Home / Luca Foltran

Luca Foltran

Esperto di Food Contact - Linkedin: Foltran Luca - Twitter: @foltranluca

Anche le bioplastiche si degradano lentamente se disperse nell’ambiente. Il nuovo studio del Cnr contestato da Assobioplastiche

piatti carta compostabile usa e getta plastica packaging

Anche le bioplastiche, se disperse nell’ambiente anziché essere conferite nel compost, hanno tempi di degradazione molto lunghi, comparabili a quelli di materiali plastici non biodegradabili. È questa la conclusione a cui è giunto lo studio, pubblicato su Polymers, condotto dal Consiglio nazionale delle ricerche e dal Centro nautico e sommozzatori La Spezia, che ha messo a confronto i due polimeri più impiegati …

Continua »

Anche l’Acquario di Genova dice basta all’acqua in bottiglie di plastica: arrivano i brick firmati

acquario di genova acqua brick tetrapack

Anche l’Acquario di Genova, il più grande d’Europa, dice basta alle bottiglie di plastica monouso: nel punto ristoro posto a metà del percorso della struttura non saranno più n vendita le tradizionali bottigliette in Pet di acqua minerale naturale. Al loro posto, i visitatori avranno a disposizione brick di acqua in poliaccoppiato da mezzo litro. Contenitori del tutto simili a quelli …

Continua »

Etichette ambientali, finalmente arrivano le linee guida del ministero della Transizione ecologica

A metà marzo, il ministero per la Transizione ecologica (Mite) ha finalmente definito, con un decreto di natura non regolamentare, le Linee guida sulle etichette ambientali degli imballaggi (ai sensi dell’art. 219 comma 5 del D.Lgs. 152/2006). Una misura, come ampiamente testimoniato da Il Fatto Alimentare, che sta faticando a vedere la luce a causa delle continue proroghe che si sono susseguite nel corso …

Continua »

Milano, arriva l’acqua del sindaco confezionata in brick di cartone. La novità presentata da Sala

In occasione della Giornata mondiale dell’acqua (22 Marzo 2022), merita un plauso l’iniziativa milanese ‘L’Acqua del Sindaco’ nata con l’intento di sensibilizzare operatori, turisti e privati cittadini al consumo di acqua del rubinetto. Il progetto prevede che l’acqua potabile proveniente dall’acquedotto sia distribuita in confezioni di cartone poliaccoppiato (brick), bianco e rosso completamente riciclabile e prodotto in modo ecosostenibile. Utilizzare acqua in queste confezioni significa …

Continua »

Etichetta ambientale degli imballaggi, rimandata al 31 dicembre 2022 l’entrata in vigore della legge

economia circolare, recupero imballi

Come da consuetudine (tutta italiana), a fine anno è stato pubblicato il Decreto Milleproproghe (1) contenente una serie di proroghe, appunto, e rinvii di scadenze. Tra queste, ha trovato posto anche quello per l’obbligo di utilizzare l’etichetta ambientale degli imballaggi, disposizione che avrebbe dovuto diventare operativa il 1° gennaio, ma che era stata posticipata al 30 giugno 2022. Un’entrata in vigore che ora viene …

Continua »

È pop-it mania, ma attenzione: non vanno usati in cucina, né a contatto con gli alimenti

pop-it, mani che tengono pop-it di diverse forme

Adatti per bambini e adulti, i pop-it sono diventati la mania del momento perché  sono usati sia come gioco sia come antistress per via del rumore caratteristico. Per chi ancora non li conoscesse, si tratta di giocattoli in gomma colorata, costituiti da piccole protuberanze che possono essere spinte dentro e fuori con un semplice ‘pop’. La popolarità è stata rafforzata …

Continua »

Teflon, pietra e ceramica: le migliori padelle antiaderenti secondo il test di Altroconsumo

padella

Tra i tanti effetti della pandemia c’è stato, oltre all’aumento del fenomeno delle consegne a domicilio, un grande ritorno alla cucina casalinga. In quest’ultimo campo, i risultati non dipendono esclusivamente dalla perizia di chi si mette ai fornelli, ma anche dagli strumenti impiegati e, in particolare, dalle pentole. Scegliere quella giusta è importante non solo per assicurarsi ottime prestazioni durante …

Continua »

Plastica monouso: le criticità della legge italiana che fanno arrabbiare la Commissione Ue

bicchieri di plastica monouso

Lo scorso 14 gennaio, con oltre sei mesi di ritardo rispetto alla data fissata dell’Europa (3 luglio), è entrata in vigore anche in Italia la direttiva europea sulla plastica monouso (SUP), grazie al decreto (196/21). Come abbiamo evidenziato, il nostro Paese ha recepito la misura discostandosi dal testo europeo, introducendo alcune esenzioni e deroghe ingiustificate sotto il profilo ambientale, che tuttavia …

Continua »

Operativo il decreto che vieta piatti, posate e contenitori monouso in plastica

piatti carta compostabile usa e getta plastica packaging

Procede a passi lenti, ma procede, la battaglia contro l’inquinamento da plastica. Dal 14 gennaio, dopo due anni e mezzo dalla pubblicazione della direttiva europea contro i cosiddetti Sup (Single use plastic), entra infatti in vigore il decreto (196/21) che vieta di immettere sul mercato piatti, posate e alcuni contenitori monouso in plastica, prodotti in plastica oxo-degradabile (contenenti additivi in …

Continua »

Stoviglie e articoli in plastica contenenti bambù: l’Italia si allinea alle indicazioni europee

bambù, tazza e contenitore per alimenti

Attenzione alle stoviglie di plastica contenenti bambù e altre fibre vegetali: spesso sono vendute come ecologiche, ma rischiano di contenere sostanze pericolose e, soprattutto, non idonee all’uso con alimenti. A questo proposito, lo scorso luglio Commissione europea ha lanciato un piano d’azione per assicurare che questi articoli venissero respinti alle frontiere e non fossero più commercializzati sul territorio. Si tratta …

Continua »

Plastica monouso: l’Italia recepisce finalmente la direttiva europea, con qualche deroga  

stoviglie posate piatti bicchieri plastica monouso usa e getta scaffali carrello

Anche nel nostro paese è stato fatto un passo decisivo verso la messa al bando delle plastiche usa e getta. Il 4 novembre, infatti, il Consiglio dei ministri ha approvato in via definitiva ben 18 decreti di attuazione di norme europee. Tra questi c’è anche la “direttiva (Ue) 2019/904 sulla riduzione dell’incidenza di determinati prodotti di plastica sull’ambiente”, meglio nota …

Continua »

La Francia all’avanguardia nel promuovere la riduzione degli imballaggi e l’economia circolare

pianeta mano metà distruzione sostenibilità

La Francia è uno dei Paesi più avanzati al mondo sul fronte della sicurezza alimentare. Non  a caso si tratta dell’unico Stato europeo che ha vietato da tempo l’impiego dell’interferente endocrino bisfenolo A in tutti gli imballaggi e i materiali destinati al contatto con alimenti commercializzati sul territorio nazionale. Di fatto si tratta anche del primo Paese in Europa che …

Continua »

Stop alla plastica per l’ortofrutta. La Spagna e la Francia dicono no a frutta e verdura venduta in confezioni di plastica

La Spagna dice stop alla vendita di frutta e verdura in imballaggi di plastica a partire dal 2023. Come riporta El Pais, si tratta di una delle misure più importanti contenute nel regio decreto sugli imballaggi e sui rifiuti che il governo sta finalizzando. Il divieto di confezionamento per i prodotti ortofrutticoli, interesserà tutte le attività commerciali al dettaglio indipendentemente dalla …

Continua »

Il packaging, veicolo sempre più decisivo per comunicare l’attenzione alla sostenibilità ambientale

Una nuova normalità si va delineando, mentre l’esperienza dell’emergenza sanitaria sembra si possa finalmente avviare verso la conclusione. Questa nuova normalità viene definita e delineata nell’anteprima digitale del Rapporto Coop 2021 – Economia, consumi e stili di vita degli italiani di oggi e di domani, presentata qualche settimana fa. Dal rapporto, emergono stili alimentari e stili di vita diversi rispetto …

Continua »

Stoviglie e articoli in plastica contenenti bambù, la Commissione Europea prende una posizione e dice no

Dopo un lungo periodo di incertezza, finalmente la Commissione Europea ha preso una decisione sulla possibilità (o meglio l’impossibilità) di commercializzare articoli in plastica contenenti bambù. Secondo le autorità possono rappresentare un rischio concreto per la salute dei consumatori e sono da ritenersi illegali. Si tratta di una questione delicata che si trascina da anni. Per farsi un’idea basti dire che …

Continua »