Home / Archivio dei Tag: app

Archivio dei Tag: app

Too Good To Go: come funziona l’app contro lo spreco alimentare

Lo spreco di cibo è un problema globale – difficile da quantificare con precisione – che interessa l’intera filiera agro-alimentare: dai campi alle nostre tavole. Fra le tante iniziative nate per arginare il problema, da un anno e mezzo è attiva anche in Italia l’app Too Good To Go, il cui nome significa “troppo buono per essere buttato”. Ideata da …

Continua »

Non solo imballaggi. Con l’app Junker ora basta una foto per differenziare tutti i rifiuti grazie all’intelligenza artificiale

Hands with Recycling Sign on Grass

“E questo dove lo butto?” Una domanda che, prima o poi, tutti si sono posti davanti a un imballaggio dubbio e senza indicazioni di smaltimento, o peggio di rifiuti come piatti rotti e penne esaurite, che possono diventare un grattacapo quando non si hanno sottomano le istruzioni della raccolta differenziata del nostro comune. E allora che fare? Per aiutare i cittadini …

Continua »

Dieta e perdita di peso, le ultime novità degli esperti internazionali, dal microbiota alle app per smartphone

donna bilancia dieta peso

Con l’avvio delle riaperture e l’avvicinarsi della stagione calda, siti web e media sono pieni di consigli sulla dieta dell’estate, non di rado basata su approssimazioni ed eccessi che possono comportare rischi per la salute e non servire a nulla. Nei giorni scorsi gli esperti riuniti nella conferenza internazionale Nutrition 2020, che quest’anno si è svolta online, hanno discusso delle …

Continua »

Voucher prepagati per sostenere i ristoranti. Sono i “dining bond” di TheFork, app di prenotazioni online

E se pagassimo oggi la cena al ristorante che faremo a giugno o luglio? È l’iniziativa pensata da TheFork, piattaforma di prenotazione online, per supportare il settore della ristorazione, uno dei più colpiti dalle conseguenze economiche della pandemia. Bar, locali e ristoranti sono stati tra i primi a chiudere e saranno probabilmente fra gli ultimi a tornare a regime. Nel …

Continua »

Francia, l’industria alimentare cerca di riprendere il controllo delle informazioni. Annunciata un’app in competizione con quelle indipendenti

supermercati

L’industria alimentare francese vuole passare al contrattacco nel campo delle app di valutazione nutrizionale dei prodotti, sempre più utilizzate dai consumatori per i loro acquisti. Ormai il 15% dei francesi utilizza queste applicazioni quando deve comprare, per leggere commenti e possibili alternative a un determinato prodotto.  La Federazione francese dei produttori alimentari (Ania) ha annunciato il prossimo lancio di una …

Continua »

Consegna di cibo a domicilio, firmata a Bologna la prima carta dei diritti dei lavoratori. Sgnam e Mymenu le prime due app a sottoscriverla

deliveroo consegna cibo a domicilio riders

Il Comune di Bologna ha presentato la “Carta dei diritti fondamentali del lavoro digitale nel contesto urbano”. L’obiettivo è quello di garantire che il mercato di questo nuovo settore “si sviluppi in modo da tutelare standard minimi per tutti i lavoratori digitali, a prescindere dalla qualificazione giuridica del loro rapporto di lavoro, in linea con i più recenti indirizzi dell’Unione …

Continua »

Inghilterra, a colazione i bambini assumono metà della dose quotidiana raccomandata di zucchero. Un’app del governo per aiutare i genitori a fare scelte alimentari più sane

owl of cereal and spoons on wooden table

Quando arrivano a scuola la mattina, i bambini inglesi hanno già assunto attraverso la colazione metà della dose giornaliera di zucchero raccomandata. Alla  fine della giornata il calcolo totale riferito all’assunzione segna il triplo. Lo rileva un’indagine condotta dall’agenzia governativa Public Health England, da cui emerge che a colazione i bambini inglesi consumano l’equivalente di circa tre zollette di zucchero (11 …

Continua »

Consegna del cibo a domicilio, doppia grana per Deliveroo in Gran Bretagna. Clienti truffati attraverso password rubate e fattorini in tribunale per i loro diritti

deliveroo consegne a domicilio cibo riders

In Gran Bretagna, Deliveroo – società che gestisce dal 2013 un’app per la consegna del cibo a domicilio attiva anche in Italia – deve fronteggiare due controversie, una sul fronte dei clienti e un’altra su quello dei fattorini. Diverse persone si sono viste addebitare importi per consegne a vari indirizzi, per ordinazioni mai effettuate. La truffa, svelata da un programma …

Continua »

Olanda: il governo blocca il logo volontario in etichetta sulla qualità nutrizionale. Bocciata anche la proposta di un’App

etichettatura etichetta iStock_000020942722_Small

Il governo olandese ha deciso di porre termine all’utilizzo del logo Choices  sulle etichette degli alimenti. Con questo bollino le industrie indicano gli alimenti migliori nelle rispettive categorie, in termini di contenuto di grassi, zuccheri sale e fibre. L’etichetta, un baffo azzurro evidenziato da un cerchio, è proposta in due versioni: il cerchio verde indica alimenti essenziali come vegetali, carni …

Continua »

Arriva l’app per comprare con lo sconto i piatti dei ristoranti e limitare lo spreco alimentare

Si chiama “Too good for to go”  (troppo buono per essere buttato via), ed è un’app ideata l’anno scorso in Danimarca per limitare lo spreco alimentare dei ristoranti. L’app mette in rete i locali disposti a vendere a prezzo ribassato i piatti invenduti. I potenziali clienti possono selezionare il ristorante vedere cosa offre e pagare attraverso l’app. Per ora  l’app …

Continua »

Supermercato24, la start-up che fa la spesa al posto tuo. Per il momento il ricarico medio è del 5%

Quante volte ci è capitato di non avere tempo o voglia di fare la spesa? Chi non ha mai desiderato mandare un’altra persona a fare compere al proprio posto? Per venie incontro a questi desideri due anni fa a Verona è nata Supermercato24. La start-up, che opera online e su app, fa la spesa al supermercato al posto tuo e …

Continua »

UBO – Una Buona Occasione: un portale e un’app per fermare lo spreco alimentare, con la collaborazione dell’Istituto Zooprofilattico Piemonte

spreco muffa

La lotta agli sprechi alimentari passa anche dal web e dalle app. È il caso di Una Buona Occasione o più semplicemente UBO, l’iniziativa creata per sensibilizzare i consumatori sul tema degli sprechi di cibo e della conservazione degli alimenti. Il progetto è stato ideato dal Settore Tutela dei cittadini e dei consumatori della Regione Piemonte e dalla Struttura Commercio …

Continua »

Quanta acqua serve per la lattuga? Un’app per spiegare ai bambini l’impronta ecologica del cibo

L’Università dell’Illinois ha sviluppato un’applicazione educativa rivolta a bambini e ragazzi, che consente di calcolare le caratteristiche nutrizionali e l’impronta ecologica dei cibi, in termini di consumo di risorse naturali e di impatto climatico dovuto alle emissioni di gas a effetto serra. L’app, destinata a un utilizzo nelle scuole, si chiama Food for Tought (Cibo per la mente), consente di …

Continua »

Spreco alimentare e frodi sul pesce fresco: due app dell’Istituto Zooprofilattico del Piemonte per smascherare le furberie

Hands with smartphones, tablet over table with laptop and coffee app

L’Istituto Zooprofilattico del Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta ha partecipato alla creazione di due app per smartphone e tablet per combattere le frodi ittiche e lo spreco alimentare. La prima permette di riconoscere le frodi ittiche, attraverso una distinzione tra le diverse specie che dovrebbe permettere  al consumatore di capire quando si spaccia un pesce per un altro. Il funzionamento è semplice, basta scattare una foto al pescato …

Continua »

Vivino ha stilato una classifica sul costo dello champagne Veuve Clicquot nei vari Paesi in base al salario medio

Vivino, un’applicazione telefonica dedicata al mondo dele bottiglie di pregio , ha presentato il Veuve Clicqout Index, il primo indice che misura il costo di una bottiglia di champagne nel mondo: il Veuve Clicquot Champagne Brut Carte Jaune. Si tratta di uno champagne classico, molto diffuso nel mondo occidentale, il cui prezzo non varia secondo l’annata. Usando i dati forniti …

Continua »