Home / Archivio dei Tag: BENESSERE ANIMALE

Archivio dei Tag: BENESSERE ANIMALE

Stop alla strage dei pulcini maschi con l’editing genetico. La proposta di un’azienda israeliana

L’editing genetico fermerà la strage dei pulcini maschi? È la soluzione proposta da una start up israeliana, EggXYt, che ha sviluppato un metodo bastato sull’ormai celebre Crispr per individuare le uova che contengono embrioni maschili subito dopo la deposizione. Si tratta di un notevole vantaggio rispetto altre tecniche emerse negli ultimi anni che permettono di identificare il sesso solo dopo …

Continua »

Assoavi si impegna a fermare la strage di 25 milioni di pulcini maschi nati dalle galline ovaiole

Assoavi, l’associazione di categoria che rappresenta la maggioranza dei produttori di uova in Italia, si è impegnata a introdurre  la tecnologia dell’in-ovo sexing per individuare, a distanza di qualche giorno dall’incubazione, il sesso dell’embrione, evitando così la nascita di milioni di pulcini maschi e la loro eliminazione. Il problema riguarda i pulcini maschi nati dalle razze di galline ovaiole. Questi …

Continua »

Bovini al macello, criticità e possibili soluzioni secondo Efsa. Si conclude la rassegna di valutazioni sul benessere animale

allevamento bovini manzo iStock_000048833802_Small

Come previsto, l’Efsa ha reso noto il suo parere sul benessere dei bovini al momento della macellazione sulla base delle più recenti evidenze scientifiche. Un documento che, accanto alle precedenti pubblicazioni su pollame, conigli e suini, conclude la serie di valutazioni sulle condizioni degli animali in allevamento e al macello, effettuate con lo scopo di individuare criticità, la loro origine e …

Continua »

Macellazione rituale, nove europei su dieci contrari all’uccisione degli animali senza stordimento

carne macello

I cittadini europei sono contrari alla macellazione senza stordimento. Lo rivela un sondaggio realizzato su oltre 23 mila persone in 24 Paesi dell’Unione per conto dell’Eurogroup for Animals e con il sostegno dell’associazione Animal Equality, secondo cui nove partecipanti su dieci credono che dovrebbe essere obbligatorio rendere incoscienti gli animali prima dell’uccisione. In Europa, infatti, la normativa vigente stabilisce che tutti …

Continua »

Per il benessere animale si potrebbe fare di più nei programmi di sviluppo rurale. Ancora poco sfruttati gli strumenti disponibili

Il benessere animale è sempre più importante per un gran numero di consumatori. Così importante che dai primi anni Duemila è entrato a far parte della Politica di sviluppo rurale dell’Unione europea, mettendo l’uno accanto all’altro miglioramento delle condizioni degli animali da allevamento e sostegno al settore agricolo. Ma come spiega un report della Rete rurale nazionale, gli Stati membri avrebbero …

Continua »

Benessere animale, pesci e acquacoltura: il video dell’Istituto zooprofilattico delle Venezie

benessere animale pesci acquacoltura video

Con consumatori sempre più esigenti e consapevoli e una produzione in continuo aumento, il tema del benessere animale sta cominciando a farsi sentire anche in acquacoltura. Al momento, infatti, le disposizioni in materia sono limitate e mancano gli studi per stabilire linee guida per la valutazione del benessere dei pesci, come spiega un video realizzato dagli esperti dell’Istituto zooprofilattico sperimentale …

Continua »

Polli a crescita lenta e felici. La razza incide sul benessere animale più della densità di allevamento, secondo uno studio

Polli allevamento

Ogni settimana nella sola Europa vengono prodotti 142 milioni di polli. Da tempo ci si interroga su come migliorare le condizioni di allevamento, e ora uno dei primi studi mai condotti sul campo con metodo scientifico inizia a mettere alcuni punti fermi che, si spera, influenzeranno le programmazioni dei produttori nel prossimo futuro.  La ricerca, uscita su Scientific Reports, una …

Continua »

Astici e aragoste, l’appello dei veterinari britannici: stop all’uccisione in acqua bollente senza stordimento

Stordire le aragoste e gli astici prima di cucinarli ed evitare di metterli vivi in pentola, provocando una sofferenza che può durare anche 15 minuti. È quanto chiede la British Veterinary Association, che raduna 18 mila professionisti britannici e che invita i legislatori a varare una norma per obbligare tutti (i cuochi, ma anche i cittadini) a stordire i crostacei prima …

Continua »

Nuova etichetta sul metodo di allevamento: lettera aperta alla ministra Bellanova di Ciwf Italia, Greenpeace e Legambiente

Lo scorso maggio, Ciwf Italia e Legambiente, insieme a Rossella Muroni, deputata di Liberi e Uguali, hanno presentato una proposta di legge per introdurre nel nostro paese un’etichetta sul metodo di allevamento degli animali. Il testo dovrebbe indicare l’uso o meno di gabbie e riportare il  livello di benessere, ispirandosi al metodo utilizzato attualmente per le uova. A più di …

Continua »

Benessere animale, in Italia il 75% degli animali è ancora allevato nelle gabbie. Ma soluzioni alternative sono possibili

galline uova gabbia

Il nostro paese non è in buona posizione per quanto riguarda il benessere animale: dei 300 milioni di animali allevati in gabbia ogni anno in UE, oltre 45 milioni sono in Italia. È quanto emerge dai dati diffusi da End The Cage Age, l’iniziativa lanciata da 170 associazioni europee impegnate nella tutela del benessere animale: lo scorso anno oltre un milione …

Continua »

Pulcini maschi, fermiamo la strage. L’appello di Animal Equality: “Italia ancora molto indietro”

pulcini

“Fermiamo la strage dei pulcini maschi”. È l’appello dell’associazione animalista Animal Equality, che ha lanciato una nuova campagna per chiedere al governo italiano di appoggiare pubblicamente e promuovere l’introduzione di tecnologie – già esistenti – per evitare la soppressione sistematica dei pulcini maschi nati dalle galline ovaiole. Appello a cui ha aderito prontamente Coop, che nel 2019 aveva già avviato un …

Continua »

Benessere animale e dei lavoratori negli allevamenti e nei macelli. Il commento di Giovanni Ballarini

animali manzo vacca allevamento

Recenti notizie ci dicono che tra i focolai d’infezione da coronavirus vi sono anche i macelli e gli stabilimenti di lavorazioni delle carni, non perché siano coinvolti gli animali ma per le condizioni di lavoro. Un organismo indipendente quale è l’Efsa, da molto tempo, studiando il benessere animale, si occupa delle operazioni di lavoro nei macelli e in una dettagliata …

Continua »

Allevamenti lager? Visita virtuale all’interno di un capannone con migliaia di animali dove il benessere è la prima regola

Polli allevamento

Alcuni “filmati di denuncia” sugli allevamenti avicoli che passano in tv e online vengono presentati come il risultato di incursioni notturne rocambolesche. È altamente improbabile che le immagini siano state girate in allevamenti appartenenti a filiere di allevatori riconosciuti e registrati come tali. Il settore avicolo moderno è popolato da persone responsabili anche se la mela marcia si trova ovunque. …

Continua »

Come migliorare le condizioni dei suini al macello secondo Efsa: scarsa preparazione del personale sotto i riflettori

Group of pigs domestic animals at pig farm. suini maiali

Prosegue la pubblicazione, da parte dell’Efsa, dei rapporti sugli animali destinati al macello. Dopo quelli sul pollame e sui conigli, arriva ora quello sui suini, che contiene molti spunti di riflessione, perché quasi tutti i punti deboli si trovano nelle fasi precedenti la macellazione e  hanno un’unica origine, sulla quale sarebbe facile intervenire. Efsa focalizza l’attenzione sulla scarsa preparazione del personale, insieme …

Continua »

Benessere animale, un’etichetta sul metodo di allevamento: la proposta di legge presentata da Ciwf Italia, Legambiente e LeU

Group of pigs domestic animals at pig farm. suini maiali

Un’etichettatura nazionale e univoca sul metodo di allevamento degli animali. È la proposta di legge 2403 presentata il 25 maggio da Ciwf Italia e Legambiente insieme a Rossella Muroni, deputata di Liberi e Uguali. L’iniziativa nasce dall’esigenza di mettere ordine alle informazioni che si possono trovare sulle etichette di carne, latte e formaggi e che talvolta possono risultare fuorvianti per …

Continua »