziata da Coldiretti. Tutti dicono la loro sull’indicazione di origine in etichetta

La guerra sull’indicazione in etichetta dell’origine del grano usato per la pasta va avanti da mesi, e vede contrapporsi le aziende produttrici ai ministri Martina e Calenda, alleati di Coldiretti. I consumatori però faticano a capire e si domandano perché le aziende riportano già queste indicazioni quando la pasta è prodotta con il 100% di grano duro italiano (lo fa …

Continua »

Barilla: la pasta – dice l’azienda nello spot- é fatta di grano italiano miscelato a quello importato da Francia, Australia e Stati Uniti. Ma sull’etichetta non c’è scritto

“Sull’etichetta non lo scriviamo, ma nello spot lo raccontiamo”. Potrebbe essere questo lo slogan dei fratelli Barilla, che aggirano il contestato decreto del ministro Martina sull’origine del grano con uno spot affidato alla simpatica campionessa di scherma Bebe Vio, Nel video si dice chiaramente per la prima volta che la pasta Barilla è preparata miscelando grano italiano e grano importato …

Continua »

Coldiretti attacca il Ministero su micotossine e glifosato nel grano (anche se i livelli sono bassissimi), e dimentica il formaggio stagionato supercontaminato

Coldiretti scende di nuovo in campo nella battaglia del grano e sottolinea come il rapporto del Ministero della salute sulle micotossine abbia considerato solo in 25 campioni di frumento. Nello stesso comunicato si evidenzia che nel Piano nazionale sui residui uscito pochi giorni fa, le analisi sono state fatte su molti contaminanti, dimenticando però alcuni principi attivi tra cui il glifosato. È …

Continua »

Le bugie di Coldiretti su Repubblica.it. Come inventare dati allarmanti sul grano importato, citando anche i rapporti del Ministero della Salute

Oggi un articolo di Repubblica.it firmato da Cristina Nadotti sulla questione della guerra del grano tra Coldiretti e Aidepi (l’associazione dei produtori di pasta) propone la notizia sul rapporto dei Residui di prodotti fitosanitari negli alimenti del Ministero della salute, dicendo che praticamente nessun campione presenta livelli superiori ai limiti di legge. Nell’articolo si cita la riposta di Rolando Manfredini …

Continua »

La bufala di Coldiretti sulle micotossine nel grano duro importato. Documento Ministero smaschera la notizia. Allerta per il formaggio a pasta dura

Il piano nazionale per il controllo delle micotossine del Ministero della salute, pubblicato il 18 settembre 2017, non ha rilevato irregolarità nei campioni a base di grano che rappresentano il  7% del totale. I campioni non conformi, su 2.794 analizzati, sono solo 56 e sono quasi tutti formaggi in fase di stagionatura. Si tratta di un dato che smentisce i …

Continua »

Origine del grano in etichetta: Aidepi risponde e spiega perché ai produttori non piace la proposta del ministero. Ma è proprio così?

La scorsa settimana abbiamo pubblicato una lettera aperta inviata ai fratelli Barilla e anche ad Aidepi (associazione di categoria che raggruppa i principali pastifici italiani). Nel testo chiedevamo alle aziende di inserire volontariamente in etichetta l’indicazione di origine del grano duro utilizzato per produrre spaghetti e maccheroni. Di seguito pubblichiamo la risposta che oggi abbiamo ricevuto da Aidepi. Gentile dottor …

Continua »

Pesticidi e micotossine nel grano importato sono invenzioni di Coldiretti. Più del 99% dei campioni è a norma. Allarmismo creato ad arte e in modo strumentale. La materia prima è sicura

grano mano agricoltura 166640643

Il Canada è il primo fornitore di grano duro per l’industria alimentare italiana. Da alcuni mesi il grano importato è finito al centro di un acceso dibattito creato in modo artificioso da Coldiretti che lo ha recentemente definito “un pericolo anche per i consumatori”. L’accusa è importare materia prima con un elevato valore di contaminanti tossici per la salute, in …

Continua »

Tra 6 mesi obbligatorio indicare nella pasta l’origine del grano duro. Bruxelles però boccia la proposta italiana, ma la norma viene approvata in tutta fretta per decreto

Ieri sera a Bruxelles si è diffusa la notizia che la Commissione aveva bocciato   la proposta italiana di indicare sulle etichette della pasta l’origine del grano duro, e che il parere sarà ufficializzato tra un paio di settimane. La richiesta italiana,  supportata dai ministri delle Politiche agricole Maurizio Martina e dello Sviluppo economico Carlo Calenda, era stata inviata qualche mese …

Continua »

Coldiretti gestisce il monopolio dell’informazione alimentare supportata da giornalisti acritici e aziende impaurite

In Italia Coldiretti è l’unica fonte “accreditata” su tematiche alimentari come: latte, pasta, olio, grano…, sui problemi del mondo agricolo e anche sui dati statistici inerenti i consumi. La capacità di indottrinare giornalisti e addetti ai lavori, grazie a 50-60 comunicati stampa mensili indirizzati a gruppi selezionati di operatori dell’informazione, è incredibile. Coldiretti gioca un ruolo sul tavolo della comunicazione …

Continua »

A Petrolio (Rai) si parla di pasta per 80 minuti, ma nessuna intervista alle grandi aziende su grano importato e contaminanti. Solo Coldiretti è superstar

Petrolio, il programma di Rai 1 andato in onda il 6 luglio 2017, ha dedicato l’ultima puntata alla pasta, focalizzando l’attenzione sul grano duro, sui contaminanti, sui grani antichi e su altri aspetti correlati all’alimento principe nella dieta degli italiani. Nel corso degli 80 minuti abbiamo visto servizi girati presso grandi e piccoli stabilimenti, e in studio sono stati intervistati …

Continua »

De Cecco la nostra pasta è fatta con grano italiano, francese, americano e australiano. Il messaggio scritto su una pagina pubblicitaria

De Cecco in una pagina pubblicitaria apparsa oggi sul Corriere della sera dice che “la vera pasta italiana merita i migliori grani“, precisa che “la materia prima italiana non basta” e per questo motivo i pastifici acquistano grano duro straniero.  Sì avete capito bene, una delle marche di pasta italiana più famosa nel mondo (da sempre in cima alla classifiche …

Continua »

Grano duro canadese contaminato? Le analisi confermano che è tutto regolare. L’ennesima sceneggiata di Coldiretti a Bari sfiora il ridicolo

50 mila tonnellate di grano duro canadese sequestrate a Bari perché contaminato da deossivalenolo (DON). Così titolavano alcuni quotidiani pochi giorni fa in occasione dell’ennesima manifestazione di Coldiretti nei porti della Puglia. La realtà è leggermente diversa. Le analisi ufficiali sui campioni prelevati dai Carabinieri Forestali in quell’occasione smentiscono le notizie diffuse dai media, visto che il carico di grano …

Continua »

Etichette a semaforo: gli obiettivi e l’utilità del sistema dei traffic lights spiegati dall’avvocato Dario Dongo

spesa supermercato etichetta iStock_000036698536_Small

Negli ultimi mesi il tema dei semafori in etichetta è tornato alla ribalta sulle cronache nazionali, con la posizione contraria espressa dal ministro per l’agricoltura Maurizio Martina, affiancato dall’insolita coalizione fra Coldiretti e Federalimentare. La retorica esula tuttavia dalla realtà dei fatti e dai presupposti giuridici (leggi articolo). Proviamo a fare un po’ di chiarezza su un tema liquidato con …

Continua »