Home / Pianeta (pagina 5)

Pianeta

squalo mako

Niente squalo, per favore. La moda della zuppa di pinne minaccia il 60% delle specie. Serve un cambiamento culturale

La moda, sempre più diffusa in Oriente e non solo, di offrire nei ristoranti che si suppongono di lusso zuppa di pinne di squalo sta costando molto cara a questi straordinari pesci. Se non si interverrà al più presto con leggi specifiche e omogenee, ma soprattutto con un cambiamento culturale dei consumatori, presto potrebbero non essercene più, dal momento che …

Continua »
Seed of oil palm

Il Parlamento Ue denuncia l’inefficacia delle certificazioni sull’olio di palma sostenibile. Chiesto un intervento della Commissione

Il Parlamento europeo ha approvato una risoluzione sulla gestione trasparente e responsabile delle foreste nei paesi in via di sviluppo, in cui denuncia il forte impatto delle coltivazioni di olio di palma e registra il fallimento degli attuali sistemi di certificazione di sostenibilità. Gli europarlamentari chiedono quindi all’Unione europea di intervenire per monitorarne in modo indipendente il funzionamento e di …

Continua »

Brasile, un tribunale annulla la sospensione delle autorizzazioni all’utilizzo del glifosato

Un tribunale brasiliano ha annullato la decisione con cui a inizio agosto un giudice di Brasilia aveva disposto la sospensione dell’utilizzo dell’erbicida glifosato, stabilendo anche che non avrebbero potuto essere registrati nuovi prodotti contenenti questa sostanza e che le autorizzazioni esistenti avrebbero dovuto essere sospese entro 30 giorni. Il divieto, che riguardava anche l’insetticida abamectin e il fungicida thiram, avrebbe dovuto …

Continua »
ago fragola australia

Aghi nelle fragole, è allerta in Australia. Si moltiplicano i ritrovamenti di oggetti metallici nei frutti. Indagini in corso e industria nel caos

In Australia è psicosi dopo la segnalazione di diversi ritrovamenti di aghi e spilli da cucito conficcati nelle fragole. L’allerta è scattata più di una settimana fa, quando un consumatore residente nello stato del Queensland è stato ricoverato in seguito all’ingestione di un ago. Da allora sono stati riportati altri casi in tutti gli stati. Nella vicenda sono stati coinvolti …

Continua »
acquacoltura

Acquacoltura: innovazioni e problemi illustrati al congresso mondiale tenutosi in Francia. Più della metà del pesce consumato è d’allevamento

In Europa, da una parte l’acquacoltura fatica a decollare a livello industriale, dall’altra dimostra una forte tendenza all’innovazione, necessaria anche per cercare di superare le obiezioni che ne frenano lo sviluppo, riguardanti fondamentalmente l’impatto ambientale dell’allevamento di pesci in acqua salata o dolce, e la loro salute a causa degli spazi ristretti. Proprio per fare il punto sulla situazione attuale …

Continua »
African Children Holding Hands Cupped To Beg Help. Poor African children keeping their cupped hands, asking for help. African children suffer from poverty, diseases, water scarcity and malnutrition.

Aumenta la fame nel mondo: 821 milioni di persone sottonutrite. Il cambiamento climatico è il maggiore responsabile

821 milioni di persone nel mondo soffrono la fame, quasi una su nove. È questo il dato allarmante che emerge dal nuovo rapporto The state of food security and nutrition in the world 2018, appena pubblicato da Fao, Unicef e altre organizzazioni dell’Onu. La cifra è addirittura cresciuta rispetto al 2016, quando le persone sottonutrite erano 804 milioni. Il dato …

Continua »
spreco alimentare

Spreco alimentare, un terzo della frutta e verdura in Europa viene buttata. Allo studio metodi per ridurre le perdite e valorizzare gli scarti

Ogni anno in Europa si sprecano 88 milioni di tonnellate di vegetali tra frutta e verdura, per un costo complessivo di 143 miliardi di euro. Ciascun cittadino europeo ne spreca 35,3 chili, 14,2 dei quali potrebbero essere tranquillamente mangiati. La situazione, dunque, non è affatto positiva anche se, per fortuna, c’è molto spazio per migliorare. Questo, in sintesi, è il messaggio …

Continua »
organic market frutta verdura

Sana 2018: tutti i numeri del biologico. Crescono i consumi e i terreni dedicati all’agricoltura bio. Il parere di Roberto Pinton di AssoBio

Si è tenuta da poco, a Bologna, la 30a edizione del Sana, salone internazionale del biologico e del naturale. Quando questa manifestazione ha esordito, il bio era un settore di nicchia, oggi, dopo 30 anni, è un comparto affermato, che rappresenta circa il 3% del totale dell’agroalimentare, ed è ancora in crescita. Come ormai accade da diversi anni, i numeri …

Continua »
frutta e verdura mercato

Biologico, boom dell’e-commerce e dei ristoranti. La crescita delle attività specializzate nel bio fotografata nel Rapporto Bio Bank

I negozi, i ristoranti e le attività specializzate nel biologico sono sempre più numerose. Lo certifica ancora una volta l’ultimo Rapporto Bio Bank che ha censito oltre novemila aziende, con un aumento di oltre il 6% negli ultimi cinque anni delle otto categorie di imprese impegnate nella vendita di prodotti alimentari biologici: negozi, mercatini, aziende con vendita diretta, portali di …

Continua »
energy drink lattine

Il governo inglese verso il divieto di vendita degli energy drink ai minori. Consultazione pubblica sulle modalità del provvedimento

Il governo inglese vuole vietare la vendita degli energy drink ai minori. Per questo ha avviato una consultazione pubblica che si concluderà a fine novembre, per decidere l’estensione del provvedimento e le modalità. In particolare, l’esecutivo chiede se il divieto dovrà riguardare i minori di 16 anni, come già fanno volontariamente molte grandi catene di supermercati, o essere esteso ai …

Continua »

Lo zucchero preoccupa più dei prezzi. I risultati di un’indagine sui britannici

La britannica Food Standards Agengy (FSA) ha pubblicato i risultati della sua inchiesta biennale sulle principali preoccupazioni alimentari degli abitanti di Inghilterra, Galles e Irlanda del Nord, e su quale sia il loro grado di consapevolezza in merito ai rischi legati alla sicurezza alimentare. Le problematiche che sollevano le maggiori preoccupazioni vedono in testa la quantità di zucchero in cibo …

Continua »
coca cola bevande gassate bibite zuccherate

Meno bevande zuccherate ai bambini e vietate le cannucce di plastica nei ristoranti: le nuove leggi al via in California

Grazie a due leggi appena approvate, la California è il primo Stato Usa a introdurre due nuovi divieti parziali per i ristoranti, uno riguardante i menu per i bambini e l’altro le cannucce di plastica. Per quanto riguarda il primo tema, la normativa vieta ai ristoranti di includere bevande zuccherate nei menu destinati ai bambini, che nelle opzioni base potranno …

Continua »
Ugly carrot on barn wood

Un terzo della frutta e verdura europea sprecato per motivi estetici. Studio dell’Università di Edimburgo

Più di 50 milioni di tonnellate di frutta e verdura coltivate ogni anno in Europa non raggiungono gli scaffali dei supermercati e vengono sprecate perché non corrispondono ai criteri estetici richiesti dai regolamenti europei e dagli standard fissati dalla grande distribuzione. Si tratta di una quantità pari a oltre un terzo della produzione complessiva di frutta e verdura europea. La …

Continua »
piatti pronti fast food plastica

Meno plastica a tavola: strategie, proclami e azioni concrete portate avanti dai grandi marchi

Con la proposta di direttiva EU sulle plastiche, la Commissione europea ha scoperto le carte sull’intenzione di affrontare il problema, cercando di ridurne la quantità in circolazione a favore di materiali alternativi. Sul fronte delle aziende, il concetto di reputazione, diventato ormai parametro delle performance d’impresa ha portato molti brand a rispondere a questo primo appello con proclami e con …

Continua »
palme da olio malesia

L’incremento della coltivazione della palma da olio metterà a rischio la sopravvivenza dei primati in Africa. I risultati di uno studio europeo

La crescente domanda globale di olio di palma, che attualmente è prodotto per l’85% nel Sud-Est asiatico, in particolare in Indonesia e Malesia, porterà all’espansione delle coltivazioni in Africa. Il problema è che le aree potenzialmente interessanti sono  poche e c’è la seria possibilità di mettere a rischio la sopravvivenza dei primati  come già avvenuto in Asia e in particolare …

Continua »