Home / Archivio dei Tag: antitrust (pagina 4)

Archivio dei Tag: antitrust

Pandoro senza farina, panettone senza uvetta, senza canditi, senza zucchero. Stop allo snaturamento della ricetta tradizionale

Il pandoro Bauli senza glutine per i celiaci, apparso in qualche punto vendita nel mese di novembre è durato qualche settimane. Il prodotto  “non incontrava il giusto dei consumatori” e i molti commenti negativi hanno indotto il marketing sospendere la distribuzione e  a ritirare l’iniziativa). L’assurda idea di produrre un dolce tradizionale come il pandoro senza l’ingrediente principale (la farina …

Continua »

Tripadvisor non controlla le recensioni. Nello staff europeo solo 5 persone (una conosce l’Italiano). Il business mondiale rende oltre 800 milioni di dollari!

Vi proponiamo alcuni stralci della sentenza che l’Antitrust ha diramato ieri contro Tripadvisor accusata di ingannare i consumatori offrendo loro recensioni non veritiere. Dal documento emerge che la società ha fatturato a livello mondiale nel 2013 oltre  800 milioni di dollari e che i dipendenti in Europa sono solo 5 ( uno solo parla italiano). La sentenza evidenzia come i …

Continua »

Antitrust multa Tripadvisor: mezzo milione per l’assenza di procedure di controllo adeguate sulle false recensioni. Il nostro filmato esclusivo mostra un vero giornalista (Stefano Cernetic) che chiede denaro in cambio di recensioni.

L’Antitrust ha condannato Tripadvisor a pagare una multa di 500 mila euro per pratiche commerciali scorrette iniziate nel 2011 e tuttora in corso.  La segnalazione e la richiesta di intervento è stata portata avanti dall’Unione nazionale consumatori. Le accuse riguardano la  “diffusione di informazioni ingannevoli sulle fonti delle recensioni”, e l’adozione di  “strumenti e procedure di controllo inadeguati a contrastare …

Continua »

Cartello sul prezzo di salsicce e wurstel: in Germania multe per 338 milioni di euro. L’intesa illegale si è protratta per dieci anni

wurstel salsicce

L’Antitrust tedesca ha condannato 21 aziende e 33 persone al pagamento di sanzioni per un totale di 338 milioni di euro, per aver costituito un cartello finalizzato ad aumentare in modo coordinato il prezzo di salsicce e wurstel. L’intesa illegale – denominata “Atlantic Circle”, dal nome dell’Hotel Atlantic di Amburgo, dove avvenne il primo incontro tra i partecipanti – è …

Continua »

Patatine fritte: l’Antitrust dichiara guerra alle scritte ingannevoli come “cotte a mano”, “light” e agli ingredienti immaginari

L’Antitrust dichiara guerra alle patatine “artigianali”, “cotte a mano”, “light”, al “pollo” o con il “pomodoro” (quando questi poi non compaiono tra gli ingredienti). In seguito a una denuncia dell’Unione Nazionale Consumatori, l’autorità ha annunciato l’apertura di tre procedimenti a carico delle aziende produttrici di patatine Pata S.p.A., Ica Foods S.p.A. e Amica Chips S.p.A.   Dal 2011 ad oggi …

Continua »

Uliveto e Rocchetta: nuovo procedimento dell’Antitrust per pubblicità ingannevole. Bisogna dire stop alle acque della salute e ad anni di furberie

Oggi è arrivata la bella notizia: l’Antitrust ha avviato un nuovo procedimento contro Uliveto e Rocchetta che da anni utilizzano lo slogan ingannevole “Acque della salute” e affiancano la pubblicità ad associazioni di medici. Ci aspettiamo da questo nuovo procedimento una seconda censura e una multa molto più severa in grado di convincere la società Cogedi International (proprietaria dei marchi …

Continua »

Integratori per bambini: l’Antitrust multa con 110mila euro Humana per le diciture salutistiche. Il comunicato dell’agenzia Help Consumatori

L’agenzia Help Consumatori del MDC segnala che l’Antitrust ha inflitto una multa di 110mila euro all’azienda Humana Italia per aver pubblicizzato in modo scorretto diversi integratori alimentari. Si tratta di: Ditrevit Forte e Ditrevit Forte K50, Colecalcium, Difensil Junior e ChetoNex, prodotti adatti alla prima infanzia, vantandone gli effetti salutistici rispetto a malattie come il deficit di accrescimento osseo e …

Continua »

Antitrust avvia istruttoria su TripAdvisor: dubbi sulla legittimità delle recensioni anonime, sui reclami e sulla pubblicità a pagamento

 TripAdvisor Antitrust avvia istruttoria sul metodo seguito per le recensioni e su alcune metodologie per valutare ristoranti, alberghi e altre strutture turistiche. Oltre a ciò si chiedono  delucidazioni sul rapporto tra recensioni e pubblicità a pagamento.   La questione non è nuova,  altre volte sui giornali e sui siti internet sono scoppiate polemiche molto vivaci su questi temi, e  molte …

Continua »

Antitrust: Belen Rodriguez in un servizio fotografico su “Chi” compra biberon e latte in polvere in farmacia. È pubblicità occulta: 190 mila euro di multa per il settimanale e le aziende

La foto sul settimanale “Chi” di Belen Rodriguez che, dopo una lunga passeggiata al parco, compra in farmacia biberon e latte in polvere per il suo bambino, sono una forma di pubblicità occulta. Per questo motivo, l’Autorità garante della concorrenza e del mercato (Agcm),  in una sentenza del 29 gennaio 2014  ha condannato l’editore  Mondadori, l’azienda produttrice di biberon (Philips Avent) e quella …

Continua »

Antitrust censura Vanity Fair per i finti articoli su McDonad’s e Pepsi. Si tratta di pubblicità e bisogna scriverlo in modo chiaro

L’Antitrust censura Vanity Fair il settimanale edito da Condé Nast per avere pubblicizzato i marchi McDonald’s e Pepsi in maniera poco trasparente. Per la precisione si è trattato di due publiredazionali a pagamento, cioè finti articoli che decantano solo virtù e pregi delle aziende. In altre parole sono pubblicità. Per McDonald’s il servizio illustrava le colazioni che si possono ordinare …

Continua »

Uliveto e Rocchetta: gli auguri di Natale con l’inganno. Basta con le “acque della salute”, lo hanno detto Antitrust e Giurì

Gli auguri di Uliveto e Rocchetta pubblicati il 24 e il 29 dicembre sul Corriere della sera hanno un sapore che poco si abbina al clima natalizio. Si tratta di una pubblicità realizzata all’insegna dell’inganno e della scorrettezza. Il  messaggio ignora la recentissima sentenza dell’Antitrust (*) dove la società Co.ge.di International, proprietaria dei due marchi, viene condannata ad una multa di 100 mila euro …

Continua »

Pillole “miracolose”: stop alla pubblicità, chiusi una decina di siti e multa per oltre un milione. Smantellata la rete

asparagus lipo

L’antitrust ha dato un milione di euro a una rete di società che pubblicizzava e vendeva prodotti dalle proprietà inesistenti (dimagranti che avrebbero fatto perdere 7 chili in 7 giorni, pillole, cerotti e creme in grado di curare cancro e Alzheimer e di garantire la giovinezza). L’autorità ha così messo fine a questa truffa organizzata da sei operatori di svariate …

Continua »

Uliveto e Rocchetta la pubblicità è ingannevole, 130 mila euro di multa. Le “acque della salute” non esistono. Lo slogan già censurato nel 2004 e nel 2013

Finalmente la pubblicità dell’acqua minerale Uliveto e Rocchetta è stata censurata dall’Antitrust che ha  anche deciso una multa di 100 mila euro alla Co.ge.di International proprietaria del marchio. Altri 30  mila euro di multa sono stati assegnati alla Federazione Italiana Medici di Medicina Generale (FIMMG) che ha supportato con il logo i messaggi pubblicitari. Il messaggio  censurato è ha totalizzato 150 …

Continua »

Stop alle false indicazioni “senza zucchero” sulle etichette, l’Antitrust fa cambiare diciture a 11 aziende

Dopo le condanne nei mesi scorsi di Rigoni, Galbusera, Giuliani, Zuegg e Vis da parte dell’Antitrust per avere utilizzato in modo scorretto sulle etichette di alcuni prodotti la frase “senza zucchero”, pur essendo presenti sostanze edulcoranti, oggi è arrivato un  nuovo comunicato del Garante sullo stesso argomento. La notizia riguarda 11 aziende che hanno accettato l’invito dell’Autorità, formulato  il 30 …

Continua »

Fonzies: bloccata la pubblicità spazzatura del ragazzino che ha il pene più lungo. Ma su Facebook lo spot gira ancora!

Il Comitato di Controllo del Giurì di Autodisciplina Pubblicitaria ha bloccato lo spot di Fonzies dove  un ragazzino esclamava «Oggi due centimetri più lungo!» con una chiara allusione alle dimensioni del proprio pene. In seguito alla richiesta di censura inviata il 2 ottobre da Il Fatto Alimentare, l’organo del Giurì ha contattato l’azienda evidenziando gli aspetti critici della campagna, in …

Continua »