Home / Archivio dei Tag: pesce

Archivio dei Tag: pesce

Buone notizie, non tutto il pesce nel mondo è in declino. Ma le aree del Sud Est asiatico sono ancora a rischio

Negli ultimi anni, diversi studi hanno sottolineato che il pesce selvatico è ormai in pericolo quasi ovunque, perché anni e anni di pesca indiscriminata e sempre più aggressiva unita agli effetti del crescente inquinamento ne hanno depauperato a volte irrimediabilmente i banchi, e impedito il normale avvicendamento delle generazioni. Ma è proprio così? La risposta sembra essere no, affatto, stando …

Continua »

Mercurio & gravidanza: livelli più alti nelle donne incinte che consumano più pesce. Serve più informazione

donna incinta gravidanza

Nelle donne incinte, i livelli di mercurio presenti nell’organismo dipendono da alcuni fattori molto chiari: la zona di residenza, le abitudini alimentari, il livello di istruzione, l’età e il fatto che la gravidanza sia o meno la prima. Questo è il quadro tratteggiato in uno studio pubblicato sull’International Journal of Environmental Research and Public Health, che ha analizzato nel dettaglio …

Continua »

Ma quel pesce è davvero fresco? Tutti i consigli in un video dell’Istituto zooprofilattico delle Venezie

Come fare a riconoscere se il pesce che stiamo per comprare è davvero fresco? Ci aiuta l’Istituto zooprofilattico sperimentale delle Venezie che, in un breve video della serie 100 secondi, che ci svela tutti i segreti per scoprire se la spigola e lo sgombro in vendita sul banco della pescheria sono veramente freschi o è meglio rinunciare all’acquisto. Se il pesce …

Continua »

Le microplastiche abbondano nelle nursery del mare. Così i pesciolini le scambiano per cibo e risalgono la catena alimentare

microplastiche plastica inquinamento contaminazione nanoplastiche

Le microplastiche, in mare, si annidano dove il danno che possono arrecare è maggiore, e cioè in formazioni naturali che sono vere e proprie nursery per le larve e i pesci appena nati. Lì infatti si concentrano in quantità straordinariamente alte, ed essendo di dimensioni analoghe a quelle delle prede che i piccoli pesci iniziano a cercare (e cioè di …

Continua »

Mercurio oltre i limiti: richiamate le trance di smeriglio Brasmar

trance smeriglio brasmar mercurio

Il ministero della Salute ha pubblicato l‘avviso di richiamo di un lotto di trance di smeriglio Brasmar per il superamento dei limiti stabiliti per il mercurio. Il prodotto interessato è venduto in cartoni da 8 kg con il numero di lotto 1900498 e la data di scadenza 25/02/2020. Le trance di smeriglio richiamate sono state prodotte da Brasmar nello stabilimento …

Continua »

L’impatto ambientale del pesce: consigli per una spesa ittica più sostenibile, tra filiere corte e specie locali

Raw seafood on a wooden board.

Il Mar Mediterraneo, come tante aree di pesca in tutto il mondo, è sovrasfruttato. Se mangiassimo solamente prodotti ittici catturati nei mari che circondano l’Italia, il pescato di un intero anno ci basterebbe per poco più di tre mesi (ne abbiamo parlato qui). La maggior parte dei pesci, crostacei e molluschi che troviamo sul mercato proviene dall’estero, sia da Paesi UE …

Continua »

Mercato del pesce: orata, salmone e cozze i preferiti dagli italiani in pescheria. Ma il tonno in scatola batte tutti per importazioni

Fresh fish and seafood

Il 9 luglio è stato segnalato dal WWF come ‘Fish dependence day’ per l’Europa. Significa che gli europei hanno consumato una quantità di pesce pari a tutto quello che viene prodotto in un anno nel vecchio continente e questa data segna simbolicamente l’inizio delle importazioni dall’estero. Le cinque specie in cima alla classifica dei consumi in Europa – tonno, merluzzo nordico, …

Continua »

Estate e igiene in cucina: con la giusta cottura di carne e pesce addio rischi microbiologici. Il video dell’Usav svizzero

video igiene sicurezza alimentare cuocere carne pesce copertina

Finalmente è arrivata l’estate, ma insieme a carne e pesce rischiano di finire sulle nostre tavole anche batteri e virus, che con le alte temperature proliferano più facilmente negli alimenti. Per evitare di trasformare una grigliata tra amici in una corsa al pronto soccorso basta rispettare alcune basilari norme di igiene. L’Ufficio federale svizzero della sicurezza alimentare e veterinaria (USAV) ha realizzato …

Continua »

Un terzo del pesce venduto in Canada ha un’etichetta non veritiera. Errori in tutta la filiera

donna pesce

Anche il Canada ha un problema rilevante con l’etichettatura del pesce. Una ricerca condotta dall’Università di Guelph ha scoperto che un terzo dei prodotti ittici venduti nel paese nord-americano, sia importati che di provenienza nazionale, hanno un’etichetta non veritiera. E questo non succede solo in fase di vendita al dettaglio, ma in ogni passaggio della filiera. Alla fine, il 32% …

Continua »

Rischio anisakis: arrivano nuove tecniche d’indagine ma serve chiarezza nelle normative

sgombro pesce

Il rischio anisakis è uno dei problemi più sentiti da chi ama il pesce crudo, o poco cotto: consumare pesce in cui sono presenti, allo stadio di larve, questi vermi nematodi parassiti significa rischiare disturbi gastrointestinali anche gravi, come abbiamo segnalato più volte (leggi articolo). Oggi sono disponibili metodi nuovi e più efficaci per individuare queste larve, “ma è indispensabile …

Continua »

Inquinamento da Pfas, divieto di consumare per sei mesi il pesce proveniente da 30 Comuni veneti

pesca, amo

Il presidente della Regione Veneto ha emesso un’ordinanza che vieta fino al 30 giugno il consumo del pesce pescato proveniente dalle aree dove sono state riscontrate positività analitiche per i Pfas (sostanze perfluoroalchiliche). Questi composti hanno inquinato le falde acquifere di una sessantina di comuni del Veneto e sono entrate nella catena alimentare, probabilmente a causa degli scarichi della fabbrica …

Continua »

A New York City il 42% del pesce venduto non corrisponde a quello indicato in etichetta. Indagine del Procuratore generale dello Stato

troppo sale pesce crocchetta 99935615

Più di un quarto del pesce venduto nei supermercati dello Stato di New York ha un’etichetta sbagliata, frutto di frode deliberata o di errore. Lo rileva un rapporto pubblicato dal Procuratore generale dello Stato di New York, Barbara D. Underwood, al termine di un’indagine iniziata alla fine del 2017, che ha utilizzato il test del DNA sui campioni di nove …

Continua »

Le capesante non sono tutte uguali: siamo sicuri di pagarle il prezzo giusto? Attenzione alla glassatura e all’acqua aggiunta

Seared sea scallops with orzo and vegetables.

Le capesante, dette anche cappsante o coquilles Saint Jaques, sono molluschi usati per preparare raffinati antipasti, particolarmente adatti per i giorni di festa anche se tutt’altro che economici. Nella maggior parte dei casi, si trovano surgelate in supermercati e catene specializzate, risparmiando qualcosa rispetto al fresco ed evitando di acquistare prodotti decongelati. Ma siamo sicuri di acquistare effettivamente delle capesante, e pagandole …

Continua »

Hai bisogno di ferro? Mangia tanti spinaci! In realtà il minerale è molto più presente negli alimenti di origine animale come dice l’Iss

Contrariamente alla credenza popolare molto diffusa, consolidata dai cartoni animati del celebre Braccio di ferro, gli spinaci non sono la miglior fonte di ferro per l’organismo, perché gran parte del minerale presente nelle foglie non può essere utilizzato. Il motivo è che  gli spinaci contengono anche sostanze che ne inibiscono l’assorbimento da parte dell’intestino (1). Il tema è trattato in …

Continua »

700 mila salmoni scappati da allevamenti in Cile. L’articolo pubblicato dalla rivista Valori

salmoni salmone pesce mare

Salmoni trattati con antibiotici: ne sono scappati 700 mila da un mega-allevamento di una multinazionale norvegese in Cile. La notizia riportata da Valori, sito di finanza, etica ed economia sostenibile. Autorità e ong sono preoccupate per le possibili conseguenze sull’ambiente e sulla salute umana della maxi-fuga di salmoni trattati con il florfenicol. Recuperata solo una minima parte. Alla metà di …

Continua »