Coldiretti nel comunicato che annuncia l‘assalto dei gommoni dei suoi associati alla nave Alpa nel porto di Salerno, rea di trasportare concentrato di pomodoro cinese, dichiara che si tratta di un prodotto “ottenuto sfruttando il lavoro delle minoranze della regione dello Xinjiang”.

Coldiretti sembra avere un preoccupante attacco di miopia per quanto riguarda i dati resi noti dall’Ispettorato Nazionale del Lavoro in relazione alla nostra bella Italia, che evidenziano irregolarità nel 59,2% delle 3.529 aziende agricole ispezionate, con 2.214 violazioni delle norme su salute e sicurezza, 2.123 casi di caporalato, 1.668 casi di lavoro del tutto nero, 922 violazioni sull’orario di lavoro.

bandiera cinese pomodoro cina
Secondo Coldiretti il pomodoro cinese importato in Italia è ottenuto sfruttando i lavoratori. Proprio come succede al pomodoro italiano

Coldiretti dimentica i ghetti nascosti del pomodoro italiano

E poi 255 violazioni penali e 2205 violazioni amministrative (contrariamente a quanto percepito, i lavoratori extracomunitari privi di permesso di soggiorno sono risultati solo 146: la quasi totalità è regolare, schiavizzata, ma regolare).

Solo una volta che questi numeri saranno azzerati e quando saranno scomparsi i ghetti indegni di un Paese civile in cui, con la complicità delle autorità nazionali e locali (salvo rare eccezioni), il nostro sistema produttivo primario costringe i lavoratori extracomunitari (regolari, se la ‘regolarità’ può essere un discrimine), Coldiretti potrà aprire bocca sulle condizioni di lavoro in Cina.

Nell’attesa, può solo vergognarsi. Chi non bazzicasse il settore, cerchi online “Rignano Garganico” o “Borgo Mezzanone”: sono “eccellenze italiane” i pomodori e i cocomeri ottenuti grazie a fenomeni come questi?

© Riproduzione riservata

Siamo un sito di giornalisti indipendenti senza un editore e senza conflitti di interesse. Da 13 anni ci occupiamo di alimenti, etichette, nutrizione, prezzi, allerte e sicurezza. L'accesso al sito è gratuito. Non accettiamo pubblicità di junk food, acqua minerale, bibite zuccherate, integratori, diete. Sostienici anche tu, basta un minuto.

Dona ora

4.7 11 voti
Vota
Iscriviti
Notificami
guest

8 Commenti
Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Paoblog
Paoblog
31 Maggio 2024 07:02

Questo articolo mi ricorda quanto scritto nel lontano 2015 (da ConsumAttore e non da addetto ai lavori): “Se il Progetto contro il lavoro nero in agricoltura cammina in salita…”

https://wp.me/pjP1E-pgg

alberto tadini
alberto tadini
31 Maggio 2024 09:05

D’accordissimo! Sottoscrivo in pieno!

luigiR
luigiR
31 Maggio 2024 13:11

Coldiretti ama guardare lontano…

FABIO
FABIO
31 Maggio 2024 15:36

Sono pienamente concorde con l’autore: prima pulire casa propria e poi ……..!

Maria Rosa Pellegrini
Maria Rosa Pellegrini
1 Giugno 2024 08:59

Cosa spinge la Coldiretti che ha scheletri nell’armadio a insorgere contro i pomodori cinesi? È il dictat americano rivolto all’Europa che sta scendendo agli Inferi, di boicottare ka Cina?

Maria Antonia Bidoia
Maria Antonia Bidoia
1 Giugno 2024 22:30

Si sapeva da molto tempo,…ora qualcuno si è stancato e ha cominciato a parlare. Ricordiamo quante aziende hanno chiuso per le quote latte sostenute proprio da Coldiretti?

Angela De Cesare
Angela De Cesare
3 Giugno 2024 19:28

E’ una vergogna lo sfruttamento di questi poveri immigrati

ChristineI
ChristineI
9 Giugno 2024 15:34

Coldiretti si deve vergognare di giudicare il comportamento di altri paesi diffendendo il comportamento italiano che sfrutta al massimo emigrati clandestini o non,pagandole una miseria e facendoli vivere in condizioni inaccettabili!!!
Da che pulpito!!!???

8
0
Ci piacerebbe sapere che ne pensi, lascia un commento.x