Home / Archivio dei Tag: Coldiretti (pagina 5)

Archivio dei Tag: Coldiretti

I padiglioni impresentabili di Expo 2015: Ferrero, McDonald’s e Coca-Cola. Balli, giochi e divertimenti per Nutrire il mondo. Greenwashing e pubblicità scorrette. Chieste tre censure all’Antitrust

Andate a Expo 2015, è la prima cosa che mi viene in mente dopo una visita di 6 ore fatta il primo maggio. Superata la barriera dei controlli (del tutto simili a quelli di un aeroporto) appare un enorme totem di Ferrero alto 7 metri che sovrasta  il primo padiglione e non lascia presagire nulla di buono. Per fortuna dopo questo anomalo  benvenuto vai avanti e ti trovi in un …

Continua »

Coldiretti piace a giornalisti e politici: e così la lobby porta avanti proposte assurde e mostra poca attenzione ai problemi reali sulla sicurezza alimentare

In Italia Coldiretti ha il ruolo di agenzia stampa nazionale per tutte le problematiche correlate al cibo, all’agricoltura e ai temi del mondo agro-alimentare. I comunicati spediti dall’associazione sono martellanti, ogni giorno ne arrivano 2-3-4, e anche il sabato e la domenica non c’è tregua. Le informative raggiungono in modo capillare la quasi totalità dei giornali, dei siti internet e …

Continua »

Aranciate: la proposta di alzare il contenuto di succo sino al 20% difficilmente sarà approvata. Chi vuole lo può fare liberamente

Al di là di quanto riportato da molti giornali sull’obbligo di portare sino al 20% il contenuto di succo di arancia nelle bibite (prendendo spunto dai comunicati stampa di Coldiretti), il provvedimento difficilmente entrerà  in vigore. Si tratta ancora di un testo al vaglio dell’UE, e  in ogni caso l’eventuale entrata in vigore dovrebbe arrivare dopo il maggio 2016, visto …

Continua »

Diossina nel mais ucraino: rientrato l’allerta per polli, maiali, latte e uova. Silenzio stampa del Ministero della salute e di Coldiretti

uova imballaggio

L’allerta diossina nel mais, dovuta a 26 mila tonnellate di granella contaminata arrivata il 6 marzo dall’Ucraina e utilizzata per confezionare mangimi di polli, maiali, mucche e anche animali domestici è cessata. La notizia inviata dal Ministero della salute venerdì 4 luglio a 15 associazioni di categoria non è stata diffusa alla stampa. Per essere puntigliosi anche l la notizia …

Continua »

Basta con gli allarmismi di Coldiretti. I problemi non sono il peperoncino vietnamita o le lenticchie turche, ma i frutti di bosco con l’epatite, il mercurio nel pesce e la listeria nel formaggio. Più informazione dal Ministro Lorenzin

Nell’ambito del piano sulla sicurezza alimentare, la settimana scorsa il Ministero della salute ha inviato al Sistema di allerta europeo (Rasff) tre segnalazioni, riguardanti ritiri dal mercato di verdesca con un eccesso di mercurio (si tratta del 49° caso negli ultimi sei mesi di pesce contaminato da questo metallo pesante). In aggiunta c’è anche un lotto di salmone affumicato contaminato da Listeria …

Continua »

Roberto Moncalvo, presidente di Coldiretti, denuncia il falso made in Italy in un’intervista al Corriere della Sera. Le risposte rivelano confusione e scarsa informazione. La realtà del supermercato è diversa. Forse sarebbe utile un giro tra gli scaffali

Che monotonia leggere l’intervista rilasciata dal presidente di Coldiretti Roberto Moncalvo al Corriere della sera domenica 23 marzo. Il giovane presidente snocciola il solito repertorio generalista sul made in Italy violato. Comincia con il concentrato di pomodoro cinese all’olio di oliva tunisino, prosegue con il 65% dei prosciutti venduti come italiani ma preparati con cosce di maiali allevati all’estero … …

Continua »

Frutta e inquinamento: la Cassazione condanna un negozio che espone all’aperto. Il rischio è lo smog, ma la vendita è autorizzata dal comune!

I banchi all’aperto dei fruttivendoli con la merce in bella mostra sono destinati a sparire? A scatenare l’allarme è stata una recente sentenza della Cassazione, che ha confermato la condanna inflitta dal tribunale di Nola, in Campania, a un esercente che aveva esposto all’aperto tre cassette di verdure, giudicate “in cattivo stato di conservazione” proprio per essere state esposte allo …

Continua »

Il pomodoro cinese non arriva sugli scaffali dei supermercati. Smentita la favola di Coldiretti del triplo concentrato venduto come italiano

passata pomodori vasi

Una delle bufale più ricorrenti che gira in rete e su molti giornali accreditati riguarda il concentrato di pomodoro importato dalla Cina, che verrebbe imbottigliato in conserve vendute poi come prodotto made in Italy con tanto di bandiera italiana. Uno dei soggetti che ha aiutato a creare e a mantenere in vita la favola del pomodoro cinese è Coldiretti, riuscendo …

Continua »

Coldiretti il Brennero e la farsa del “made in italy”. La difesa del prodotto nazionale diventa una sceneggiata napoletana

pasta

Coldiretti ha colpito ancora, i servizi sulla manifestazione di ieri al Brennero hanno raccontato alla gente che in Italia arrivano cosce di maiale destinate all’Emilia Romagna,  mozzarelle da vendere alle pizzerie del Veneto, latte da imbottigliare a Brescia, maiali che verranno macellati in Sicilia, grano che dovrà trasformarsi in spaghetti. La maggior parte dei quotidiani e delle tv ha ripreso …

Continua »

Da McDonald’s è iniziata la vendita dell’hamburger Gran Chianina. Tutti i risvolti di un’operazione di marketing che durerà solo tre settimane

Come avevamo annunciato il mese scorso, mercoledì è iniziata nei 470 fast food McDonald’s la vendita dell’hamburger Gran Chianina ottenuto con carne di vitelloni di razza Chianina 100% forniti dal Consorzio Tutela del Vitellone Bianco dell’Appennino centrale Igp. La catena conta di vendere 40.000 panini al giorno per le tre settimane poi la promozione finisce. Il prezzo è leggermente più …

Continua »

Da McDonald’s 40mila hamburger di chianina affiancano quelli di vacca ma solo per tre settimane. La nuova operazione di marketing. Il prezzo lievita del 30%

Come anticipato da Il Fatto Alimentare la settimana scorsa, McDonald’s propone per tre settimane l’hamburger di carne chianina Igp e per altre tre quella piemontese (vedi tabella sotto). L’iniziativa è stata presentata ufficialmente sabato al Forum Internazionale dell’Agricoltura e dell’Alimentazione a Cernobbio promosso da Coldiretti.   L’azienda del fast food prevede la distribuzione di circa 40mila panini al giorno a …

Continua »

La bufala delle aranciate con il 20% di succo è finita: dopo 4 anni stop al finto decreto. Il Ministero ammette il flop ma nessuno lo scrive

Il 3 luglio scorso, la Direzione generale per l’igiene e la sicurezza degli alimenti e la nutrizione ha diffuso una nota in cui afferma che l’incremento dal 12 al 20% di succo di frutta naturale nelle bevande analcoliche a base di frutta è inapplicabile (il cosiddetto “decreto Balduzzi” articolo 8, comma 16 e 16bis del decreto legge n. 158/2012).   …

Continua »

Anabolizzanti per bovini e maiali: non tutti sono stati in silenzio. La risposta della Confederazione Produttori Agricoli

maiale

Dopo la pubblicazione dell’articolo sul maxi sequestro di anabolizzanti, abbiamo ricevuto questa lettera dalla Confederazione Produttori Agricoli che riprendiamo volentieri. Per contro Assocarni nella persona del suo direttore François Tomei che aveva ventilato l’ipotesi di una risposta, non ha inviato alcun messaggio. Purtroppo continua il silenzio assordante per questa vicenda da parte delle grandi associazioni e di molti addetti ai lavori …

Continua »

Maxi sequestro di anabolizzanti: AmbroSia, l’associazione di imprenditori agroalimentari, accusa le istituzioni di essere sorde e di voler ignorare il problema

carne macello bovina bue

Dopo la pubblicazione su Il Fatto Alimentare dell’articolo che denuncia la presenza sul mercato del  15% di capi bovini dopati e l’assordante silenzio di associazioni come Assocarni, riceviamo e pubblichiamo un secondo intervento (dopo quello di Copagri) da parte di AmbroSia, un’associazione di imprenditori del settore agroalimentare che aiuta a capire meglio la situazione.   In merito al “continuo silenzio …

Continua »

Su Radio 24 si parla di olio extra vergine, con Il Fatto Alimentare e un pool di esperti di: Coldiretti, Nas, Unaprol, Cia…

gastronatuta

Da dove arriva l’olio italiano? Se lo chiede Davide Paolini conduttore de il Gastronauta su Radio 24, che ha deciso di dedicare la puntata di sabato 8 giugno ai temi della provenienza e dell’etichettatura dell’extra vergine di oliva (tema sollevato qualche giorno fa da Il Fatto Alimentare con un articolo che mostrava come gran parte dell’olio imbottigliato in Italia provenga …

Continua »