Home / Archivio dei Tag: allergeni non dichiarati

Archivio dei Tag: allergeni non dichiarati

Conad richiama confettura extra di amarene: presenza di solfiti non dichiarati in etichetta

conad richiamo confettura extra amarene

Conad ha richiamato un lotto di confettura extra di amarene a proprio marchio per la presenza di solfiti non dichiarati in etichetta. Il prodotto interessato è venduto in vasetti da 320 grammi con il numero di lotto N19002133 e il termine minimo di condervazione 21/03/2021 (codice EAN: 8003170059733). La confettura richiamata è stata prodotta per Conad nello stabilimento dell’azienda Menz & Gasser …

Continua »

Solfiti non dichiarati: polpi congelati Genepesca richiamati dai supermercati Auchan

polpi indopacifici congelati genepesca auchan richiamo solfiti

Auchan ha diffuso l’avviso di richiamo di un lotto di polpi indopacifici eviscerati e congelati a marchio Genepesca per la presenza di solfiti non dichiarati in etichetta. Il prodotto interessato è venduto in confezioni sottovuoto da 500 grammi con il numero di lotto L9108CG e la scadenza 31/07/2020. I polpi richiamati sono stati prodotti da  Vis Industrie Alimentari Spa, nello …

Continua »

Richiamate dragées all’arancia candita dei marchi T’A Milano e Despar Teatro Italia per presenza di anidride solforosa non dichiarata

dragees scroza d'aracia cioccolato fondente t'a milano despar

Aggiornamento del 12 luglio 2019: il ministero della Salute ha diffuso il richiamo di altri sette lotti di dragées all’arancia candita, sempre per la possibile presenza di tracce di anidride solforosa non dichiarata in etichetta. Questa volta il prodotto interessato è venduto con il marchio Cioccolatitaliani e i seguenti numeri di lotto: A1800133 con Tmc 04/10/2019 A1800153 con Tmc 15/11/2019 A1800156 …

Continua »

Lidl richiama gelatino alla stracciatella di nocciole Italiamo per allergeni non dichiarati in etichetta: trovate tracce di mandorle

richiamo lidl gelato allergeni non dichiarati

Lidl ha pubblicato l’avviso di richiamo di un lotto di gelatino alla stracciatella di nocciole a marchio Italiamo per la presenza di tracce di mandorle non segnalate in etichetta. Il prodotto interessato è venduto in confezioni da 80 grammi con la data di scadenza 16/05/2021 (EAN 20848583). Il gelato richiamato è stato prodotto per Lidl nello stabilimento dell’azienda Tonitto 1939 …

Continua »

Bombardino Psenner richiamato per presenza di latte non dichiarato in etichetta: rischio per gli allergici

Il ministero della Salute ha diffuso l’avviso di richiamo di un lotto del liquore all’uovo Bombardino a marchio Psenner per la presenza dell’allergene latte non dichiarato in etichetta, a causa di un errore di confezionamento. Il prodotto coinvolto è distribuito in bottiglie da 0,7 litri riconoscibili dal numero di lotto L18325. Il Bombardino richiamato è stato prodotto dalla Distilleria L. …

Continua »

Bauer richiama brodo granulare e dado ai funghi porcini per un allergene non dichiarato: trovate tracce di beta-lattoglobuline

dado brodo granulare funghi porcini bauer

Bauer ha richiamato un lotto di brodo granulare istantaneo e di dado da brodo ai funghi porcini per la presenza di tracce di un allergene non segnalato in etichetta, le beta-lattoglobuline (latte). L’avviso di richiamo è stato pubblicato sul portale del ministero della Salute dedicato agli avvisi di sicurezza alimentare ed è stato diffuso anche dai supermercati Auchan, Gros Cidac e Simply. I prodotti …

Continua »

Nuovo richiamo per le nuvole di drago ai gamberi: interessati tutti i lotti e le scadenze. Allergeni non dichiarati ed etichetta italiana assente

nuvole di drago gamberi allergeni etichetta richiamo cina

Aggiornamento del 6 maggio 2019: il ministero della Salute ha revocato il richiamo delle nuvole di drago in seguito al ritiro della notifica Rasff originale (2019.1081 – #388246). Dopo l’avviso di fine marzo, il ministero della Salute ha diffuso un nuovo richiamo per le nuvole di drago a marchio Dalian New Century Huihong Trading, provenienti dalla Cina, per la sospetta presenza dell’allergene …

Continua »

Richiamate scaloppine di tonno a pinne gialle Noriberica Frozen Food per istamina e polpette di pesce e seppia Yuchi per allergeni non dichiarati

scaloppine tonno noriberica richiamo istamina

Il ministero della Salute ha diffuso il richiamo di un lotto di scaloppine di tonno a pinne gialle surgelate a marchio Noriberica Frozen Food per la presenza di istamina oltre il limite consentito. Il prodotto interessato è distribuito in confezioni da 250 grammi con il numero di lotto P-19-039-18 e la data di scadenza 31/08/2020. Le scaloppine di tonno richiamate …

Continua »

Nuvole di drago ai gamberi dalla Cina richiamate per allergeni non dichiarati. Manca anche l’etichettatura in italiano

nuvole di drago gamberi allergeni etichetta richiamo cina

Aggiornamento del 6 maggio 2019: il ministero della Salute ha revocato il richiamo delle nuvole di drago in seguito al ritiro della notifica Rasff originale (2019.1081 – #388246). Aggiornamento del 16 aprile 2019: il ministero della Salute ha diffuso il richiamo di tutti i lotti e tutte le scadenze delle nuvole di drago Dalian New Century Huihong Trading per la …

Continua »

Salsa tzatziki Zorbas richiamata per allergeni non dichiarati: usata per errore l’etichetta di un altro prodotto. Coinvolti diversi supermercati

salsa zatziki zorbas

Esselunga ha diffuso il richiamo di un lotto di salsa tzatziki Zorbas perché sul retro della confezione è presente per errore l’etichetta del prodotto “hummus” e, di conseguenza, non è segnalata la presenza degli allergeni latte, uova e frumento. Il prodotto interessato, una salsa tradizionale a base di yogurt greco, è venduto in vaschette da 200 grammi con il numero …

Continua »

Soia non dichiarata in etichetta: richiamata la farina di grano tenero tipo 00 Cuore Mediterraneo e Selex. Aggiornamento del 20/03: revocato il richiamo della farina Selex: la dicitura “può contenere tracce di soia” è conforme

farina grano tenero 00 cuore mediterraneo selex allergeni soia

Aggiornamento del 20/03/2019: il ministero della Salute ha revocato il richiamo della farina a marchio Selex perché “la dicitura può contenere tracce di soia è conforme”. Resta ancora valido il richiamo del prodotto a marchio Cuore Mediterraneo di Todis, che reca invece la dicitura “prodotto in uno stabilimento in cui si utilizza soia”. Il ministero della Salute ha pubblicato il richiamo …

Continua »

Richiamato maiale al barbecue Cha Siu a marchio Lucky Duck per sesamo non dichiarato in etichetta

Char Siu Pork - Chinese roasted pork loin.

Il ministero della Salute ha diffuso l’avviso di richiamo di un lotto di cha siu a marchio Lucky Duck per la presenza dell’allergene sesamo non dichiarato in etichetta. Il cha siu è un piatto tipico della cucina cinese cantonese a base di carne di maiale marinata con spezie e aromi e poi arrostita al barbecue. Il prodotto interessato dal richiamo …

Continua »

Dolce di Natale vegano al cioccolato Despar Veggie richiamato per possibile presenza di tracce di latte. Rischio per allergici e intolleranti

Despar Veggie dolce Natale richiamo

Aggiornamento del 02/01/2019: il Ministero della salute informa che è stato richiamato anche il lotto di docle di Natale vegano Despar Veggie numero 8284 con termine minimo di conservazione 30/04/2019, sempre per la possibile presenza di tracce di latte e di proteine del latte non dichiarate in etichetta. Il Ministero della salute ha diffuso il richiamo di un lotto di dolce …

Continua »

Lidl richiama tarallini al grano saraceno e bruschette gusto speck e pepe The Italian Gringo per senape non dichiarata in etichetta

lidl richiamo tarallini bruschette senape

La catena di discount Lidl ha richiamato di diversi lotti di tarallini al grano saraceno “Gli Speroni” e di bruschette al gusto speck e pepe “Lo Spuntino del Mandriano” a marchio The Italian Gringo per la presenza di tracce di proteine della senape, allergene non dichiarato in etichetta. Per quanto riguarda il richiamo dei tarallini “Gli Speroni” (EAN 20822705), sono …

Continua »

Due morti per shock anafilattico, Pret a Manger sotto accusa: allergeni non dichiarati sui prodotti preincartati in vendita

pret a manger esterno

Pret a Manger è al centro delle polemiche nel Regno Unito per la seconda morte per shock anafilattico in due anni causata dalla presenza di allergeni non segnalati negli alimenti venduti dalla catena di fast food salutare nei suoi locali. L’ultimo caso, risalente al dicembre 2017, è emerso solo pochi giorni fa, dopo che l’azienda si è impegnata a dichiarare …

Continua »