Home / Agnese Codignola

Agnese Codignola

Agnese Codignola
giornalista scientifica

Dolciumi, bibite e acne: anche la cattiva alimentazione è associata a un aumento del rischio di problemi dermatologici

Young woman with acne problem holding chocolate bars on color background. Skin allergy

L’abitudine a consumare dolciumi, cioccolato, pasticceria e bevande zuccherate è associata, oltreché al sovrappeso, all’obesità e alle patologie cardiometaboliche, anche a un aumento del rischio di sviluppare l’acne. Avere una cattiva alimentazione ha quindi influenza su una malattia che certamente risente di fattori interni come la condizione del sistema immunitario e la presenza di specifici ceppi batterici, ma che può …

Continua »

Più verdure in mensa: basta un’opzione vegetariana in più per ridurre il consumo di carne. Lo studio di Cambridge

piatti vegetariani mensa cambridge

Aumentare la disponibilità di piatti vegetariani a scapito di quelli di carne induce chi mangia in mensa a dare più spazio ai primi, senza che questo abbia effetti negativi sulle vendite. E non c’è un effetto rebound, cioè chi consuma più verdura a pranzo non compensa con maggiore quantità di carne durante la cena. Lo dimostra uno studio condotto nel …

Continua »

Stop a cibo e bevande sui mezzi pubblici per combattere l’obesità: la proposta radicale che arriva dal Regno Unito

woman eating pretzel while traveling by train

Nei giorni scorsi Sally Davies, ex Chief medical officer (CMO) del governo inglese e responsabile delle politiche di salute pubblica, ha reso noto il suo rapporto di fine mandato secondo cui un bambino su tre a 11 anni è obeso, e per questo ha indicato una serie di azioni drastiche da introdurre quanto prima per cercare di invertire la tendenza. …

Continua »

Le bevande dolci, dolcificate ma anche naturalmente ricche di zuccheri sono associate a un aumento del rischio di diabete

Il consumo di bevande dolci, dolcificate ma anche naturalmente ricche di zuccheri come i succhi di frutta è associato a un aumento del rischio di diabete di tipo 2. Anche quando il gusto dolce è assicurato da un dolcificante artificiale la situazione non è migliore, perché il rischio non diminuisce. Il calo si inizia a vedere solo quando si sostituisce …

Continua »

Pellicole antibatteriche al chitosano: un nuovo materiale per proteggere gli alimenti dal guscio di crostacei e insetti

Le pellicole per proteggere il cibo del futuro potrebbero arrivare dal guscio dei crostacei e degli insetti: la proteina principale di cui è composto, la chitina, se opportunamente trattata, può costituire la base di un nuovo derivato dotato di proprietà antibatteriche del tutto innocuo. Il materiale risulta molto più efficace rispetto alla molecola naturale, che di per sé ha un’attività …

Continua »

Celiachia, avere pentole e utensili separati per i cibi senza glutine non serve. Basta seguire alcune regole, secondo uno studio americano

Chi soffre di celiachia o ha un familiare che ne è affetto non deve necessariamente dotarsi di un set specifico di pentole, padelle e utensili per la cucina, basta adottare alcune semplicissime regole. Infatti, la migrazione del glutine dagli strumenti che sono entrati in contatto è troppo bassa per rappresentare un pericolo. Questo concetto vale anche per le stoviglie dei …

Continua »

254 milioni di bambini e ragazzi obesi nel 2030: l’allarmante rapporto dell’Oms sull’obesità infantile nel mondo

Se non si interverrà al più presto con azioni incisive, nel 2030 i bambini e i ragazzi obesi nel mondo saranno 254 milioni, con un aumento del 60% rispetto ai 150 milioni di oggi. Per quanto riguarda l’Italia, dove nel 2016 l’obesità infantile colpiva il 20,5% dei bambini e più del 90% degli adolescenti non svolge sufficiente attività fisica, fra …

Continua »

Obesità, il peso degli americani di mezz’età dipende da quello che mangiavano da bambini?

Overweight woman on color background

Se gli americani di mezza età oggi sono così in sovrappeso, la causa va ricercata non tanto o non solo nella loro alimentazione attuale, ma in quella di quando erano bambini, negli anni Settanta. Questa l’originale tesi sostenuta dai ricercatori dell’Università del Tennessee di Knoxville in uno studio pubblicato su Economics and Human Biology, nel quale sono stati confrontati i …

Continua »

Castagne d’India o matte: in Francia pubblicata una guida per prevenire le intossicazioni molto frequenti

Ogni autunno ospedali e centri antiveleni accolgono persone con intossicazioni da castagne d’India, frutti dell’ippocastano o Aesculus hippocastanum, non commestibili e responsabili di sintomi gastrointestinali e infiammazioni del cavo orale. Queste castagne, chiamate anche “matte”, vengono talvolta scambiate per castagne commestibili, cioè per i frutti del castagno europeo o Castanea sativa. Per informare e prevenire le intossicazioni, l’Agenzia per la …

Continua »

Biossido di titanio, uno studio mette in dubbio le ragioni del divieto francese. Ma spuntano finanziamenti dell’industria…

Simple white cake with glaze on a gray background.

La decisione del governo francese di vietare il biossido di titanio (noto anche come E171) da tutti gli alimenti a partire dal 2020, assunta sulla base di un parere dell’Agenzia per la sicurezza alimentare (Anses) nello scorso mese di aprile, potrebbe essere stata prematura. Le prove sulla pericolosità di un pigmento che è presente anche in natura, ed è utilizzato da decenni …

Continua »

La resistenza agli antibiotici cresce nei Paesi in via di sviluppo per il boom del consumo di carne: il 73% usato negli allevamenti

resistenza antibiotici piastre laboratorio batteri AdobeStock_105452319

La resistenza alle più importanti classi di antibiotici sta aumentando a un ritmo preoccupante in tutto il mondo, con una forte accelerazione nei paesi a medio e basso livello di sviluppo. La causa è senza dubbio l’aumento del consumo di carne, per ottenere la quale gli antibiotici vengono utilizzati sia a fini terapeutici, per cercare di contenere le infezioni negli …

Continua »

Maccheroni al formaggio nel menù degli astronauti diretti verso Marte grazie al nuovo imballo che triplica la shelf-life degli alimenti

Gli astronauti che arriveranno su Marte, così come i soldati impegnati in lunghe missioni, potranno gustare un piatto di mac and cheese preparato tre anni prima e conservato a temperatura ambiente. Il “miracolo” è possibile da grazie a un particolare tipo di sterilizzazione e a un innovativo imballaggio inventato dai ricercatori della Washington University. Ne dà notizia Food and Bioprocess Technology, …

Continua »

Etichette a semaforo sul cibo in ospedale: calano le calorie e migliora la dieta dei dipendenti

ospedale medico misura girovita paziente obeso obesita sovrappeso

L’inserimento di etichette a semaforo aiuta a ridurre l’assunzione di alimenti meno sani. Lo hanno visto i nutrizionisti del Massachusetts General Hospital di Boston, che hanno condotto un test nel loro ospedale, frequentato ogni giorno da quasi 5.700 impiegati che mangiano alla caffetteria tutti i giorni. Come raccontato su Jama Network Open, dopo aver misurato l’apporto calorico quotidiano medio per …

Continua »

L’India affida le sorti delle sue etichette a semaforo a un istituto fondato da Coca-Cola. L’ennesima ingerenza delle lobby

Shelves with variety grocery products in the supermarket

Qualche mese fa il governo indiano si è piegato alle richieste delle aziende e ha deciso di posticipare le normative sulle etichette a semaforo sugli alimenti poco sani. Sommerso dalle critiche, l’esecutivo ha creato un panel di tre esperti per riesaminare la proposta di etichettatura. Il problema è che a capo del comitato ha messo Boindala Sesikeran, già consulente di …

Continua »

Alimentazione, per i medici non c’è nessuna formazione (o quasi). E gli studenti chiedono corsi obbligatori e di qualità

medici studenti medicina ospedale

Ogni anno nel mondo 11 milioni di persone muoiono per cause più o meno direttamente associate alla dieta. Società scientifiche e autorità sanitarie da anni ripetono che anche i medici devono fare la loro parte, ovvero spiegare ai pazienti l’importanza di una sana e corretta alimentazione. Eppure, se questi ultimi non lo fanno, o non sono sufficientemente efficaci, la colpa …

Continua »