Home / Archivio dei Tag: Fao

Archivio dei Tag: Fao

Il mondo si mobilita per un cambiamento delle abitudini alimentari. La carne al centro del mirino nella lotta per salvare il clima

allevamento bovini manzo iStock_000048833802_Small

In occasione di importanti appuntamenti internazionali come l’incontro alla Chatam House britannica dedicato al cibo sostenibile, il COP24 delle Nazioni Unite, già ribattezzato l’incontro in cui si siglerà l’accordo di Parigi sul cambiamento climatico 2.0 (*), la riunione della Commissione europea dedicata al tema della sicurezza alimentare, e la conferenza della FAO di Bangkok (**), si moltiplicano gli studi e …

Continua »

Un terzo del cibo prodotto nel mondo non raggiunge il piatto del consumatore. Rapporto della Fao su perdite e spreco alimentare

mela spreco pavimento terra

Un rapporto della Fao, l’organizzazione dell’Onu per l’agricoltura e l’alimentazione, chiede ai responsabili politici di dare priorità alla riduzione della perdita e dello spreco alimentare come mezzo per migliorare l’accesso a cibo nutriente e sano. Il documento, Prevenire la perdita e lo spreco di nutrienti attraverso il sistema alimentare: azioni politiche per diete di alta qualità, è stato preparato insieme al Global …

Continua »

La dieta paleo, un regime alimentare di fantasia nato da una teoria degli anni ’50. Ma la scienza racconta un’altra storia

paleo dieta salmone carne verdura arachidi

La dieta paleo o dieta ‘evolutiva’ è una leggenda metropolitana lanciata per la prima volta dal gastroenterologo Walter Voegtlin (The Stone Age Diet, 1975), e ripresa negli anni successivi da diversi autori con studi anche di carattere scientifico. La narrazione ormai ampiamente condivisa indica che l’uomo avrebbe regolato il suo patrimonio genetico, e quindi la sua fisiologia, mangiando principalmente carne magra e verdure …

Continua »

Insetti a tavola? In Italia non ancora. Tra richieste e autorizzazione bisognerà aspettare ancora del tempo

Per poter mangiare insetti, in Italia, bisognerà aspettare ancora qualche tempo. I titoloni dei giornali che fissavano come data di libera vendita il primo gennaio si sono rivelati imprecisi. Infatti all’inizio di quest’anno è entrato in vigore il Regolamento (UE) 2015/2283 sui nuovi alimenti (novel food), che dovrebbe snellire la burocrazia per introdurre in Europa nuovi alimenti. La semplificazione riguarda …

Continua »

Mangiare insetti: presto sarà una realtà anche in Italia. Quali sono i rischi e le qualità di questi “nuovi” alimenti?

Fra le tante novità di Seeds and Chips, manifestazione dedicata all’innovazione nel settore alimentare, che si è svolta da poco a Milano, c’era lo stand della start-up Crické, dove si potevano assaggiare le Crickelle, cracker a base di farina di grillo (con la minuscola!). In realtà le Crickelle contengono un 15% di questo ingrediente, il resto è farina di grano …

Continua »

Spreco alimentare: in Europa ogni anno milioni di tonnellate di cibo finiscono nella spazzatura. La maggior parte dei rifiuti alimentari arriva dalle famiglie

Ogni anno in Europa si sprecano 88 milioni di tonnellate di cibo, per un totale di ben 173 chilogrammi a persona. I più spreconi sono gli olandesi (541 kg/persona), mentre i più virtuosi sono gli sloveni (72 kg/persona). L’Italia con i suoi 179 kg pro capite è, invece, poco al di sopra della media europea. Queste stime sono state diffuse …

Continua »

Contaminanti degli oli vegetali: anche per Fao e Oms esteri del glicidolo e 3-MCPD sono cancerogeni da limitare. Sotto accusa l’olio di palma

I contaminanti che si formano durante il processo di raffinazione degli oli di semi  continuano a destare preoccupazione tra i consumatori e a catturare l’attenzione degli esperti. Questa volta è il turno del Jecfa, il comitato congiunto Fao/Oms sugli additivi alimentari, che nel mese di novembre, durante la sua 83° sessione tenutasi a Roma, ha rivalutato la tossicità e gli …

Continua »

Spreco alimentare, la Corte dei conti europea denuncia l’inefficacia della Commissione Ue. Azioni frammentate e intermittenti, oltre a scarsa ambizione

spreco alimentare

Secondo i dati della Commissione europea, ogni anno nell’Ue vengono sprecate circa 88 milioni di tonnellate di cibo. Se non verranno adottate nuove azioni o misure preventive,  si stima che entro il 2020 si arriverà a circa 126 milioni. Il dato preoccupante, rilevato da una relazione della Corte dei conti europea, è che le iniziative intraprese sono “frammentate e intermittenti”. …

Continua »

Mangiare poco o male: 1 persona su 3 soffre di malnutrizione. Fame cronica, obesità e mancanza di nutrienti sono collegati alla povertà

Una persona su tre soffre di una delle possibili forme di malnutrizione, con costi economici sulla salute pubblica e lo sviluppo economico stimati attorno ai 3.500 miliardi di dollari l’anno. Oggi circa 800 milioni di persone soffrono la fame cronica, nel senso che non sono nelle condizioni di consumare regolarmente cibo in quantità sufficiente per condurre e mantenere una vita sana …

Continua »

Un nuovo strumento della Fao apre il mondo della finanza climatica al settore lattiero-caseario. Certificare il taglio delle emissioni di CO2

formaggi latte yogurt latticini uova

La Fao ha sviluppato insieme ad altri partner una nuova metodologia che per la prima volta identifica con chiarezza le aree all’interno della produzione lattiero-casearia in cui si possono ridurre le emissioni di gas serra. Per esempio si potrebbero cambiare la composizione dei mangimi e le pratiche dell’alimentazione animale, oppure migliorare l’efficienza energetica delle apparecchiature – consentendo la misurazione delle riduzioni. …

Continua »

L’agricoltura è responsabile del 73% della deforestazione: come migliorare la sicurezza e preservare le foreste?

L’agricoltura è la principale responsabile della deforestazione a livello mondiale. Per questo motivo è necessario costruire con urgenza sistemi agricoli sostenibili e migliorare la sicurezza alimentare. È il messaggio chiave della pubblicazione annuale della FAO Lo Stato delle foreste nel mondo, in cui si dimostra concretamente come sia possibile raggiungere la sicurezza alimentare attraverso l’intensificazione della produzione agricola e altre misure …

Continua »

Glifosato: Oms e Fao ritengono improbabile che l’esposizione con la dieta possa comportare un rischio cancerogeno per l’uomo

frutta verdura ortaggi

Secondo il Joint Meeting on Pesticides Residues (JMPR) – un panel di esperti interni all’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) e alla Fao – “è improbabile che l’esposizione al glifosato tramite la dieta ponga un rischio cancerogeno per l’uomo”. Secondo l’Oms la valutazione sull’erbicida più usato nel mondo non contraddice quella dell’Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro (Iarc), che fa parte …

Continua »

Mediterraneo troppo sfruttato: stock ittici a rischio per l’eccesso di pesca. La situazione è molto critica con un serio rischio per la biodiversità

pesce Mediterraneo

Il 96% degli stock ittici dell’UE nel Mediterraneo è troppo sfruttato, e la pressione  supera fino a nove volte il rendimento massimo sostenibile (RMS ovvero numero di catture possibili  senza compromettere la sopravvivenza della specie). In particolare merluzzo, triglia, rana pescatrice e melù, oltrepassano la soglia di sostenibilità di ben sei volte. Sono queste le conclusioni raggiunte da MedReAct (organizzazione che promuove …

Continua »

L’importanza di una dieta sostenibile. Gli Usa pensano che sia meglio limitarsi alle indicazioni nutrizionali. Gli urban food. Il parere di Ferretti e Sculati

Una dieta sostenibile è possibile? A Milano si è svolto un convegno delle rete Città sane, in cui è stata rimarcata la necessità di considerare anche questo aspetto nei regimi alimentari, anche se il governo statunitense ha annunciato che non inserirà nelle nuove linee guida considerazioni sulla sostenibilità, limitando le indicazioni ai valori nutrizionali. Di diverso parere è Gianna Ferretti, …

Continua »

Olio di palma: l’inarrestabile invasione del grasso tropicale tra conflitti d’interesse, rischio cardiovascolare e problemi ambientali

Oil palm fruit olio di palma

Il grasso di colore rosso ottenuto dal frutto della palma da olio, tradizionalmente utilizzato per cucinare nei paesi produttori, dopo la raffinazione diventa banco ed è considerato l’olio più consumato al mondo. Secondo l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura (FAO) la produzione globale è più che triplicata negli ultimi vent’anni, passando da 12,8 milioni di tonnellate nel 1992 …

Continua »