Home / Sicurezza Alimentare (pagina 41)

Sicurezza Alimentare

categoria sicurezza alimentare

teenager adolescente lattina drink

Energy drink: esplode il consumo tra i ragazzi. Emanuele Scafato spiega perché non sono bevande adatte ai minori

Consumare abitualmente  bevande “energizzanti” tipo Red Bull, Burn, Tiger Shot, Red Devil, Drinkoof, ecc. (chiamate anche energy drink) non è una moda innocua, lo abbiamo già scritto. E più di una volta abbiamo sottolineato come il loro consumo negli adolescenti possa comportare diversi rischi per la salute. Oggi, alla luce di nuovissimi dati, l’allerta e le preoccupazioni raddoppiano.   L’Agenzia …

Continua »
cola

Esposizione al caramello: l’EFSA rivede le stime. Tutto bene, fatta eccezione per i bambini e alcune categorie di adulti

A chiusura del 2012, l’Autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA) ha riveduto le stime già effettuate sull’esposizione dei consumatori a tre coloranti caramello – E 150a, E 150c, E 150d – utilizzati in numerosi alimenti e bevande. Gli esperti del panel additivi (ANS) sono partiti analizzando nuovi dati sui consumi alimentari europei e sull’impiego di questi coloranti in alimenti …

Continua »
carne

Carne di cavallo venduta per bovina, le regole che esistono e quelle che servono in un’analisi di Dario Dongo

Il recente scandalo delle carni di cavallo vendute al posto di macinato bovino (leggi articolo) è balzato alle cronache planetarie poiché coinvolge diversi Stati membri, ma non è dissimile dal caso della tartare di pollo e manzo venduta per cavallo da Auchan a Torino, nè da quello dei kebab con tracce di suino. Si tratta di frodi ed è velleitario …

Continua »
cavallo

La verità sulla carne di cavallo: una brutta storia collegata al commercio illegale di animali sportivi non macellabili

La vicenda delle lasagne condite con carne di cavallo anziché carne bovina non è una semplice frode commerciale. Gli arresti in Inghilterra e i provvedimenti adottati in Francia contro alcune aziende fanno pensare a una storia molto seria che le autorità fanno fatica ad ammettere. Riscontri positivi sono stati rilevati in Germania, Irlanda, Norvegia e Svizzera. Il fatto alimentare prova …

Continua »
bere alcol

I cocktail di alcolici e bibite diet con edulcoranti sono più rischiosi rispetto quelli preparati con lo zucchero

Negli ultimi anni sono state introdotte molte bevande a base di superalcolici mescolati con bibite gassate e zuccherate, che suscitano un certo allarme tra medici e autorità sanitarie. I più giovani le percepiscono come bevande meno nocive rispetto ai superalcolici, e ne consumano in quantità eccessiva. Il problema può diventare più grave se al posto dello zucchero il mix è …

Continua »
ciuccio

Stop al Bisfenolo: si allarga il fronte dei Paesi Europei che lo vieta nei biberon e nei contenitori per alimenti. Un segnale anche dagli USA

Dalla California arriva l’annuncio che il Bisfenolo A (BpA) sarà incluso nella lista delle sostanze pericolose per la riproduzione. Si tratta di una decisione importante perchè diventerà così obbligatorio segnalare con un simbolo sull’etichetta la presenza  in tutti gli  articoli che lo contengono. Anche in Europa però si allarga il fronte degli Stati che dicono “NO” alla sostanza. Questa volta …

Continua »

Mineracqua ci scrive e ricorda l’arsenico nell’acqua di rubinetto, ma dimentica quello contenuto nelle bottiglie di minerale

In riferimento all’articolo “Bere tanta acqua minerale come dicono gli spot, non fa stare meglio e non depura, è solo una bufala“, Mineracqua tiene a replicare che bere 1,5 o 2 litri di acqua al giorno fa bene. Ciò è innegabile e condiviso a livello scientifico in tutto il mondo, essendo il corpo umano composto per il 65% d’acqua e …

Continua »
particelle

Coloranti e additivi di dimensione nanometrica sono già presenti nel cibo, anche se nessuno certifica la sicurezza

Le nanoparticelle cominciano ad essere  molto diffuse nel settore alimentare soprattutto come additivi, anche se  raramente  vengono dichiarate in etichetta. Una cosa è però sicura, nessuno sa con certezza se  queste nanoparticelle possano o meno costituire un pericolo per la salute. La maggior parte delle aziende le utilizza perché le dimensioni nano (un miliardesimo di metro), conferiscono a coloranti, addensanti …

Continua »
insalata

Infezioni alimentari: negli Usa il primo colpevole sono le verdure a foglia, ma la carne causa più morti

Negli USA le verdure a foglia sono le principali responsabili delle infezioni alimentari. È quanto emerge da un rapporto dei Centers for Diseases Control (CDC) di Atlanta realizzato esaminando tutte le segnalazioni registrate negli Stati Uniti tra il 1998 e il 2008, che sarà pubblicato a marzo su Emerging infectious Diseases, ma di cui è stata fornita un’anticipazione. La rilevazione …

Continua »
pesticidi campi

Pesticidi e fitosanitari: ancora troppe differenze e tolleranze per i livelli massimi di residui tra i vari Paesi

I fitosanitari sono uno dei temi cui i cittadini italiani prestano più attenzione anche perché li “temono”. Non a caso, l’Eurobarometro 2010 li riporta in cima alla lista dei nostri incubi alimentari: l’85% di italiani, ben oltre la media europea, si dichiara preoccupato in materia.   In questi ultimi anni è possibile fortunatamente contare su una legislazione molto restrittiva in …

Continua »
croissant

Bauli elimina il biossido di titanio dalla crema presente in alcuni prodotti, su richiesta dei consumatori

Il biossido di titanio (TiO2) è largamente impiegato dall’industria alimentare come additivo, e viene indicato in etichetta con la sigla E171. In un recente articolo de Il Fatto Alimentare, Gianna Ferretti  blogger di Trashfood evidenziava come ultimamente sia aumentata l’esposizione a questo materiale e si interrogava sugli eventuali rischi dei suoi composti usati in forma nanometrica (nano TiO2). Un lettore …

Continua »
Gatorade

Gatorade: negli USA cambia la composizione e spariscono i pericolosi oli bromurati, già vietati nell’UE

Alla fine Sarah Kavanagh ha vinto. Parliamo della studentessa quindicenne del Mississippi che aveva lanciato una petizione sulla piattaforma on line charge.org per chiedere che la Pepsi Cola americana modificasse la composizione del Gatorade, eliminando gli oli vegetali bromurati o BVO. Si tratta di  composti  impiegati nelle bevande aromatizzate agli agrumi come emulsionanti, essendo in grado di evitare che gli …

Continua »
contenitori alimentari plastica

Allarme bisfenolo: anche il nuovo plastificante usato per la plastica alimentare è dannoso. Meglio evitare

Forse è arrivato il momento di ripensare completamente al tipo di materie  plastiche che entrano in contatto con gli alimenti . Dopo il bando del bisfenolo A (BPA) in alcuni paesi, molti produttori di contenitori e plastiche alimentari hanno iniziato a usare come plastificante il bisfenolo S (BPS), apponendo sull’eticheta il marchio “BPA free”. Anche il BPS, però, inizia a …

Continua »
uova imballaggio

Addio salmonella: i protocolli inglesi e le uova certificate ne hanno ridotto notevolmente la diffusione

Ogni anno in Europa si registrano poco meno di sei milioni di casi di infezioni da Salmonella. La questione non è banale,  il batterio che si trasmette nella catena alimentare, principalmente attraverso  uova, derivati del latte,  carne di pollo, manzo o suino, provoca diversi disturbi quali: diarrea, disidratazione, febbre, dolori addominali e vomito.   Cosa fare per contenere  i focolai …

Continua »

Che cosa ci fa il biossido di titanio nel nostro cibo? E soprattutto: è dannoso per la salute? Ecco gli ultimi studi in materia

L’impiego principale del biossido di titanio (TiO2) è nella produzione di vernici; lo si trova anche in numerosi altri prodotti, tra cui cosmetici (filtri solari), prodotti per l’igiene personale (dentifrici) e negli alimenti, ed è quest’ultimo il caso che ci interessa.   Come additivo alimentare, colorante per la precisione, il biossido di titanio compare sotto la sigla E171. Le particelle …

Continua »