Home / Archivio dei Tag: batteri

Archivio dei Tag: batteri

Cos’è la resistenza agli antibiotici, spiegato bene: il video dell’Istituto zooprofilattico delle Venezie

video batteri resistenti agli antibiotici

Gli antibiotici sono un’arma indispensabile per eliminare i batteri patogeni, o impedirne una proliferazione. Un’arma che, tuttavia, rischia di venire spuntata dalla diffusione dell’antibiotico-resistenza tra i microrganismi. E in occasione della settimana mondiale per la consapevolezza sugli antibiotici indetta dall’Oms, l’Istituto zooprofilattico sperimentale delle Venezie ha dedicato il suo ultimo video della serie “100 secondi” proprio all’emergenza della resistenza agli …

Continua »

Il 60% di tutte le malattie umane proviene da animali. Appello dell’Oms per combattere la resistenza agli antibiotici

donna malata a letto

La resistenza agli antibiotici rappresenta una minaccia crescente per la salute. A causa dell’infezione da batteri resistenti ai farmaci, circa 700.000 persone muoiono ogni anno in tutto il mondo, e di queste circa 33.000 nell’area europea. Purtroppo il numero è in costante aumento. Molti  batteri, virus, funghi e parassiti colpiscono sia gli animali sia gli esseri umani, perché condividono ambienti  …

Continua »

Batteri in latte formula per neonati ed Escherichia coli in mitili dalla Spagna… Ritirati dal mercato europeo 68 prodotti

Nella settimana n°13 del 2018 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi (Rasff) sono state 68 (17 quelle inviate dal Ministero della salute italiano). L’elenco dei prodotti distribuiti in Italia oggetto di allerta comprende quattro casi: batteri (Cronobacter sakazakii) in latte formula per neonati dalla Germania (il  prodotto oggetto di allerta spedito in Italia …

Continua »

Sicurezza alimentare: le dieci regole del CeIRSA per evitare infezioni e contaminazioni pericolose in cucina

Reuniendo los materiales para la limpieza

Per scongiurare il rischio di infezioni alimentari, più o meno gravi, occorre rispettare alcune semplici regole di igiene. Il CeIRSA – Centro interdipartimentale per la ricerca sulla sicurezza alimentare della Regione Piemonte – ha pubblicato online un opuscolo con le dieci raccomandazioni per la sicurezza in cucina, riprese da un programma di approfondimento e sensibilizzazione dall’Iowa State University. I consigli …

Continua »

Insalata in busta: come scegliere la confezione migliore. Attenzione al frigorifero e alla scadenza

insalata donna

Tra i prodotti di punta del settore ortofrutticolo, uno straordinario successo è stato raggiunto dagli alimenti di quarta gamma come le insalate in busta. Si tratta – lo ricordiamo – di frutta e verdura mondata, tagliata, lavata e imbustata pronta all’uso. In questo caso il prezzo lievita perché si paga un servizio che altrimenti dovremmo fare noi a casa impiegando …

Continua »

Taglieri di plastica o di legno? Qual è il migliore materiale dal punto di vista igienico?

Tagliere in legno o plastica (Teflon)? La domanda sorge quasi spontanea quando bisogna comprare questo oggetto necessario in tutte le cucine. Spesso la scelta è fatta osservando l’estetica senza valutare le caratteristiche igienico-sanitarie.  Il tagliere di legno è in genere quello preferito dalla maggior parte delle persone, anche se non necessariamente garantisce una migliore igiene. La normativa non aiuta, perché …

Continua »

Giovanni Floris e la paranoia dei batteri: allarmismo gratuito nel programma DiMartedì su La7. Ignorata la valutazione del rischio

Giovanni Floris forse non sa che il mondo è pieno di batteri e che senza di loro non esisterebbe vita sulla terra. Difficile dire quanti siano: una stima approssimativa non esiste, anche se il corpo umano ne ospita qualche chilo! Tradotto in cifre, si tratta di un numero senza virgole composto da almeno 15 zeri. Quando Giovanni Floris e suoi …

Continua »

Cambiamenti climatici: si riscaldano i mari e aumentano vibrioni e gastroenteriti lungo le coste atlantiche dell’Europa e negli USA

Uno degli effetti dei cambiamenti climatici è l’innalzamento della temperature dei mari, che nell’Atlantico settentrionale sta provocando anche un aumento di vibrioni. Contestualmente, negli ultimi decenni si è registrato un forte incremento di malattie causate dalla presenza nell’ambiente di questi batteri lungo le coste atlantiche dell’Europa e degli Stati Uniti. Uno studio recente, pubblicato su Proceedings of the National Academy …

Continua »

La regola dei cinque secondi è falsa: il cibo caduto a terra può essere immediatamente contaminato

junk food patatine suolo

Meglio non fidarsi della regola popolare secondo cui il cibo caduto a terra raccolto entro cinque secondi può essere mangiato tranquillamente Il motivo di questo ragionamento è che i batteri hanno bisogno di un po’ di tempo per trasferirsi sull’alimento. In realtà, in alcuni casi, il passaggio dei batteri avviene in meno di un secondo: dipende dalle caratteristiche del cibo …

Continua »

Cosa sappiamo sul congelamento? Alcune idee sbagliate aumentano lo spreco alimentare. Per esempio, si può ricongelare un alimento cotto

sacchetti gelo

Molte idee sbagliate sul congelamento dei cibi contribuiscono ad aumentare lo spreco alimentare. In Gran Bretagna la Food Standards Agency (FSA) ha messo a punto una guida per rispondere alle diffuse preoccupazioni sulla sicurezza e sul rischio di intossicazioni correlate al congelamento di alcuni alimenti. Dall’indagine emerge che il 43% dei 1.500 intervistati online pensa che il cibo, per essere …

Continua »

L’uso degli antibiotici negli allevamenti intensivi è inevitabile? Gli scenari e le strategie per scongiurare un grave rischio

Come combattere la crescente presenza di batteri antibiotico-resistenti, dovuta all’uso eccessivo e improprio di farmaci, negli allevamenti intensivi di animali da reddito? L’idea che gli alimenti della  dieta quotidiana, in particolare il pollame, siamo pieni di batteri può farci paura, ma in realtà la presenza dei batteri su un organismo vivente (compreso l’uomo), è assolutamente normale. Anche se quando si tratta di …

Continua »

Meno antibiotici negli allevamenti: si rischia di favorire i batteri resistenti, con serie ripercussioni sull’efficacia delle cure dei pazienti malati

L’Istituto federale tedesco per la valutazione del rischio (BfR) invita a limitare l’utilizzo di antibiotici per non favorire lo sviluppo della resistenza a questi farmaci, importanti per l’uomo. L’Istituto ha pubblicato tredici risposte alle domande più frequenti sull’utilizzo di antibiotici negli allevamenti che nell’Unione europea possono essere utilizzati, su prescrizione dei veterinari, solo in caso di malattia (in altri stati …

Continua »

Xylella fastidiosa: il nuovo studio italiano evidenzia i rischi e la diffusione. Le opinioni sono contrastanti

ulivo olive pianta

Oltre che la Puglia, anche le coltivazioni presenti in Basilicata, Calabria, Sicilia, Sardegna, Campania e Lazio rischiano di essere colpite dalla Xylella fastidiosa, il batterio in grado di provocare il rapido disseccamento degli ulivi e fino a oggi responsabile dell’abbattimento di oltre duemila specie arboree nel Salento. Non sarebbe esente nemmeno la Maremma, la porzione di costa tirrenica che arriva …

Continua »

Macchine da caffè Nespresso: studio sulla proliferazione dei batteri dell’Università di Valencia e pubblicata dalla rivista Nature

caffe macchina

Sebbene la caffeina sia una sostanza antibatterica, alcune parti delle macchine da caffè, quelle dove si depositano le cialde usate e la vaschetta sottostante alla griglia dove si mette la tazzina, sono un ricettacolo di batteri. Lo ha rilevato la prima ricerca sistematica in materia, condotta da alcuni ricercatori dell’Università spagnola di Valencia e pubblicata dalla rivista Nature. Per la …

Continua »

Svizzera: generale calo dei batteri resistenti agli antibiotici nella carne di pollo tranne nel caso del Campylobacter

L’Ufficio federale svizzero della sicurezza alimentare e veterinaria (Usav) ha diffuso i risultati delle analisi condotte nel 2014 su campioni di polli da ingrasso sani prelevati nei macelli e campioni di carne di pollame venduta al dettaglio. Secondo l’Usav osserva i risultati delle analisi dimostrano che le resistenze a diversi antibiotici nei batteri dell’intestino di polli da ingrasso sani continuano …

Continua »