Home / Archivio dei Tag: tè

Archivio dei Tag:

FitoBalt Monastic Tea: l’antitrust interviene e sanziona. False le proprietà antiparassitarie vantate

FitoBalt Monastic Tea

FitoBalt Monastic Tea: Altroconsumo e Agenzia italiana del farmaco (Aifa) hanno segnalato all’Autorità garante della concorrenza e del mercato (Agcm) la pubblicità gravemente ingannevole di questo tè, che promette al consumatore di liberarsi di infezioni in corso e di avere effetto antiparassitario certificato contro qualsiasi parassita umano. L’azienda produttrice Digital Laboratory sia Alexander Kazachkov molto attiva nella vendita online (bollettino …

Continua »

Baby Thè San Benedetto: quanto zucchero nel tè per i bambini piccoli! La segnalazione di un padre

baby the san benedetto copertina

Negli ultimi tempi, Il Fatto Alimentare si sta occupando spesso del problema dell’eccesso di zucchero nella nostra dieta e dei problemi che ne derivano. A questo proposito, un lettore ci scrive per segnalarci un prodotto pensato appositamente per bambini piccoli, con un contenuto di zucchero decisamente esagerato. Ecco la lettera. Buongiorno, sono un vostro lettore da molti anni e oggi …

Continua »

Tè freddo senza zucchero. In arrivo le novità ZERO: EstaThé e SanThé a confronto

L’estate annovera due “new entry” molto simili nel mercato del tè freddo: si tratta di Estathé Zero di Ferrero e Santhé Zero di Sant’Anna al gusto limone e pesca. Negli ultimi anni c’è stata una diversificazione che ha visto l’introduzione del tè verde, del deteinato, del biologico e infine di quello senza zucchero chiamato “Zero”. Niente zuccheri, ma anche “zero calorie, …

Continua »

Quante calorie in quella tazza! Si aggiungono troppi zuccheri e grassi nel caffé e nel té. I risultati di uno studio americano

Gli americani assumono molte calorie dalle bevande che amano di più, tè e caffè, e probabilmente non se ne rendono conto. Ma ora uno studio condotto dai nutrizionisti dell’Università dell’Illinois e pubblicato su Public Health chiarisce l’entità di questo apporto poco necessario, nella speranza di convincere le persone a ridurre o, se possibile, eliminare questa fonte di zuccheri e grassi. …

Continua »

Il caffè non è cancerogeno, eventuali problemi potrebbero essere collegati all’abitudine di bere bevande molto calde

Un gruppo di 23 studiosi internazionali dell’Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro (Iarc) dell’Organizzazione mondiale della sanità ha valutato la possibile cancerogenicità del bere caffè, mate e bevande molto calde, concludendo che non ci sono prove definitive di effetti cancerogeni. Gli esperti hanno scoperto che assumere bevande ad alte temperature (ovvero sopra i 65°C) potrebbe essere una delle cause …

Continua »

Tè: le vendite calano in Gran Bretagna, ma rimane la bevanda calda più popolare tra i britannici

te

Le vendite di tè sono calate del 6% negli ultimi cinque anni in Regno Unito, come riporta l’agenzia di analisi di mercato Mintel. Il 2010 ha visto i guadagni più alti di sempre, con 699 milioni di sterline, che sono scesi fino a £654 milioni quest’anno. Il danno più grave è stato subìto dalla tradizionale bustina di tè nero, un tempo …

Continua »

Infusi Pompadour: un lettore chiede se le frasi sulla confezione sono ingannevoli. Risponde l’azienda

Sono un consumatore di infusi aromatizzati Pompadour e ho un dubbio sull’etichetta che a parer mio risulta ingannevole. Il prodotto “Tentazioni al Mirtillo” (anche se il nome è di fantasia) richiama un prodotto al mirtillo (sollecitato dall’immagine), ma dentro la scatola si trova principalmente ibisco e frutta, mentre i mirtilli sono solo l’1%. La stessa cosa se consideriamo l’infuso “Mora …

Continua »

Tassa sulle bibite zuccherate: riduzione modesta dei consumi, ma effetti importanti sul lungo periodo

Una tassa sulle bibite zuccherate produce un minor consumo di queste bevande, seppur moderato, senza che le persone le sostituiscano con dolcificanti artificiali o snack zuccherati. Aumenta, invece, l’acquisto di caffè e tè. Lo afferma uno studio condotto in Olanda, che per la prima volta ha studiato con metodo scientifico l’effetto di questa misura fiscale, che è sempre maggiormente oggetto …

Continua »

Acqua Sant’Anna o Tè Sant’Anna, quell’etichetta è ambigua e confonde i consumatori

Al supermercato ho comprato sei bottiglie d’acqua minerale. Quando sono arrivata alla cassa ho pensato di aver sbagliato, visto che l’etichetta indicava “San thé, vero infuso di thé in acqua Sant’Anna”. Sono tornata indietro e ho chiesto ad un addetto se le bottiglie contenevano acqua o tè. È normale che su un’etichetta dell’acqua che acquisto ci sia la pubblicità di …

Continua »

Tè Lipton: le nuove bustine di plastica a forma di piramide sono sicure per la salute e l’ambiente? Il parere degli esperti

bustina-te-pyramid- tazza

Il tè confezionato in bustine di plastica può essere un pericolo per la salute? A lanciare l’allarme è stato il blog americano Fooducate, secondo il quale le bustine a forma di piramide di tè (e tisane) presenti nella confezione di Lipton Pyramid, realizzate in materiale plastico, in seguito all’immersione in acqua bollente potrebbero rilasciare ftalati, sostanze chimiche plastificanti derivate dal …

Continua »

Il nuovo tè Sant`Anna ha un formato pratico, ma gli zuccheri sono sempre tanti per un bambino

Anche Sant’Anna, come numerose altre aziende dell’acqua minerale, ha deciso di lanciare il tè pronto fatto con l’omonima acqua. I gusti proposti sono limone, pesca e the verde, disponibili in tre formati: la bottiglia da litro e mezzo, quella da mezzo litro e infine il “bicchiererino” da 200ml. La scorsa estate è stata promozionata la novità della nuova bevanda, mentre …

Continua »

Succo di limone sul volo Alitalia: "naturale" ma con solfiti, l`etichetta è corretta?

Mi inserisco anche io nel gioco delle “etichette in volo”. Questa è la mini-confezione di succo di limone servita da Alitalia insieme al tè. Che ve ne pare? Stefy     Anche in questo caso è opportuno affrontare la questione sotto due aspetti:   – sicurezza. Il succo di limone rientra negli alimenti di cui alla categoria 14.1 del reg. …

Continua »

Barilla propone la piramide idrica e invita a bere tè e acqua di rubinetto per non inquinare. L’impronta idrica dei prodotti più comuni

bere acqua bicchiere vetro salute

Dimmi come mangi e ti dirò quanto inquini, o meglio, quanta acqua consumi. Se il calcolo dell’impronta ecologica nella produzione dei cibi è ormai una pratica conosciuta, è forse un po’ meno nota l’esistenza della cosiddetta “impronta idrica”, cioè la stima dell’acqua consumata per portare alimenti e bevande sulle nostre tavole. Lo spreco del preziosissimo “oro blu” è uno degli …

Continua »

Il Giurì censura la pubblicità del te Winston deteinato

te

Il Giurì dell’Autodisciplina pubblicitaria ha censurato la frase del tè deteinato Sir Winston Tea apparsa sui giornali e riportata sulle confezioni dove si dichiara che il prodotto è: “Deteinato senza solventi – Il deteinato che nasce naturale e resta naturale”. La richiesta di censura è stata promossa dalla società concorrente Bonomelli. Il tè è una bevanda estratta a caldo da …

Continua »