Home / Luca Foltran

Luca Foltran

Luca Foltran
esperto sicurezza dei materiali

Stop ai PFAS: la Danimarca potrebbe diventare il primo paese a vietare i composti perfluorurati in imballaggi, in carta e cartone

bastoncini di pesce patate fritte carta paglia salsa

Se pranziamo in un qualunque fast food è inevitabile accorgersi delle straordinarie caratteristiche che ha la carta in cui è avvolto il nostro panino: non assorbe maionese, salse e, se anche dovesse caderci sopra una goccia della nostra bevanda, l’effetto sarebbe lo stesso. Si tratta dello stessa caratteristica che sfruttiamo tra le mura domestiche quando, per foderare teglie e stampi …

Continua »

Borraccia in plastica, alluminio, acciaio o vetro? L’esperto Luca Foltran ci spiega come scegliere il materiale più adatto

borraccia borracce acqua ambienteplastica alluminio acciaio

Grazie alla crescente consapevolezza dell’impatto della plastica sull’ambiente, si stanno diffondendo alternative ecologiche alle bottiglie usa e getta. Tra quelle che stanno riscuotendo maggiore successo c’è l’uso della borraccia, importante, per disincentivare il consumo delle minerali, specie se si considera che gli italiani sono i primi in Europa per consumo di acqua minerale imbottigliata (8 miliardi di bottiglie l’anno) e …

Continua »

Carta o plastica: entrambi i materiali presentano criticità ma in Europa le normative di sicurezza non sono armonizzate

piatti carta compostabile usa e getta plastica packaging

La plastica è oggi nell’occhio del ciclone per il suo impatto sull’ambiente e sulla salute dell’uomo. Il bando di alcuni prodotti tra cui posate e piatti di plastica è ormai certo e fissato per il 2021 (grazie a una Direttiva Europea), parallelamente si moltiplicano le ordinanze anti-plastica emesse da comuni, provincie e regioni che decidono di dire addio a questo …

Continua »

Novamont: la scienza conferma biodegradabilità del Mater-Bi. Ma no a comportamenti irresponsabili

sacchetto plastica mare

Dopo gli studi dell’Università di Pisa che dimostrerebbero come uno smaltimento non corretto dei sacchetti compostabili possa influire negativamente sulla germinazione delle piante, arrivano quelli di Novamont. L’acceso confronto, scatenatosi dopo la pubblicazione degli studi dell’ateneo pisano sulla rivista scientifica “Ecological Indicators” (abstract), ha spinto l’azienda produttrice del Mater-bi, ad approfondire la questione; un importante programma di studi è stato …

Continua »

Imballaggi monouso: siamo al capolinea? Il nuovo progetto “Loop” punta sul riutilizzo e il deposito

Mentre 1 italiano su 3 pensa sia dovere delle aziende offrire risposte concrete per la riduzione dell’uso della plastica nelle confezioni dei prodotti, oltre 2 su 3 ritengono che le stesse non stiano facendo abbastanza per la sostenibilità. Questi i risultati di un’indagine IPSOS presentata all’incontro denominato “The third moment of truth: il packaging sostenibile è il nuovo tsunami?”,un evento interamente …

Continua »

Sostanze pericolose e materiali a contatto con gli alimenti: la Commissione Europea lancia un monitoraggio

utensili mestolo cucina

Nel  2019 le notifiche pubblicate dal Rasff (Sistema europeo di allerta rapido per gli alimenti e i mangimi), riguardanti imballaggi e materiali a contatto con alimenti (Moca) sono state 53, di cui 22 “serie” ovvero con grave rischio per la salute dei consumatori. Scorrendo la lista delle notifiche si trovano situazioni in cui i livelli di migrazione di sostanze superano …

Continua »

I sacchetti in bioplastica potrebbero influire sulla germinazione (se non smaltiti correttamente): criticità sulla metodologia dello studio scientifico

In seguito alla pubblicazione dello studio inglese secondo cui le plastiche biodegradabili non sarebbero soggette a decomposizione così rapida come ci si aspetterebbe, sono state fatte ulteriori indagini comparative tra i vecchi sacchetti in polietilene e quelli in materiale compostabile, attualmente in commercio nei supermercati, prodotti con una miscela di polimeri a base di amido. Un team di biologi e …

Continua »

Cartoni per pizza contaminati da bisfenolo A, ftalati e oli minerali: colpa della carta riciclata. Tutti i consigli per una pizza in sicurezza

Il recente caso della scoperta di bisfenolo A in cartoni per pizza è rimbalzato su tutti i media, creando discussioni tra i consumatori e gli addetti ai lavori, talvolta con opinioni anche contrastanti. La sostanza sarebbe imputabile, secondo indiscrezioni, alla presenza di cartone riciclato all’interno del prodotto; qualcosa di illegale, quindi, perché la legge italiana non ammette l’uso di carta e …

Continua »

Costa: “Il logo del ministero dell’Ambiente solo per eventi Plastic Free”. Anche negli atenei italiani scomparirà la plastica monouso.

posate di plastica usa e getta

A ottobre dello scorso anno il ministero dell’Ambiente è diventato Plastic Free e ha previsto una serie di misure per la lotta alla plastica: niente più bottigliette di acqua minerale nei distributori ma erogatori di acqua fredda o frizzante, bicchierini di carta per il caffè, borracce in alluminio ai dipendenti per bere l’acqua alla scrivania. Quanto è costato questo cambiamento? “zero …

Continua »

Plastica, il vero impatto dalla produzione allo smaltimento su salute, ambiente e clima. Il rapporto del Ciel

rifiuti plastica oceano inquinamento

La plastica minaccia la nostra salute da prima della sua produzione fino a molto tempo dopo che è stata smaltita: “Ogni fase del ciclo di vita della plastica pone rischi significativi per la salute umana e la maggior parte delle persone in tutto il mondo è esposta alla plastica in più fasi di questo ciclo di vita”. L’inquinamento plastico è una “minaccia …

Continua »

Sostituire la plastica con nuovi materiali etici e sostenibili. Arriva la bioplastica biodegradabile derivata dalla cassava amara

bottiglie plastica riciclo

La corsa a materiali alternativi per sostituire la plastica tradizionale è partita da anni ma negli ultimi tempi ha subito una forte accelerazione. L’accordo raggiunto tra Parlamento europeo, Consiglio e Commissione sul testo della direttiva che limita l’utilizzo di alcuni prodotti monouso non lascia spazio ad interpretazioni sul futuro della plastica. Per questo motivo le aziende legate direttamente o indirettamente …

Continua »

Il punto sulla plastica: produzione, leggi e divieti. Il rapporto UNEP sulla situazione mondiale

colored plastic cocktail tubes standing in a glass

La Cina è il più grande produttore al mondo di rifiuti plastici da imballaggio, ma considerando la produzione pro-capite il primato passa a Stati Uniti, seguiti da Giappone e Unione Europea. Questo è il contesto in cui si è tenuto a Ginevra il secondo incontro del gruppo di esperti su rifiuti marini e microplastiche, l’UNEP (United Nations Environment Programme, Programma …

Continua »

La plastica riciclata è sicura per l’imballaggio alimentare? Occhi puntati sulle sostanze chimiche pericolose assorbite durante il riciclaggio

plastica riciclaggio

Trascorsi quasi 10 anni dalla pubblicazione del regolamento che stabilisce le norme per l’uso di plastica riciclata in ambito alimentare, l’Agenzia europea per la sicurezza alimentare (Efsa) ha adottato oltre 100 pareri scientifici positivi sulla sicurezza dei processi utilizzabili. Eppure la Commissione europea non ha compiuto alcun passo per autorizzarli ufficialmente, creando di fatto un ostacolo al compimento dell’economia circolare …

Continua »

Plastica monouso addio: il Parlamento europeo approva la direttiva che mette al bando alcuni prodotti usa e getta

Frappuccino in takeaway cup on wooden table isolated on cafe background

È stato approvato dal Parlamento europeo con numeri schiaccianti (571 voti favorevoli, 53 contrari e 34 astensioni) il provvedimento per mettere al bando, a partire dal 2021, alcuni prodotti in plastica come posate, bastoncini cotonati, cannucce e bastoncini per palloncini, che costituiscono il 49% dei rifiuti marini. La decisione del Parlamento ratifica una proposta approvata dalla Commissione europea lo scorso maggio …

Continua »

Sacchetti fuorilegge: in Italia il 40% delle buste sono falsi biodegradabili. I risultati di un’indagine di Altroconsumo

Secondo un’inchiesta condotta nel quadro del progetto CIRC-PACK sul comportamento dei cittadini europei nei confronti dei sacchetti di plastica, la messa al bando delle buste sta funzionando (il 70% degli italiani dichiara di portare sacchetti da casa senza più acquistarli mentre il 42% preferisce quelli di stoffa). In Italia la situazione è leggermente diversa: secondo un’indagine di Altroconsumo la metà …

Continua »