Home / Archivio dei Tag: Coldiretti

Archivio dei Tag: Coldiretti

Nutri-Score: a Porta a Porta su Rai 1 va in onda la disinformazione

Ieri sera (24 novembre) a Porta a Porta, la trasmissione in onda su Rai 1 condotta dal giornalista Bruno Vespa, si è parlato dell’etichetta a semaforo che presto sarà presente su tutti i prodotti alimentari. L’attenzione si è focalizzata sul modello francese Nutri-Score, in ottima posizione per diventare lo schema da adottare in Unione Europea. I Paesi che hanno già deciso …

Continua »

Pasta più cara? Sì, ma la metà di quanto riferisce Coldiretti. Rincari di 7 € l’anno a persona

Secondo Coldiretti “Le famiglie italiane spenderanno nel 2022 per la pasta quasi 800 milioni di euro in più rispetto all’anno precedente a causa dei rincari scatenati dalla guerra in Ucraina e delle distorsioni all’interno delle filiere“. Non è vero. UnionFood, l’associazione che riunisce 450 aziende dell’agroalimentare, con 20 settori merceologici è scesa in campo ricordando che la spesa per i …

Continua »

Lobby e politici per contrastare il Nutri-Score si appellano ai prodotti Dop. Ma sbagliano tutto

nutri-score

Pubblichiamo un articolo apparso sul sito The Conversation nel maggio 2021 e firmato da quattro professori francesi che oltre che essere gli ideatori del Nutri-Score portano avanti da anni questo progetto all’interno dell’UE. Il Nutri-Score (n.d.r. chiamato in Italia anche etichetta a semaforo) è un logo informativo nutrizionale a cinque colori proposto nel 2014 da ricercatori accademici indipendenti specializzati in alimentazione e salute …

Continua »

Ciliegie in calo la produzione a causa del maltempo. Attenzione all’etichetta Made in Italy

ciliegie frutta

Ciliegie, torna il maltempo in Italia che ha già decimato il raccolto con la perdita di un frutto su quattro e una produzione nazionale complessiva pari al 25% in meno. È quanto stima la Coldiretti nel sottolineare l’arrivo sui banchi di negozi, mercati e supermercati dei primi raccolti con circa 10 giorni di ritardo per effetto dell’andamento climatico anomalo. La …

Continua »

Carrello della spesa ad aprile più caro del 2,6%. Il lockdown grava su aziende agricole, ristorazione e made in Italy

supermercato sconti comprare spesa

Secondo l’analisi mensile dell’Istat, ad aprile il lockdown ha fatto registrare rincaro marcato del cosiddetto “carrello della spesa”, che include i prezzi dei beni alimentari, per la cura della casa e della persona, con un balzo di +2,6% su base annua, mentre l’inflazione è praticamente azzerata. Le cause sono diverse e ormai note, in particolare, “il restringersi dell’offerta e della …

Continua »

Allarme agricoltura: è scontro tra associazioni di categoria, governo e sindacati

“Rischiamo che già dalle prossime settimane non arrivi il prodotto sugli scaffali” avvisa il presidente di Alleanza cooperative Agroalimentari, Giorgio Mercuri, mentre il presidente della Coldiretti Ettore Prandini mette in guardia le istituzioni ad abbandonare le ideologie prima che da domani “manchino prodotti alimentari in negozi e supermercati”. Una situazione, quella agricola, che inizia a mostrare i primi segni di …

Continua »

Coronavirus: a rischio la raccolta di frutta e verdura. La vera causa è il caporalato, non la mancanza di lavoratori dice Falcone di Flai Cgil Foggia

Il problema della carenza di lavoratori agricoli nelle campagne per il raccolto di frutta e verdura a causa del coronavirus è stato al centro del dibattito in questi giorni con appelli  rivolti al governo da parte di Coldiretti e Confagricoltura che dichiarava: “Oggi abbiamo una richiesta media di circa 250.000 unità di lavoro. C’è difficoltà a far venire in Italia …

Continua »

Supermercati e coronavirus: ridotti gli sconti, non si vendono (per ora) fiori e cancelleria e le file aumentano

A woman in a medical mask takes the last bag of cereals in the store, empty supermarket shelves.

Fare la spesa al supermercato ai tempi del coronavirus è complicato, se poi non si possono acquistare articoli di  cancelleria, merceria, piante o insetticidi la cosa si complica ulteriormente, anche perché la situazione è destinata a durare. L’ultima versione delle risposte fornite dal governo alle domande sui provvedimenti legati al coronavirus – sembra dar ragione alle catene della grande distribuzione …

Continua »

La guerra delle etichette: Bellanova e Speranza contrari al Nutri-Score! Ma non servono autorizzazioni e il semaforo avanza in Europa

loupe nutri-score - nutriscore - indice A

La ministra delle Politiche agricole Teresa Bellanova pochi giorni fa a Bruxelles ha ribadito il parere negativo verso il Nutri-Score. «I bollini rossi non ci piacciono. Non danno informazioni nutrizionali corrette ai cittadini e penalizzano in maniera discriminante tanti prodotti della dieta mediterranea o grandi Dop italiane e di altri Paesi. Come possiamo dire di promuovere la qualità dei territori …

Continua »

Etichette a semaforo: confronto ad Agorà su Rai 3 fra Il Fatto Alimentare e Coldiretti

agora rai3 nutri-score

Il 10 novembre  Agorà, il programma del mattino di Rai 3 ha mandato in onda un sevizio sulle etichette a semaforo. Si tratta di un argomento molto dibattuto a livello europeo anche se in Italia sono molto osteggiate. L’elenco dei soggetti contrari comprende: Coldiretti, Federalimentare, le maggiori aziende del settore, oltre al ministero della Salute e il Mipaaf. Mancano, invece, …

Continua »

La guerra delle etichette nutrizionali: batteria contro semaforo. L’Italia in controtendenza rispetto all’Europa

Family chooses dairy products in shop

Il governo italiano presenterà all’Ue un modello di etichette nutrizionali a batteria come controproposta all’etichetta a semaforo (Nutre-Score) ormai diffusa in mezza Europa. Esordisce così il comunicato di Federalimentare che, insieme alla lobby di Coldiretti e a un folto gruppo di Ministeri e di politici da anni porta avanti una lotta contro questo tipo di etichetta, ritenuta da esperti, nutrizionisti …

Continua »

Coldiretti: 3 prosciutti su 4 da cosce importate. Serve l’etichetta di origine. Silenzio sulla frode dei prosciutti Parma e San Daniele

prosciutto crudo

Il presidente di Coldiretti Ettore Prandini ritiene sia giunto il momento di “conoscere l’origine degli alimenti e dire finalmente basta all’inganno di prosciutti e salami fatti con carne straniera ma spacciati per Made in Italy”. La cosa è urgente perché “oggi tre prosciutti sui quattro venduti in Italia sono fatti con cosce di maiali provenienti dall’estero, all’insaputa dei consumatori e …

Continua »

Caporalato, pomodoro e lotta allo sfruttamento. Le carenze organizzative generano illegalità, ma il grosso del raccolto è meccanico

Tomato harvest

In Italia si raccolgono circa cinque milioni di tonnellate di pomodoro, il 90% destinato alla trasformazione. Trattandosi di un prodotto di facile deperibilità, la raccolta è concentrata in poche settimane e insieme a essa i problemi del caporalato e dello sfruttamento della manodopera, che però non riguardano solo la filiera del pomodoro. Le cronache focalizzano l’attenzione sul pomo rosso perché  …

Continua »

Coldiretti, le zucchine messicane e i falsi prosciutti dop di Parma e San Daniele

Negli ultimi 15 giorni Coldiretti ha diffuso 36 comunicati stampa, di cui 7 sul maltempo in Italia. L’ultimo riguarda lo sfruttamento minorile nelle coltivazioni di caffè, nocciole e agrumi in Turchia e di cipolle e zucchine in Messico. Premesso che sarebbe interessante sapere quante cipolle e zucchine importiamo dal Messico, quello che balza all’occhio è la distrazione che regna nell’ufficio …

Continua »

Coldiretti dimentica lo scandalo di 1,2 milioni di falsi prosciutti di Parma e San Daniele, ma punta il dito contro le etichette in Cile

prosciutto

Il comunicato stampa di Coldiretti sul prosciutto crudo di Pama del 13 maggio 2019 pone l’accento sui bollini neri nelle confezioni vendute in Cile e sul rischio di un prodotto di eccellenza “di essere ingiustamente diffamato da sistemi di etichettatura ingannevoli che mettono in pericolo il sistema produttivo di qualità del Made in Italy”. Nessun comunicato è stato diramato il …

Continua »