;
Home / Agnese Codignola (pagina 2)

Agnese Codignola

Agnese Codignola
giornalista scientifica

Bioplastica dalla cellulosa e acqua: un materiale innovativo dalla Germania

I ricercatori dell’Università di Gottinga, in Germania, hanno realizzato una nuova bioplastica dalle caratteristiche quasi ideali: ottenuta a partire dalla cellulosa, cioè dal polimero più presente in natura, richiede solo acqua a temperatura ambiente più una sostanza innocua, l’acido cinnamico, e può essere rimodellata in diverse dimensioni teoricamente all’infinito. Come riferito su Nature Sustainability il risultato, chiamato cinnamato di cellulosa, …

Continua »

Con il cibo crudo per animali domestici c’è il rischio di diffusione di batteri resistenti agli antibiotici

Tra i possibili veicoli di trasmissione di microrganismi patogeni particolarmente pericolosi perché resistenti agli antibiotici, ce n’è uno che sta destando sempre maggiore preoccupazione: il cibo per animali domestici crudo. La moda (secondo molti veterinari priva di fondamento) di utilizzare carne cruda si sta infatti diffondendo, e con essa cresce il rischio che queste costituiscano un veicolo perfetto per batteri …

Continua »

I cereali integrali aiutano a mantenere il cuore in salute: tre porzioni al giorno migliorano pressione, glicemia e girovita

biscotti integrali muesli

Chi consuma abitualmente cereali integrali (per esempio, tre porzioni al giorno tutti i giorni) ha un vantaggio cardiovascolare significativo rispetto a chi non lo fa, o lo fa molto di meno (mezza porzione al giorno): la circonferenza vita, i grassi e gli zuccheri nel sangue e la pressione sono migliori e si mantengono meglio nel tempo. Questo il risultato una ricerca …

Continua »

Farmer market e comunità: quali sono i fattori vincenti del mercato contadino di prossimità?

verdura mercato

Quali sono gli ingredienti del successo di un farmer market o comunque di un mercato di prodotti legati la territorio? La domanda se la sono posta i ricercatori della Cornell University di New York, che hanno voluto verificare se esistano elementi specifici legati alla buona riuscita di questo genere di iniziative, per aiutare chi le progetta a pianificare in modo …

Continua »

Latte e latticini, i consumatori leggono poco le etichette. Poco compresi i termini legati ai processi produttivi

Woman reading food labels

Quanto ne sanno i consumatori di ciò che è riportato sulle etichette del latte e dei latticini? E ciò che pensano di conoscere, è corretto? E, ancora, in che modo questo influenza le loro decisioni su acquisto e consumo? A queste domande hanno voluto rispondere i ricercatori dell’Università statale della Carolina del Nord, che hanno interrogato attraverso un questionario online …

Continua »

Alcol, il 4% dei tumori diagnosticati nel 2020 causato dal consumo di bevande alcoliche

birra alcol bevande alcoliche

Fino al 4% di tutte le diagnosi di tumori, nel 2020, è stato causato dal consumo di alcol. Il che, nel mondo, equivale a 470 mila nuovi casi. Questo il numero più inquietante contenuto in uno studio pubblicato su Lancet Oncology dai ricercatori dell’International Agency for Research on Cancer di Lione (Iarc), l’agenzia dell’Oms che si occupa di cancro e che …

Continua »

Cibi fermentati e ultra-trasformati: gli effetti positivi e negativi su microbiota intestinale e infiammazione

fermented food collection cibi fermentati kefir kombucha crauti kimchi microbiota

Quello che si mangia ha una profonda influenza sulla composizione del microbiota intestinale. E, di conseguenza, ha un impatto sul livello di infiammazione, sulla reattività del sistema immunitario e sul rischio di sviluppare diverse malattie tra le quali il colon irritabile, il morbo di Crohn e la colite ulcerosa, contraddistinte da uno stato infiammatorio cronico. Lo dimostrano, involontariamente, due studi pubblicati …

Continua »

I bambini sanno fare scelte alimentari migliori di quanto pensassimo. Ma servono le giuste informazioni

bambini bambina frutta ciliegie

Secondo l’Oms nel mondo, nel 2016, c’erano 340 milioni di bambini di età compresa tra i 5 e i 10 anni in sovrappeso o obesi, con un aumento del 14% rispetto al 1975. Come fare per invertire la tendenza? Un suggerimento arriva da uno studio originale, che sovverte alcune delle credenze più diffuse sulle modalità decisionali dei bambini e indica …

Continua »

La National Food Strategy britannica: per un’alimentazione sana pesanti tasse su zucchero e sale

alimentazione salute dieta donna frutta kiwi veg Young african american girl eating green kiwi very happy pointing with hand and finger to the side

Se il Governo britannico dovesse recepire tutte le indicazioni contenute nelle quasi 300 pagine del rapporto National Food Strategy appena presentato da un panel indipendente di esperti incaricati nel 2019, nei prossimi anni l’alimentazione dei cittadini del Regno Unito potrebbe cambiare radicalmente. Il sistema alimentare attuale, infatti, è la causa diretta di non meno di 64 mila morti all’anno, costa 74 …

Continua »

Allergeni in etichetta: le indicazioni precauzionali non sono abbastanza chiare, secondo i consumatori

Two pretty female sisters go shopping together, stands in grocer`s shop, select fresh milk in paper container, read label, carry rucksacks, have serious expressions. People and commerce concept supermercato etichetta allergeni

Con l’aumento delle allergie alimentari degli ultimi anni, è cresciuta anche l’attenzione delle autorità sanitarie di molti Paesi affinché le aziende segnalino in etichetta in maniera opportuna, e immediatamente comprensibile, la presenza di possibili allergeni. Ma con che esito? Quanto comprendono realmente i consumatori leggendo l’etichetta posta sulla confezione? Per rispondere alla domanda, i ricercatori dell’Università di Utrecht, nei Paesi …

Continua »

Semi cinesi e sorgo americano: le nuove sfide per la biodiversità e contro i cambiamenti climatici

Si sta intensificando, un po’ in tutto il mondo, la ricerca sulle piante edule alternative alle poche coltivate negli ultimi decenni, allo scopo di individuare i semi delle specie più resilienti ai cambiamenti climatici, e aumentare l’agro-diversità. Tra le diverse testimonianze delle esperienze in corso, negli ultimi giorni sono stati pubblicati due studi che aiutano a capire in che modo …

Continua »

Fake meat contro carne vera: il confronto nutrizionale. Non sono equivalenti secondo uno studio americano

Freshly grilled plant based burger patty in bun with lettuce, slices of gherkin and sauce isolated on black slate. Top view. Copy space. fake meat

Le carni vegetali, le cosiddette fake meat, a differenza di ciò che le pubblicità lasciano intendere più o meno esplicitamente, non sono affatto sovrapponibili rispetto alla vera carne: hanno caratteristiche nutrizionali molto diverse. Questa la conclusione di uno studio pubblicato su una rivista del gruppo di Nature, Scientific Reports, nel quale i ricercatori della Duke University di Durham, in North Carolina, …

Continua »

Dieta e cuore: un’alimentazione ricca di cibi fritti e bevande zuccherate aumenta il rischio di attacchi cardiaci

pollo fritto KFC dieta

Tra il 2003 e il 2007, oltre 21 mila americani con più di 45 anni sono stati arruolati in un grande studio che aveva lo scopo principale di verificare le eventuali relazioni tra dieta e malattie cardio  e cerebrovascolari chiamato Regards, da Reasons for geographic and racial differences in stroke. Con il coordinamento dei cardiologi dell’American Heart Association i partecipanti hanno …

Continua »

Vitamine nel tè per combattere carenze e malattie in India. Lo studio di un gruppo di ricercatori

tè nero tazze teiera

Un tè fortificato con vitamina B12 e acido folico potrebbe essere uno strumento efficace per combattere l’anemia e le carenze nutrizionali che affliggono ancora oggi milioni di persone. Questa bevanda – tra le più diffuse in tutto il mondo – ben si presta ad aggiunte di vitamine e micronutrienti, e poi a essere trasportata, conservata, venduta e preparata senza cambiamenti …

Continua »

Metalli pesanti presenti in tutta la popolazione francese: la fonte principale è il cibo. E un altro studio punta l’attenzione sul sushi

sushi tonno

La popolazione francese è pressoché completamente “contaminata” da metalli pesanti. Lo dimostra il rapporto ESTEBAN (acronimo che sta per Étude de santé sur l’environnement, la biosurveillance, l’activité physique et la nutrition) pubblicato dall’agenzia governativa Santé publique France, incaricata della biosorveglianza, che ha aggiornato i dati già rilevati dieci anni prima, aggiungendo quelli relativi ai bambini, prima assenti. Per capire quanti metalli …

Continua »