;
Home / Agnese Codignola

Agnese Codignola

Agnese Codignola
giornalista scientifica

Pfas troppo diffusi negli Stati Uniti, si richiedono provvedimenti urgenti

pfas, acqua, rubinetto con bicchiere

Nelle acque degli Stati Uniti sono presenti quasi 42 mila potenziali fonti di sostanze poli e perfluoroalchiliche (Pfas), composti chimici permanenti molto dannosi per la salute umana, che si accumulano nell’organismo e non si dissolvono nell’ambiente. La stima, impressionante, arriva dall’ultimo studio dell’Environmental Working Group, l’associazione ambientalista che da anni conduce ricerche sul tema e ha appena pubblicato un rapporto …

Continua »

Le etichette a semaforo aiutano a fare scelte alimentari più salutari. Ancora una conferma dalla ricerca

Two pretty female sisters go shopping together, stands in grocer`s shop, select fresh milk in paper container, read label, carry rucksacks, have serious expressions. People and commerce concept supermercato etichetta allergeni

Non ci sono più molti argomenti, per chi vuole continuare a negare l’utilità della segnalazione in etichetta della qualità nutrizionale di un alimento. Una delle più grandi metanalisi mai condotte giunge a una conclusione chiarissima: le indicazioni servono, e fanno la differenza nelle scelte. A effettuarla sono stati i ricercatori della Queen Mary University di Londra insieme a colleghi di altre …

Continua »

Il clima crea nuovi lussi: caffè, cacao, spezie e carne potrebbero diventare beni rari e costosi

Caffè, cacao, vaniglia, zafferano, spezie, e probabilmente anche la carne saranno i primi alimenti, oggi disponibili in tutti i supermercati, che potrebbero diventare beni di lusso a causa del cambiamento climatico. Una serie di prodotti oggi venduti a prezzi accessibili stanno infatti diventando sempre più costosi e difficili da ottenere in grandi quantità in seguito al moltiplicarsi di fenomeni come …

Continua »

Tassazione dell’alcol, un mezzo efficace per ridurre i tumori legati al consumo

alcol, bevande alcoliche alcol birra 149465823

L’Europa è la zona del mondo con il più elevato consumo di alcol pro capite. Questo significa che è anche quella con il maggior numero di tumori associati al consumo. Si stima infatti che siano causati dall’alcol circa il 4,2% dei 4,8 milioni di nuovi casi annuali (dato del 2020) e che questi non si verifichino esclusivamente nei forti consumatori. …

Continua »

Porzioni più piccole e cibi di migliore qualità in mensa per combattere l’obesità: la ricetta dei ricercatori di Cambridge

mensa

Ridurre le porzioni e la disponibilità di alimenti di bassa qualità: è questa la ricetta messa a punto dai ricercatori dell’Università di Cambridge, nel Regno Unito, per convincere i frequentatori delle mense di una zona industriale a mangiare di meno, e meglio. Una ricetta che, nello studio più ampio e di maggiore durata mai condotto sull’argomento, ha confermato l’importanza della …

Continua »

Le strategie più efficaci per ridurre il sale nel pane e nei prodotti da forno

Bread, flour bag, wheat and measuring cup on black

La riduzione del consumo di sale è una priorità di salute pubblica in molti paesi, perché quasi ovunque il quantitativo medio assunto è superiore a quello raccomandato e questo causa un eccesso di malattie cardiovascolari e di decessi collegati. Uno degli interventi più consigliati riguarda il pane e i prodotti da forno perché, anche se non sempre in essi la …

Continua »

Distributori automatici di cibo delle università spagnole: trionfa la ‘cattiva’ alimentazione

distributori automatici

Che cosa offrono i sempre più diffusi distributori automatici di cibo? E in che modo vengono posizionati i diversi tipi di alimenti e bevande. Quali sono i prodotti maggiormente promossi e a quale prezzo? Se lo sono chiesto i ricercatori dell’Università dei paesi baschi, motivati da un fatto specifico: la presenza di un gran numero di distributori sul territorio spagnolo, …

Continua »

Lo yogurt giusto per ripristinare il microbiota? Ha i fermenti del ceppo BB-12

microbiota, due yogurt in vasetto di vetro con cucchiaini

Contrastare efficacemente gli effetti di un trattamento antibiotico sul microbiota intestinale è possibile, anche con un semplice yogurt, a patto che quest’ultimo contenga un ceppo specifico di Bifidobacterium animalis, denominato lactis BB-12. In base ai risultato di uno studio randomizzato, condotto su una sessantina di volontari dai nutrizionisti dell’Università del Maryland, e pubblicato su Nutrients, infatti, questo tipo di yogurt …

Continua »

I bovini ‘educati’ combattono l’inquinamento prodotto dai liquami degli allevamenti

allevamenti, musi di mucche

Allevamenti bovini più sostenibili grazie all’intelligenza delle mucche. E con un impiego minimo di risorse. È questa la proposta fatta da un gruppo di ricercatori dell’Istituto di ricerca per la biologia degli animali da allevamento tedesco (Fbn). Il progetto nasce dalla volontà di ridurre le emissioni di ossidi di azoto causate dall’urina dei bovini. Nonostante quest’ultima sprigioni soprattutto ammoniaca, che …

Continua »

I sette consigli chiave per far mangiare bene anche i bambini schizzinosi

bambini schizzinosi, cucinare in famiglia

I bambini piccoli a volte mangiano con difficoltà, suscitando la preoccupazione dei genitori. Rifiutano alcuni alimenti – per esempio in base al colore o al tipo di aroma o gusto – oppure intere categorie come le verdure o il pesce. Nei primissimi anni di vita lo sviluppo graduale della familiarità con il gesto di nutrirsi è normale e prevede passaggi …

Continua »

Lunga vita al cervello! Con la dieta Mind si salvaguardano le funzioni cognitive

dieta, anziana che mangia una ciotola di cereali

Anche a tavola è possibile prevenire le demenze e il declino cognitivo tipico dell’età. Lo si può fare se si adotta una dieta rigorosa e non troppo impegnativa, che metta insieme i principi di quella Mediterranea e di quella denominata Dash (Dietary approaches to stop hypertension), concepita per combattere l’ipertensione. I benefici effetti di questa dieta, chiamata Mind, sono stati …

Continua »

Il grande database delle mele: oltre 100 varietà catalogate dai ricercatori americani

mele

Studiare, riscoprire e valorizzare le varietà di frutta e verdura commestibili, ma spesso dimenticate o abbandonate da decenni a causa della crescente omologazione di quelle vendute nelle grandi filiere globali. Secondo molti esperti si tratta di uno degli strumenti più efficaci per cercare combattere il cambiamento climatico attraverso l’aumento della biodiversità, la selezione di specie più adatte al clima attuale, …

Continua »

I sostituti vegetali alla prova della griglia: gli aromi restano diversi da quelli della carne. E se fosse meglio cambiare i modelli di consumo?

burger vegetale manzo carne rossa panini pane insalata

Carne vera o carne ‘alternativa’? I sostituti vegetali della carne stanno guadagnando crescenti quote di mercato in tutto il mondo. Dal punto di vista organolettico, però, i nuovi prodotti non sono ancora del tutto sovrapponibili a quelli originali, soprattutto quando si cuociono alla griglia. Quest’aspetto contribuisce probabilmente a limitare la loro ulteriore diffusione. Gli aromi emessi dalla ‘fake meat’ sono …

Continua »

L’olfatto dopo mangiato: come il cibo che consumiamo cambia la percezione degli aromi

aroma pane annusare cibo olfatto

L’olfatto è fondamentale per mantenere uno stato di benessere e, soprattutto, per avere un rapporto equilibrato con il cibo. Quest’ultimo, grazie agli aromi sprigionati, stimola l’appetito o, viceversa, suscita una reazione di repulsione che, dal punto di vista evoluzionistico, aiuta a scegliere alimenti adeguati e a evitare quelli pericolosi. Dell’importanza degli aromi per l’appetito si sa molto (anche perché da decenni …

Continua »

Additivi alimentari: quanti pregiudizi! Consumatori poco informati sovrastimano i rischi per la salute

cupcake coloranti additivi

Gli additivi sono ingredienti fondamentali e ubiquitari negli alimenti soprattutto in quelli ultraprocessati, e per questo motivo in Europa sono controllati e regolamentati da norme molto severe. Eppure i consumatori spesso li temono, e attribuiscono loro rischi per la salute che, in realtà, non esistono, oppure sono sovrastimati. C’è dunque molto lavoro da fare per informare meglio, e far capire …

Continua »