;
Home / Archivio dei Tag: Fao

Archivio dei Tag: Fao

Cop26: l’espansione agricola è la principale causa di deforestazione, secondo i dati Fao

incendio foresta

Quasi il 90% della deforestazione globale è causato dall’agricoltura e dall’allevamento: molto più di quanto si pensasse. Lo rivelano i risultati del Global Remote Sensing Survey della Fao, l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura. Secondo lo studio, realizzato in collaborazione con la Nasa e con Google, a livello globale oltre il 52% della perdita di foreste è attribuibile …

Continua »

Fao: i prezzi dei prodotti alimentari raggiungono un nuovo picco a ottobre 2021

distributori alimenti sfusi prezzi

Il barometro mondiale dei prezzi alimentari ha toccato un nuovo picco raggiungendo il livello più alto dal mese di luglio 2011. È quanto riferisce oggi l’Organizzazione delle nazioni unite per l’alimentazione e l’agricoltura (FAO). L’indice dei prezzi alimentari della FAO, che tiene traccia delle variazioni mensili dei listini internazionali di un paniere di prodotti, ha registrato una media di 133,2 …

Continua »

Crescono i prezzi delle materie prime alimentari in tutto il mondo. Il panettone sarà più caro

Wooden table full of fiber-rich wholegrain foods, perfect for a balanced diet Tavolo di legno pieno di cibi integrali ricchi di fibre, perfetti per una dieta bilanciata

Secondo l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura (Fao), i prezzi delle derrate alimentari sono aumentati in tutto il mondo a settembre sotto la spinta di condizioni di offerta più restrittive e di una vivace domanda di prodotti di base come il grano e l’olio di palma. A darne notizia in data odierna è l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione …

Continua »

I 15 consigli contro lo spreco alimentare della Fao: cambiare le abitudini per salvare il cibo e il pianeta

spreco alimentare

Secondo un recente rapporto delle Nazioni Unite, ogni anno vengono sprecate 931 milioni di tonnellate di cibo, il 17% del totale. Una parte dello spreco alimentare è direttamente collegato alle abitudini dei consumatori: si compra più cibo del necessario, e una parte finisce per ammuffire, nel caso di frutta e verdura, o scadere, se parliamo di prodotti confezionati. In questo …

Continua »

L’anno di frutta e verdura della FAO. Un progetto ambizioso per aumentare conoscenza, sostenibilità e innovazione

Il 2021 è l’anno internazionale di frutta e verdura della FAO. Presentato a fine dicembre, il progetto ha lo scopo di aumentare la conoscenza dei vegetali sia dal punto di vista nutrizionale sia per quanto riguarda la sostenibilità della loro coltivazione, per cercare di migliorarne l’utilizzo, ridurne lo spreco e contribuire a fornire soluzioni per una popolazione mondiale che si …

Continua »

Lanciata la prima Giornata internazionale di consapevolezza sulla perdita e lo spreco alimentare istituita dalla Fao

Oggi, 29 settembre 2020, si celebra la prima Giornata internazionale di consapevolezza sulla perdita e lo spreco alimentare, istituita dalla Fao (l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura). L’evento istituzionale si terrà in forma virtuale dalle 16:00 alle 19:30, durante la 75ma sessione dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, con lo slogan: “Stop alle perdite e agli sprechi alimentari. Per le …

Continua »

Buone notizie, non tutto il pesce nel mondo è in declino. Ma le aree del Sud Est asiatico sono ancora a rischio

Negli ultimi anni, diversi studi hanno sottolineato che il pesce selvatico è ormai in pericolo quasi ovunque, perché anni e anni di pesca indiscriminata e sempre più aggressiva unita agli effetti del crescente inquinamento ne hanno depauperato a volte irrimediabilmente i banchi, e impedito il normale avvicendamento delle generazioni. Ma è proprio così? La risposta sembra essere no, affatto, stando …

Continua »

Il mondo si mobilita per un cambiamento delle abitudini alimentari. La carne al centro del mirino nella lotta per salvare il clima

allevamento bovini manzo iStock_000048833802_Small

In occasione di importanti appuntamenti internazionali come l’incontro alla Chatam House britannica dedicato al cibo sostenibile, il COP24 delle Nazioni Unite, già ribattezzato l’incontro in cui si siglerà l’accordo di Parigi sul cambiamento climatico 2.0 (*), la riunione della Commissione europea dedicata al tema della sicurezza alimentare, e la conferenza della FAO di Bangkok (**), si moltiplicano gli studi e …

Continua »

Un terzo del cibo prodotto nel mondo non raggiunge il piatto del consumatore. Rapporto della Fao su perdite e spreco alimentare

mela spreco pavimento terra

Un rapporto della Fao, l’organizzazione dell’Onu per l’agricoltura e l’alimentazione, chiede ai responsabili politici di dare priorità alla riduzione della perdita e dello spreco alimentare come mezzo per migliorare l’accesso a cibo nutriente e sano. Il documento, Prevenire la perdita e lo spreco di nutrienti attraverso il sistema alimentare: azioni politiche per diete di alta qualità, è stato preparato insieme al Global …

Continua »

La dieta paleo, un regime alimentare di fantasia nato da una teoria degli anni ’50. Ma la scienza racconta un’altra storia

paleo dieta salmone carne verdura arachidi

La dieta paleo o dieta ‘evolutiva’ è una leggenda metropolitana lanciata per la prima volta dal gastroenterologo Walter Voegtlin (The Stone Age Diet, 1975), e ripresa negli anni successivi da diversi autori con studi anche di carattere scientifico. La narrazione ormai ampiamente condivisa indica che l’uomo avrebbe regolato il suo patrimonio genetico, e quindi la sua fisiologia, mangiando principalmente carne magra e verdure …

Continua »

Insetti a tavola? In Italia non ancora. Tra richieste e autorizzazione bisognerà aspettare ancora del tempo

Per poter mangiare insetti, in Italia, bisognerà aspettare ancora qualche tempo. I titoloni dei giornali che fissavano come data di libera vendita il primo gennaio si sono rivelati imprecisi. Infatti all’inizio di quest’anno è entrato in vigore il Regolamento (UE) 2015/2283 sui nuovi alimenti (novel food), che dovrebbe snellire la burocrazia per introdurre in Europa nuovi alimenti. La semplificazione riguarda …

Continua »

Mangiare insetti: presto sarà una realtà anche in Italia. Quali sono i rischi e le qualità di questi “nuovi” alimenti?

Fra le tante novità di Seeds and Chips, manifestazione dedicata all’innovazione nel settore alimentare, che si è svolta da poco a Milano, c’era lo stand della start-up Crické, dove si potevano assaggiare le Crickelle, cracker a base di farina di grillo (con la minuscola!). In realtà le Crickelle contengono un 15% di questo ingrediente, il resto è farina di grano …

Continua »

Spreco alimentare: in Europa ogni anno milioni di tonnellate di cibo finiscono nella spazzatura. La maggior parte dei rifiuti alimentari arriva dalle famiglie

Ogni anno in Europa si sprecano 88 milioni di tonnellate di cibo, per un totale di ben 173 chilogrammi a persona. I più spreconi sono gli olandesi (541 kg/persona), mentre i più virtuosi sono gli sloveni (72 kg/persona). L’Italia con i suoi 179 kg pro capite è, invece, poco al di sopra della media europea. Queste stime sono state diffuse …

Continua »

Contaminanti degli oli vegetali: anche per Fao e Oms esteri del glicidolo e 3-MCPD sono cancerogeni da limitare. Sotto accusa l’olio di palma

I contaminanti che si formano durante il processo di raffinazione degli oli di semi  continuano a destare preoccupazione tra i consumatori e a catturare l’attenzione degli esperti. Questa volta è il turno del Jecfa, il comitato congiunto Fao/Oms sugli additivi alimentari, che nel mese di novembre, durante la sua 83° sessione tenutasi a Roma, ha rivalutato la tossicità e gli …

Continua »

Spreco alimentare, la Corte dei conti europea denuncia l’inefficacia della Commissione Ue. Azioni frammentate e intermittenti, oltre a scarsa ambizione

spreco alimentare

Secondo i dati della Commissione europea, ogni anno nell’Ue vengono sprecate circa 88 milioni di tonnellate di cibo. Se non verranno adottate nuove azioni o misure preventive,  si stima che entro il 2020 si arriverà a circa 126 milioni. Il dato preoccupante, rilevato da una relazione della Corte dei conti europea, è che le iniziative intraprese sono “frammentate e intermittenti”. …

Continua »