Home / Archivio dei Tag: CIWF

Archivio dei Tag: CIWF

Uova da allevamento in gabbia addio: le aziende fanno progressi, ma c’è ancora poca chiarezza. Il Ciwf fa il punto della situazione

Woman holding raw eggs on wooden background

Sono tante le aziende del mondo della ristorazione, dell’industria alimentare e della distribuzione che hanno annunciato l’intenzione di eliminare le uova deposte da galline allevate in gabbia dalla loro catena di approvvigionamento. Ma quanti di questi impegni si concretizzano? A tenere traccia dei progressi delle aziende ci pensa ogni anno Compassion in world farming (Ciwf) Italia, che ha da poco …

Continua »

Oltre 1,6 milioni di firme per chiedere lo stop agli allevamenti in gabbia

Polli allevamento

La petizione europea per la protezione degli animali negli allevamenti, End the Cage Age, lanciata da Compassion in World Farming (CIWF), si è chiusa ieri, 11 settembre, alle 23,59. La coalizione europea, composta da più di 170 organizzazioni e promossa anche da Il Fatto Alimentare, ha raccolto più di un milione e mezzo di firme nell’arco di un anno. L’iniziativa …

Continua »

Benessere animale, solo un’etichetta sul metodo di allevamento può fermare le indicazioni ingannevoli per i consumatori. La petizione di Ciwf

Young lambs

Il benessere degli animali da cui provengono la carne, il latte e le uova in vendita nei supermercati non è mai stato così importante per i consumatori come in questi ultimi anni. Ma se per sapere da dove arrivano le uova è sufficiente leggere l’etichetta, non è così per carne e latticini. Per questo motivo, Compassion in World Farming Italia …

Continua »

Conad ed Eurospin: stop alle uova da galline in gabbia. Le due catene di supermercati seguono l’esempio di Coop, Auchan, Esselunga e Carrefour

Entro il 1° luglio 2019, i supermercati Conad elimineranno di propri scaffali tutte le uova prodotte da galline allevate in gabbia, di tutti i marchi. Lo ha annunciato il 19 novembre la cooperativa con un comunicato. A partire dall’inizio del 2018, Conad aveva iniziato a vendere solo uova con il proprio marchio provenienti solo da allevamenti a terra, all’aperto o …

Continua »

Stop agli animali in gabbia! Al via la petizione di iniziativa dei cittadini europei promossa da più di 100 associazioni

Stop agli allevamenti in gabbia! Questa la richiesta dell’Iniziativa dei cittadini europei lanciata oggi da più di 100 associazioni tra cui Ciwf. La petizione, battezzata “End the Cage age!”, dovrà raccogliere in un anno, un milione di firme provenienti da almeno sette stati membri. In Europa, circa 300 milioni di animali sono confinati in gabbie ogni anno: il 62% delle …

Continua »

Aia: i conigli crescono in gabbie sopraelevate, ma l’etichetta dice “allevati a terra”. Il Ministero è d’accordo ma i consumatori sono ingannati

Conigli allevati a terra

Se la lingua italiana non ha cambiato significato, la dicitura “allevato a terra” sull’etichetta di una confezione di carne di coniglio, dovrebbe indicare animali allevati al coperto con la possibilità di correre, saltare e muoversi su un terreno annesso. Una struttura di questo tipo si trova in Toscana nell’agriturismo Badiola  dove piccoli gruppi di animali sono alloggiati in capanni con …

Continua »

Parmigiano Reggiano e Grana Padano: il pascolo per le vacche è un miraggio. I consorzi: il livello di benessere è buono ma miglioreremo

Parmigiano Reggiano e Grana Padano sono eccellenze del made in Italy, eppure l’immagine di questi prodotti, legata alla genuinità e alla qualità, rischia di appannarsi a causa della scarsa attenzione per il benessere animale. Se la pubblicità ci rimanda un’immagine idilliaca di mucche al pascolo, infatti, per la maggior parte delle vacche italiane, il pascolo è un miraggio: a mettere …

Continua »

Uova da galline allevate in gabbia: il sistema è migliorato, ma rimangono ancora molte perplessità sul benessere animale

Eggs and spinach

Come vivono le galline che depongono le uova che mangiamo? Il problema si presenta periodicamente. A farlo riemergere è stato un servizio che denuncia i maltrattamenti subiti da polli e galline in alcuni allevamenti, che ha suscitato la reazione dei produttori di Unaitalia. L’associazione ha accusato chi ha realizzato il documentario di disegnare una situazione “non rappresentativa della realtà degli …

Continua »

Conad: stop alle uova provenienti da allevamenti in gabbia come fanno gli altri supermercati. CIWF Italia chiede di estendere il provvedimento

fresh eggs on tray at asian street market

Entro la fine dell’anno, i supermercati Conad è non venderanno più uova a proprio marchio provenienti da galline allevate in gabbia. In un comunicato, Conad spiega che “la decisione di limitare la vendita è motivata da ragioni etiche. Seppure in linea con le normative vigenti, gli allevamenti in gabbia non consentono alle galline la libertà di movimento necessaria a garantire …

Continua »

Fattorie Osella in campo per il benessere animale, prima in Italia ad applicare un programma di valutazione delle condizioni delle vacche da latte

mucche

Il benessere animale è un tema che interessa molto i consumatori e per questo motivo diverse aziende cominciano a impegnarsi per rispondere alle nuove sensibilità. Un segnale importante viene da Fattorie Osella, l’azienda piemontese produttrice della famosa Robiola che risulta essere la prima in Italia ad aver applicato un programma di valutazione del benessere animale nelle vacche da latte. Il …

Continua »

Dead Zone: dopo Farmageddon continua il viaggio attraverso le conseguenze ambientali dell’allevamento intensivo. Il safari virtuale tra le specie minacciate

Gli allevamenti industriali sono crudeli, ma anche pericolosi per l’ambiente e per la biodiversità. Si può riassumere così il messaggio lanciato da Dead Zone (Nutrimenti, 2017) il saggio che Philip Lymbery, direttore di Compassion in Word Farming, ha dedicato al rapporto tra allevamenti intensivi e disastri ambientali. In oltre 400 pagine, Lymbery racconta un viaggio dedicato alle “Zone morte”, le …

Continua »

Niente più uova da galline allevate in gabbia nei supermercati Carrefour. Consumatori e associazioni apprezzano, “molto preoccupati” i produttori

I consumatori sono sempre più attenti al benessere animale, e meno disposti ad accettare le uova provenienti da galline allevate in gabbia: quelle, per intendersi, che nel codice stampigliato sul guscio riportano come prima cifra il numero 3. Una scelta apprezzata dalle associazioni che promuovono il benessere animale, che però rischia di aprire un contenzioso tra la Grande Distribuzione, attenta …

Continua »

Basta gabbie per i conigli. Il Parlamento europeo dice sì alla dismissione graduale delle batterie, ma ci vorrà ancora del tempo (e una legge)

I conigli diranno addio alle gabbie. Ci vorrà ancora del tempo, ma il Parlamento europeo in seduta plenaria ha detto sì a una risoluzione che impegna l’Europa a mettere al bando i sistemi da allevamento in batteria dei conigli e a elaborare una regolamentazione specifica per la tutela di questi animali, fino ad ora colpevolmente ignorati. Ora la palla passa …

Continua »

Chi tutela le quaglie? Il CIWF denuncia disparità nella normativa sugli animali da reddito

Gli animali da reddito non sono tutti uguali: polli galline e maiali sono protetti da una direttiva europea che impone spazi minimi per le gabbie e strutture dedicate, mentre quaglie e conigli non hanno questo tipo di tutela. Proprio la condizione delle quaglie da allevamento è al centro di un’iniziativa dell’associazione Compassion in World Farming che ha prodotto una videoinchiesta …

Continua »

Pollo italiano senza antibiotici: è possibile? L’esempio virtuoso di un’azienda piemontese già premiata da CIWF per il benessere animale

Arriva anche in Italia il primo pollo allevato senza antibiotici. Viene dal Piemonte, e precisamente dalla cooperativa Agricola Valverde di Saluggia (Vercelli) che da qualche settimana ha messo sul mercato il pollo Gran Selezione, corredato di etichetta che precisa “allevato senza uso di antibiotici”. Si tratta di una dicitura autorizzata dal disciplinare Unaitalia e approvato dal Ministero delle Politiche Agricole. …

Continua »