Home / Archivio dei Tag: sale

Archivio dei Tag: sale

10 milioni di € chiesti da Italkali a Il Fatto Alimentare e alla Regione Lazio per una campagna di richiamo. Il giudice respinge le accuse “Si mina la libertà di stampa”

Nel gennaio 2015 la catena di supermercati Coop ritira dagli scaffali le confezioni di sale fino Italkali (Società italiana sali alcalini) da 1 kg. Secondo le prime analisi condotte dall’Arpa del Lazio l’imballaggio di cartone dei campioni prelevati per i controlli contiene un’eccessiva quantità di piombo. La situazione cambia sei mesi dopo, perché la revisione delle analisi condotta presso l’Istituto superiore di sanità …

Continua »

Sodio & microbiota: mangiare con troppo sale ha un effetto negativo sulla microflora intestinale e questo, sul metabolismo

close up of male hands seasoning food by salt mill

Mangiare con troppo sale ha un effetto negativo sulla microflora intestinale e questo, a sua volta, comporta dei risvolti sul metabolismo. Lo si era già visto nei modelli animali, e ora il fenomeno è stato confermato per la prima volta anche nell’uomo, grazie a uno studio pubblicato dai ricercatori del Georgia Prevention Institute su Hypertension. Nella sperimentazione sono state reclutate …

Continua »

Patatine aromatizzate al lime, peperoncino, paprika, salsa barbecue e addirittura tartufo o aceto balsamico. Confronto tra marchi

Le patatine fritte, quelle che accompagnano l’aperitivo, sono irresistibili: croccanti e salate, si trovano anche all’aroma di pomodorini, lime, peperoncino, paprika, salsa barbecue, se non addirittura tartufo o aceto balsamico. L’assortimento delle patatine aromatizzate comprende sia prodotti di marchi noti sia con i marchi dei supermercati, proposti nelle linee standard e in quelle “premium”, distinguibili a colpo d’occhio per il …

Continua »

Troppo sale nella dieta, meno cibi pronti e più frutta e verdura. I consigli del Progetto Cuore per ridurre il consumo.

close up of male hands seasoning food by salt mill

“Se hai la pressione alta, usa meno sale!” perché il sodio presente nei cristalli di sale aumenta il rischio di ipertensione arteriosa e di malattie cardiovascolari. La cosa è nota  a tutti, o quasi, eppure gli italiani continuano ad assumere circa il doppio dei 5 grammi al giorno stabili dall’Oms come limite quotidiano. Per questo motivo da anni è in corso …

Continua »

Troppo sale nella dieta danneggia le difese immunitarie contro le infezioni batteriche. Lo studio tedesco

sale cucina cucinare

Per tenere le difese immunitarie in piena efficienza c’è qualcosa che tutti possono fare anche durante il forzato isolamento: assumere poco sale o, quantomeno, avere cura di restare entro i limiti stabiliti dall’Oms, e cioè 5 grammi al giorno (equivalenti a circa un cucchiaino da tè raso). Uno studio dei ricercatori dell’ospedale universitario di Bonn, in Germania, appena pubblicato su …

Continua »

Troppo sale nascosto negli alimenti trasformati. Gli uomini ne consumano più del doppio e aumenta rischio cardiovascolare

snack sale patatine fritte chips

Passata completamente inosservata a causa dell’emergenza coronavirus, tra il 9 e il 15 marzo si è tenuta l’annuale Settimana mondiale per la riduzione del consumo di sale promossa dal World Action on Salt & Health, arrivata alla sua 12° edizione. Quest’anno il tema dell’iniziativa è “Hide and Seek”, per puntare l’attenzione sul sale nascosto da scovare all’interno dei cibi, anche …

Continua »

Vegani & sale: quattro piatti su cinque serviti nei ristoranti e nei take away in UK ne hanno veramente troppo

I piatti vegani proposti nei ristoranti e nei take away in Gran Bretagna sono pieni zeppi di sale, e chi li prepara sembra non preoccuparsi troppo degli inviti a ridurne la quantità. L’accusa arriva da Action on Salt, l’organizzazione pubblica inglese che da anni monitora la situazione e promuove campagne affinché il quantitativo resti entro i limiti consigliati dall’OMS. Nell’ultimo …

Continua »

L’EFSA ha aggiornato i valori sul quantitativo giornaliero di assunzione per il sodio e il cloruro

sale sodio

L’EFSA rende noti i valori aggiornati del quantitativo giornaliero di sodio e di cloruro (che, insieme, compongono il sale) consigliato, concludendo, con queste ultime due sostanze su un totale di 34, un lavoro relativo ai LARN (da Livelli di Assunzione di Riferimento di Nutrienti, chiamati anche DRV da Dietary Reference Values) durato dieci anni. Il responso è giunto dall’elaborazione di decine …

Continua »

Snack salati: da un’indagine ancora troppo sale nei prodotti pronti. L’autoregolazione delle aziende non basta

Molti snack salati buoni per picnic e aperitivi sono pieni zeppi di sale, e quasi mai i consumatori sono messi nelle condizioni di saperlo, perché le etichette non lo dicono. È un duro atto d’accusa quello che arriva dall’ultima indagine di Action on Salt, l’associazione britannica che si batte per la riduzione del sale negli alimenti pronti e per l’indicazione del suo …

Continua »

Togliamo il sale dai menu, soprattutto dei bambini: anche quest’anno è arrivata la settimana mondiale per la riduzione del consumo di sodio

sale

Dal 4 al 10 marzo si tiene la Salt Awareness Week, cioè la settimana mondiale per la riduzione del consumo di sale, promossa dall’associazione internazionale World Action on Salt & Health, a cui aderisce anche il ministero della Salute italiano. Ne parla un articolo di HelpConsumatori, che riportiamo qui sotto. “Togliamo il sale dai menu”. L’invito si accompagna a un …

Continua »

Sale, fallite in gran parte le politiche di riduzione volontaria in Gran Bretagna. Rapporto sui risultati indicati nel 2014 per il 2017

snack sale patatine fritte chips

Aspre critiche al governo britannico dopo che Public Health England (PHE), il Dipartimento della salute del governo, ha pubblicato il primo rapporto completo sulle riduzioni volontarie di sale che sono state raggiunte dai produttori alimentari e dai rivenditori al dettaglio. Solo poco più della metà degli obiettivi è stata raggiunta. Secondo Graham MacGregor, professore di medicina cardiovascolare e presidente del …

Continua »

Obesità: dichiarazione Onu per riformulare i prodotti malsani e fare meno pubblicità ai bambini.

obesità

Il 27 settembre, nel corso della 73° Assemblea generale dell’Onu, si è tenuto il terzo Meeting di alto livello, dopo quelli del 2011 e 2014, sulla prevenzione e il controllo delle malattie non trasmissibili, come cancro, diabete e obesità. Nel corso della riunione è stata approvata una Dichiarazione politica, in cui si sottolinea che molti Paesi devono ancora fare molto per …

Continua »

Additivi alimentari, il parlamento francese chiede di ridurli da 338 a 48 e propone l’etichetta a semaforo Nutri-score obbligatoria

additivi alimentari

Dopo sei mesi di lavori e 40 audizioni, la commissione parlamentare d’inchiesta dell’Assemblea nazionale francese sull’alimentazione industriale ha depositato il rapporto finale, in corso di pubblicazione. Secondo quanto anticipato da FranceInfo, il rapporto contiene alcune proposte, la prima riguarda la riduzione degli additivi alimentari autorizzati dagli attuali 338 a 48 entro il 2025. In pratica, si tratterebbe di limitare l’utilizzo …

Continua »

Fast food: un americano su due va tutti i giorni per un pasto o uno spuntino

fast food

Gli statunitensi vivono una grande contraddizione: da una parte, come emerge spesso in studi e sondaggi, mostrano un autentico interesse verso un’alimentazione sana e verso il cibo che può assicurarla, e vorrebbero mangiare meglio. Dall’altra non riescono a fare a meno del fast food: anche tutti i giorni. Secondo l’ultimo rapporto dei Centers for Diseases Control, infatti, che prende in …

Continua »

La bufala dell’OMS contro il Made in Italy colpa di titoli allarmistici e reazioni inconsulte. Il parere del nutrizionista Marcello Ticca

mozzarelline mozzarella pomodorini

Nei giorni scorsi sono fioccate le polemiche per la bufala della presunta “guerra al Parmigiano” che, secondo quanto affermato da un articolo pubblicato in prima pagina da Il Sole 24 Ore, sarebbe stata dichiarata dall’Oms. In merito a questa paradossale vicenda, ci scrive Marcello Ticca, medico esperto di nutrizione e vicepresidente della Società italiana di scienze dell’alimentazione. Il clamore mediatico dei giorni scorsi sulla …

Continua »