Home / Pubblicità & Bufale / Per Adriano Panzironi e le sue società multa di 476 mila euro dall’Antitrust per pubblicità occulta. Condannate anche 24 tv

Per Adriano Panzironi e le sue società multa di 476 mila euro dall’Antitrust per pubblicità occulta. Condannate anche 24 tv

L’Antitrust ha condannato Adriano Panzironi, la società Life 120 Italia S.r.l.s di cui è socio, e la società e Welcome Time Elevator S.r.l. di cui è amministratore, a una multa di 476 mila euro per pubblicità occulta. La vicenda riguarda  la vendita degli integratori alimentari “Life 120” attraverso il sito Internet Life120.it e la trasmissione televisiva “Il cerca salute”, diffusa sul territorio nazionale da 24 emittenti televisive locali (*).

Secondo l’Autorità il primo problema riguarda la diffusione di informazioni ingannevoli sulle caratteristiche degli integratori alimentari: Omega 3 Life, Vita Life C, Melaton in Complex, Multivitamineral, Radical Killer, Stress Killer, Orac Spice, Aminoday, Amoniday Extreme e Vitalife D venduti dalla società Life 120 Italia, presentati come idonei a determinare o favorire effetti benefici o curativi anche di gravi malattie, senza alcun fondamento scientifico. Per capire meglio basta dire che nella scheda di questi integratori come Melatonin Complex si vantavano proprietà miracolose come la capacità di diminuire “le possibilità d’infarto e di morte improvvisa, rafforzando anche il nostro sistema immunitario (inibendo il cortisolo), nonché di inibire la crescita delle cellule tumorali del cancro alla prostata,ai polmoni, all’utero ed alle mammelle”.

Panzironi integratori

Per l’integratore Omega 3, si vanta un effetto protettivo verso la malattia aterosclerotica e contro l’insorgenza di trombi, nonché la capacità di fluidificare il sangue e ridurre i trigliceridi ed il colesterolo, di contenere la glicemia, migliorando la risposta insulinica. Si pubblicizza l’integratore Melatonin Complex come capace di diminuire “le possibilità d’infarto e di morte improvvisa […], nonché di inibire la crescita delle cellule tumorali del cancro alla prostata, ai polmoni, all’utero ed alle mammelle”.
Per l’integratore Radical Killer, si asserisce che esso ha la proprietà di “ proteggere le cellule cerebrali da Parkinson e l’Alzheimer”, dimostrando” una grande efficacia nei confronti di molti tipi di tumori”. L’integratore Stress Killer viene descritto come efficace nel trattamento di numerose patologie grazie alla sua capacità di aumentare l’attività del sistema immunitario. Tutto ciò in palese violazione del Decreto Legislativo n. 169/2004, quando sostiene che la presentazione e la pubblicità non devono attribuire agli integratori alimentari proprietà terapeutiche né capacità di prevenzione o cura delle malattie umane.
Per questo motivo le affermazioni pubblicitarie riportate nelle schede dei singoli integratori “Life 120” e rese nel corso dello spot sono da ritenersi ingannevoli , anche perché  l’eccesso di enfasi utilizzato nella descrizione dei presunti effetti curativi e  il ricorso a vanti non autorizzati, determinano nei consumatori l’erroneo convincimento che l’assunzione degli integratori possa determinare e/o favorire effetti benefici e/o curativi in relazione anche a gravi patologie, in alcuni casi di natura cronica, che non hanno fondamento scientifico.
Panzironi il cerca salute
Dall’inchiesta dell’Antitrust emerge che la società di Panzironi Welcome Time Elevator (fatturato nel 2017 pari a oltre 5 milioni di euro) e in qualche caso anche la società Life 120 Italia ( fatturato 2017 oltre 2,7 milioni di euro) provvedevano ad acquistare spazi televisivi sulle emittenti  private della durata da 60 a 120 minuti per la messa in onda della trasmissione “Il cerca salute”. Oltre a ciò si provvedeva ad acquistare anche  gli spazi pubblicitari all’interno del programma (di durata totale variabile fino a 18 minuti) per i prodotti della Life 120. Questi programmi andavano in onda ogni giorno o più volte alla settimana in relazione al contratto siglato con le varie la tv. Le emittenti in questa operazione si limitano a trasmettere un programma televisivo che viene loro fornito. Non esiste quindi alcuna coproduzione tra l’emittente ed il soggetto che realizza e produce il format.

La seconda scorrettezza riguarda il modo poco trasparente di promuovere gli integratori nella trasmissione “Il cerca salute”. Il programma si presenta apparentemente con un contenuto informativo, ma in realtà occulta finalità promozionali. Lo scopo pubblicitario viene dissimulato dalla presenza del signor Adriano Panzironi, che argomenta sulla possibilità di prevenire e curare una ampia serie di patologie mediante uno stile di vita ed un regime alimentare che prevede un significativo uso di integratori alimentari, descritti in un libro, Vivere 120 anni, di cui il giornalista stesso è autore. La pubblicità occulta è particolarmente insidiosa, in quanto elude le naturali difese rappresentate dalle risorse critiche alle quali il pubblico è solito ricorrere dinanzi ad una comunicazione pubblicitaria palese. Il messaggio si presenta come   informazione neutrale e questo disorienta il pubblico aggirando i naturali meccanismi di difesa e reazione, determinando un falso convincimento idoneo a condizionarne le scelte economiche.

Per questa pratica scorretta l’Antitrust ha deciso nei confronti di  Life 120 Italia S.r.l.s, Welcome Time Elevator S.r.l. e di Adriano Panzironi, sanzioni per complessivi 476.000 euro, mentre le emittenti locali che hanno diffuso la trasmissione “Il Cerca Salute” dovranno pagare solo 5.000 euro.

Sui regimi dietetici proposti da Adriano Panzironi è intervenuta anche l’Associazione italiana di dietetica e nutrizione clinica chiedendo al Ministero della salute di  istituire di un’autorità di vigilanza che regoli e sanzioni il mercato delle diete propagandato attraverso i media e i social network.

Anche l’Ordine dei medici di Roma ha denunciato alla procura della Repubblica il giornalista Adriano Panzironi per abuso della professione medica.

 

(*) Note: Televisioni che hanno diffuso il programma  “Il  Cerca Salute”
  • Telemontegiove S.r.l.(Lazio TV LCN12)
  • Dodici S.r.l. (Teleducato ora Radio TV Parma S.r.l. 2)
  • Triveneta S.r.l. (TV7)
  • Telecolor S.p.A. (Telereporter)
  • Canale Marche S.r.l. (ETV Marche)
  • Rete 7 S.r.l. (ETV Emilia Romagnarete 7)
  • Telegenova
  • Production S.r.l. (Telegenova)
  • Lazio Intrattenimento Pubblicità S.r.l. (Lazio TV LCN 12, Gold TV LCN 17, Gold TV LCN 16 Molise)
  • Primantenna S.r.l. (Primantenna 14; Liguria 92; Lombardia 298)
  • Canale Italia S.r.l. (Serenissima; Canale Italia 11 Piemonte; Canale Italia 11Lazio)
  • Telesardegna S.r.l. (Telesardegna)
  • Rete Oro S.r.l. (Rete Oro)
  • Media One S.r.l. (Media One)
  • Teleuniverso S.r.l. (Teleuniverso)
  • Radio Telepordenone S.r.l. (Telepordenone)
  • Mediasix S.r.l. (TV6)
  • Mastermedia Club S.r.l. (Studio 100)
  • Centro Produzione Servizi S.r.l. (Supernova)
  • TEA S.r.l. Socio Unico (PiùEnne CH 17)
  • 7 Gold Communication S.r.l (7 Gold Emilia Romagna, 7 Gold Marche LCN13)
  • Medialeader S.r.l (Sesta rete)
  • R.V.M. S.r.l.; R.V.M. S.r.l. (Video Mediterraneo)
  • RTB S.r.l. (RTB Network)

© Riproduzione riservata

Ogni giorno oltre 40mila persone ci seguono.
Siamo indipendenti e liberi da logiche politiche e aziendali. Tutto ciò è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori che coprono il 20% delle spese

  Sara Rossi

Sara Rossi
giornalista redazione Il Fatto Alimentare

Guarda qui

pubblicita hamburger

Realtà o finzione? Tutti i segreti dei pubblicitari per rendere il cibo perfetto e irresistibile, nel video pubblicato da Il Salvagente

Troppo belli per essere veri, così appaiono i prodotti alimentari sui cartelloni pubblicitari e negli …

14 Commenti

  1. Potete anche spiegare come funziona il regime sanzionatorio ?
    Queste multe vengono pagate tali e quali o esiste anche qui un primo, secondo grado, appello, ecc … che alla fine possono ribaltare il giudizio ?

  2. Senza entrare nelle tesi dietetiche del Panzironi, di cui abbiamo già ampiamente discusso nei precedenti articoli, il metodo di vendita sponsorizzata dei suoi integratori Life 120 (proprietà salutistiche e sottintesa longevità a 120 anni), è stato palesemente spregiudicato ed era scontato che prima o poi sarebbe incappato nelle sanzioni dell’Antitrast.

    • Non è vero che per gl’integratori si sia sottintesa la longevità a 120 anni. A una più attenta informazione la longevità che starebbe a significare “vivere meglio”, sarebbe da attribuirsi allo stile (paleolitico) di alimentazione di cui gl’integratori sono solo un complemento ed una sana attività fisica. Proprietà salutistiche degli integratori e attività fisica sono universalmente riconosciuti. Grazie a Panzironi una più chiara e trasparente informazione sul mondo degli integratori. Inoltre nel suo libro per ogni integratore ne consiglia l’assunzione con il proprio medico.

    • Scusi Gio ma “life” significa “vita” e 120 sono gli anni da raggiungere con una sana alimentazione integrata appunto con i mix d’integratori in vendita e sanzionata per le proprietà salutistiche vantate.
      Se lei non ha compreso il messaggio esplicito del Panzironi, che promuove la dieta paleolitica abbinata all’assunzione dei suoi integratori, come un metodo per la longevità, come promesso nel suo testo di base “VIVERE 120 ANNI” e la linea “Life 120” che ha lo stesso richiamo di longevità, penso proprio che sia uno dei pochi buonafedisti che lo voglia assolvere.
      Ribadisco di non voler entrare nel merito degli insegnamenti del giornalista ricercatore, di cui abbiamo ampiamente discusso, ne della bontà delle sue ricette d’integrazione, ma il metodo di vendita è piuttosto spregiudicato e non consentito dalle norme di vendita sugli integratori non farmacologici.

  3. Senza entrare nelle tesi dietetiche, appunto, pensare che un ente come l’Antitrust possa condannare una società che vende integratori appellandosi al “mancato fondamento scientifico” mi sembra onestamente vergognoso. Cosa bisognerebbe dire allora delle pubblicità di qualsiasi prodotto alimentare? Non sono forse ingannevoli? Oppure le parole “cura” e “rimedio” sono le uniche che condannate perché vanno contro l’interesse di lobbies e case farmaceutiche? Tutta questa ambiguità mi sembra francamente di parte.

    • Nessuno vieta a nessuno, semplicemente se produci INTEGRATORI non possoi decantarne le proprieta’ mediche, se lo fai devi produrre MEDICINALI con tutte le autorizzazioni, prove, test, costi del caso.
      E poi … se io produco INTEGRATORI e sono ligio alla legge (giuste o sbagliate che siano, vanno rispettate, no ?) perche devo subire concorrenza sleale da chi produce INTEGRATORI e li spaccia per MEDICINALI … sono io che sono scemo o e’ lui che e’ furbo ?

    • Finalmente un commento sensato

    • Caro Oliviero, rileggi attentamente: “Per l’integratore Radical Killer, si asserisce che esso ha la proprietà di “ proteggere le cellule cerebrali da Parkinson e l’Alzheimer”, dimostrando” una grande efficacia nei confronti di molti tipi di tumori”. L’integratore Stress Killer viene descritto come efficace nel trattamento di numerose patologie grazie alla sua capacità di aumentare l’attività del sistema immunitario. Tutto ciò in palese violazione del Decreto Legislativo n. 169/2004, quando sostiene che la presentazione e la pubblicità non devono attribuire agli integratori alimentari proprietà terapeutiche né capacità di prevenzione o cura delle malattie umane.” Rileggi bene l’ultima frase. Caro Oliviero o sei Panzoroni sotto mentite spoglie, (e” una battuta) oppure hai letto l’articolo in modo sbrigativo.

    • Quando si parla di integratori bisogna stare attenti a come considerarli. Per fare un esempio, anche il Fortilase è considerato un integratore ma non è mica come mangiare una caramella. Ho avuto una esperienza personale di contatto con persone che seguivano la dieta o stile chiamatelo come volete Life 120 e posso dire che le persone che ho conosciuto vedono il resto del mondo come degli emeriti stupidi che si fanno imbottite di stupidaggini e che non hanno capito nulla sulla vita sana e sull’alimentazione. Ho visto un integralismo senza appello ma ripeto l’assunzione di integratori nella letteratura scientifica è sempre sottolineata come una soluzione temporanea e non può essere vista come sostituzione di una corretta alimentazione. Allora mi domando perchè tutti questi integratori se uno dice di mangiare sano. Poi… Sapete quanto costa il loro prodotto rispetto ad altri simili? Mediterei su questo….

  4. Fino a quando le multe rappresenteranno solo una piccola parte del profitto non serviranno assolutamente a nulla.

  5. Sono una consumatrice di alcuni integratori Life 120 insieme alla dieta relativa ed ho riscontrato notevoli miglioramenti e in taluni casi la risoluzione di talune patologie , che neppure il mio medico di famiglia mi aveva migliorato né tanto meno risolto. Le cognizioni ,su cui si basa lo stile di vita Life 120,hanno basi biologiche , che pure i medici ,durante i loro studi universitari , hanno imparato .Però , nel corso della loro professione , hanno dimenticato e per pigrizia non si sono riaggiornati .Poi ci sono le multinazionali che fanno il resto : c’è un giro di danaro impressionante ,cui ovviamente non vogliono rinunciare . Nessuno mi ha obbligato a comprare gli integratori “incriminati” : se l ‘ho fatto per taluni , pochissimi per la verità , è stato solo perché ne ho riscontrato il beneficio .E poi gli inegratori li vendono anche in farmacia !

  6. Salve volevo solamente informarvi che menomale goldtv è stata multata come tante altre per la trasmissione il cerca salute, infatti in questo momento 0910/2018 alle ore 18:13 stanno continuando a parlare di questo prodotto life 120 che fa miracoli. Maaaaaa come si fa stiamo in Italia è proprio vero che siamo dei pagliacci.

  7. questo personaggio è tutt’ora in onda su televisioni private come mai?

  8. Con lo stile di vita life 120 che seguo da un anno e mezzo, ho migliorato in modo notevole la mia salute. Prendo alcuni integratori che fino a qualche settimana fa acquistavo al supermercato. Vedo che la pubblicita’ degli integratori nel “cerca salute” non è per niente occulta. In ogni caso, si può provare solo con l’alimentazione e verificare se ci sono miglioramenti della salute. Sono sicuro di si per esperienza personale.