Home / Archivio dei Tag: Pfas

Archivio dei Tag: Pfas

Negli Stati Uniti Pfas anche nell’acqua in bottiglia, soprattutto frizzante. Ma non c’è un limite legale. I risultati del test di Consumer Reports

Quindici anni prima che scoppiasse lo scandalo Pfas in Italia, ad essere colpiti furono gli Stati Uniti, quando ancora nessuno – ad eccezione degli addetti ai lavori – sapeva cosa fossero e quanto siano pericolose per la salute le sostanze perfluoroalchiliche che hanno contaminato bacini idrici e falde acquifere dal Veneto al West Virginia. Ed è proprio negli Usa che …

Continua »

Metalli pesanti, pesticidi, Pfas & co.: le sostanze chimiche che inquinano le nostre acque. Il rapporto di Legambiente

Water pollution in river - Global warming

Per decenni, fiumi, laghi, acque marine costiere e falde sotterranee sono stati usati come mezzo per smaltire i reflui industriali, agricoli e zootecnici. Ma ancora oggi tonnellate di sostanze chimiche, metalli pesanti e pesticidi vengono emesse nelle acque più o meno legalmente, tanto che, in soli 11 anni, nei corpi idrici italiani sono state riversate oltre 5.600 tonnellate di sostanze chimiche. …

Continua »

Pfas e menopausa: i contaminanti ne causano un’anticipazione nelle donne che li assumono per anni

bere acqua bicchiere vetro salute

L’esposizione ai per e ai polifluoroalchili, i famigerati Pfas, onnipresenti e pericolosi per la salute, sarebbe associata anche a un’anticipazione della menopausa, per le donne che li assumono cronicamente, per anni, attraverso l’acqua, oltre che a effetti sull’ovaio già dimostrati negli anni scorsi. Lo dimostra uno studio appena pubblicato sul Journal of Endocrinology and Metabolism, l’organo ufficiale della Endocrine Society, …

Continua »

Acqua potabile e bottiglie di plastica al sole. Un sistema economico ma con delle criticità. Il parere di Antonello Paparella

acqua bottiglie donna

Il tema dell’acqua potabile è sempre più all’ordine del giorno. Molte sono le minacce a quest’elemento fondamentale per la vita, non solo degli esseri umani, ma del pianeta, come il cambiamento climatico, la desertificazione e l’inquinamento. Secondo i dati delle Nazioni Unite, la scarsità d’acqua colpisce più del 40% della popolazione globale, una percentuale di cui si prevede un aumento, e …

Continua »

Filtri per l’acqua e Pfas: bene quelli a osmosi inversa, risultati imprevedibili per quelli a carboni attivi. Lo studio americano

Woman pouring filtered water from filter jug into glass on kitchen. Modern kitchen design. Healthy lifestyle

Gli ubiquitari Pfas, acidi perfluoroalchilici, si ritrovano spesso nell’acqua potabile, in quantità non sempre considerate pericolose, ma che preoccupano. Per questo i filtri domestici, siano essi applicati nei dispenser dei frigoriferi, attaccati al rubinetto o nelle apposite caraffe, hanno sempre più successo. Tuttavia, per quanto la loro presenza assicuri quasi sempre una diminuzione della concentrazione di Pfas , la loro …

Continua »

Pfas, il Mario Negri individua 20 possibili sostanze alternative. Lo studio promosso dal ministero dell’Ambiente

bere acqua bicchiere vetro salute

Il laboratorio di chimica e tossicologia dell’ambiente dell’Istituto di ricerche farmacologiche Mario Negri di Milano ha individuato una ventina di composti che potrebbero essere utilizzati in sostituzione dei famigerati Pfas, gli acidi perfluroroalchilici che stanno causando un numero crescente di problemi all’ambiente e alla salute umana. La scoperta è arrivata nell’ambito di uno studio condotto con il ministero dell’Ambiente. Al di …

Continua »

Acqua potabile: la proposta per la nuova normativa prevede limiti più severi per contaminanti, pfas, microplastiche…

Pochi giorni prima della pausa natalizia i deputati del Parlamento europeo Christophe Hansen (Ppe, Lussemburgo) e Bas Eickhout (Verdi, Olanda) hanno annunciato con un tweet il raggiungimento di un accordo sulla nuova normativa per la qualità dell’acqua potabile, che dovrebbe contemplare valori soglia più severi per i contaminanti, nuove regole per gli interferenti endocrini e le microplastiche, regole per il …

Continua »

Stop ai PFAS: la Danimarca potrebbe diventare il primo paese a vietare i composti perfluorurati in imballaggi, in carta e cartone

bastoncini di pesce patate fritte carta paglia salsa

Se pranziamo in un qualunque fast food è inevitabile accorgersi delle straordinarie caratteristiche che ha la carta in cui è avvolto il nostro panino: non assorbe maionese, salse e, se anche dovesse caderci sopra una goccia della nostra bevanda, l’effetto sarebbe lo stesso. Si tratta dello stessa caratteristica che sfruttiamo tra le mura domestiche quando, per foderare teglie e stampi …

Continua »

Pfas: acqua, latte e uova sono le principali fonti di esposizione alimentare. Il rapporto dell’Istituto superiore di sanità

bere acqua

È l’acqua la principale fonte di esposizione ai famigerati Pfas, seguita dagli alimenti prodotti a livello locale, soprattutto latte e uova. La conferma arriva da una relazione pubblicata dall’Istituto superiore di sanità che ha valutato l’esposizione alimentare dei cittadini a queste sostanze che hanno contaminato una vasta area del Veneto, e il rischio che ne deriva. I Pfas (sostanze perfluoroalchiliche), …

Continua »

Inquinamento da Pfas in Veneto, 137 milioni di danni ambientali. Il calcolo effettuato dall’Ispra e comunicato dal ministro dell’Ambiente

inquinamento acqua

Il danno ambientale provocato dai Pfas (sostanze perfluoroalchiliche) nelle province di Vicenza, Verona e Padova ammonta a 136,8 milioni di euro. Il calcolo è stato fatto dall’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale (Ispra) ed è stato comunicato dal ministro dell’Ambiente, Sergio Costa, alla commissione parlamentare d’inchiesta sul ciclo dei rifiuti. “Avendo questo dato ci possiamo costituire con …

Continua »

Inquinamento da Pfas, divieto di consumare per sei mesi il pesce proveniente da 30 Comuni veneti

pesca, amo

Il presidente della Regione Veneto ha emesso un’ordinanza che vieta fino al 30 giugno il consumo del pesce pescato proveniente dalle aree dove sono state riscontrate positività analitiche per i Pfas (sostanze perfluoroalchiliche). Questi composti hanno inquinato le falde acquifere di una sessantina di comuni del Veneto e sono entrate nella catena alimentare, probabilmente a causa degli scarichi della fabbrica …

Continua »

L’Efsa riesamina i Pfas e riduce notevolmente le dosi massime tollerabili. Hanno contaminato le acque e la catena alimentare in Veneto

Pfas greenpeace

L’Autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa) ha pubblicato il primo dei due pareri richiesti dalla Commissione europea sui Pfas (sostanze perfluoroalchiliche). Questi composti hanno inquinato le falde acquifere di una sessantina di comuni del Veneto e sono entrate nella catena alimentare, probabilmente a causa degli scarichi della fabbrica Miteni, che poche settimane fa ha dichiarato fallimento e cesserà l’attività entro …

Continua »

Pfas: fallisce e chiude la fabbrica Miteni, sotto accusa per l’inquinamento delle acque in Veneto

Miteni, la fabbrica che si trova a Trissino, nell’alto vicentino, sotto accusa per l’inquinamento delle falde acquifere da sostanze perfluoroalchiliche (Pfas) in Veneto, ha deliberato l’istanza di fallimento e chiuderà la produzione entro l’anno. Lo ha deciso il cda dell’azienda, che occupa 122 persone e che in una nota spiega di aver “preso atto dell’impossibilità di attuare il piano industriale. …

Continua »

Ricerca scientifica e comunicazione del rischio: tavola rotonda all’Università degli Studi di Padova. Dall’allerta alimentare al caso PFAS

avviso-allerta-ritiro-attenzione-rischio-Fotolia_74898699_Subscription_Monthly_M-1024x683

Venerdì 28 settembre 2018, presso l’Università degli Studi di Padova, si terrà la tavola rotonda “Ricerca scientifica e comunicazione del rischio nella gestione delle emergenze: dalle contaminazioni alimentari al caso PFAS in Veneto”. La conferenza è uno degli eventi della VenetoNight2018 – Notte europea dei ricercatori. Alla tavola rotonda partecipano Roberto La Pira, direttore de Il Fatto Alimentare, che parlerà …

Continua »

Veneto, scontro Ministero-Regione sulle cure per i contaminati dai Pfas. Sospesi i trattamenti di plasmaferesi

insalata lavare acqua del rubinetto verdura

Inviati dal ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, venerdì scorso i carabinieri del Nas si sono presentati negli uffici della Regione Veneto per acquisire la documentazione sulla plasmaferesi, la cura a cui la sanità regionale ha iniziato a sottoporre le persone contaminate dai Pfas, sostanze perfluoroalchiliche riconosciute come interferenti endocrini correlati a patologie riguardanti pelle, polmoni e reni. L’inquinamento, scoperto nel 2013, interessa una …

Continua »