Home / Archivio dei Tag: obesita (pagina 10)

Archivio dei Tag: obesita

Zucchero: non deve superare il 5-10% delle calorie giornaliere. Incomprensibile la posizione dell’Italia che vorrebbe di più. Il parere del nutrizionista Enzo Spisni

Non più del 10% dell’apporto complessivo di calorie ingerite, se possibile meno del 5%. È questa la quota che dovremmo riservare agli zuccheri semplici, secondo le ultime indicazioni dell’Organizzazione Mondiale della Sanità. Queste raccomandazioni anche se non sono ufficialmente pubblicate sono stato oggetto di polemiche, soprattutto per la presa di posizione dell’Italia che ha contrastato i valori  dell’OMS (elaborati  sulla …

Continua »

Multinazionali del cibo e scienziati: i finanziamenti delle aziende al mondo della ricerca scientifica potrebbero incidere sui risultati degli studi

dolci caramelle zucchero iStock_000056026422_Small

Multinazionali del cibo e ricercatori sotto attacco. Nel mirino del British Medical Journal sono finite le commistioni tra le aziende e gli scienziati che si occupano di nutrizione umana e tutela della salute pubblica. Un rapporto che in Gran Bretagna durerebbe da almeno dieci anni, ponendo medici e nutrizionisti a stretto contatto con alcuni colossi di “Big Food”: da Coca-Cola (leggi …

Continua »

Garattini: bene la riduzione dello zucchero decisa dall’Oms, andrebbe tassato come tabacco e alcol. Grave la decisione di Federalimentare

La strana decisione delle autorità italiane di opporsi alle nuove raccomandazioni dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms), che invitano a ridurre la quantità di  zuccheri semplici sino al 10% del fabbisogno calorico giornaliero, con l’esortazione a ridurre ulteriormente questa soglia al 5%, non può essere considerata occasionale. Abbiamo già pubblicato un lungo articolo di Nicoletta Dentico dell’Osservatorio Italiano sulla Salute Globale in cui vengono illustrati i retroscena della  decisione …

Continua »

Troppi grassi e zuccheri da cibi confezionati e bevande zuccherate. Euromonitor avverte, servono leggi anti-obesità

Secondo una ricerca di Euromonitor International, a livello mondiale le calorie provenienti da cibi confezionati e bevande zuccherate assunte ogni giorno, ammontano a circa 1,5 trilioni, con una media individuale di 765 calorie, che in Europa e Nord America sale a 1.500 e in Cina scende a 510. In testa alla classifica c’è il Messico, con una media di 1.919 …

Continua »

Tassazione sulle bibite zuccherate, etichette nutrizionali e regole per la pubblicità del cibo spazzatura: l’Australia combatte l’obesità

L’Australia vuole cambiare rotta e perdere il poco invidiabile titolo di Paese nelle prime posizioni della classifica dell’obesità nel mondo, con il 63% di adulti e il 25% di bambini in sovrappeso od obesi. Nei giorni scorsi, per la prima volta, quattro tra le più autorevoli associazioni di consumatori e mediche, cioè il Consumers Health Forum, la Heart Foundation, la …

Continua »

Stop allo zucchero per i bambini inglesi: un esperimento del Ministero della salute britannico ha portato ottimi risultati con pochi e semplici consigli ai genitori

Girl eating cotton candy zucchero filato

Il Public Health England, ramo del Ministero della salute britannico, lancia una nuova campagna per il cambiamento delle abitudini alimentari dei bambini in merito allo zucchero. Seguendo alcuni semplici consigli, i genitori sono chiamati ad aiutare i figli a dimezzare l’apporto quotidiano di zuccheri semplici, oggi troppo alto. L’iniziativa si chiama Change4Life, e parte da dati ufficiali, ma anche da alcuni …

Continua »

Obesità: come si distribuisce quella infantile? L’Italia è al quarto posto in Europa e i bambini sono quelli che praticano meno sport

bambino sovrappeso

Un’infografica pubblicata su Linkiesta, a cura di Luca Rinaldi e Lidia Baratta, mostra la diffusione dell’obesità infantile in Italia. L’epidemia sulla quale l’OMS mette in guardia interessa anche il nostro Paese, sebbene famoso per la dieta mediterranea e la costante attenzione all’alimentazione. Da circa cinque anni si è visto un aumento dei casi di sovrappeso e obesità. Come gli autori …

Continua »

Sonnolenza diurna e sovrappeso: uno studio li mette in relazione. Servono dieta equilibrata, attività fisica e pasti leggeri

Sovrappeso e sonnolenza sembrano andare a braccetto: è quanto emerge da una ricerca condotta da alcuni ricercatori australiani e pubblicata su Plos One. Il team ha cercato di chiarire i meccanismi e le correlazioni tra queste due variabili sottoponendo 1977 persone di età compresa tra 20 e 94 anni al test Epworth Sleepiness Scale (ESS) per valutare la sonnolenza diurna. …

Continua »

Le persone obese saranno la metà della popolazione mondiale nel 2030. Il costo sociale dell’obesità è pari al 2,8% del Pil

obesità

Le persone obese o in sovrappeso nel mondo sono 2,1 miliardi, circa il 30% della popolazione. Continuando secondo la traiettoria attuale, nel 2030 si raggiungerà il 50%. Il costo sociale dell’epidemia di obesità, in termini di perdita di produttività, servizi sanitari e investimenti per invertire la tendenza, è pari al 2,8% del Pil mondiale, ovvero duemila miliardi di dollari l’anno, poco …

Continua »

Le etichette nutrizionali funzionano? Sì, lo dice uno studio condotto in un campus universitario. Ma devono essere belle, chiare e visibili

Anche se le etichette nutrizionali dei prodotti alimentari sono raccomandate dall’Affordable Care Act, sono sostenute dalla riforma sanitaria di Obama negli Stati Uniti, dall’inglese United Kingdom’s Responsibility Deal e da moltissime agenzie sanitarie, bisogna stabilire se e quanto siano effettivamente utili.   Sul primo interrogativo, negli ultimi anni molti ricercatori hanno dato risposte a volte contraddittorie (anche perché esperimenti e …

Continua »

Coca-Cola e PepsiCo s’impegnano a ridurre del 20% le calorie in dieci anni

coca-cola

  Le principali compagnie produttrici di bibite gassate e zuccherate s’impegnano a ridurre del 20%, entro il 2025, le calorie provenienti dalle bibite consumate dagli americani. Lo hanno annunciato l’Alliance for a Healthier Generation, costituita dall’American Heart Association e dalla Clinton Foundation, e l’American Beverage Association, con un’inserzione a pagamento di una pagina sul New York Times, insieme a Coca-Cola, …

Continua »

Il taglio delle calorie realizzato negli USA dai colossi del junk food si rivela un fallimento. L’unica soluzione è cambiare le abitudini alimentari

La guerra contro le calorie in eccesso non può essere lasciata in mano alle aziende. Negli Stati Uniti infatti hanno il compito – attraverso la Healthy Weight Commitment Foundation, la fondazione lanciata nel 2010 da 16 dei più importanti marchi USA e non solo –  di abbassare la triade mortale composta da zuccheri, sali, grassi. La Fondazione, partita con un …

Continua »

Dieci chilometri per smaltire una bibita: il consumo eccessivo di fruttosio ha effetti sull’insulina e sui marcatori dell’infiammazione

Il dibattito scientifico sugli effetti dell’eccesso di fruttosio nell’organismo non ha ancora trovato una composizione univoca. Contribuisce all’aumento di peso, e probabilmente al diabete e alle malattie metaboliche. In realtà non sono stati condotti molti studi per capire che cosa effettivamente succeda dal punto di vista metabolico su volontari, né su che cosa si possa fare per limitare i danni, …

Continua »

Il cibo spazzatura riduce il naturale impulso verso una dieta diversificata e bilanciata: si mangia di più e con poche variazioni

Una dieta ricca di junk food, non solo favorisce l’aumento di peso, ma può anche indurre modificazioni nelle preferenze alimentari, tra cui una riduzione del naturale desiderio che induce alla ricerca di cibi diversificati e quindi verso una dieta bilanciata. Quel che si è verificato nei topi può avere implicazioni anche per gli esseri umani, perché i circuiti di risposta …

Continua »

Obesità, sovrappeso e patologie: un elevato indice di massa corporea aumenta il rischio di sviluppare diversi tipi di tumore

uomini magro grasso dieta

Secondo uno studio condotto da ricercatori della London School of Hygiene &Tropical Medicine e pubblicato dalla rivista The Lancet, l’obesità e il sovrappeso sono legati a dieci dei più comuni tipi di tumore: utero, colecisti, rene, cervice, tiroide, leucemia, fegato, colon, ovaie, seno dopo la menopausa. Lo studio ha coinvolto oltre cinque milioni di adulti in Gran Bretagna, dove si …

Continua »