Home / Agnese Codignola (pagina 2)

Agnese Codignola

Agnese Codignola
giornalista scientifica

Norovirus, 380 mila infezioni alimentari ogni anno nel Regno Unito. Lattuga e cibo da asporto le cause principali

insalata lavare acqua del rubinetto verdura

Nel Regno Unito le infezioni di origine alimentare sono più del doppio rispetto a una decina di anni fa, e hanno ormai raggiunto la ragguardevole cifra di 2,4 milioni di casi ogni anno, contro il milione del 2009. Lo riferisce la Food Standards Agency in una serie di documenti appena pubblicati, tra i quali spicca uno studio lungo cinque anni …

Continua »

La pesca illegale danneggia l’economia, l’ambiente e la biodiversità. E il mercato fuori legge vale fino a 17 miliardi di dollari

pesca barca

Ogni anno, nel mondo sono vendute tra 8 e 14 milioni di tonnellate di pesce illegale, che alimentano un mercato che vale tra i nove e i 17 miliardi di dollari. Questa enorme quantità di pesce che sfugge alla rete dei controlli, contribuisce a depauperare gli stock sia direttamente, sia perché i calcoli associati alla pesca legale sono spesso basati …

Continua »

Etichette a semaforo: bollino rosso per lo zucchero. È il nutriente che influenza di più le scelte dei consumatori britannici

etichette a semaforo bollino rosso zucchero

Esiste una gerarchia nella percezione della qualità nutrizionale di un alimento? In altre parole, dovendo valutare in base alla sola segnalazione in etichetta, ci sono classi di nutrienti che sono considerate peggiori di altre? La domanda se la sono posta i ricercatori dell’Università di Nottingham, che volevano capire meglio l’influenza dei diversi nutrienti presenti nelle etichette a semaforo britanniche. E …

Continua »

Vino, al ristorante bicchieri più grandi spingono a bere di più, ma solo fino a un certo punto. Uno studio britannico

Pouring glass of red wine from a bottle.

Quando si cena al ristorante, si è portati a bere più vino se i bicchieri sono grandi e  meno se sono piccoli, almeno entro un certo intervallo di volume. Se però si esagera con le dimensioni del calice, scatta una reazione opposta, ci si rende conto meglio della quantità bevuta, e si tende a non eccedere. Al bar questa nazione …

Continua »

Omega 3: due studi dimostrano che i benefici per la prevenzione delle malattie cardiovascolari sono inesistenti

Due studi pubblicati in contemporanea, effettuati dagli epidemiologi del Polyunsaturated Fats and Health group (PUFAH), sponsorizzato dall’OMS, dell’Università inglese dell’East Anglia, pongono una pietra tombale sui benefici attribuiti ai supplementi con acidi grassi omega 3, che negli ultimi anni hanno alimentato un mercato tanto ricco quanto devastante per l’ambiente, e soprattutto basato su presupposti che non reggono alla prova dei …

Continua »

L’influenza aviaria arriva in Germania: improbabile la trasmissione all’uomo da uova e carne. I consigli del BfR

Mentre gli occhi del mondo seguono il vagabondare del coronavirus da un paese all’altro, in Germania ci si preoccupa anche per un altro virus potenzialmente pericoloso: quello dell’influenza aviaria, scoperto in un’oca selvatica e nel pollame da cortile. Il ceppo, H5N8, già presente negli anni scorsi in Europa, è stato identificato nelle regioni del Brandeburgo e del Baden-Wurttemberg, dopo la …

Continua »

Pubblicità di alcolici & giovani: andrebbe vietata. Le mezze misure non servono, devono intervenire i governi

Non c’è dubbio: la pubblicità di alcolici, come quella del tabacco, spinge i più giovani a bere, è parte in causa nell’instaurarsi delle dipendenze, e andrebbe vietata. Lo sostiene uno dei più grandi insiemi di studi mai analizzati sul legame tra pubblicità e consumo di alcolici tra i più giovani, che si conclude con l’invito, rivolto a tutti gli Stati, …

Continua »

La sugar tax funziona: quando le bevande zuccherate costano pochi centesimi in più i consumatori si orientano su altro

bevande zuccherate bibite zucchero sugar tax soda tax

C’è un’esperienza che, per quanto limitata nel tempo, è abbastanza illuminante sull’effetto della cosiddetta sugar tax: quella della contea di Cook, nell’Illinois. Lì infatti nel 2017, nel mese di agosto, è entrata in vigore una tassazione pari a un penny per oncia da applicare a tutte le bibite con zuccheri o dolcificanti aggiunti. Quattro mesi dopo, e cioè nel mese …

Continua »

Pasti più salutari nelle scuole americane grazie alle politiche di Obama. Ma ora Trump vuole tornare indietro

Serving trays with delicious food on table. Concept of school lunch

Probabilmente il presidente Donald Trump non cambierà atteggiamento, perché in genere non tiene in grande considerazione i risultati degli studi scientifici, ma un’indagine conferma, senza possibilità di dubbio, quanto le politiche sui pasti scolastici introdotte nel 2010 dal suo predecessore Barack Obama, su impulso della moglie Michelle, andassero nella giusta direzione e quanto la decisione di tornare indietro, annunciata a …

Continua »

Anziani più in salute con la dieta mediterranea. I risultati di uno studio europeo su cibo, infiammazione e microbiota

Seniors in the kitchen

La dieta mediterranea può davvero aiutare a vivere una vecchiaia più sana, se praticata tutti i giorni, perché assicura la selezione di ceppi del microbiota intestinale che proteggono dalle infiammazioni, preservano i processi metabolici e si traducono in uno stato di salute generalmente migliore. Lo si sostiene da tempo, ma ora a certificarlo è un grande studio europeo pubblicato su …

Continua »

Coronavirus, seri sospetti sui pangolini responsabili della trasmissione all’uomo. Stretta in Cina sul commercio di animali vivi

pangolino animali epidemia coronavirus cina

Tutta colpa dei pangolini (Manis), forse. O, per meglio dire, di coloro che, nonostante tutte e otto le specie siano protette a livello internazionale (in base alla convenzione CITES) dal 2016, continuano a catturarli, a venderli e a mangiarli. Potrebbero essere questi piccoli mammiferi, insettivori e simili ai formichieri, l’ospite-ponte tra i pipistrelli e l’uomo, secondo quanto contenuto in un …

Continua »

Un’acquacoltura sostenibile grazie ai pesci “vegetariani”. Uno studio USA apre la strada alla ricerca di nuove specie commerciali

cquacoltura

Secondo la FAO, oggi nel mondo si allevano circa 550 specie di pesce, anche se quelle largamente dominanti sono 25, di cui quattro star assolute: tonni, salmoni, spigole e merluzzi. Questa scarsa varietà, contribuisce a minacciare la biodiversità e a creare squilibri di vario tipo, presenta un altro problema: nella maggior parte dei casi i pesci allevati sono carnivori. Ciò …

Continua »

Bevande zuccherate, funzionano le sugar tax e le norme su etichette e pubblicità. Gli esempi del Cile e del Regno Unito

bevande zuccherate bibite zucchero sugar tax soda tax

Le tasse sui cibi poco sani e sulle bevande zuccherate, così come le norme relative alla pubblicità, all’etichettatura e alla vendita del junk food, sono efficaci tanto sui consumatori quanto sulle aziende. È già emerso in diverse indagini ma una nuova conferma arriva da due studi pubblicati sullo stesso numero di PloS One su realtà molto diverse: il Cile e …

Continua »

Plastica: i contenitori alimentari sono sicuri? Un articolo del Guardian riassume tutte le principali problematiche

plastica pollo imballaggio packaging carne piatti pronti

Meno del 10% della plastica prodotta finora è stata riciclata. La filiera impiega centinaia di composti diversi (che, con i prodotti della degradazione, diventano migliaia), i cui effetti sul corpo umano sono in gran parte sconosciuti. E quando ci sono i dati, si tratta quasi sempre di informazioni poco rassicuranti. Incomincia così un lungo articolo pubblicato dal Guardian, dedicato ai …

Continua »

Carne coltivata, start up americana si prepara a costruire un impianto di produzione. È il secondo al mondo

cultured meat making image, lab grown meat concept

Memphis Meat, azienda californiana dedita alla ricerca sulla carne coltivata, è pronta al grande passo: la costruzione di un impianto pilota per la produzione di scala, in previsione della commercializzazione dei suoi prodotti. La decisione è stata presa dopo aver fatto i conti: l’ultima raccolta di fondi dagli investitori – tra i quali Mark Zuckerberg, Richard Branson e Kimbal Musk …

Continua »